LA PRIGIONE DI VETRO

08 gennaio 2017 ore 23:19 segnala
LA PRIGIONE DI VETRO



Astuto, sconcertante, pieno di potere
Vengo picchiato fino a diventare poltiglia
Vigoroso, irresistibile
Schifato, stanco e messo in basso
Dominante, invisibile
Accecato, senza controllo
Schiacciante, inestinguibile
Sono senza forze, devo lasciar stare

Non riesco a scappare
Mi lascia fragile e logoro
Non la posso sopportare più
I miei sensi sono stracciati e contorti

Mi arrendo senza speranza
L’ossessione mi ha battuto
Facendomi perdere la voglia di vivere
Ammetto la mia completa sconfitta

Discesa fatale
Girando attorno
Sono andato troppo lontano
Per tornare indietro

Un disperato tentativo
Di fermare la progressione
Ad ogni modo
Per lasciare quest’ossessione

Striscio verso la mia prigione di vetro
Un posto che nessuno conosce
Il mio segreto e solitario mondo inizia

Sono molto più al sicuro qua
Un posto dove posso andare
Per dimenticare i miei peccati di oggi

La vita qua, nella mia prigione di vetro
Un posto che chiamavo casa
Cado nuovamente in una serenità notturna

Cerco un amico perso tempo fa
Non posso più controllarmi
Aspetto soltanto che finisca quest’abbattimento



Corro – veloce dai rottamidel passato
Un muro di prigione di vetro distrutto dietro me
Lotto – il passato cammina tra le ceneri
Un’oasi distante prima di me

Urlo – disperato, strisciando sulle mie ginocchia
Imploro Dio di fermare la pazzia
Aiutatemi – sto cercando di credere
Di fermarmi di rotolare nella mia pietà

“Ti stiamo aspettando amico mio
La scritta è stata sul muro
Tutto ciò che porta è un pò di fede
Sai che sei uguale a noi dopotutto”

Aiutatemi
Non riesco da solo ad evadere
da questa prigione
Salvatemi
Sto annegando
e sono senza speranze
Guaritemi
Non posso fermare la mia pazzia da solo

Entro nella porta
Disperatamente
Senza più combattere
Aiutatemi a rimettermi a posto
Fermando la pazzia
Verso questo tempio di speranza

Devo imparare
Ditemi come
Dolore da bruciare
Aiutatemi a tornare
Verso l’umanità
Sarò senza paura e meticoloso
Per entrare in questo tempo di speranza

Credo
Trascendo il dolore
Vivendo la vita
In umiltà
Ho aperto gli occhi
A questa nuova odissea
Di rigorosa onestà

La serenità
Che non ho mai conosciuto
Senza suoni della mente
Mi ha aiutato a trovare
Il coraggio per cambiare
Tutte le cose che posso

“Ti aiuteremo a fare questo miracolo
Ma devi liberare il tuo passato
Scavi il buco,
ma non puoi seppellire la tua anima
Apri la mente e vedrai”

Aiutatemi
Non riesco da solo
ad evadere da questa prigione
Salvatemi
Sto annegando
e sono senza speranze
Guaritemi
Non posso fermare la mia pazzia da solo



Andandomene, nella lontananza
ho visto una porta
Che ho provato ad aprire
Ho provato a forzarla
con tutto il mio volere e la mia forza,
ma la porta non ha voluto aprirsi

Incapace di credere nella mia fede
Mi sono girato e me ne sono andato
Mi sono guardato attorno,
ho sentito freddo nell’aria
Ho preso la mia volontà e l’ho girata

La prigione di vetro
che una volta mi chiudeva
ora se n’è andata
Una fortezza perduta tempo fa
Armato solo di libertà
E della chiave della mia forza

Mi sono inginocchiato ed ho pregato
“Sia fatto il suo onore”
Mi sono girato, ho visto una luce brillare
La porta era spalancata
3c76c61e-ea90-4bbc-9186-50e45026c510
LA PRIGIONE DI VETRO Astuto, sconcertante, pieno di potere Vengo picchiato fino a diventare poltiglia Vigoroso, irresistibile Schifato, stanco e messo in basso Dominante, invisibile Accecato, senza controllo Schiacciante, inestinguibile Sono senza forze, devo lasciar stare Non riesco a...
Post
08/01/2017 23:19:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. leggendolamano 09 gennaio 2017 ore 08:58
    Sta tutto nel finale ..... nella luce della vita.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.