E ANCORA IL MARE

09 febbraio 2008 ore 09:03 segnala

E ANCORA IL MARE

Sogni strappati al volger della sera
e alfin ricordo langue...

Vedendo il sole ...
immagine di te...
e ancora...

il mare

IL POTERE DELLE PAROLE

02 febbraio 2008 ore 18:21 segnala

 

IL POTERE DELLE PAROLE
Quale enorme potere hanno le nostre parole.. Attraverso di esse l’uomo esce dall’animalità che naturalmente gli appartiene . E si distingue . Parole che raccontano, che consolano, che rallegrano. Coerenti, contradditorie, seriose o giocose.. Parole che informano, che ci tengono compagnia. Che feriscono, che si impongono, che violentano, che umiliano e sanno sbatterci a terra. Parole che emozionano, che ridanno un senso alla vita. Parole forti, vacue, volgari o sdolcinate. Parole dolci. Parole di donna, di uomo, di bimbo, di vecchio. Parole di forma e di sostanza. Di sillabe e di suoni. Anche di silenzi. Modi di dire e di pronunciare .. Enfasi, afonia, carisma… Potere. Che potere queste parole! Parole semplici e parole pompose. Inutili, vuote, imortanti, arroganti, noiose.. Sono il nostro grande potere. E chi le usa molto bene lo sa.. Come pure chi le usa troppo poco. Mezzo per attirare attenzione. Per esprimere il Sé Oppure l’Io Parole altisonanti: Ego che si ribella alla mediocrità del normale. Parole originali: Che vogliono la novità, l’eccesso, l’unicità, lo scandalo.. L’attenzione. Parole: Ego che dice : io parlo – io esisto Assenza di parole: Ego che dice: io non parlo , ma sono lo stesso. Parole che dividono, che uniscono. Quale enorme potere! E quanti giri di parole per dire poco o nulla. Per dire semplicemente: guardami, sentimi, io esisto. ….caso mai che a volte ce ne dovessimo dimenticare… Come siamo complicati !!!

Un Amico

26 gennaio 2008 ore 10:46 segnala

E il meglio di voi sia per l'amico vostro. Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena. Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte? Cercatelo sempre nelle ore di vita. Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto. E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell'amicizia. Poiché nella rugiada delle

piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora. :rosa

La Magia vive dentro di noi..

25 gennaio 2008 ore 08:35 segnala
La Magia vive dentro di noi La speranza e la fiducia sono le grandi ali della vita, senza di esse si rimane a terra. La strada verso il cielo è lunga ma se ci si crede ci si può arrivare. La vita si ascolta come si ascolta il mare da una conchiglia senti il suono magico

Sassi nelle scarpe e polvere sul cuore

23 gennaio 2008 ore 10:50 segnala
Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto. Inestimabile è inafferrabile la tua assenza che mi appartiene Siamo indivisibili siamo uguali e fragili e siamo così lontani Siamo gocce di un passato che non può più tornare Le parole sono stanche, ma so che tu mi ascolterai Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare. Come onde di notte sulla spiaggia.. Chiudo gli occhi per sentirti sempre così Ancora qui fra le mie braccia. Sassi nelle scarpe e polvere sul cuore, freddo nel sole,e non bastan le parole. Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore, adesso e per quando tornerà nel tempo, Non dimenticare quei baci uscendo di casa al mattino. Eppure... Non sono i soli baci, il ricordo o l'attesa del baci, che spingono avanti

Sogni

21 gennaio 2008 ore 07:34 segnala

volano immensi aquiloni che salgono al cielo......... brillano tutti i colori di un arcobaleno..........   nell'anima ho nascosto il mio segreto......... uno scrigno di lettere ........ e di sogni........   nelle lettere le mie parole.......... parole sussurrate dall'amore............   sogni volati via con gli aquiloni.......... legati uno ad uno con piccoli fiocchi di raso multicolori

Cosa mai sarà di noi...

18 gennaio 2008 ore 07:14 segnala

Cosa mai sarà di noi, sospesi nel tempo che ci è concesso di vivere insieme...
e divisi da una realtà che ci incatena.
Che sarà delle nostre mani che brancolano nella nebbia densa di questo futuro incerto
e che sarà dei nostri respiri, sospesi nell'aria fredda che ci circonda.
Che sarà del nostro inquieto tormento...
che sarà delle nostre anime in fermento,
che sarà delle tue pose irriverenti e della mia voglia tremenda...
dei tuoi spasmi profondi... e della follia che m'infondi.
Che mai sarà di noi quando ci saremo persi, che sarà del
nostro inferno caldo e dei desideri perversi. 
Che ne sarà delle parole scritte, dei momenti di quiete e delle bufere maledette...
quando il vento del nord spezza i legami più stretti...
rapisce le foglie in rosso di questo autunno infinito
e le abbandona per sempre nell'angolo opposto...
dove ogni palpito sembra sopito,
dove ognisperanza è un paradosso.
Non posso credere a quanto sia dura questa
condanna solo per aver stretto una mano nel vuoto mentre il mondo
intorno andava in sfacelo e l'agonia che ci unisce diventa veleno...
diventa un cappio intorno alla gola...
diventa un miraggio che ci consola, due corpi uniti uno sull'altro...
nessuno è più perfido e nessuno è più scaltro.
Che sarà di noi e dei nostri lamenti tra le lenzuola sudate e i sapori indecenti...
e tu che mi guardi sul letto a carponi,
la schiena incurvata e lo sguardo perso, il piacere che a
volte è così diverso e ti riempie la carne in modo violento, si
spinge più a fondo, sempre più dentro...
finché la tua voce si fa suadente, finché la voce si fa tremante
e come d'incanto chiudi le gambe e mi stringi forte in una morsa...
mi stringi forte e non mi lasci più andare...
e ti sento morire, ti sento pregare, ti sento
fuggire e poi ritornare nella trama infida di questo assurdo mare che
ci trascina contro corrente, ci ruba l'anima e la mostra alla gente
affinché capisca che non c'è storia che può esser strappata dalla
memoria, che possa svanire all'improvviso, che possa crescere
tanto... per poi sparire.Che sarà di noi fuori da quella stanza,
quando l'alchimia che ci unisce colma ogni distanza... quando mi
sfuggi perché il tempo è scaduto e io mi aggrappo col cuore a ciò che ho vissuto...
all'ultimo bacio dato di nascosto, dietro le auto nell'ombra...
dentro la notte amica... dentro l'ultimo respiro
che ti lascia addosso un senso di angoscia a più non posso...
un vuoto immenso che la vita non riempie... perché la vita a volte...
non ha proprio senso.Cosa mai sarà di noi sull'orlo della sconfitta,
io seduto di fronte e tu che mi guardi zitta...
mi divori con gli occhi e io ti vorrei sbranare...
senza patemi, senza dolore...
chissà....
quante volte ti avrò chiamata...
Amore, chissà quante volte tra
passato e presente.
Mi viene un sospetto...
e se invece fosse per sempre?

volano i sogni

16 gennaio 2008 ore 21:46 segnala
volano i sogni dove un passato porta a galla dolci carezze con le tinte forti di ciò che forse non è mai stato... corrono nei ricordi antiche carezze... dove la pelle d'ebano levigato è un rosso tappeto dove passeggiare... e nervosa la lingua gira in una bocca affamata di baci... fa male ...quel voler dare sempre tutto e rimanere senza nulla ...per se stessi!

Nostalgia

06 gennaio 2008 ore 17:26 segnala
dolci parole carezzano come miele nella ricerca d'una musa ...di occhi in cui perdere un sorriso, di una bocca dove ritrovare il gusto incantato ...dei baci, di un corpo dove seminare carzze per far crescere il piacere... pensieri che vagano in boschi di fate dove folletti giocano con i miei desideri... scorri miele di dolci parole ...corri fluido fino al mondo fatato d'un nuovo sogno da vivere.

Voglio regalarvi un fiore

04 gennaio 2008 ore 17:13 segnala

Voglio regalarvi un fiore I fiori sono una delle più belle espressioni della natura... Sono semplice ed armoniosa essenza di purezza, di forma e di colore. Sono i piccoli grandi compagni dei momenti importanti della nostra vita. Sono profumo di ricordi, di momenti indimenticabili, felici e a volte tristi ma che fanno parte della nostra vita. Un fiore regala gioia a chi lo riceve ma anche a chi lo dona. Un fiore appassisce ma non muore il ricordo di ciò che esso ha rappresentato. Ogni fiore è un messaggio ed è quindi importante conoscere questo patrimonio simbolico per donare il fiore giusto per ogni occasione o per dare forza all'espressione di un sentimento.