††IL BACIO MORTALE††.....IL PRINCIPIO

19 luglio 2010 ore 15:30 segnala
SCINOBU72 SCRIVE:


Le gocce di pioggia scintillavano come diamanti neri sui suoi capelli...mi attiro' a se' ..io gli premetti una mano sul suo petto per impedire che i nostri corpi si toccassero e sentii battere il suo cuore.
NON RESISTERMI!esclamo'...stringendomi il mento in una morsa ferrea e obbligandomi ad alzare il viso verso di lui..NON VOGLIO GUARDARTI NEGLI OCCHI!!!gli dissi....lui..rispose...
NON CERCHERO' DI IPNOTIZZARTI TE LO PROMETTO!!x stanotte potrai guardarmi negli occhi senza pericolo lo giuro!! mi costrinsi a rilassarmi,lasciandomi abbracciare Per alcuni istanti il battito del mio cuore mi parve rapido e assordante,come se stessi correndo,poi mi accorsi che quel battito non era il mio.. ma suo...la cui pulsazione sembrava pervadermi....la percepivo con l'udito e col tatto ,mi sembrava di poterla stringere tra le dita . Alzai lo sguardo su di lui,su quei occhi blu scuro,vellutati come il cielo di mezzanotte.Erano cupi e frementi di vita,pero' non lanciavano il loro vertiginoso richiamo,ne' suscitava in me la sensazione di sprofondare e annegare nei suoi abissi...erano semplicemente occhi..!! LO GIURO!!ripete' in un soffio...stava per baciarmi. Le sue labbra esitarono sulla mia bocca....
Il pulsare del suo cuore accelero',assordandomi,e il mio respiro fu lacerato dalla sua bramosia.........
Le sue labbra erano come seta, la lingua umida e rapida.Quando cercai di sottrarmi al bacio mi trattenne con una mano dietro la nuca,spingendo la mia bocca contro la sua.mi rilassai,lasciando che mi baciasse.Le nostre labbra si unirono ,ma quando la mia lingua incontro' le sue zanne dure e lisce,interruppi il bacio.Anche lui si scosto'un poco,ma poi mi premette ,cingendomi con un braccio d'acciaio..Lo sentivo ansimare.Sentivo contro la guancia il battito accelerato del suo cuore.In quel momento,cesso' di proteggermi dalla sua bramosia,che m'investi' come un onda violenta e infuocata .....ZITTA!!!sospiro' ,poi mi lascio' andare cosi' bruscamente che barcollai...Prima di allora non ero m ai stata cosi' consapevole del fluire del sangue nelle mie vene....dopo qualche minuto si avvicino' di nuovo Non sentivo piu' il battito del suo cuore...il mio era diventato nuovamente lento e regolare...
QUALSIASI COSA FOSSE SUCCESSA ERA FINITA......Eppure avrei scommesso che lui si sentiva a disagio accanto a me!!


RESCORPIONE80 SCRIVE :

LA LUNA ERA NEL PLENILUNIO....
i lupi mi stavano chiamando....quella sera avevo un appuntamento importante....lei eveva deciso di far parte del mio mondo:
mi inoltrai nel bosco dove il giorno prima ci accordammo per il dono....e così fu....
La vidi sotto la quercia che si stava riparando dalla pioggia, mi avvicinai a lei e gli porsi la mia mano..." Amore! Vieni ti porto al sicuro, qui c'è una vecchio monastero abbandonato, vieni con me che ci ripariamo dalla pioggia e da eventuali curiosi!"

Entrammo nel locale...la nostra intrusione fece volare nel cielo molti predatori del bosco....poi per incanto ritornarono: corvi, cornacchie, gazze, merli, storni e gracule.....qualche gufo, barbagianni e civette se ne stavano tranquilli ad osservare l'accaduto....


" Amore! sei pronta è il momento!"
A pochi passi, i mie compagni fedeli, stavano controllando la zona, che nessuno venisse a disturbarci.
Io, nominato, l'uccisore dei lupi, quando ero mortale, ora per assurdo, i lupi sono i miei amici inseparabili della notte, sono le mie guide nelle tenebre....
Il capo branco, mi fece un cenno con la testa, quel gesto era di rassicurazione, tutto era tranquillo.
Gli altri lupi controllavano la zona adiacente, vedevo i loro occhi brillare nella notte....luce nelle tenebre, per chi non fosse abituato al loro sguardo vitreo, se ne sarebbe fuggito il più lontano possibile dai loro occhi impenetrabili....ma non tutti sanno che i lupi non attaccono gli umani, se lo dovessero fare è solo per difendersi.....ed io gli uccisi quella notte da mortale, solo perché disturbavano la nostra armonia terrena, erano solo affamati, per colpa nostra, gli avevamo distrutto il loro ambiente, e quindi venivano a valle a raziare cibo.
Va be questa ormai fa parte del passato.....

Mi servo dei lupi quando sono nel bosco, mi proteggono da intrusi...perché quando regalerò il mio sangue alla mia amata creatura....io sarò molto vulnerabile, nessuno può uccidermi, ma possono darmi dei problemi che non mi va di ricordare.....

Ho gia sofferto abbastanza per tutto quello che ho combinato nella mia vita immortale....ed oggi sono molto più saggio...uccido solo la feccia della terra....
Così mi rendo utile alla società. Ma prima ero molto cattivo, perché non capivo il mio ruolo, ora che ho compreso la mia natura, sono più in pace con me stesso....e quello che farò stanotte: regalare il dono dell'immortalità a lei....la mia amata....lo faccio solo perchè lei lo desidera, ed io pure....ma prometto che ne farò una brava e saggia vampira, quando berrà il mio sangue, vedrà tutto quello che ho vissuto da mortale e non , e ne trarrà i giusti insegnamenti per quello che ho fatto, troppe vite ho distrutto troppo dolore ho recato, ed ora sto espiando i miei peccati.
Memnoch mi disse, quando mi invitò nel suo Giardino Selvaggio:" Mio caro amico, tu potresti prendere il mio posto, e tu lo rifiutasti, ora capisco perchè lo hai fatto. Se tu avessi accettato la mia offerta, ora il mondo sarebbe piu crudele, basto IO come cattivo, tu continua la tua strada verso la redenzione....figlio di una pagana ahhaahhaahah!"

Scusate mie lettori, ho fatto questa premessa per far capire una parte del nostro mondo....e tu mia cara ora ne farai parte.....nel bene e nel male....Amen

Il vampiro la strinse a se.....e lei cadde come in catalessi....lui gli diede il sangue dal suo petto...lei bevve con avidità....sembrava che fosse stata nel deserto e che stesse bevendo il suo dono nell'oasi....la linfa entrò nel suo corpo....e vide tutto quello che doveva vedere....

La storia continua con: Il dono
11685400
SCINOBU72 SCRIVE: Le gocce di pioggia scintillavano come diamanti neri sui suoi capelli...mi attiro' a se' ..io gli premetti una mano sul suo petto per impedire che i nostri corpi si toccassero e sentii battere il suo cuore. NON RESISTERMI!esclamo'...stringendomi il mento in una morsa ferrea e...
Post
19/07/2010 15:30:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.