Arresti Domiciliari

21 giugno 2010 ore 05:24 segnala

Ci son persone che le sparano grosse tipo quello che dice che è agli arresti domiciliari ma pero' va in giro mi chiedo come fa se sei agli arresti domiciliari devi stare dentro le quattro mura di casa e se esci fuori esci solo per motivi gravi ma sopratutto lo devi comunicare alla forza pubblica perche se ti trovano fuori ti mettono dentro in gattabuia ma se fosse solo questo non sarebbe nulla un'altro a detto che ha l'obbligo di firma ok ma allora perche se ne va via senza firmare ? Se salti anche solo una firma diventi automaticamente un evaso anzi te vengono a cercare immediatamente, un 'altro ivece e questa E' ANCORA PIU GROSSA era seduto tranquillamente a parlare ad un certo punto prende il cell e parla tutti si guardano stupiti ma non perche risponde ma perche nonb si e' sentito suonare voi direte il vibro seeeeee al termine della telefonata tutti gli chiesero ma come ai fatto a rispondere se non si e' sentito nessuna suoneria? Lui risponde ho il vibro Ma come vibro se il cell era fermo immobile non vibrava vien da pansare che lui lo sente mentalmente ha fatto una grande scoperta ma solo pui pero. Ecco a queste persone vorrei dire una cosa siete dei CACCIABALLE e poverella colei che ve ama e qui chiudo ne avrei molte altre da raccontare e vi assicuro morireste dalle risate per come si comportano .

Scritto e pensato solo da PiattolaBastarda ( vietata ongni duplicazione o copiatura o ve metto in castigo )

Amicizia

20 giugno 2010 ore 17:26 segnala

Non posso darti soluzioni per tutti i problemi della vita


 Non ho risposte per i tuoi dubbi o timori, però posso ascoltarli e dividerli con te

Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro Però quando serve starò vicino a te

 Non posso evitarti di precipitare, solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga

 e non cadi La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei

Però gioisco sinceramente quando ti vedo felice

 Non giudico le decisioni che prendi nella vita

Mi limito ad appoggiarti a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi

 Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti,

Però posso offrirti lo spazio necessario per crescere

Non posso evitare la tua sofferenza, quando qualche pena ti tocca il cuore

Però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo.

Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere

Solamente posso volerti come sei ed essere tua amico.

In questo giorno pensavo a qualcuno che mi fosse amico in quel momento sei apparso tu...

Non sei né sopra né sotto né in mezzo non sei né in testa né alla fine della lista

Non sei ne il numero 1 né il numero finale e tanto meno ho la pretesa

di essere il 1° il 2° o il 3° della tua lista

Basta che mi vuoi come amico

NON SONO GRAN COSA,

PERO’ SONO TUTTO QUELLO CHE POSSO ESSERE


(Jorges Luis Borges)

Stringimi la mano e saremo amici...

25 maggio 2010 ore 07:14 segnala
Se potessi fermare il tempo lo farei per te amica mia perchè i tuoi momenti più belli regalassero ai tuoi giorni una gioia sempre viva.

Se potessi prendere un arcobaleno Lo farei proprio per te. E condividerei con te la sua bellezza, nei giorni in cui tu fossi malinconica.

Se potessi costruire una montagna, potresti considerarla di tua piena proprietà; un posto dove trovare serenità, un posto dove stare da soli e condividere i sorrisi e le lacrime della vita.

Se potessi prendere i tuoi problemi, li lancerei nel mare e farei in modo che si sciogliessero come il sale. Ma sto trovando che tutte queste cose sono impossibili per me.

Non posso fermare il tempo, costruire una montagna, o prendere un arcobaleno luminoso.

Ma lasciami essere ciò che so essere di più semplicemente un amico.

Mary

09 maggio 2010 ore 09:34 segnala
Mary...è andata via l'hanno vista piangere correva nel buio di una
ferrovia notti di sirene in quella periferia si dice che di tutti noi
ha n po' nostalgia ma lei se ne è andata Mary....
Si sente sola Mary ora ha paura Mary l'ho vista piangere poi chidere
una risposta al cielo Mary e ora il suo sguardo non mente ha gli occhi
di chi nasconde alla gente gli abusi osceni del padre ma non vuol
parlarne Mary e cela i suoi dolori in un foglio del diario che ora ha
tra le manie guardando vecchie foto chiede aiuto ad una preghiera sui
polsi i segni di quegli anni chiusi in una galera la madre che sa tutto
e resta zitta ora il suo volto porta i segni di una nuova sconfitta e
l'ho vista girar per la città senza una meta dentro lo zaino i ricordi
che le han sporcato la vita tradita da chi l'ha messa al Mondo e in
secondo il suo corpo i segni di un padre che per Mary adesso è morto è
stanca Mary non ha più lacrime ed ora chiede al destino un sorriso
chiuso in un sogno la sera ma....
dicono che Mary se n'è andata via l'hanno vista piangere correva nel
buio di una ferrovia sanno che scappava notti di sirene in quella
periferia non bastava correre si dice che di noi tutti abbia un po'
nostalgia ma lei se n'è andata MARY CHE CAMMINA SU SENTIERI PIù SCURI
STAI CERCANDO SORRISI SINCERI OLTRE I MURI DI QUESTA CITTà OH MARY
CAMMINANDO SU SENTIERI PIù SCURI SUL DIARIO SEGRETO SCRIVEVI "quella
bestia non è mio papà" ora ripenso a quando mi parlavi in lacrime
dicevi questa vita non la cambio ma ci sto provando sto pregando ma
sembra inutile e abbracciandomi dicesti tornerò....
hey guarda c'è Mary è tornata in stazione sai stringe la mano a due
persone il suo bel viso ha cambiato espressione senza più gocce di
dolore ora la bacia il sole bacia il suo uomo e la bimba nata dal suo
vero amore con quel suo sorriso che da senso a tutto il resto protetto
da un mondo sporco che ha scoperto troppo presto ha un'anima ferita
un'innocenza rubata sa che è la vita non una fiaba ma ora Mary è
tornata una fata
cammina lenta ma sembra che sia contenta, attenta
una sfida eterna aspetta ma non la spaventa
era altrove e suo padre ora ha smesso di vivere Mary
fissa la sua lapide versare lacrime è impossibile
Si chiedono ma è Mary quella in fondo alla via??è riuscita a crescere
tornata con il giorno in quella ferrovia fresca di rugiada parla di sè
Mary senza nostalgia stanca ormai di piangere lei sa quanto dura questa
vita sia ma lei l'ha cambiata Mary camminando su sentieri più scuri hai
trovato sorrisi sinceri oltre i muri di questa città oh Mary camminavi
su sentieri più scuri sul diario segreto scrivevi quella bestia non è
mio papà...
11580365
Mary...è andata via l'hanno vista piangere correva nel buio di una ferrovia notti di sirene in quella periferia si dice che di tutti noi ha n po' nostalgia ma lei se ne è andata Mary.... Si sente...
Post
09/05/2010 09:34:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Rinata

05 maggio 2010 ore 15:29 segnala
Piattola e' rinata per la gioia di tutti voi ahahahhahahahahahahahahahahhahahahaha

Schiacciato

06 aprile 2010 ore 09:01 segnala
PiattolaBastarda e' morta non esiste piu perlomeno qui nella chat troppe minacce ho ricevuto e son stanca il nik rimane non lo cancello ma solo non lo uso piu' adesso ne uso un'altro che pero non dico l'ho detto solo a chi me fido e' stato bello avere questo nik ho potuto vedere gente sotto il loro vero aspetto donne che non sono come le dipingono gli utenti che non sanno ho ricevuto delle confidenze da parte di donne e state pur certe che non le diro le tengo con me ho ricevuto pure degli attacchi dai sooliti nik rompiballe ma con loro il piu delle volte mi son divertito a vederli incazzarsi :-)) in tutto questo e' stato bello ma come di solito si dice il bello finisce e per me è finito adesso ricomincio una nuova vita da nik ( sarebbe bello nella vita vera azzerare tutto e ricominciare) a tutti voi vi mando un bacio e attenti la piattola estite ancoraaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

8 Marzo

09 marzo 2010 ore 09:30 segnala

Pare che tutti considerano l'8 Marzo una festa spensierata senza sapere il perche di questa festa tutti a comperare mimosa ( da serra ) o dolcetti vari e le donne tutte contente di riceverli ma non e' una festa psensierata ma bensi una festa che fa riflettere sulla condizione della donna su come viene trattata sebbene abbia i stessi diritti dell'uono (il piu delle volte non se ne ricorda nessunoi di questi diritti)

Ecco qui sotto il perche della festa della donna leggete uomini e riflettete se e' da festeggiare ancora.

 

Le origini della festa dell'8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette alavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finché l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.

Per te

15 febbraio 2010 ore 11:30 segnala
A una amica perche guarisca presto

Attenzione Pericolo

11 gennaio 2010 ore 18:08 segnala

.....ho ricevuto una richiesta di aiuto da un'amica di segnalare questi due nik MARTUCCIA78 E STEVEMME dunque state attenti a queste due persone (se vogliamo chiamarle cosi) non date assolutamente nessuna informazione privata su di voi in specialmodo a voi donne non date il vostro numero di cellulare ve ne pentirete questi due esseri (meglio chiamarli cosi) sono gia stati segnalati ai moderatori.

USATE LA MASSIMA ATTENZIONE NON DATE DATI O NUM. DI CELL

P.s. uomo avvertito mezzo salvato