Basta poco, che ci vuole...

12 agosto 2018 ore 22:37 segnala


Il cane va portato fuori a passeggiare, è un sacrosanto dovere dell'umanoide bipede ed un altrettanto sacrosanto diritto della creatura quadrupede...quindi collare, guinzaglio e via verso prati verdi, con l'implicita promessa di corse felici e spensierate, prima del tanto desiderato pasto serale...la serata non è caldissima e un fresco venticello rende la passeggiata gradevole per entrambi...ma come spesso accade, il cielo ti fa intuire di aver fatto una lievissima caz...ehm...cavolata ad uscire a quell'ora e si presenta nella sua versione più inquietante, ricordandoti che forse la prossima volta è meglio se leggi il meteo...
Con un gesto improvviso di saggezza e lungimiranza, chiamo l'essere cinofilo a me e mi avvio verso casa per evitare il disastro idrico, ma il tempo lo sa e siccome è un sadico (e anche maledettamente puntuale), decide che è ora di scaricarci addosso tutto quello che ha.
In pochi secondi la stradina sterrata si trasforma in un cammino di fango; attraverso le lenti degli occhiali ormai la visuale è azzerata e decido di toglierli godendomi così la pioggia di stravento direttamente nei bulbi oculari...e son soddisfazioni...il migliore amico dell'uomo che è con me, decide di revocare tale nomea e mi guarda come per dirmi "sei un deficiente, io con te non ci esco più" (e come dargli torto)
Ritornati sulla strada principale ci avviamo verso casa, ormai rassegnati al triste destino di naufraghi, consolati da alcune auto che passano e impietosamente ci schizzano con l'acqua delle pozzanghere.
L'ultima a passare però, dopo pochi metri rallenta e accosta...le passiamo accanto e un signore dai capelli bianchi come la neve abbassa il finestrino e in un piemontese quasi d'altri tempi mi chiede se ho bisogno di un "paracqua"... Mi viene da sorridere pensando a quanto ormai sarebbe inutile visto che sia io, sia il mio ex amico, siamo così zuppi da poter essere strizzati e considerando che con una pioggia così forte e col vento che la fa cadere in diagonale, non basterebbe un ombrellone da spiaggia per ripararsi...
Sorrido al gentile signore che prosegue per la sua strada salutandoci, quasi ad augurarci buona fortuna.
Ringraziando il cielo mancano pochi metri al cancello di casa e di regola sarei incaz...ehm...arrabbiato come un calciatore a cui hanno negato un rigore inesistente al 48° del secondo tempo, con la partita ferma sull'1 a 1, ma il gesto tanto inutile quanto gentile di quel signore, mi impedisce di scomodare i santi del paradiso e, anzi, mi fa affrontare le ultime bracciate verso casa con il sorriso sulle labbra (io sorridevo, l'essere scodinzolante era piuttosto contrariato)...
Arrivati a casa, dopo esserci rimessi in forma più o meno dignitosa, la creatura abbaiante ha avuto la meritata cena e io, con una certa soddisfazione, ho aggiunto un punto simpatia al genere umano o, forse, ho solo tolto un punto antipatia al genere disumano...dipende da che parte la si vuole guardare...

A volte basta così poco e non si riesce più a fare nemmeno quello...che peccato.

Buona serata
4104ef3b-3408-4491-84d2-dc724040645c
« immagine » Il cane va portato fuori a passeggiare, è un sacrosanto dovere dell'umanoide bipede ed un altrettanto sacrosanto diritto della creatura quadrupede...quindi collare, guinzaglio e via verso prati verdi, con l'implicita promessa di corse felici e spensierate, prima del tanto desiderato ...
Post
12/08/2018 22:37:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. Illumia1 13 agosto 2018 ore 14:18
    A me è successo poco tempo fa,ma col cavolo che si è fermato qualcuno:many quindi da parte mia i punti al genere umano sono aumentati:-)))
  2. Aluna.78 13 agosto 2018 ore 20:42
    Trovo tenerissima la foto.
    E, bellissimo, il racconto.
  3. Aria59 14 agosto 2018 ore 01:12
    Carina l'immagine che induci. Simpatica la conclusione. Propendo sulla versione "tolto un punto antipatia al genere disumano". Quella del bicchiere mezzo vuoto :-D

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.