Accade anche qui...? Bohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

08 aprile 2010 ore 20:31 segnala

"SEXTING" da Wikipedia

Il termine sexting [dall'inglese sex (sesso) e texting (pubblicare testo)] è un neologismo utilizzato per indicare l'invio di immagini sessualmente esplicite o di testi inerenti il sesso attraverso i mezzi informatici.

Il sexting è considerato una vera e propria moda fra i giovani e consiste principalmente nello scambio di foto, spesso scattate con il cellulare, e/o pubblicazione tramite via telematica, come chat, social network e internet in generale oppure semplici MMS[1]. Spesso tali fotografie, anche se inviate ad una stretta cerchia di persone (es. amici su Facebook), si diffondono in modo incontrollabile e risulta quindi essere un problema per l'utente, che rischia anche di essere vittima di bullismo. A questo proposito, l'organizzazione Save the Children, insieme alla Commissione europea, promuove ogni anno una campagna denominata "Posta con la testa", al fine di sensibilizzare i più giovani su questo argomento, e dunque ad essere consapevoli dei rischi legati alla pubblicazione di immagini che dovrebbero rimanere private.[2]

Negli USA, paese in cui il fenomeno ha avuto origine, il sexting è una pratica molto diffusa; secondo un sondaggio, infatti, il 20% dei ragazzi tra i 16 e i 19 anni lo mette in atto.

Secondo una ricerca inglese, nel paese più di un terzo dei ragazzi tra gli 11 e i 18 anni hanno avuto a che fare con il fenomeno.

Il sexting è, in alcuni casi, accompagnato dalla microprostituzione. Alle volte, infatti, le foto e i video osè servono come presentazione ai clienti che possono disporre, oltre alle immagini, anche prestazioni sessuali vere e proprie. L'ambiente in cui si svolgono tali incontri è nella stragrande maggioranza dei casi la scuola.[3]

Ma  vaffanculo crescete ... cretini che non siete altro.

Angelo, il Vicario

10 febbraio 2010 ore 20:16 segnala
Da te. Dalla tua stessa virtù.Cos'è questo? Cos'è questo?
Colpa sua o mia? Chi pecca di più,
Chi tenta o chi è tentato? Ah!
Non è lei, non è lei a tentare.
Ma sono io che, steso al sole
Accanto alla viola, faccio come la carogna
Non come il fiore, mi corrompo nella stagione
Più feconda. Può essere che la modestia
Della donna possa tradire
I nostri sensi più della sua leggerezza?
Con tanto terreno incolto dobbiamo
Distruggere il santuario e scaricarvi
I nostri mali? Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Che cosa fai o che cosa
Sei, Angelo? La desideri turpemente
Per le cose che la rendono buona?
Suo fratello viva: i ladri hanno il diritto
Di rubare quando i giudici rubano
A loro volta. Come? La amo
Se desidero sentirla ancora parlare
O nutrirmi dei suoi occhi? Quale sogno
Sto sognando? O nemico astuto
Che per acchiappare un santo usi
I santi come esca per il tuo amo!
La tentazione più pericolosa
E' quella che induce a peccare
Per amore della virtù. Mai una meretrice,
Con la sua duplice forza, di arte e di natura,
Ha stimolato i miei sensi ma questa
Fanciulla virtuosa mi ha completamente
Soggiogato. Fino ad ora
Quando gli uomini si innamoravano
Io sorridevo, e mi chiedevo il perché.


W. Shakespeare 
11415478
Da te. Dalla tua stessa virtù.Cos'è questo? Cos'è questo?Colpa sua o mia? Chi pecca di più,Chi tenta o chi è tentato? Ah!Non è lei, non è lei a tentare.Ma sono io che, steso al soleAccanto alla viola, faccio come la carognaNon come il fiore, mi corrompo nella stagionePiù feconda. Può essere che la...
Post
10/02/2010 20:16:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Fantastico internet ... fantastiche le chat ...

15 gennaio 2010 ore 16:34 segnala
... eccellente strumento di comunicazione. Peccato però, che la stragrande maggioranza delle persone che usano questo tipo di portale per comunicare con il prossimo, tendono a nascondersi dietro le parole e lo schermo. Non parlo di immagine, non parlo di visibilità, parlo di intonazione e interpretazione. Magari nell'etere sconfinato, ci saranno milioni, o miliardi di eccellenti scrittori, sconosciuti ai più, che se scrivono "sfrush", tu capisci esattamente "sfrush". O magari ... c'è gente come me, che se scrive "sfrush", può immaginare che dall'altra parte, ci possa essere qualcuno che "sfrush", per quanto "sfrush", lo interpreti e lo intoni a modo suo. Allora di che parlo? Parlo di chi le cose, le dice e le scrive per come le sente, sapendo di poter essere frainteso, sapendo magari, di doversi rispiegare meglio. D'altronde, non ci possiamo guardare negli occhi, non possiamo seguire il labiale e non possiamo sentire l'intonazione. Parlo dei Gutiérrez, dei Lansdale o degli Houellebecq, che usano le parole per come le hanno dentro, e che non danno peso a tutto questo, non danno peso allo scrupolo. Quindi mi chiedo ... perché? Perché si incontrano tanti fasulli e cagasotto, che davanti a qualcuno che si mostra subito per quello che è, mettendosi in gioco senza alcun tipo di paura o pippa mentale, non sono capaci di confrontarsi? Allora perché giocate a questo gioco? Perché siete qui, cosa cercate? Qualcuno ha la risposta, o una risposta? Le paroline carine, dolci e garbate, non se le dicono nemmeno più gli innamorati, e non ci si può aspettare sempre condivisione, quando si dicono cazzate, o quando si viene sgamati. Piuttosto, meglio mandarsi affanculo quando è il caso, e tutti di nuovo ai blocchi di partenza. Chi vuol capire capisca, gli altri mi mandino affanculo ... m.

P.S. La scelta del video in allegato, è stata dettata solo ed esclusivamente da una componente tecnica.    

Ancora notte ...

09 gennaio 2010 ore 23:11 segnala
... fino all'alba, perché no ... 

A chi la notte ...

09 gennaio 2010 ore 22:49 segnala
... non fa dormire, alle tigri che girano silenziose ... buon divertimento.

Per te femmina fortunata ...

09 gennaio 2010 ore 22:25 segnala
... perché da qualche parte la scena è tutta tua.

Flying Man

06 gennaio 2010 ore 18:17 segnala
Alla perfezione ... che non ha bisogno di parole per spiegarsi.

Storm

06 gennaio 2010 ore 18:02 segnala
Dedicato a tutti quelli che hanno voglia e tempo di farsi un giro in questo blog.Qualcosa di bello da guardare, ascoltare, riflettere.
Buon viaggio ...

Let the Dj play ...

05 gennaio 2010 ore 14:04 segnala
Per tutti coloro che hanno voglia di goderne ... buon divertimento!