Le parole rubate

31 gennaio 2018 ore 16:49 segnala


Non lasciare che le parole di altri siano per te schermo e specchio del tuo dolore. Usa solo quelle tue di parole, quelle che hai sentito penetrarti il cuore, quel giorno che hai urlato quel tuo "ora basta". Non usarne di rubate perché tu vivi d'emozione. Usa quella stilografica come un punteruolo, per incidere il tuo passato sulla carne, come hai fatto con quel tatuaggio al quale mai rinunceresti, quello che ti ricorda la scelta e la promessa, l'illusione e la sconfitta, quello che ti riporta al no, pronunciato a denti stretti, fiera della forza delle tue lacrime color sangue.

Non usare parole di altri per descrivere il tuo passato perché solo tu puoi descrivere l'emozione di quei momenti. Non rubare l'emozione, copiando passaggi di vita che non saranno mai tuoi e che descrivono forse nemmeno il vissuto di altri. E raccontami di te, del tuo dolore, di quello che ti fa sorridere, del tuo mondo , ma senza usare parole prestate. Illuminami dei tuoi errori grammaticali, rendili vivi, pulsanti e colorati. Accendimi con la penna che segna di rosso quel malandrino accento fatto erroneamente apostrofo. Seducimi con la tua semantica spesso rivolta alle stelle, che mi fa oscillare e poi cadere sin giù verso il vero paradiso. Fammi sorridere dei tuoi sorrisi e piangere delle tue lacrime. Fammi respirare quel tuo respiro e percepire quei tuo modo di vedermi fantasma dentro il tuo sguardo, mentre cerchi inutilmente di trovarmi tra la gente che incontri.

Usa la tua emozione, così come useresti la mia. Fammi entrare nel tuo mondo in fretta, come se non ci fosse più tempo per ripensare al passato.

Ed io per te prometto che userò quel che resta del mio cuore, riposto dentro la cassaforte dalla serratura arrugginita dei momenti preziosi, quella che ho ti rivelato di aver aperto solo per le grandi occasioni. Fallo per me e fallo per te, perché questo nostro parlare, sarà l'unica grande occasione che ci resta per essere davvero quel grande NOI che desideri.
0aee8d50-3803-47ec-ae56-3629957ce9e5
« immagine » Non lasciare che le parole di altri siano per te schermo e specchio del tuo dolore. Usa solo quelle tue di parole, quelle che hai sentito penetrarti il cuore, quel giorno che hai urlato quel tuo "ora basta". Non usarne di rubate perché tu vivi d'emozione. Usa quella stilografica come...
Post
31/01/2018 16:49:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. OpzioneA 01 febbraio 2018 ore 16:41
    La verità è che quel post è stato rimosso. Io non l'avrei rimosso poiché non era affatto offensivo. Le cose che scrivo le scrivo di getto e ritrovarne copia mi riesce difficile, quindi prima di rimuovere sarebbe cosa bella che l'interessato ne venisse informato. Ne terrò presente senza farmi illusioni. Ho saputo che un tempo qui venivano rimosse anche le immagini della majaa desnuda del Goya quindi..il livello dei moderatori...mi fermo se no mi censurano anche questo!
  2. s.hela 11 febbraio 2018 ore 10:20
    Ottimo , ne hai fatto una
    splendida cornice che si
    presta a svariate .....
    interpretazioni .


    Buona Domenica
  3. OpzioneA 11 febbraio 2018 ore 23:24
    la comunicazione è bella....forse il dono più bello che è stato dato all'uomo.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.