Il genio

02 dicembre 2019 ore 14:10 segnala



Mi affascina l’arte e l’intelligenza
la genialità nascosta nell’umile presenza
Lo spirito straordinario ed eccellente
che silenzioso scivola tra la comune gente
Esso calza ogni insignificante dettaglio
come un vestito di ottimo taglio
I suoi occhi scintillanti di pura meraviglia
tramutano in oro la grigia fanghiglia
Le mani abili immortalano bellezze
le menti scaltre accumulano grandezze
Opere celebri di sorprendente maestria
raccontano dell’artista e della sua arcana follia
Perché solo un animo di fervente immaginazione
può trasformare la tetra realtà
In una stupenda visione...

a1173df0-75f3-4871-a063-7e3b58b769b2
« immagine » Mi affascina l’arte e l’intelligenza la genialità nascosta nell’umile presenza Lo spirito straordinario ed eccellente che silenzioso scivola tra la comune gente Esso calza ogni insignificante dettaglio come un vestito di ottimo taglio I suoi occhi scintillanti di pura...
Post
02/12/2019 14:10:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Cibo per la sua anima.

27 novembre 2019 ore 16:07 segnala



Si cibava delle sue parole
e si vestiva dei suoi pensieri
osservando il mondo attraverso
una lente d'ingrandimento
e i piccoli gesti d'amore
per lei
diventavano imprese eroiche
L'universo
visto con i suoi occhi
assumeva le tinte del suo umore
e il sapore delle sue emozioni
Lei era quella che la mente le dettava
non le piaceva guardare
la sua immagine riflessa
per paura che questa potesse
in qualche modo
compromettere il suo pensiero.
Si osservava dentro
compiacendosi per la sua fantasia
Il mondo è bello
non solo per quello che appare
ma anche per lo spirito che lo muove
Mantenerlo giovane nel pensiero
e vecchio nella saggezza
brioso come una coppa di champagne
e puro come sorgente d'acqua viva
che sgorga dalla roccia...

23d6b8ad-df9e-4bc1-ad6b-569d9f3a33ba
« immagine » Si cibava delle sue parole e si vestiva dei suoi pensieri osservando il mondo attraverso una lente d'ingrandimento e i piccoli gesti d'amore per lei diventavano imprese eroiche L'universo visto con i suoi occhi assumeva le tinte del suo umore e il sapore delle sue emozioni Lei era...
Post
27/11/2019 16:07:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

In onore di un grande uomo...

25 novembre 2019 ore 15:13 segnala



La pace non è un sogno, può diventare realtà
ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare.
Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso.

- Nelson Mandela -

* * * * *

Scende il silenzio
Su soffici nuvole
Ovattando lo spazio che lo circonda
Adagio si muove, contando i passi
Non ode più il furore del vento
Non sente il fragoroso rimbombare
Delle parole disseminate con ira e odio
Non lo disturba la stridula risata
E non l’intimorisce lo sguardo avido
e bramoso di colui che tutto arraffa
Le braccia sono avvolte
In candide piume
I piedi affondano
In morbide sabbie
Dallo sguardo di cristallo
traspare
l'innocenza dei pensieri
La bocca dischiusa
esala sospiri
di autentiche emozioni
La pelle profuma di
dolci e delicate essenze
Puro è lo spirito
Che guida il corpo etereo
Della nobile anima...


d197645a-617b-48c7-b36c-155d2780a532
« immagine » La pace non è un sogno, può diventare realtà ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare. Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso. - Nelson Mandela - * * * * * Scende il silenzio Su soffici nuvole Ovattando lo spazio che lo circonda Adagio si...
Post
25/11/2019 15:13:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

La stanza nei ricordi

20 novembre 2019 ore 17:09 segnala



Le luci soffuse avvolgevano la stanza in una suggestiva atmosfera.
Il fuoco che scoppiettava dai ceppi del camino, proiettava sulla parete l’ombra sinuosa delle fiammelle danzanti.
La tenue fantasia del tessuto che rivestiva i divani, ricordava la veste dei campi in primavera.
Si guardava attorno con aria soddisfatta. Era quello il riposo che cercava dopo una dura giornata di lavoro.
La musica in sottofondo, trasmessa da una vecchia radio in stile anni 60, sebbene ogniqualvolta che doveva cambiare frequenza doveva alzarsi e girare la manopola delle stazioni radio.
Fortunatamente era riuscito a sintonizzarsi su una stazione, che a quell’ora in cui lui amava sprofondare nel divano e versarsi un bicchiere di vino rosso: trasmettevano sempre musica di suo gradimento. Dopo aver ingurgitato un’abbondante sorsata di vino, chiuse gli occhi, e si accasciò tra i braccioli di legno in noce chiara della poltrona come tra le braccia di un amante. Adorava sentirsi pervaso dalla leggera euforia che le provocava l’alcool a stomaco vuoto. Con la testa riversata sulla spalliera, si abbandonava a quel giro di valzer –delizioso effetto delle bollicine-.
Spalancò gli occhi sul lampadario che penzolava al centro della stanza. La luce del fuoco si rifletteva sulle tante gocce di vetro -legate tra esse da una sottile catena- che si diramavano da un asse centrale in ferro scuro finemente cesellato.
Su ogni sfavillante goccia antiche figure si alternavano in una sfilata di ricordi fantastici che avevano costellato la sua infanzia.
Non avrebbe mai potuto fare a meno di quella vecchia poltrona consunta, di quel camino annerito e sgretolato dal tempo e nemmeno di quel vecchio e magico lampadario che sembrava conservare intatte le immagini del passato.
Si rivedeva bambino, mentre agghindava il suo albero di Natale oppure in una delle tante cene che vedevano la famiglia riunita.
La radio trasmetteva una vecchia romanza, e come per incanto, la stanza si riempì di tutte le persone amate ... come lui con il calice in mano a brindare agli eventi passati.
Questa è la mia stanza impressa nella mente dove abbandonarsi di tanto in tanto...

5a652e31-426c-4ed1-a9d2-7c197c2de2d5
« immagine » Le luci soffuse avvolgevano la stanza in una suggestiva atmosfera. Il fuoco che scoppiettava dai ceppi del camino, proiettava sulla parete l’ombra sinuosa delle fiammelle danzanti. La tenue fantasia del tessuto che rivestiva i divani, ricordava la veste dei campi in primavera. Si...
Post
20/11/2019 17:09:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Romantica visione

17 novembre 2019 ore 17:01 segnala



Arde la fiamma tra i ceppi del camino
Con il suo calore invita a stargli più vicino
Riveste la nuda pelle di ombre roventi
Sinuose danzan piegandosi ai venti
Tiepide labbra indugiano dolcemente
Scivolan leggeri sulla carne fremente
Luci soffuse dai tenui colori
Risvegliano e incitan i sopiti ardori...

d01ac5e4-2650-431b-b1d7-2fc12860326b
« immagine » Arde la fiamma tra i ceppi del camino Con il suo calore invita a stargli più vicino Riveste la nuda pelle di ombre roventi Sinuose danzan piegandosi ai venti Tiepide labbra indugiano dolcemente Scivolan leggeri sulla carne fremente Luci soffuse dai tenui colori Risvegliano e...
Post
17/11/2019 17:01:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

E poi... immagina...

12 novembre 2019 ore 14:15 segnala



Tenerezza...
Solo un gran desiderio di lasciarsi cullar da essa.
Dolcezza...
Così tanta...
da lasciarsi avvolger
come in una soffice nuvola di zucchero filato.
Danzar...
Piroettar sulle punte
volteggiando come una libellula.
Suonare...
Dita che scorron veloci sulla tastiera del pianoforte
abili mani
a sollevare note di struggente melodia
Voci...
Ademetter suoni penetranti
fino a far vibrare l’anima
Poesia...
A innalzar spiriti affranti...
Sipario...
Ad aprir il varco alla fantasia
Colori...
A miscelar calde emozioni a tremanti sensazioni
Brividi...
Ad accapponar la pelle del corpo in attesa.
E poi... Immagina...



11a90fa4-d0f5-42f5-a86c-ee901c0e4c02
« immagine » Tenerezza... Solo un gran desiderio di lasciarsi cullar da essa. Dolcezza... Così tanta... da lasciarsi avvolger come in una soffice nuvola di zucchero filato. Danzar... Piroettar sulle punte volteggiando come una libellula. Suonare... Dita che scorron veloci sulla tastiera del...
Post
12/11/2019 14:15:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Il sole

06 novembre 2019 ore 16:24 segnala



Si cerca nelle giornate fredde e annuvolate
Si evita in quelle serene e arroventate
Ci si nasconde dall’occhio inquisitore
Si cala il cappuccio in testa il malfattore
Esso rischiara, riscalda e disgela
Illumina, acceca, e tutto rivela
Figure animate, colori e contorni
Alberi e case, paesaggi e dintorni
Nelle grandi città dai grattacieli e oscurato
Nelle fitte radure dai rami è filtrato
Poche lodi al poeta ha ispirato
Ma i colori sgargianti lo han sempre ricordato
Nulla sfugge all’occhio attento e indagatore
Che sfrutta la sua luce per cercare l’errore
Troppo importante per essere ignorato
Troppo luminoso perché sia guardato
Il sole dall’alto imponente si espande
E sotto i suoi raggi l’acqua risplende

56c015e9-016d-4136-a86a-9ed16ea3a982
« immagine » Si cerca nelle giornate fredde e annuvolate Si evita in quelle serene e arroventate Ci si nasconde dall’occhio inquisitore Si cala il cappuccio in testa il malfattore Esso rischiara, riscalda e disgela Illumina, acceca, e tutto rivela Figure animate, colori e contorni Alberi e...
Post
06/11/2019 16:24:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

L'equilibrista

31 ottobre 2019 ore 20:53 segnala



Cammino sul filo delle parole
traballando alla luce accecante del sole
A volte i pensieri intrisi di magia
regalano alla mente ali di fantasia
Altre ancora bisogna fare più attenzione
perché è in agguato il re dell'illusione
E perdendo per strada il filo della ragione
in men che non si dica potrei fare un ruzzolone
Poi quando attraverso le nubi intrise d'odio
mantengo l'equilibrio sul filo del rasoio
Oscillo nel vento che alita disprezzo
bilanciando il mio peso su chi rispetto
A volte si scende altre si sale
e un'altalena tra il bene e il male...


7b0d6d7b-897c-4cad-86bb-75dab63b564b
« immagine » Cammino sul filo delle parole traballando alla luce accecante del sole A volte i pensieri intrisi di magia regalano alla mente ali di fantasia Altre ancora bisogna fare più attenzione perché è in agguato il re dell'illusione E perdendo per strada il filo della ragione in men che...
Post
31/10/2019 20:53:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Vita che si dissolve

24 ottobre 2019 ore 21:13 segnala



Sottile lama di metallo
A segnar profondi solchi
Sangue che sgorga a fiotti
Fluido e denso
Copiose lacrime
Rigan il volto sofferente
Tracce di sale
A infittir la piaga
Sofferenza che dilania
Vita che si dissolve
Pensiero che rinasce
E che veste
Mai più indosserà...

98e99836-3dc9-41d7-8444-e85d62db23ba
« immagine » Sottile lama di metallo A segnar profondi solchi Sangue che sgorga a fiotti Fluido e denso Copiose lacrime Rigan il volto sofferente Tracce di sale A infittir la piaga Sofferenza che dilania Vita che si dissolve Pensiero che rinasce E che veste Mai più indosserà...
Post
24/10/2019 21:13:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

La quiete dopo la tempesta

21 ottobre 2019 ore 12:44 segnala



Dopo la tempesta arriva la quiete, trascinando con se tutti i detriti, proprio come fa il mare: dopo averne inghiottito la polpa, restituisce il nocciolo.
Scarno, misero seme che darà vita ad una nuova pianta, che ancora una volta un ennesimo uragano, la sradicherà.
Natura che si riforma per essere nuovamente distrutta.
Facciamo parte di un ciclo spietato che non consente nessuna alternativa.
Fenice che risorge dalle ceneri e che un altro fuoco divamperà ancora.
Il futuro è solo una giostra, che gira e rigira e rimane sempre fermo allo stesso punto.
Passano i mesi e le stagioni, gli anni e i secoli, eppure ogni volta: essi ritornano sempre uguali.
Così come da sempre la luna lascia il posto al sole, e viceversa.
Ma noi che andiamo... non ritorneremo più.
Entità uniche e irripetibili.
Anime collocate in eterno nell'immensità dell'universo...

ca0821de-7fa8-44a5-9754-bf12c4951200
« immagine » Dopo la tempesta arriva la quiete, trascinando con se tutti i detriti, proprio come fa il mare: dopo averne inghiottito la polpa, restituisce il nocciolo. Scarno, misero seme che darà vita ad una nuova pianta, che ancora una volta un ennesimo uragano, la sradicherà. Natura che si...
Post
21/10/2019 12:44:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2