Rondine

16 aprile 2018 ore 22:15 segnala
L'attesa è dolce profumo di petali, tepore del timido Sole, smeraldina prepotenza di giovani foglie, lucentezza di felini manti, ogni fremito, ogni respiro di Madre Terra.
Ti penso viaggiatrice temeraria, immagino il tuo migrare d'istinto, di sopravvivenza, di fatica, di gioia, di pace. Intreccio di passione, sofferenza e forza, stupore ed armonia come l'infinito volo di chiunque ti cerchi dove il tramonto scivola nella fantasia. Come le lacrime che, quando partisti, velarono occhi di pece e nera pelle di bimbo, fratello della tenera gazzella, suddito del re leone. Come ogni spontaneo sorriso ebbro di bellezza, allegria, consapevolezza, affetto... e ogni inguaribile ferita figlia della crudeltà, dell'intolleranza, della solitudine, ali sanguinanti di chi non può volare. Come l'orrore della guerra nell'innocente sguardo dell'infanzia dilaniata... del sacrificio delle donne ostaggi di vesti cucite col filo della sopraffazione... dei silenzi, delle urla, delle suppliche di ogni vita prigioniera, umiliata, torturata, uccisa dall'indifferenza... del tormento di gambe, mani e coscienze legate, mai rassegnate alla malattia.
Improvvisi garriti scuotono la primavera che una volta ancora vedrà piccoli becchi spalancati sfamati d'amore. Canti e danzi sopra i miei pensieri, sfiori nuvole, stille di pioggia e veli di salsedine, particelle di desiderio e paura. Mi doni una piuma, nel pugno custodisco soffice leggero zaffiro, nel tuo petto, rapidi battiti di un nobile immenso cuore scandiscono preziosi attimi di una nuova stagione.
09b59b91-e44a-42f2-9055-8595cf03b949
L'attesa è dolce profumo di petali, tepore del timido Sole, smeraldina prepotenza di giovani foglie, lucentezza di felini manti, ogni fremito, ogni respiro di Madre Terra. Ti penso viaggiatrice temeraria, immagino il tuo migrare d'istinto, di sopravvivenza, di fatica, di gioia, di pace. Intreccio...
Post
16/04/2018 22:15:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    23

Commenti

  1. CavaliereArcano 16 aprile 2018 ore 22:30
    Quest'anno

    Quest'anno la partenza delle rondini
    mi stringerà per un pensiero il cuore.
    Poi stornelli faranno alto clamore
    sugli alberi al ritrovo del viale
    XX settembre. Poi al lungo male
    dell'inverno compagni avrò qui solo
    quel pensiero, e sui tetti il bruno passero.
    Alla mia solitudine le rondini
    mancheranno, e ai miei dì tardi l'amore.

    Umberto Saba

    Lupacchiotta... :rosa
  2. ombra.dargento 16 aprile 2018 ore 22:35
    in viale non vanno più da una vita, troppo traffico, troppa gente, troppo smog... si fermano fuori città, vederle, ascoltarle è un privilegio, un dono.

    grazie orsetto :rosa
  3. Alisia4ever 20 aprile 2018 ore 21:17
    da piccola pensavo che questi meravigliosi cuori piumati annunciassero il ritorno di persone care oltre che la primavera. la bambina che è in me ancora ci spera
  4. ombra.dargento 20 aprile 2018 ore 21:30
    allora... speriamo insieme.

    Aly cara... :rosa
  5. Epi.centro 10 maggio 2018 ore 12:25
    che dire.... incanto :rosa

    Semper Fidelis
  6. ombra.dargento 10 maggio 2018 ore 19:20
    anche ritrovarti qui! :)

    grazie caro Skip :rosa
  7. Moscan.sx 01 giugno 2018 ore 02:04
    quanto mi batte il cuore quando scrivi...
  8. ombra.dargento 04 giugno 2018 ore 22:37
    forse significa che sono capace di trasmettere un po' delle mie emozioni... ci tengo tanto, ci tiene chiunque scriva... così semplice, così difficile.

    grazie di cuore Moscan :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.