Nada

19 agosto 2016 ore 09:15 segnala


Nada Malanima conosciuta da tutti semplicemente come NADA.

Appena quindicenne fa il suo esordio al Festival di Sanremo del 1969 con “ma che freddo fa” che diventa un successo non solo in Italia ma in tutto il mondo. Seguono “pà diglielo a mà “ (Sanremo 1970) e “il cuore è uno zingaro” con cui vince il Festival di Sanremo nel 1971.
Nel 1973 l'album “Ho scoperto che esisto anch’io”. Nel 1974 l’album “1930: il domatore delle scimmie”. Nel 1976 poi è la volta dell'album “Nada”. Negli anni successi arrivano altri successi come Pasticcio universale, Dolce piu’ dolce, Dimmi che mi ami e Ti stringerò. Agli inizi degli anni ‘80 è saldamente in testa alle classifiche discografiche con l’album “Smalto”. Con il singolo “Amore disperato” nel 1983 vince il Festivalbar. A Sanremo nel 1987 con la canzone “Bolero”. 1992l’album “L’anime nere”. Nel 1999 l’album “Dove sei sei”. L’esibizione di Nada al Festival non passa inosservata: Adriano Celentano invita Nada nella sua trasmissione TV e in duetto con canta “Il figlio del dolore”.
Nel 2000 porta in giro lo spettacolo “Piero Ciampi si”. Nel 2003 “Tutto l'amore che mi manca” disco pluripremiato come migliore album dell’anno e per i migliori testi e musiche del 2003 . Sempre nel 2003 debutta come scrittrice con “Le mie madri” e vince il premio “Alghero donna” nella sezione poesìa. Segue una lunga tournèe nel 2004 e 2005 ispirata al libro. Nel 2006 viene pubblicata la raccolta “Le mie canzonicine1999/2006”. Nel 2007 il nuovo album “Luna in piena”. La canzone Luna in piena partecipa al Festival di Sanremo 2007. Nel Maggio 2012 esce il suo nuovo libro, il romanzo "La grande casa", vince il premio "Scrittore Toscano 2013" e il "Premio Pavoncella 2013" per la narrativa. Nell'estate del 2013 è in tour ancora accompagnata dai Criminal Jokers. Nel marzo 2014 viene pubblicato l'album "Occupo poco spazio".




6927f28e-f7b4-429a-bbfd-f299d2bb96bf
« immagine » Nada Malanima conosciuta da tutti semplicemente come NADA. Appena quindicenne fa il suo esordio al Festival di Sanremo del 1969 con “ma che freddo fa” che diventa un successo non solo in Italia ma in tutto il mondo. Seguono “pà diglielo a mà “ (Sanremo 1970) e “il cuore è uno zingar...
Post
19/08/2016 09:15:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Christian

07 agosto 2016 ore 08:01 segnala


Christian (nome d’arte di Gaetano Cristiano Rossi) nasce a Boccadifalco, in provincia di Palermo l’8 settembre 1947. Il suo primo 45 giri è Firmamento. La prima affermazione è nel 1977 con una cover di Non so dire ti voglio bene.
Fra la fine del 1979 e l’inizio degli anni ’80 Christian inizia a farsi conoscere con i brani: Adesso amiamoci, Parlami di lei, e soprattutto, Daniela, divenne la sigla finale di Controtestata e restò ai primi posti delle classifiche più venduti per quasi un anno. Christian partecipa a numerosissime trasmissioni televisive, compiendo molte tournèe in Italia e all’estero, riscuotendo molto successo nei paesi dove vivono immigrati italiani. Negli anni ’80 tocca il suo apogeo, partecipando a parecchie edizioni del Festival di Sanremo Un’altra vita un altro amore (1982), Abbracciami amore mio (1983), Cara (terza nel 1984), Notte serena (1985), Aria e musica (1987), Amore (1990). Fra gli album di Christian ricordiamo Dolce donna. Negli anni ’90 rallenta la sua produzione, nel 2001 esce il cd Cuori in viaggio. Le sue canzoni sono melense, romantiche, nonostante sia snobbato dalla critica e guardato con sufficienza da musicisti “impegnati” ha venduto milioni di dischi in Italia, Australia, Germania, Giappone, e America Latina.




a492d152-71ca-4463-abe0-05450350d0d3
« immagine » Christian (nome d’arte di Gaetano Cristiano Rossi) nasce a Boccadifalco, in provincia di Palermo l’8 settembre 1947. Il suo primo 45 giri è Firmamento. La prima affermazione è nel 1977 con una cover di Non so dire ti voglio bene. Fra la fine del 1979 e l’inizio degli anni ’80 Christ...
Post
07/08/2016 08:01:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Adamo

25 giugno 2016 ore 23:26 segnala


Salvatore Adamo (Comiso, 1º novembre 1943) è un cantante e compositore italo-belga. Nei primi anni sessanta Adamo partecipa a un concorso radiofonico di Radio Lussemburgo, vincendo la finale a Parigi ed inizia ad esibirsi presentando le sue prime canzoni, scritte in francese, caratterizzate da una vena melodica interessante, frutto dell'incontro tra la tradizione italiana e quella cantautorale d'oltralpe. Il primo successo arriva nel 1963 con Sans toi ma mie (Sei qui con me), si trasferisce a Parigi dove l'album di debutto: "63/64" con "Tombe la neige" e "Vous permettez, Monsieur?" che nel 1964 arriva prima in Francia. Nel 1965 La Nuit arriva prima per undici settimane in Francia.
Nel 1966 Une Mèche de Cheveux arriva prima in Francia per cinque settimane e quarta in Belgio, Ton Nom prima in Francia per quattordici settimane. Nel 1967 Inch Allah arriva prima in Francia e quarta in Belgio e Une Larme aux Nuages prima per sette settimane in Francia e quarta in Belgio.
Inizia a pubblicare i suoi dischi anche in Italia, raccogliendo anche qui il successo con Cade la neve - Vous permettez Monsieur - Perduto amor - Non voglio nascondermi - La notte - Amo - Una ciocca di capelli - Se mai - Non mi tenere il broncio - Lei che nel 1966 arriva al primo posto in classifica - Il nostro romanzo - Insieme - Inch'Allah - Affida una lacrima al vento - La tua storia e una favola - Tu somigli all'amore - Accanto a te l'estate - Felicità - È la mia vita ...

Nel 1969 il singolo Petit bonheur arriva primo in Francia. Nello stesso anno sposa Nicole che lo renderà padre di due figli: Anthony nato nel 1969 e Benjamin nato nel 1980. Tra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta scrive alcuni testi interpretati dalla sorella Delizia Adamo. Nel 1976 partecipa come ospite al Festival di Sanremo. Egli, comunque, rimane noto nei paesi francofoni, ispanici, in Russia e Giappone. Negli anni 80 riduce l'attività lavorativa anche a seguito di problemi di salute. Dal 1993 Adamo è ambasciatore dell'UNICEF per il Belgio. Nel 2001 viene insignito del titolo nobiliare di "Cavaliere" dal re Alberto II del Belgio e l'anno successivo viene nominato "Officiale dell'ordine della Corona".
Nel 2010 riceve il "Grand Prix internationale de poésie francophone" per l'insieme della sua opera e nel 2014 il premio Victoire de la musique d'Onore per festeggiare i suoi 50 anni di carriera. Ad oggi Adamo ha venduto oltre 100 milioni di dischi nel mondo.




5b784524-a41e-4324-8235-d82bf913714e
« immagine » Salvatore Adamo (Comiso, 1º novembre 1943) è un cantante e compositore italo-belga. Nei primi anni sessanta Adamo partecipa a un concorso radiofonico di Radio Lussemburgo, vincendo la finale a Parigi ed inizia ad esibirsi presentando le sue prime canzoni, scritte in francese, caratte...
Post
25/06/2016 23:26:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Riccardo Del Turco

10 maggio 2016 ore 19:57 segnala


Riccardo Del Turco (Fiesole, 7 settembre 1939) è un cantautore, musicista, produttore discografico, attore ed editore musicale italiano.

Comincia la carriera nel 1955, formando un quartetto con altri musicisti, i Diabolici, con i quali l'anno successivo partecipa al programma televisivo Primo applauso.

Nel 1957 entra, a soli diciott'anni, come cantante nell'orchestra di Riccardo Rauchi, in cui conosce Sergio Endrigo (che in seguito diventerà suo cognato, poiché Del Turco sposerà Donella, sorella di Lula che è la moglie del cantautore istriano) e con cui realizza le prime incisioni (tra cui, nel 1960, Non sembra vero).

Come autore ha scritto canzoni per Mina, Patty Pravo, Riccardo Fogli, i Camaleonti, Jimmy Fontana, Ornella Vanoni, i Dik Dik.

Riccardo Del Turco è coautore (con il cognato Sergio Endrigo) della musica di Nelle mie notti, usata poi da Luis Bacalov, nel 1994, per la colonna sonora del film Il postino, attribuendosene la paternità. La causa per ottenere i diritti relativi al brano (che, nel frattempo, ha vinto l'Oscar alla migliore colonna sonora) si è conclusa nel settembre del 2013 con il riconoscimento da parte di Bacalov della paternità musicale del brano a Endrigo, Del Turco e al paroliere Paolo Margheri.




176e1f59-a86d-40e3-94d3-0717e3233f3b
« immagine » Riccardo Del Turco (Fiesole, 7 settembre 1939) è un cantautore, musicista, produttore discografico, attore ed editore musicale italiano. Comincia la carriera nel 1955, formando un quartetto con altri musicisti, i Diabolici, con i quali l'anno successivo partecipa al programma televi...
Post
10/05/2016 19:57:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Armando Docetti

04 maggio 2016 ore 19:37 segnala


Il perfetto sconosciuto, su internet non si trova che questa fotografia. Ha partecipato al Disco per l'estate nel 1965, poi più nulla.

4facb5e3-36ef-4592-a3ca-150ac1c57560
« immagine » Il perfetto sconosciuto, su internet non si trova che questa fotografia. Ha partecipato al Disco per l'estate nel 1965, poi più nulla. « video »
Post
04/05/2016 19:37:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Drupi

30 aprile 2016 ore 14:43 segnala


Giampiero Anelli in arte Drupi (Pavia 10 agosto 1947) è un cantante storico del nostro bel paese, che ha iniziato la sua carriera negli anni 70.
Conserva il grande sogno della musica che porta avanti con il suo primissimo gruppo, Le Calamite, con il quale debutta con il suo primo 45 giri.
E’ solo dopo che sceglie la carriera solista e lo pseudonimo Drupi, partecipando al Festival di Sanremo del 1973 con la canzone Vado via la canzone arrivi ultima; Drupi è sul punto di mollare tutto ma contro ogni previsione, la canzone accoglie invece il favore del pubblico arrivando alle vette delle classifiche in Italia e in Francia.
Da qui la carriera di Drupi è una somma di successi: vince il Festivalbar del 1975 (quando ancora esisteva) con la canzone Due, si classifica secondo a Un disco per l’estate del 1974 con la canzone Piccola e fragile, conquista la terza posizione al Festival di Sanremo del 1982 con Soli. Arriva anche al piccolo schermo, cantando la sigla di Domenica In del 1978, con la canzone Paese.
La sua carriera vanta numerose partecipazioni al Festival di Sanremo e importanti collaborazioni, come quella con Toto Cotugno.




9de248c0-abfa-41c5-8a7d-af5f385f7303
« immagine » Giampiero Anelli in arte Drupi (Pavia 10 agosto 1947) è un cantante storico del nostro bel paese, che ha iniziato la sua carriera negli anni 70. Conserva il grande sogno della musica che porta avanti con il suo primissimo gruppo, Le Calamite, con il quale debutta con il suo primo 45 ...
Post
30/04/2016 14:43:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Annarita Spinaci

27 aprile 2016 ore 00:24 segnala


Annarita Spinaci (Castelplanio, 22 giugno 1944) è una cantante italiana famosa negli anni sessanta.
Dotata di un timbro di voce caldo e profondo e di un innato senso dello swing, vince il Festival di Castrocaro nel 1966, interpretando E di Mina.
Festival di Sanremo 1967. Si presenta con Quando dico che ti amo, in coppia con il gruppo malgascio dei Les Surfs, arrivando seconda. Il brano riscuote un grande successo commerciale, tanto da innescare la realizzazione del musicarello omonimo, uscito nello stesso anno, che vedrà la Spinaci interprete al fianco dei Tony Renis, Lola Falana, Alida Chelli, Enzo Jannacci, Lucio Dalla, Caterina Caselli e altri. 1968 Festival di Sanremo con Stanotte sentirai una canzone. Il brano viene ripreso in Francia con enorme successo da Mireille Mathieu.
Viene invitata ad esibirsi in Giappone e in Sud America. Nel 1974 è la prima cantante italiana a vincere il Festival di Viña del Mar con Immagina, brano da lei stessa composto qualche anno prima con Giancarlo De Bellis.
Una serie di cambi di etichetta discografica e di scelte personali nella vita privata fanno sì che Annarita si allontani progressivamente dal mondo della musica e si dedichi esclusivamente al suo lavoro di insegnante di scuola materna. L'ultimo 45 giri risale al 1982 (Per una volta).




6340bb09-d8fc-41ef-af90-8ce1d304415e
« immagine » Annarita Spinaci (Castelplanio, 22 giugno 1944) è una cantante italiana famosa negli anni sessanta. Dotata di un timbro di voce caldo e profondo e di un innato senso dello swing, vince il Festival di Castrocaro nel 1966, interpretando E di Mina. Festival di Sanremo 1967. Si presenta ...
Post
27/04/2016 00:24:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Anna Marchetti

24 aprile 2016 ore 23:52 segnala


Anna Marchetti: una carriera iniziata ad appena 18 anni nelle piste da ballo locali – lontanissime parenti delle discoteche che sarebbero cominciate a spuntare alla fine degli anni ’70 – ma inaugurata ufficialmente nel 1964, quando da solista raggiunge la finale del Festival di Castrocaro.
Da quel momento è una continua scalata verso il successo: nel 1965 fa già coppia con Anna Identici come vallette del programma ‘La fiera dei sogni’ di Mike Bongiorno, che la sceglie personalmente, per poi partecipare al festival musicale ‘Un disco per l’Estate’ con la canzone ‘Più di ieri’. L’anno successivo arriva la definitiva consacrazione della Marchetti sul palco più prestigioso d’Italia: il Teatro Ariston, in qualità di concorrente del Festival di Sanremo con il brano ‘Io ti Amo’. Ma sarà ancora il pubblico di Un disco per l’Estate ad ascoltare quella che resta la sua canzone più nota: La Rapsodia del Vecchio Liszt.
Negli anni successivi partecipa nuovamente alla rassegna estiva della Rai, oltre che al festival Canzonissima nel 1968. Il suo ultimo 45 giri sarà ‘Un’emozione / Al mio Paese’, nel 1971. Nello stesso anno sceglie di ritirarsi dal palcoscenico e di dedicarsi alla famiglia senza troppe uscite mondane.




b37d2131-2bba-4f5f-8de6-28a5a96437b8
« immagine » Anna Marchetti: una carriera iniziata ad appena 18 anni nelle piste da ballo locali – lontanissime parenti delle discoteche che sarebbero cominciate a spuntare alla fine degli anni ’70 – ma inaugurata ufficialmente nel 1964, quando da solista raggiunge la finale del Festival di Castr...
Post
24/04/2016 23:52:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Armando Savini

21 aprile 2016 ore 18:34 segnala


Armando Savini (Dovadola, 29 ottobre 1946) è un cantante italiano.
Cresciuto a Busto Arsizio, dove si è trasferito giovanissimo con la famiglia dalla natìa Romagna, e dopo aver debuttato nel programma televisivo Settevoci, condotto da Pippo Baudo, nel 1964 incide il suo primo 45 giri, Non dite a mia madre.
Nel 1967 incide Uno fra tanti, che viene presentato al Cantagiro e ad Un disco per l'estate. Nello stesso anno partecipa al Festival delle Rose. Il successo arriva l'anno dopo, quando raggiunge il quindicesimo posto nella classifica dei 45 giri con Perché mi hai fatto innamorare, proposta ad Un disco per l'estate 1968.
Seguono Stasera sì scritta da Pippo Baudo e Balla balla ballerina, in concorso ad Un disco per l'estate. Savini prende parte anche al Festival di Sanremo 1969, presentando in abbinamento con Sonia il brano Non c'è che lei, che non raggiunge la serata finale. Si presenta poi al Cantagiro 1970 con Buttala a mare. Nel 1987 vince il Festival Nazionale delle Orchestre di Trento. Il 17 dicembre 2010 è stato ospite alla trasmissione di Carlo Conti "I Migliori anni" su Rai Uno cantando il suo successo Perché mi hai fatto innamorare.
Savini ha continuato da allora ad esibirsi con la sua orchestra composta.




fbf8ac80-dff1-4700-be24-6eb0934c380b
« immagine » Armando Savini (Dovadola, 29 ottobre 1946) è un cantante italiano. Cresciuto a Busto Arsizio, dove si è trasferito giovanissimo con la famiglia dalla natìa Romagna, e dopo aver debuttato nel programma televisivo Settevoci, condotto da Pippo Baudo, nel 1964 incide il suo primo 45 giri...
Post
21/04/2016 18:34:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Le Orme

20 aprile 2016 ore 09:53 segnala


Le Orme sono un gruppo musicale di rock progressivo italiano nato negli anni sessanta come gruppo beat. Convenzionalmente rappresenta con la Premiata Forneria Marconi e il Banco del Mutuo Soccorso la punta di diamante del progressive italiano, nonché uno dei gruppi che ha goduto maggiore visibilità all'estero. Negli ultimi anni il gruppo ha partecipato ad alcune tra le più importanti rassegne mondiali del genere.

Il primo nucleo del gruppo si formò a Marghera, periferia industriale di Venezia, su iniziativa del chitarrista veneziano Nino Smeraldi e del ventunenne muranese Aldo Tagliapietra, fresco di vittoria di un concorso per giovani cantautori e insoddisfatto del gruppo dove suonava, i "Corals", la tipica cover band della fine degli anni sessanta. Fu così che fondarono Le Orme, insieme al bassista Claudio Galieti e al batterista Marino Rebeschini.

Il gruppo aveva inizialmente scelto di chiamarsi "Le Ombre", in omaggio agli inglesi Shadows, passione comune del gruppo, ma secondo la versione ufficiale, i quattro optarono invece per "Le Orme", per evitare ironici doppi sensi, in quanto "ombra" in lingua veneta significa anche "bicchiere di vino" (dal veneto n'ombra de vin, un bicchiere di vino). Inoltre all'epoca già esisteva in Veneto un gruppo emergente con quel nome.




e08a71f3-4a60-4ed1-9a7e-66a3f9b0a835
« immagine » Le Orme sono un gruppo musicale di rock progressivo italiano nato negli anni sessanta come gruppo beat. Convenzionalmente rappresenta con la Premiata Forneria Marconi e il Banco del Mutuo Soccorso la punta di diamante del progressive italiano, nonché uno dei gruppi che ha goduto magg...
Post
20/04/2016 09:53:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2