I fidanzatini di Ancona sono solo carnefici?

09 novembre 2015 ore 21:21 segnala

Oggi ho letto la storia dei fidanzatini di Ancona, ho letto i resoconti dei fatti, e mi sono posta delle domande. La prima sicuramente è questa, come mai un ragazzo di diciotto anni, si procura una pistola e si presenta a casa dei genitori della ragazza con questa, se era andato solo per chiarire la situazione che si era creata? La seconda come mai due ragazzini arrivano a commettere un gesto simile? Mi sono ricordata di Omar e Erika e da semplice donna della strada, vorrei provare a cercare delle risposte alle mie stesse domande.
Ora facendo riferimento solo hai fatti la cosa che risalta è il fatto che Antonio, il ragazzo diciottenne, si sia presentato a casa dei genitori della ragazza per voler chiarire, ma si era anche procurato una pistola. Ora la mia domanda è, ma se vai per parlare come mai porti una pistola? Probabilmente aveva già progettato di usarla, quindi c’è premeditazione nel suo gesto folle. Gesto folle che nasce da un amore malato nato fra i due ragazzi. Un amore malato che ha portato a isolarsi da ogni altro contesto, per cui uno viveva solo in funzione dell’altra. Ogni cosa che poteva ostacolare il loro volere stare insieme diventava il nemico, per cui i genitori erano i nemici da eliminare. Ora altra domanda, ma è mai possibile che Antonio non fosse in grado di capire il gesto che aveva deciso di compiere? Certo che lo sapeva, certo che era consapevole del gesto che stava compiendo, ma per lui e per lei che ne è comunque stata complice, la cosa più importante era eliminare ogni ostacolo senza pensare ad altro. Compiuto il gesto folle se ne sono andati insieme, hanno gettato la pistola, e sono andati alla stazione. Questi sono i fatti, i puri semplici fatti. Una donna è morta, un uomo è in coma irreversibile. Due famiglie sono state distrutte, ne valeva la pena?
Quando si entra in questo circolo vizioso dove non esiste più niente tranne che la propria ossessione, tutto il resto sparisce, non conta più nulla, solo la propria ossessione.
Si poteva evitare questa tragedia? Si poteva prevedere questa conclusione folle? Personalmente penso di si
Ho voluto mettere in evidenza questo fatto di cronaca per questi motivi, uno a cosa può portare un "amore malato", l'altra che non vi sono scusanti verso certi gesti come togliere una vita, la terza che essere genitori non è mai un compito facile.
Vedremo cosa accadrà ora, che la giustizia faccia il suo corso...............
c85896f2-5dfd-4edd-bbc6-d33e1a1e1328
« immagine » Oggi ho letto la storia dei fidanzatini di Ancona, ho letto i resoconti dei fatti, e mi sono posta delle domande. La prima sicuramente è questa, come mai un ragazzo di diciotto anni, si procura una pistola e si presenta a casa dei genitori della ragazza con questa, se era andato solo ...
Post
09/11/2015 21:21:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14

Commenti

  1. sciamedistelle 09 novembre 2015 ore 21:35
    ....difficile essere genitori ...in questo mondo che sembra una giungla...veramente un compito arduo...
  2. aurora.2013 10 novembre 2015 ore 00:22
    non ci riesco a trovare una spiegazione, mi domando solo dove siamo arrivati? non è un caso unico che i genitori vengono amazzati daipropri figli senza un motivo plausibile, io non lo so dove cercare la colpa, fatto è che viviamo troppo veloci, troppo stressati e troppo superficiale, e spesso ci manca il tempo per starci vicini, per capirci e per aiutarci
  3. LadyMestolo 10 novembre 2015 ore 00:49
    Rimango sempre senza parole,ma anche senza risposte di fronte a fatti come questo.
  4. antioco1 10 novembre 2015 ore 11:27
    se posso vado controcorrente credo che molta della colpa sia della educazione che i genitori hanno dato ha due ragazzi e non per questo li assolvo per la atrocità che hanno compiuto SAF Ale
  5. Evelin64 10 novembre 2015 ore 11:52
    Un delitto sicuramente efferato, cruento, assurdo..di quelli che ti lasciano senza parole ne' spiegazioni. Credo sia impossibile andare a ritroso per cercare eventuali campanelli d'allarme, poichè gli autori del gesto folle hanno una giovanissima età, non compatibile con percorsi tortuosi di sentimenti non corrisposti per esempio. Comunque sia, vi é da sottolineare la responsabilità del ragazzo, in quanto maggiorenne e capace di intendere e di volere, dovrebbe assumersela tutta....ma ahime', sappiamo sin da subito che faranno ricadere la colpa sulla ragazza, le addebiteranno anche la premeditazione, in modo che lui risulti vittima...cosi' nessuno andrà in carcere e le vittime di questo gesto folle saranno ricordati come dei genitori che hanno dato la luce a chi della loro vita ne ha fatto scempio !!
    Evelin
  6. patty1953 10 novembre 2015 ore 14:05
    @LadyMestolo " un gesto che va oltre la comprensione purtroppo, dove le vite di ragazzi cosi' giovani resteranno compromesse per sempre"
  7. patty1953 10 novembre 2015 ore 14:15
    @aurora2013 la spuegazione è difficile da trovare, gesti simili vanno oltre la comprensione. Le colpe probabilmente non vanno ricercate se non all'interno stesso della situazione e della vita che sta cambiando i nostri punti di riferimento che erano basati su determinati valori, il degrado di questi aggiunto a volte all'ignoranza porta a doverci confrontare con fatti ai quali non troviamo risposte.
  8. patty1953 10 novembre 2015 ore 14:32
    @sciamedistelle Sicuramente è un compito arduo, specie in questa giungla infestata da "fiere" che hanno divorato il commestibile di cui eravamo abituati a "nutrirci", trovare nutrimento commestibile è diventato quasi impossibile, da questo il compito arduo a cui spesso si trovano di fronte i genitori.
  9. patty1953 10 novembre 2015 ore 14:44
    @antioco L'andare contro corrente implica una difficoltà maggiore alla "navigazione", in quanto ci si può scontrare con altri naviganti che vanno in direzione opposta, per cui richiede una maggiore abilità nel manovrare il timore, e una conoscenza approfondita del fiume che si sta percorrendo, sapendo che ci si sta dirigendo verso la sorgente e non verso la foce, sbocco naturale del corso d'acqua. Spesso le sorgenti sono sotterranee e quindi irraggiungibili. Non sempre andare contro corrente quindi è utile, magari prendere un affluente potrebbe essere meglio.
  10. patty1953 10 novembre 2015 ore 14:56
    @Evelin64 Il ragazzo ha comprato la pistola con 86 proiettili pagandola 450 euro, questo fatto dovrà spiegarlo e giustificarlo, alla luce dell'uso che poi ne ha fatto, proprio in quanto in grado di intendere e volere. Il far ricadere la colpa sulla ragazza può essere la strategia che verrà seguita, ma rimane il fatto che la pistola l'ha comprata lui, che lui si è recato presso la casa dei genitori di lei, che lui ha esploso quei colpi di pistola, accanendosi particolarmente sul padre visto che ne ha esplosi ben 8 verso lui. Spero che la giustizia venga resa a quei genitori che sono vittime di questo gesto folle.
  11. alex1955 10 novembre 2015 ore 21:18
    a caldo:
    credo che molti giovani e meno giovani si trovino nell'incapacità di affrontare un qualunque ostacolo e lo risolvono con l'uso della violenza verso gli altri o verso se stessi.
    Credo che sia la mancanza di un percorso formativo credo in parte dovuto ai genitori educatori, al sociale e alla mancanza di vere difficoltà per sopravvivere.
    quindi come hai detto la vita diventa una ossessione.
  12. patty1953 10 novembre 2015 ore 21:27
    @alex1955 La violenza è per alcuni l'espressione dell'incapacità di trovare soluzioni ai problemi che la vita gli pone, è l'espressione di un emotivo poco evoluto, come quello di un bambino che non riesce a fare altro che esprimere la sua rabbia di fronte ad un divieto genitoriale. Come ogni altro percorso evolutivo e formativo la responsabilità è degli educatori. Una volta divenuti adulti e in grado di discernere il bene dal male, la responsabilità delle azioni compiute ricade su ciascuno, altrimenti tutto diventa scusabile e giustificabile.
  13. alex1955 10 novembre 2015 ore 21:29
    condivido ma questi nn sono adulti e credo che come molti nn lo sarebbero mai diventati
  14. patty1953 10 novembre 2015 ore 21:31
    @alex dipende cosa vogliamo dire con il termine adulto, per la legge un a persona di diciotto anni lo è e risponde del suo operato.
  15. io.alessandra 11 novembre 2015 ore 15:08
    Non parlerei di amore malato, ma di due ragazzini immaturi e forse e dico forse furviati dalle brutte compagnie e forse da ciò che ci arriva dai mass media.
  16. giusi.69 11 novembre 2015 ore 15:58
    Ciao a me dispiace x quei poveri genitori,
    che non hanno fatto nulla di male,
    solo mettere in guardia la loro figlia,verso
    quel ragazzo che non era adatto a lei,che
    societò malata,dove andremo a finire mah!
  17. patty1953 11 novembre 2015 ore 21:16
    @io.alessandra Se non lo si vuole definire amore malato sicuramente la si può definire ossessione morbosa, visto quello che è accaduto di fronte al divieto di frequentare la ragazza. C'è stata sicuramente premeditazione, progettazione e esecuzione visto che è stata acquistata una pistola, si è recato a casa della ragazza con la stessa e ha sparato. Sui perchè e i percome possiamo fare mille ipotesi ma i fatti rimangono questi. Una reazione esagerata di fronte ad un NO.
  18. 1.vagabondo 24 dicembre 2015 ore 21:04
  19. patty1953 24 dicembre 2015 ore 21:15
    @1.vagabondo Buon Natale a te vagabondio :-))
  20. 1.vagabondo 01 gennaio 2016 ore 18:02
    Tanti auguri di buon anno a te e famiglia :rosa
  21. patty1953 01 gennaio 2016 ore 18:06
    @1.vagabondo grazie altrettanto a te e ai tuoi cari
  22. highlanderII 06 gennaio 2016 ore 22:00


    Siamo "niente" alla fine.
    Siamo solo persone che vagano tra tante.
    Siamo quelli che per diventare migliori hanno bisogno di lacrime, dolori, delusioni, gioie, sorrisi, gente giusta, gente sbagliata, vittorie e anche sconfitte!
    dal web di Silvia Nelli


  23. patty1953 06 gennaio 2016 ore 22:11
    @highlanderII alla ricerca di me stesso, questo è il vero viggio che noi facciamo lungo tutto una vita.....sperando di arrivare alla meta :rosa
  24. NoctuaAthenes 10 gennaio 2016 ore 07:19
    ciao, purtroppo non sono molto informata sulla vicenda, dovrei documentarmi un po' prima di esprimere un'opinione, tuttavia lo sgomento che simili fatti infondono è profondo
  25. NoctuaAthenes 10 gennaio 2016 ore 19:24
    ti ho ricambiato la visita e il commento. io, a differenza tua, sono educata e saluto
  26. patty1953 10 gennaio 2016 ore 19:31
    @NoctuaAthenes certamente hai ragione, sono stata indelicata nei tuoi confronti, ma ho pensato che avresti compreso, come ho compreso io, che non avevamo fretta, sia l'una che l'altra, avendo atteso anch'io pazientemente la tua visita, che è stata senz'altro gradita. A rileggerci presto ciao. :rosa
  27. NoctuaAthenes 10 gennaio 2016 ore 19:35
    ti ringrazio e scusami se sono prevenuta ma qua capita spesso di essere gentili e di ricevere in cambio un trattamento poco carino lieta che non sia questo il caso, grazie a te e a presto :rosa
  28. NoctuaAthenes 10 gennaio 2016 ore 19:36
    tutto senza punteggiatura ma con il cell faccio fatica a scrivere :-)
  29. patty1953 10 gennaio 2016 ore 19:40
    @NoctuaAthenes almeno tu non scrivi una parola per un altra cosa che a me capita regolarmente avendo il cell la scrittura intelligente dicono loro. Per solidarietà manco io metto la punteggiatura :many :many :many :many
  30. NoctuaAthenes 10 gennaio 2016 ore 19:49
    Sei simpaticissima e gentile , a presto :rosa
  31. danilela 20 gennaio 2016 ore 15:47
    una cosa che mi sembra non sia venuta fuori e che io mi sono chiesta : ma è possibile che un 18enne (quindi ok maggiorenne) entri in una armeria, compri così una pistola e tanti proiettili? così ! senza segnalazione, controllo, non saprei cosa dovrebbe succedere ma NON si può mettere un'arma in mano a chiunque. Ho persino sostenuto che le forze dell'ordine dovrebbe avere controlli molto scrupolosi e frequenti (lo so che ci sono) sulle loro capacità psicofisiche visto che hanno le armi

    :duello
  32. patty1953 20 gennaio 2016 ore 15:51
    @danilela non l'ha comprata in un armeria da quello che hanno riportato i giornali. Cindivido con te che non si può mettere un arma in mano a chiunque. Ciao Dany grazie della visita
  33. danilela 20 gennaio 2016 ore 15:55
    @patty1953 - presumo sia stato anche illegalmente allora - DOBBIAMO assolutamente eliminare queste persone che vengono armi e controlli su chi li vende legalmente
    grazie a te ...ciao
  34. JealousGuy 25 novembre 2016 ore 18:28
    Felice di ritrovare te id il tuo blog cara Patty.
    Era sempre un piacere passare da te.
    Le vecchie abitudini non si perdono.

    Un caro saluto.

    Ombro :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.