Primavera

06 aprile 2012 ore 16:19 segnala
E’ che io in realtà mi trovo deliziosa. Il mio ego straborda e deborda di autostima. Mi trovo irresistibile.
Si è così, sono deliziosi tutti i particolari del mio carattere. E’ messi insieme che fan cagare. A volte mi dico che va bene così; che non ha senso essere liberi se non si può perseverare nei propri errori.
Che la vita è un romanzo nel quale i personaggi ignorano il finale scritto per loro dallo sceneggiatore. Ma poi sento che c’è qualcosa che stride dentro. Le parole esatte sono : “ se questo ti andasse bene, lo adotteresti tout court”.
E le parole vengono pronunciate dai singulti. Sento qualcosa che prende a pugni le pareti dello stomaco, sale per l’esofago.
Irrora di sangue le guance e si trasforma in rossore sulle orecchie. Diviene impulso elettrico del mio cervello. Ed esce lì, lì sulle labbra. Quando conquisti certe cose, non torni più indietro.
E, stando così le cose, non posso che cibarmi di bellezza. Non posso che cercare gli istanti che muoiono. Non posso che ingoiare i miei orgasmi soffusi, i miei rantoli soffocati, la mia vita che tarda ad arrivare. Stando così le cose, non posso che bramare un momento , ma solo per vederlo morire.
64284809-afc6-4a5a-b733-0f45e09d51be
E’ che io in realtà mi trovo deliziosa. Il mio ego straborda e deborda di autostima. Mi trovo irresistibile. Si è così, sono deliziosi tutti i particolari del mio carattere. E’ messi insieme che fan cagare. A volte mi dico che va bene così; che non ha senso essere liberi se non si può perseverare...
Post
06/04/2012 16:19:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Matt.44 06 aprile 2012 ore 16:41
    autocelebrazione simpatica e goliardica..ciao
  2. Nepilnigs 06 aprile 2012 ore 20:31
    Non so ballare niente
    Né un tango, né un valzer
    Non so ballare niente
    Mi dondolo in disparte
    La vita è una mossa
    Dimentico me stessa
    Sono la tua donna piena d'ombre
    Spingo la nave in rotta
    Sento una fitta al cuore
    Non ho paura voglio solo andare
    E dentro le tue mani
    Sono una luna piena
    Resto lassù a guardare la tua voglia che

    Piena in piena
    Prendimi stasera
    Sono in piena in piena
    Prendimi la testa fra le mani
    E tocca la paura vera
    La mia timidezza mi incatena

    Non so ballare il tango
    Non so ballare il valzer
    Non so ballare niente
    Mi dondolo in disparte
    In piedi contro il muro
    Guardo il mio futuro
    Perso in una marea d'ombre
    E dentro le tue mani
    Sono una luna piena
    Resto lassù a guardare la tua voglia che

    Piena in piena
    Prendimi stasera
    Sono in piena in piena
    Prendimi la testa fra le mani
    E tocca la paura vera
    La mia timidezza mi incatena.


    Questa canzone me l'hai fatta apprezzare tu. sta diventando la clonna sonora della mia vita.
  3. PeSSima.DiSpeTTosa76 07 aprile 2012 ore 12:38
    Nep..sono contenta che ti piaccia.E' davvero bellissima secondo me.Ed è la colonna sonora della vita di tante, come noi..Un abbraccio cara.
  4. Nepilnigs 07 aprile 2012 ore 13:15
    Un abbraccio a te.
  5. GARCON42 08 aprile 2012 ore 23:05
    ...la vita e' fatta di piccolissimi istanti di felicita' e tanta tanta tanta noia....ma forse il mondo ci vuole cosi....e ci lascia tutti a brancolar nel buio...
    ...e dopo mille o forse diecimila individui cosi lasciati ne prende uno a caso e gli dona un pizzico di felicita'...anzi forse anche 3 di pizzichi e poi ricomincia la conta degli sfigati...e cosi
    via per altri mille o forse diecimila di noi...
    pero' sai cosa ti dico in confidenza....
    io fra noia e sfiga ho trovato il tempo ed il modo di individuare quel poco che mi rende vivo... e me ne frego del destino....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.