Legami ad intermittenza

12 ottobre 2014 ore 21:01 segnala
I rapporti ad intermittenza non fanno per me...assolutamente.

Le persone non le si può lasciare in sospeso...riporle in un angolo e poi tornare a riprenderle quando fa comodo

I cuori delle persone non sono interruttori da poter accendere e spegnere a proprio piacimento.

Per me, o decidi di accenderla quella luce e farla splendere
o è meglio spegnerla definitivamente, almeno si risparmia energia...

Ma bisogna fare attenzione...quando si spegne la luce può capitare, poi, che il buio non ci piaccia poi così tanto come pensavamo.

Per come la vedo io è solo questione di determinazione e coerenza...
e forse anche e soprattutto di personalità

35dc3803-a479-4bd5-b43c-eeb1a91ccac2
I rapporti ad intermittenza non fanno per me...assolutamente. Le persone non le si può lasciare in sospeso...riporle in un angolo e poi tornare a riprenderle quando fa comodo I cuori delle persone non sono interruttori da poter accendere e spegnere a proprio piacimento. Per me, o decidi di...
Post
12/10/2014 21:01:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    37

Commenti

  1. Matt.ssx 13 ottobre 2014 ore 02:28
    sono d'accordo su ogni sillaba..ciao :rosa
  2. puffetta.80 15 ottobre 2014 ore 17:59
    @Matt
    :rosa
  3. SuorPinocchia 19 ottobre 2014 ore 22:11
    tutto molto vero..
    aggiungo, se mi permetti, che chi porta avanti questo tipo di rapporto è anche poco rispettoso pensando di poter 'usare' una persona quando ne ha voglia...

    un rapporto deve essere a tutto giro.. senno' è di comodo :rosa
  4. puffetta.80 19 ottobre 2014 ore 22:14
    @SuorPinocchia
    Concordo :rosa
  5. SuorPinocchia 19 ottobre 2014 ore 22:17
    :rosa
  6. highlanderII 04 novembre 2014 ore 13:06
    Per come la vedo io è solo questione di determinazione e coerenza...
    e forse anche e soprattutto di personalità


    infatti... purtroppo trattandosi della misera condizione umana.... ci si ritrova sempre con la solita pallina da ping pong....
  7. puffetta.80 05 novembre 2014 ore 16:18
    @ highlanderII

    io la pallina la tirerei in testa a chi crede di poter trattare gli altri come burattini

    grazie per la visita :rosa
  8. SuorPinocchia 05 novembre 2014 ore 16:24
    @puffetta.80 io la tirerei in egual modo a chi permette di farsi trattare come un burattino...
  9. puffetta.80 05 novembre 2014 ore 16:28
    @SuorPinocchia

    giusta osservazione...
    inizia a tirarmene qualcuna addosso allora ;-) perchè ammetto che, a volte, io stessa l' ho permesso per paura di perdere persone a cui tenevo...
    solo col tempo ho imparato la lezione
  10. SuorPinocchia 05 novembre 2014 ore 16:44
    @puffetta.80 io lo dico anche per me...pure io dovrei lapidarmi perchè pure io l'ho permesso... ma siamo esseri umani.. con sentimenti e magari troppo spesso giustifichiamo la manipolazione nei nostri confronti, sperando che le cose cambieranno....

    solo dopo ci accorgiamo che le cose, possono solo peggiorare..

    certi rapporti nascono in un modo e sanno vivere solo in quel modo.. fino a quando il prosciutto che abbiamo sugli occhi cade..

    e allora si trova la forza di uscirne....

    ma non è giusto lapidarsi......... basta capire la lezione e farne tesoro in seguito... :rosa
  11. SuorPinocchia 05 novembre 2014 ore 16:47
    aggiungo una cosa...@puffetta.80

    spesso siamo portati a incolpare chi manipola..
    ma in relatà, come ho scritto in un altro commento..

    il gioco è a due...

    uno che manipola l'altro che lo permette...

    siamo liberi e facciamo le nostre scelte...

    se decidiamo di farci manipolare abbiamo la colpa al 50%....

    ma ripeto siamo esseri umani.. e capita.. eccome se capita.......... :rosa
  12. highlanderII 05 novembre 2014 ore 18:14
    ....@puffetta.80
    ....@SuorPinocchia
    infatti è corretto il pensiero e coerente il modo di agire....... :testata
    Poesia di Pablo Neruda che mi ha colpito positivamente perchè porta l'attenzione sul modificare noi stessi attraverso il pensiero, dando preferenza all'azione piuttosto che alla re-azione. Siamo gli unici maestri ed artefici di noi stessi e prima ne prendiamo coscienza, meglio è.

    http://youtu.be/82WTMv9dThg
  13. puffetta.80 05 novembre 2014 ore 18:37
    @SuorPinocchia
    mi consola sapere di non essere l' unica a commettere certi errori...che poi errori,in fondo, non sono...sono semplicemente lezioni di vita e si sa che nella vita per poter imparare qualcosa bisogna provare e riprovare, magari fallendo alcune volte

    ...e concordo con te sul fatto che la colpa è sempre di entrambi...
    anzi aggiungo che, per quanto mi riguarda, tendo sempre a prendermela unicamente con me stessa piuttosto che con chi mi ha manipolata (pur sapendo che è un errore anche questo)
  14. puffetta.80 05 novembre 2014 ore 18:42
    @highlanderII

    grazie per aver condiviso questa poesia...fa riflettere un bel pò


    Guarda te stesso allo specchio
    e sarai libero e forte
    e finirai di essere una marionetta delle circostanze,
    perché tu stesso sei il tuo destino.
  15. devil.1967 12 novembre 2014 ore 22:13
    quanto hai ragione ,e cio che predico ,ma nn interessa nulla!dovremmo essere interruttori ,che si usano al bisogno!
  16. puffetta.80 12 novembre 2014 ore 22:50
    @ devil.1967
    è una triste realtà

    grazie per la visita :rosa
  17. Pir11 16 novembre 2014 ore 14:03
    Condivido i vostri commenti ma , c'è sempre un maledetto ma , quando si ama veramente si fa fatica ad essere obiettivi e a volte quando si e' poveri d'amore ci si accontenta delle briciole , lo so retorica ma mera realtà se si vuole vedere .
  18. puffetta.80 16 novembre 2014 ore 14:06
    @Pir11

    quando si ama veramente si fa fatica ad essere obiettivi

    Quanto hai ragione...l' amore ci rende davvero ciechi a volte
  19. Under.AbloodRedSky 17 novembre 2014 ore 00:00
    Giuste parole :rosa
  20. puffetta.80 17 novembre 2014 ore 00:01
    @Under
    :rosa
  21. a.Qa 12 gennaio 2015 ore 09:15
    hai cancellato i miei commenti.... :wow
  22. puffetta.80 12 gennaio 2015 ore 15:47
    @a.Qa

    sinceramente non ricordo di aver cancellato nessun commento...
    ma mi scuso ugualmente, nel caso lo avessi fatto senza accorgermene ...a volte mi collego col cellulare e combino pasticci ( mi è già capitato di esser rimproverata per qualcosa che avevo fatto inavvertitamente XD)
    :rosa
  23. a.Qa 13 gennaio 2015 ore 09:16
    ohhhh... ti chiedo scusa...
    sai mi era arrivata una notifica in un post dove avevo commentato...
    e non trovo piu' il mio commento... ora ho visto che è un altro post
    il tuo... dove in effetti non avevo commentato..
    con tutte ste modifiche che fanno in chatta ogni giorno... non si capisce piu' nulla... infatti non entro piu'... solo raramente...
    ti richiedo scusami... mettiamoci anche la mia vecchiaia....
    buon proseguo... a te... :rosa
  24. cipria56 21 gennaio 2015 ore 11:31
    sono d'accordo....io non riesco a togliermi da questo gioco che un signore sta facendocon me.......mi piace troppo,,lui. sono disperata.....
  25. puffetta.80 21 gennaio 2015 ore 22:01
    @cipria56
    Cerca di tirarti fuori da questo gioco insano...L' unica a rimetterci sei te
    Un abbraccio :rosa da chi ha vissuto qualcosa di simile a te e ne ha pagate le conseguenze a caro prezzo
  26. vagarsenzameta 01 giugno 2015 ore 15:51
    Parole pesanti....burattini...destino....complicita'....parole che sento pesare su di me ma che poi a tutti gli effetti mi sento impotente davanti a loro(che orrore stilistico che ho commeso con questo inizio ,perdonatemelo) al punto che esprimere un giudizio mi e' difficoltoso perche' mi viene la paura di avere una colpa se commentandole cambiassi qualcosa nel cuore del lettore,e seguendo la linea di tutti i commentatori tale paura la ho sia se cambiasse in peggio che se cambiasse in meglio...gia',ma forse mi sto dando arie di importanza che non ho e che non merito di avere.
    Mi chiedo chissa' quante volte anche io ho trattato le situazioni (non sempre solo persone possono essere sfruttate) come pupazzi per farle girare a mia convenienza e con gaia disinvoltura non curarmene degli effetti nefasti che tale malvagita' ha avuto nei confronti del prossimo.
    Si,io,il solito intruso che non centra nulla,che mai il destino avrebbe posto in vostra presenza e che invece si piazza la',come fosse il padrone del mondo,felice di far girare i destini attorno alla propria volonta',sgarbato ma con la camicia perfettamente inamidata e profumato come un campo di rose selvatiche,con parole gonfie di dolce come more e lamponi che sparlando promette gioie con la forza del mulinello che viene trascinato dalle correnti furiose.
    Lavoro,lavoro d'anima fatto sempre con la paura d'essere scoperto ma,perdonatemi ,anche con l'intenzione di bucare il silenzio che mi avvolge,la MALEDIZIONE che mi accompagna,la tristezza che mi carezza.
    Comunque mi ha colpito molto la foto che accompagna il suo post.Fissandola,tralasciando che a un certo punto sembra addirittura una citta',
    mi ha ricordato una vecchia canzone di Gino Paoli,"Sassi",e questa e' una cosa strana,perche' proprio in questi giorni sto scrivendo certe cose proprio spinto da un pensiero fisso sui sassi che mi sta ispirando molto intensamente.
    E riguardo,sempre stranamente casuale,ad alcune osservazioni sul rapporto di coppia in questi giorni sto vedendo un film che sembra trattare proprio gli argomenti toccati in questo post da voi tutti,il film si intitola "A diary of a mad housewife",se vi interessasse buona visione,e scusate l'intromissione.
  27. lefantasiedi.Anna 04 ottobre 2015 ore 11:20
    Usare una persona significa avere un ego spropositato, come è vero che il loro potere viene da chi si fa usare. Buona domenica
  28. mezzaluna1971 20 dicembre 2015 ore 09:01
    Io ho permesso ke mi trattassero cosi cercando di giustifikare nel mio profondo sapevo ke sbagliavo permettendo cio'. Tra un altro po' si rifara vivo.Ma )lungo andare riaccendere quella luce, diverra' difficile.Prima di ogni cosa dovremko imparare a volerci piu bene.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.