Riflessioni di un alieno sulla mimosa

08 marzo 2018 ore 15:52 segnala


Stento ancora oggi, dopo il compimento dei miei primi mesi sul vostro pianeta, a comprendere perché voi esseri umani destiniate un giorno del vostro breve anno, al festeggiamento di colei che voi chiamate donna. Anche noi siamo divisi in genere maschile e femminile ma davvero non mi capacito di questa vostra necessità di festeggiare per un intero giorno qualcosa che dovrebbe essere vissuto, non solo festeggiato, durante tutto l’anno.

In questo giorno tutto è colorato di giallo e tra le dita voi stringete strane sfere posizionate su piccoli supporti che qualcuno chiama steli. Da me interrogato, durante il mio pellegrinaggio mattutino, un uomo dal sorriso inerte mi ha rivelato tra l’annoiato e il risentito, il nome di quello strano manufatto che voi chiamate mimosa.

Siate sinceri però, il suo profumo non è dei più singolari e preziosi, tra tutti le meraviglie che riempiono i vostri giardini e che voi chiamate fiori. Ci deve essere qualcosa di più che non una semplice scelta casuale che vi ha portato all'uso per un giorno di quel piccolo manufatto dal nome cosi strano. Nessuno dei festanti ha saputo però spiegarmi il perché di quel segno, limitandosi semplicemente chi a porgerlo e chi a riceverlo, a seconda del genere di appartenenza.

Forse, ma questa è solo una mia impropria valutazione da alieno, una vera ragione non c’è oppure può essere la causa di un maleficio lanciato mille anni or sono agli abitanti della terra, da parte di crudeli e svogliati demoni, che hanno limitato ad un solo giorno all'anno le parole rispetto, riconoscenza e amore per quel genere femminile che sul nostro pianeta è sempre rispettato, amato e ringraziato, per la sua illimitata pazienza nei confronti.

Comunque sia, io sono solo un piccolo e silente osservatore dei vostri usi e costumi, un curioso viandante che cerca di comprendere il perché in quel giorno tutto si colori di giallo mentre durante tutto il resto dell’anno il colore dominante diventi il rosso.
9e647875-223a-46b7-9851-7236fa4c60be
« immagine » Stento ancora oggi, dopo il compimento dei miei primi mesi sul vostro pianeta, a comprendere perché voi esseri umani destiniate un giorno del vostro breve anno, al festeggiamento di colei che voi chiamate donna. Anche noi siamo divisi in genere maschile e femminile ma davvero non mi ...
Post
08/03/2018 15:52:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. lemanielanima 08 marzo 2018 ore 15:58
    ... mi chiedo anche io perché giusto la mimosa ... forse perché in ogni granello giallo che preso a se non desterebbe alcuna meraviglia ... nell’iniseme rende l’idea della complessità chiamata donna? Boh
  2. OpzioneA 08 marzo 2018 ore 16:01
    Chissà a chi si può chiedere...chissà!?
  3. lemanielanima 08 marzo 2018 ore 16:02
    La mia ipotesi è così scriteriata ?
  4. OpzioneA 08 marzo 2018 ore 16:04
    no affatto, anzi. ma se è complicata la donna...l'uomo cosa può essere? se fossi ingegnere lo studierei. ma sono solo un piccolo e ignorante alieno.
  5. lemanielanima 08 marzo 2018 ore 16:05
    Credo sia questione di attivazioni neuronali diverse ma pur sempre sacrosante dei nostri due emisferi cerebrali ..
  6. OpzioneA 08 marzo 2018 ore 16:07
    appartenenti a costellazioni distanti. molto distanti.
  7. lemanielanima 08 marzo 2018 ore 16:08
    Già!
  8. OpzioneA 08 marzo 2018 ore 16:09
    effettivamente....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.