NASA: DICHIARAZIONE SHOCK!!!

06 marzo 2017 ore 02:29 segnala
22 febbraio 2017 (18:00 ore italiana) la NASA fa il più grande annuncio dall’inizio del nuovo millennio: ESISTONO 7 NUOVI PIANETI GEMELLI ALLA TERRA.
Questa dichiarazione non è così né banale né scontata come si pensa. Fino ad oggi tutti gli esopianeti (pianeta al di fuori del sistema solare) scoperti sono giganti gassosi che non rientrano nella cosiddetta “FASCIA ABITABILE”, cioè quell’orbita che si trova ad una giusta distanza dalla stella e che permette le condizioni ideali alla vita.

Questi sette pianeti, stando alle dichiarazioni della NASA, hanno caratteristiche peculiari proprie della Terra cioè: sono pianeti rocciosi, hanno la giusta distanza dalla stella Trappist-1, con una temperatura probabile che gli permette di avere acqua liquida. E sempre secondo i dati NASA alcuni di essi potrebbero avere oceani liquidi. Sappiamo tutti che acqua liquida è fonte di vita.

La vera domanda è: la vita al di fuori del nostro sistema solare è realmente possibile? Divertiamoci insieme con un piccolo “gioco” matematico:

N=R* x fp x ne x fl x fi x fc x L

Questa è l’equazione di Drake che rappresenta un tentativo di stimare il numero di civiltà extra terresti esistenti in grado di comunicare nella nostra galassia.

N   è il numero di civiltà extraterrestri presenti oggi nella nostra Galassia con le quali si può pensare di stabilire una comunicazione;

R*   è il tasso medio annuo con cui si formano nuove stelle nella Via Lattea;

fp    è la frazione di stelle che possiedono pianeti;

ne   è il numero medio di pianeti per sistema planetario in condizione di ospitare forme di vita;

fl    è la frazione dei pianeti ne su cui si è effettivamente sviluppata la vita;

fi    è la frazione dei pianeti fl su cui si sono evoluti esseri intelligenti;

fc    è la frazione di civiltà extraterrestri in grado di comunicare;

L    è la stima della durata di queste civiltà evolute.


Drake

I valori di Drake producono un valore N molto approssimato in base a valori soggettivi che noi diamo alle variabili prese in considerazione. Valori “ottimisti” si aggirano intorno alle 600.000, valori “pessimisti” sono nell’ordine dello 0,0000001.

Noi non sappiamo il valore reale di tutti i parametri e pertanto non possiamo sapere quante civiltà tecnologicamente avanzate esistano nella nostra galassia (il valore N), ma questa straordinaria scoperta aumenta esponenzialmente il valore ne (il numero medio di pianeti per sistema planetario in condizione di ospitare forme di vita) portando il risultato finale ad un numero non più ottimistico, ma realistico e scientificamente calcolabile di centinaia di migliaia di possibili civiltà extra terrestri.

Per noi della redazione di Ombre & Misteri questo è un altro piccolo passo in avanti verso la Verità…

fonte:https://ombreemisteri.wordpress.com/2017/03/06/nasa-dichiarazione-shock/ (mio blog)
3f49b294-efe9-4804-b260-d3389f44356c
22 febbraio 2017 (18:00 ore italiana) la NASA fa il più grande annuncio dall’inizio del nuovo millennio: ESISTONO 7 NUOVI PIANETI GEMELLI ALLA TERRA. Questa dichiarazione non è così né banale né scontata come si pensa. Fino ad oggi tutti gli esopianeti (pianeta al di fuori del sistema solare)...
Post
06/03/2017 02:29:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Le dichiarazioni ufficiali sull’area 51

08 febbraio 2017 ore 17:49 segnala
Nel post precedente abbiamo parlato di Bob Lazar e di Boyd Bushman due scienziati che sostengono di aver lavorato nell’area 51.
Chi era Bushman? Il solito pazzo visionario o qualcos’altro?
Bushman era un fisico aerospaziale che ha lavorato per oltre quarant’anni al servizio del governo americano. Il suo nome compare anche tra i progettisti del missile terra-aria STINGER.
Boyd Bushman muore il 7 agosto 2014, ma prima di morire registra uno scioccante video testamento in cui, anche supportato da documenti e foto di sua proprietà, rivela l’esistenza degli alieni.





In questo video-testamento egli racconta la sua esperienza e ci fornisci una descrizione dettagliata circa gli alieni. Egli afferma che ci sono decine di “NOSTRI” scienziati che lavorano 24 ore al giorno sul disco volante situato nell’area 51 in stretta collaborazione con 18 alieni che lì vi lavorano. Questi alieni provengono dal pianeta QUINTUMNIA, sono alti circa 150 cm hanno 5 lunghe dita e piedi palmati.





uesti alieni sono buoni o cattivi?
A riguardo egli afferma che: “Ci sono due gruppi di alieni. Loro stessi si dividono in due gruppi. E’ come un ranch. Un gruppo sono mandriani, e gli altri sono ladri di bestiame”.
“I mandriani sono molto più amichevoli, ed hanno un rapporto migliore”.
Mandriani…bestiame!!! Ma la mandria…chi è? Siamo noi?
Se ci pensate è inquietante…
Un’altra grossa personalità politica che ha lasciato dichiarazioni a dir poco eclatanti è l’ex consigliere del presidente Barack Obama nonché ex capo di gabinetto della Casa Bianca di Bill Clinton John Podesta.
In un tweet pubblicato a fine mandato ha pubblicato i suoi 10 rimpianti.
La dichiarazione più scottante riguarda proprio gli alieni!
“Penso che sia arrivato il momento di aprire i libri su questioni che sono rimaste al buio, sulle indagini governative degli UFO”.
“E’ tempo di scoprire che cosa sia la verità che è la fuori. Dobbiamo farlo perché è giusto e perché il popolo americano sia in grado di gestire la verità e dobbiamo farlo perché è la legge”.
Qual è questa terribile verità???
Bob Lazar, Boyd Bushman, John Podesta e tanti altri di cui non abbiamo parlato tra cui l’ex premier russo Dmitri Medvedev oppure Paul Hellyer, ex ministro della difesa canadese tanti piccoli pezzi di un puzzle che fanno emergere piano piano il quadro della verità.
A voi lettori comporre il puzzle…

fonte:https://ombreemisteri.wordpress.com/ (mio blog)
03ebcd41-f152-44ee-962e-581dd1749408
Nel post precedente abbiamo parlato di Bob Lazar e di Boyd Bushman due scienziati che sostengono di aver lavorato nell’area 51. Chi era Bushman? Il solito pazzo visionario o qualcos’altro? Bushman era un fisico aerospaziale che ha lavorato per oltre quarant’anni al servizio del governo americano....
Post
08/02/2017 17:49:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

WARNING AREA 51

07 febbraio 2017 ore 16:41 segnala


Cos’è l’area 51? Esiste veramente?
E’ solo una base militare o nasconde altro?
L’area 51, un’area di 26000 kmq (superiore per estensione alla Sardegna), situata nel deserto del Nevada, è una base militare dove si testano veicoli militari ( tra cui il bombardiere nucleare B-52).
Ma qual è la relazione tra l’area 51 ed il fenomeno UFO?
Proveremo a dare una spiegazione…

ebbene alcuni ritengono che l’UFO precipitato fu portato in una base militare segreta nel deserto del Nevada, la futura area 51. Questo luogo ufficialmente non esiste, nessuno può avvicinarsi, e al tentativo di avvicinamento in questa zona da parte di giornalisti o semplici civili, vengono intercettati e minacciati da elicotteri militari senza alcun simbolo governativo d’identificazione.
Anche se l’esistenza era ben nota all’opinione pubblica, anche per via di foto satellitari scattate dall’ex Unione Sovietica durante la Guerra Fredda,



la dichiarazione ufficiale del governo americano è che l’area 51 semplicemente NON ESISTE.

Negli ultimi anni però, stiamo assistendo ad una leggera apertura da parte del governo americano: infatti nel 2013 il presidente Barack Obama ha ufficialmente ammesso l’esistenza di una base militare, chiamandola Area 51.
E’ l’inizio dell’apertura del vaso di Pandora?
I governi ci stanno incanalando verso nuove verità?
Una prima testimonianza, quando ancora non “ESISTEVA” l’area 51, fu quella di Bob Lazar, fisico statunitense, che nel 1987 affermò alla televisione americana di aver lavorato per un progetto segreto governativo nella base S-4 situata nell’area 51. Egli affermò che il governo americano era in possesso di almeno nove dischi volanti, di cadaveri alieni e di un alieno vivo. Il suo compito era quello di scoprire il sistema di propulsione dei dischi volanti attraverso la reverse engineering. Lazar sosteneva che, l’elemento 115 (combustibile dei dischi volanti) , produceva anti-gravità dall’anti-materia.


Bob Lazar a lavoro

Non sappiamo se le dichiarazioni rilasciate siano vere o una bugia che qualcuno rovinerà con la verità.
Un’altra testimonianza ci è data da un certo Boyd Bushmann.
Bushmann nel 2014 in punto di morte lasciò una video-intervista supportata da foto, in cui afferma di aver lavorato nell’area 51. Egli afferma che gli UFO sono una realtà, gli alieni esistono e collaborano attivamente con gli scienziati americani all’interno di questa base ed il governo americano è consapevole di tutto ciò.



Che siano vere o no queste dichiarazioni fatte da questi scienziati accreditati noi non lo sappiamo, Noi riportiamo i fatti a voi ogni giudizio in merito…

fonte: https://ombreemisteri.wordpress.com/ (mio blog)
86ea1e49-7455-4345-8e03-f4988f387fe5
« immagine » Cos’è l’area 51? Esiste veramente? E’ solo una base militare o nasconde altro? L’area 51, un’area di 26000 kmq (superiore per estensione alla Sardegna), situata nel deserto del Nevada, è una base militare dove si testano veicoli militari ( tra cui il bombardiere nucleare B-52). Ma qu...
Post
07/02/2017 16:41:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

L'Ufo-crash di Roswell.. Il primo insabbiamento della storia

06 febbraio 2017 ore 12:37 segnala
Era l'8 luglio del 1947, quando gli americani si svegliarono con la notizia shock, riportata su tutti i quotidiani nazionali, che l'esercito americano è entrato in possesso di un disco volante precipitato in un ranch di Roswell la notte del 02 luglio.


Ma andiamo per ordine...
Durante la notte tempestosa del 2 luglio 1947, un contadino del luogo, tale Marc Brazel, sentì un forte boato provenire dal suo ranch. La mattina seguente andando a verificare eventuali danni subiti al terreno notò frammenti metallici sparpagliati lungo tutta la sua proprietà. Scioccato da tale evento avvisò le autorità locali tra cui lo sceriffo George Wilcox,lo stesso giudicando i resti “ANOMALI”avvisò la vicina base militare di Roswell. A questo punto intervengono i militari. La prima dichiarazione ufficiale delle forze armate statunitensi fu che l'esercito era entrato in possesso di un oggetto volante di origine non terrestre e di quattro corpi di forma umanoide.
Questa prima importante dichiarazione, tuttavia, venne prontamente smentita dichiarando che i resti metallici ritrovati appartenevano ad un pallone meteorologico.
Questi sono, in breve, i fatti avvenuti nel 1947.
Ad oggi a 70 anni di distanza dagli eventi siamo realmente a conoscenza della verità?
A riguardo sono stati effettuati esperimenti scientifici documentabili...
E' stata presa una sonda meteorologica utilizzata nel 1947, fatta volare e raggiunta una certezza altezza è stata fatta esplodere per verificare se la distribuzione dei residui era compatibile con quella di Roswell.
Ebbene mentre i detriti di Roswell si espandevano per un'area di oltre 1 km di lunghezza , i detriti della sonda si spargevano per un'area di appena 100 metri di diametro. A noi di “OMBRE E MISTERI” sembra inverosimile che un semplice pallone sonda dell'epoca (vedi foto) possa lasciare una quantità di detriti paragonabile a quella di un oggetto volante, che precipita ad alta velocità come successo a Roswell (vedi foto).

sonda meteorologica


detriti ritrovati

E' inutile dire che i testimoni oculari, tra cui Marc Brazel furono minacciati di morte e costretti a ritrattare.
Da quel giorno in poi nacquero da un lato la scienza ufologica e dall'altro i governi pronti ad insabbiare, minacciare e ridicolizzare tutti coloro che come Noi e Voi sono alla ricerca costante della Verità.

Sarà il 2017 l'anno della svolta???
Sarà Trump l'uomo che aprirà il vaso di Pandora???

Questi sono i fatti in breve, a Voi decidere se credere o meno...

Lasciate un commento.

fonte: https://ombreemisteri.wordpress.com/ (mio blog)

Introduzione

06 febbraio 2017 ore 03:40 segnala



Durante un’afosa sera estiva, mangiando una pizza tra amici fuori al terrazzo fummo attratti dal movimento anomalo di alcune luci. Cos’erano? Di cosa si trattava? Normali fenomeni celesti? UFO? L’evento in se ci lasciò alquanto perplessi ed iniziammo ad interrogarci su questi fenomeni PARTICOLARI. Da quel momento è stata forte in noi la voglia di sapere e cercare di capire questo ed altri eventi. Quanti fenomeni risultano ancora senza spiegazione? UFO? FANTASMI? PREDIZIONI FUTURE? E LA RELIGIONE CHE RUOLO HA? Alla fine dopo anni e anni di studi e ricerche siamo arrivati a quella che è la nostra VERITà.
Che il viaggio abbia inizio…

fonte: https://ombreemisteri.wordpress.com/ (mio blog)