Pennette alla vodka

24 marzo 2017 ore 03:17 segnala



Alzi la mano,chi negli anni 80' non ha mai mangiato le pennette alla vodka?
Credo nessuno!E si,perchè questo era un MUST paragonabile alla zuppa inglese che veniva preparata per ogni ricorrenza.In quel periodo della mia adolescenza,ho mangiato i più svariati esperimenti culinari..e non tutti erano commestibili! Uno di questi "esperimenti",sono queste golosissime pennette alla vodka.Un piatto velocissimo e proprio per questo motivo veniva inserito in qualsiasi menu,mi ricordo che capitava di ordinarli anche al ristorante.Oggi vi presento questo piatto come lo facevamo noi,molto gustoso e piccante al punto giusto,una vera squisitezza!





Ingredienti per 4 persone:
350 gr di pennette-1 cipolla-1/2 bicchiere di vodka secca-200 gr di pancetta dolce-300 gr di passata di pomodoro-200 gr di panna fresca-olio di oliva-parmigiano-peperoncino-sale.

Mondo e trito finemente la cipolla.In una padella scaldo l'olio,aggiungo la cipolla facendola rosolare bene,aggiungo la pancetta tagliata a dadini e il peperoncino.Quando la pancetta avrà preso un colore,sfumo con la vodka a fiamma alta e lascio evaporare.





Aggiungo la passata di pomodoro e lascio restringere a fiamma bassa,aggiungo la panna facendo legare il sugo,aggiusto di sale e spengo la fiamma.





Nel frattempo,faccio cuocere le pennette in abbondante acqua salata,le scolo al dente e le faccio saltare in padella con il sugo,una spolverata di parmigiano e porto subito in tavola.




Buon appetito!

Flan parisien

16 marzo 2017 ore 03:14 segnala




Ho conosciuto questo dolce grazie ad Anna De Pascalis che l'ha postato su fb.Il flan parisien è una specialità francese davvero golosa.Ha una base di pasta sfoglia,ma si può usare tranquillamente anche la pasta brièe,ripieno di goduriosa crema pasticcera alla vaniglia aromatizzata al limone.E' un dolce da leccarsi i baffi è non è un modo di dire.Io la prima volta che l'ho preparato,andavo avanti e indietro dal frigo giurandomi che quella era l'ultima fetta..e senza rendermene conto,da sola ho fatto fuori mezza torta..è una BOMBA!!!


Se desiderate usare la pasta brisèe fatta da voi usate questi ingredienti:
100 gr di burro freddo tagliato a pezzetti piccolissimi-200 gr di farina-2 cucchiai di acqua ghiacciata-un pizzico di sale

Impastate velocemente tutti gli ingredienti,formate una palla,copritela con la pellicola e mettetela in frigo almeno per 1 ora prima di utilizzarla.






NOTE:il Flan parisien si conserva ben coperto in frigo per 3-4 giorni,si può congelare porzionato e poi farlo scongelare in frigorifero al momento del bisogno.Se desiderate o siete intolleranti,evitate di usare la farina,potete sostituire il suo peso con la maizena o con la fecola di patate.Il flan si può aromatizzare anche con l'arancia,con il rum,oppure la mandorla, aggiungere gocce di cioccolato o altro ancora...ma se proprio amate la semplicità usate solo la vaniglia.



Ingredienti:
1 rotolo di pasta brisèe-1 litro di latte intero a temperatura ambiente-4 tuorli-1 bacca di vaniglia-250 ml di panna fresca-50 gr di farina00-50 gr di maizena-200 gr di zucchero semolato-la scorza del limone.

In una pentola dai bordi alti,sbattete i tuorli con lo zucchero.Continuando a mescolare aggiungete la farina con la maizena setacciate insieme e i semini della bacca di vaniglia.Unite il latte e la panna,la scorza del limone e mettete sul fuoco basso senza mai smettere di mescolare,ci vorranno pochi minuti affinchè la crema si addensi,se avete deciso di sostituire la farina con la fecola,fate cuocere la crema qualche minuto in più,in modo che si addensi bene.Quando la crema avrà raggiunto la giusta consistenza (non troppo dura),lasciatela intiepidire.
Con la pasta brisèe foderare uno stampo da 24 cm.





Bucherellare con una forchetta il fondo della brisèe per non farla gonfiare in cottura e versare nello stampo la crema.





Mettere il flan in forno statico,preriscaldato a 170°C per circa 40 minuti.Sarà cotto quando in superficie si sarà formata una crosticina dorata.





Sfornate il flan e lasciatelo raffreddare completamente a temperatura ambiente.Trasferite il flan con tutto il suo stampo in frigorifero per qualche ora.Togliete lo stampo al flan servitelo con una generosa spolverata di zucchero a velo





ATTENZIONE QUESTO DOLCE PUO' PROVOCARE DIPENDENZA! :-)
d6963364-bb1c-41d2-9926-9d0c587c32eb
« immagine » Ho conosciuto questo dolce grazie ad Anna De Pascalis che l'ha postato su fb.Il flan parisien è una specialità francese davvero golosa.Ha una base di pasta sfoglia,ma si può usare tranquillamente anche la pasta brièe,ripieno di goduriosa crema pasticcera alla vaniglia aromatizzata ...
Post
16/03/2017 03:14:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Focaccia dolce all'uva bianca e mandorle

14 marzo 2017 ore 03:00 segnala



E' una focaccia dolce adatta a chi ama il sapore del pane abbinato alla frutta.E'un dolce antico,in realtà si trattava di un avanzo dell'impasto del pane,dove veniva aggiunta la frutta di stagione e che si aveva a disposizione,un po' di zucchero e si cuoceva nel forno a legna.Ed ecco che,da poca acqua e farina impastata insieme si otteneva un dolce semplice e genuino adatto a grandi e piccini.





NOTE:questa focaccia si può realizzare con tutti i tipi di frutta,anche quella estiva non ci sono limiti alla fantasia.





Ingredienti:
400 gr di farina-3 gr di lievito di birra-250 ml di latte-100 gr di zucchero + 2 cucchiai di zucchero di canna-1 grappolo di uva bianca-100 gr di mandorle a lamelle-un bel pizzico di sale.


Versate la farina nella ciotola della planetaria,sciogliete il lievito nel latte tiepido,aggiungetelo alla farina ed incominciate ad impastare ad una velocità molto bassa.Unite lo zucchero,il sale ed impastate fino ad avere un composto soffice ed omogeneo.Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente unta di olio,formate un panetto e fate sopra un taglio a croce,coprire con la pellicola e lasciate lievitare per un'ora e mezza in un luogo caldo.Riprendete l'impasto e stendetelo con le dita in una teglia unta di olio del diametro di 22 cm.Distribuite sopra l'impasto premendoli leggermente i chicchi di uva lavati,tagliati a metà e svuotati dai semi.Decorate con le lamelle di madorle:lasciate riposare la focaccia per mezz'oretta.Spolverate la superficie con lo zucchero di canna,se non lo avete va bene anche lo zucchero semolato.Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti o fino a doratura.Sfornate e lasciate raffreddare sopra una gratella.





Buona merenda.

Passione Lampone

07 marzo 2017 ore 23:58 segnala


Oggi volevo presentarvi una torta speciale, la torta con cui ho vinto un concorso Lindt, indetto dalla pasticceria Mariani di Muggiò. Questa torta l'ho chiamata “Passione Lampone” perchè si tratta di passione, quella per i dolci, per le torte e per il cioccolato fondente; lampone perchè.. indovinate un po'.. ha una farcia con i lamponi freschi. Vi lascio la ricetta, completamente priva di lievito.
Volevo ringraziare la Forchettina, ed il mio papà e una persona speciale per me, che mi hanno incoraggiata e sostenuta. Grazie.


Ingredienti base:
250gr farina 0 - 35gr cacao amaro – 115gr burro a pomata – ½ cucchiaino di sale – 300gr zucchero – 2 uova – vaniglia – 125gr yogurt bianco – 120gr latte intero – 1 cucchiaino di aceto – 1 cucchiaino cormo di bicarbonato.

ingredienti bagna
120ml acqua – 20ml countreau

ingredienti farcitura
500gr mascarpone – 80gr zucchero a velo – 250gr panna fresca – lamponi freschi - vaniglia

ingredienti decorazione
250gr panna fresca – 250gr cioccolato fondente – lamponi freschi – perline argentate


In una ciotola, con le fruste, lavorare burro uova e zucchero fino ad ottenere un impasto spumoso.
Aggiungere yogurt, latte e vaniglia. Incorporare, setacciando insieme: farina, cacao e sale.
In una tazzina mescolare l'aceto ed il bicarbonato. Appena inizierà frizzare, aggiungerlo all'impasto e mescolare.



Dividere l'impasto a metà e versare l'impasto in due tortiere da 15 cm imburrate ed infarinate e cuocere per 35 minuti in forno caldo a 160°.
Forno e lascio raffreddare su una gratella. Livello bene le torte, tagliandone almeno 4 dischi, due per torta, uguali.
In una ciotola miscelo bene l'acqua con il liquore e spennello sopra e sotto i miei dischi di torta, facendo ben attenzione a non bagnarli troppo, ma neanche troppo poco, sennò risulteranno asciutti.
A parte, monto appena la panna fresca con lo zucchero a velo e la vaniglia, ma non deve risultare soda. Aggiungo il mascarpone, amalgamando con un cucchiaino con pazienza, in modo che non si smonti. Compongo la torta.



farcisco il primo disco e dispongo la mia crema livellando bene e dispongo a cerchio i miei lamponi, io ne ho messi almeno 15 per strato. Poggio il mio secondo strato di torta e procedo nello stesso modo fino all'ultimo strato. Terminata la farcitura della torta, la stucco con la crema mascarpone avanzata cercando di rendere la superficie più regolare possibile.



Lascio riposare in frigo per almeno 3 ore in modo che si fissi. In una pentola, scaldo la panna e la porto a bollore, aggiungo il cioccolato a pezzettini e sposto dal fuoco. Amalgamo con la frusta a mano, fino a che il cioccolato non si scioglie completamente. Immergo la pentola in un contenitore con il ghiaccio, o acqua fredda e lascio raffreddare completamente la ganache. Quando sarà completamente fredda, monto con le fruste elettrice fino a che non sarà ben ferma.



Riempio una sac à poche con il beccuccio a stella con la ganache, e dal basso inizio a realizzare le rose.



Continuo fino in cima. Decoro lo superficie con le rose e con i lamponi freschi. Termino con i confettini argentati.



interno




Qui il pasticcere la sta tagliando per l'assaggio della giuria





e la prospettiva della fettina, si fa per dire!




33ee651b-89f0-45fd-ae0e-50457d5b61e5
« immagine » Oggi volevo presentarvi una torta speciale, la torta con cui ho vinto un concorso Lindt, indetto dalla pasticceria Mariani di Muggiò. Questa torta l'ho chiamata “Passione Lampone” perchè si tratta di passione, quella per i dolci, per le torte e per il cioccolato fondente; lampone per...
Post
07/03/2017 23:58:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Muffin banane e amaretti

10 febbraio 2017 ore 01:58 segnala





L'idea di questi muffin mi è venuta dalla ricetta del plumcake alle banane che faccio ogni tanto,quando dimentichiamo qualche banana nel porta frutta e diventano troppo mature per essere mangiate.Ho voluto dare un tocco in più aggiungendo il liquore e biscotti all'amaretto.Un dolcino semplice,soffice e profumato che a noi è piaciuto molto.





ingredienti:
2 banane mature-2 uova-340 gr di farina 0-60 gr di fecola di patate-200 gr di zucchero 200 ml di latte-120 gr di burro-1 bustina di lievito per dolci-1 bicchierino di liquore all'amaretto-amaretti per decorare q.b.





Frullare le banane con il latte e ridurle a purea,a parte lavorare con le fruste lo zucchero con le uova.Aggiungere sempre mescolando la purea di banane alle uova con lo zucchero e il burro fatto sciogliere leggermente a bagnomaria ed infine,la farina,la fecola,il lievito setacciati insieme e l'amaretto.Travasare il composto nella teglia dei muffin,oppure nei pirottini,avendo cura di riempirli per 3/4 del loro volume





appoggiare sopra ogni muffin un amaretto.Infornare in forno caldo e cuocere a 170°C per 15-20 minuti,fino a doratura fare sempre la prova stecchino.




Buona merenda!
2cd6483f-7b5e-4736-90dc-d3c1a4ae6b38
« immagine » L'idea di questi muffin mi è venuta dalla ricetta del plumcake alle banane che faccio ogni tanto,quando dimentichiamo qualche banana nel porta frutta e diventano troppo mature per essere mangiate.Ho voluto dare un tocco in più aggiungendo il liquore e biscotti all'amaretto.Un dolc...
Post
10/02/2017 01:58:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Torta matta ai porri e prosciutto.

01 febbraio 2017 ore 14:20 segnala




Sono una dipendente dalla "pasta matta"!Da quando l'ho scoperta,non mi ferma più nessuno.Come ho già scritto in altri post è cosi facile da preparare,cosi versatile da impiegare per i dolci e per i salati e poi...sostituisce meravigliosamente la sfoglia pronta del supermercato che,diciamocela tutta tanto leggera non è!Bastano pochi minuti per impastare questa pasta matta per poi creare buonissime torte salate,come questa ad esempio con porri e prosciutto cotto...una delicatezza.


Ingredienti per la pasta matta:
300 gr di farina0-130 gr di acqua-50 gr di olio di oliva leggero oppure olio di semi di buona qualità-1 cucchiaio di vino bianco (facoltativo)-5 gr di sale.

Ingredienti per il ripieno:
1 porro grande-100 gr di prosciutto cotto-250 gr di panna fresca-2 uova-una noce di burro-sale e pepe.



Preparo la pasta matta,verso la farina in una terrina faccio un buco al centro in cui verso:l'acqua,l'olio,il vino,il sale.Impasto iniziando dal centro e man mano prendo tutta la farina.Continuo ad impastare fino a quando ottengo un bel panetto soffice ed omogeneo che si stacca dalle pareti lasciando le mani pulite,metto il panetto da parte non c'è bisogno del riposo in frigorifero.Nel frattempo mondo e lavo il porro,lo taglio a rondelle e lo faccio appassire dolcemente in una padella con la noce di burro,aggiungo il sale e una spolverata di pepe;spengo e lascio raffreddare.In una ciotola sbatto la panna con le uova,il prosciutto tagliato a listarelle,il porro e se è necessario un pò di sale.





Stendo la pasta matta in una tortiera foderata con carta forno,bucherellandola con una forchetta per evitare che si gonfi in cottura.





Verso il composto livellandolo bene.Faccio un bordino tutto intorno alla torta,se voi avete tempo e voglia,potete realizzare altre decorazioni e sempre gratificante portare in tavola una bella torta decorata.





Inforno la torta salata in forno caldo a 170°C ventilato per 30-40 minuti dipende sempre dal forno,comunque finchè la torta diventa bella dorata.Sforno lasciando intiepidire la torta,prima di servirla a tavola.




Buon appetito!
80b0de95-f9c5-477a-8175-0a02d2447524
« immagine » Sono una dipendente dalla "pasta matta"!Da quando l'ho scoperta,non mi ferma più nessuno.Come ho già scritto in altri post è cosi facile da preparare,cosi versatile da impiegare per i dolci e per i salati e poi...sostituisce meravigliosamente la sfoglia pronta del supermercato che,...
Post
01/02/2017 14:20:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ciabattine di semola di grano duro rimacinata

25 gennaio 2017 ore 03:07 segnala


Queste ciabattine di semola di grano duro rimacinata,sono una ricetta strepitosa copiata da Katia Gatti.In realtà dovrebbero essere dei bocconcini,ma mio marito adora il pane senza troppa mollica ed allora ho trasformato dei bocconcini in ciabattine.Che ne dite del risultato?Se amate ancora il sapore del pane semplice, del suo profumo intenso e della sua fragranza,non perdetevi l'occasione di preparare con le vostre mani queste fantastiche ciabattine.





Ingredienti per la biga:
200 gr di farina tipo 1 oppure farina 0-140 gr di acqua-2 gr di lievito di birra.

Ingredienti per l'impasto:
800 gr di semola rimacinata di grano duro-500 gr di acqua-3 gr di lievito di birra-35 gr di olio extravergine di oliva-20 gr di sale.





In giorno prima preparo la biga,impastando la farina l'acqua ed il lievito di birra formando un panetto liscio,che metto a maturare in un luogo caldo 18-20°C per 16-20 ore.Nel boccale dell'impastatrice, verso la semola,tutta la biga ed aziono la macchina.Incomincio ad impastare versando lentamente,l'acqua dove avrò sciolto il lievito di birra,successivamente l'olio ed infine il sale.Deve venire un impasto morbido e ben incordato.Metto l'impasto in una ciotola unta di olio,lo copro e lo metto a riposare per 20 minuti circa in un luogo caldo,oppure nel forno con la lucina accesa.




Rovescio l'impasto sul piano ben infarinato di abbondante semola cospargo con altra semola e con le mani allargo delicatamente senza sgonfiare troppo l'impasto, cercando di ricavarne un quadrato.




Con un tagliapasta ricavo tanti piccoli rettangoli






e li metto a lievitare coperti per una o due ore fino al raddoppio su teglie rivestite di carta forno.Inforno le ciabattine in forno molto caldo a 220-230°C con pentolino d'acqua fredda in basso per creare vapore.Cuocio le ciabattine 12-15 minuti.





Per avere i panini di un bel colore dorato cuocili in 12 minuti,ma dopo i primi 10 minuti togli il pentolino d'acqua.Per averli di un colore più scuro,cuocili in 15 minuti,ma dopo i primi 10 minuti,togli il pentolino d'acqua.




Tutto il profumo del pane....
22d4b15e-48a2-4a80-8617-d5d71f70f393
« immagine » Queste ciabattine di semola di grano duro rimacinata,sono una ricetta strepitosa copiata da Katia Gatti.In realtà dovrebbero essere dei bocconcini,ma mio marito adora il pane senza troppa mollica ed allora ho trasformato dei bocconcini in ciabattine.Che ne dite del risultato?Se amate...
Post
25/01/2017 03:07:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Muffin ai mirtilli

20 gennaio 2017 ore 02:37 segnala




Finalmente sono riuscita ad acquistate la teglia per cuocere in forno i muffin...e che faccio non la provo?Non avendo nessuna ricetta specifica per la preparazione dei muffin,ho pensato di utilizzare quella dell'infallibile "torta leggera" che non mi tradisce mai.Avevo già dato per scontato il risultato che avrei ottenuto e cosi è stato. Muffin soffici e profumati per molti giorni e poi si realizzano in un lampo.Buoni dalla colazione al the,diventano un dolcissima pausa per ogni ora della giornata.





Ingredienti:
250 gr di mirtilli-200 gr di farina 0-2 uova-130 gr di zucchero-250 ml di panna fresca-1 bustina di lievito per dolci-estratto di vaniglia-zucchero a velo.


In una terrina con le fruste elettriche,oppure nella planetaria monto le uova con lo zucchero fino a farle diventare gonfie e spumose.Incorporo poco alla volta la farina setacciata con il lievito e sempre continuando a montare aggiungo piano la panna fresca non montata.Verso il composto a cucchiaiate nei pirottini da muffin, distribuisco sopra ogni pirottino i mirtilli che in cottura scenderanno sul fondo.





Metto in forno a 180°C statico per 10-15 minuti (dipende sempre dal forno)vale sempre la prova stecchino.





Sforno i muffin,li lascio raffreddare completamente prima di spolverarli con lo zucchero a velo.




Buon dessert!
146b922a-18c6-4d1f-9eec-7e76e9008837
« immagine » Finalmente sono riuscita ad acquistate la teglia per cuocere in forno i muffin...e che faccio non la provo?Non avendo nessuna ricetta specifica per la preparazione dei muffin,ho pensato di utilizzare quella dell'infallibile "torta leggera" che non mi tradisce mai.Avevo già dato pe...
Post
20/01/2017 02:37:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Lonza di maiale alla melagrana

12 gennaio 2017 ore 02:50 segnala




Uno dei secondi "forti" del Natale appena passato, è stato questo arrosto.Un arrosto un pò diverso dal solito per la presenza della melagrana ma devo dire davvero molto,ma molto gustoso.Era da molto tempo che desideravo usare questo meraviglioso frutto nella preparazione di un piatto,magari di carne.Il caso vuole che qualche giorno prima di Natale guardando la tv,vedo la Benedetta Parodi che prepara proprio questa lonza quindi,mi sono detta:perchè no?A noi e ai nostri ospiti è piaciuta cosi tanto che mi hanno chiesto la ricetta e l'hanno replicata con successo.




Ingredienti:
800 gr di lonza di maiale-200 gr di pancetta tesa a fette non affumicata-200 gr di cipolline borettane-rosmarino qb-mezzo bicchiere di vino bianco-2 melagrane-olio di oliva-sale-pepe-una noce di burro.





Sigillare la carne in padella rosolandola con burro e olio.Togliere la carne dalla padella e adagiarla su un tagliere.Avvolgerla completamente nelle fette di pancetta e legarla bene con lo spago come si farebbe per un comune arrosto.Rimettere la lonza nella stessa padella,rosolarla insieme alle cipolline e al rosmarino per qualche minuto sfumare con il vino,salare poco,pepare e unire il succo di 1 melagrana precedentemente spremuta,e qualche chicco.Togliete la lonza dal fornello e continuate la cottura nel forno caldo a 180C° per 40 minuti circa.





Servirla a fette con le cipolline,decorando con altri chicchi di melagrana.





Non fate cuocere troppo la carne in forno,perchè diventa dura.Se possedete un termometro da cucina,usatelo per misurare la cottura dell'arrosto.Infilzate l'arrosto con la sonda del termometro,se al "cuore" misura 65°C la vostra carne è cotta.




Buon appetito!
efaa9687-9fcd-40fb-b042-ed4ac76f5191
« immagine » Uno dei secondi "forti" del Natale appena passato, è stato questo arrosto.Un arrosto un pò diverso dal solito per la presenza della melagrana ma devo dire davvero molto,ma molto gustoso.Era da molto tempo che desideravo usare questo meraviglioso frutto nella preparazione di un piat...
Post
12/01/2017 02:50:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    17

Frolle all'arancia con confettura alla rosa canina

06 gennaio 2017 ore 03:35 segnala




Vi ricordate quando tempo fa sequestrai per ore tutta la famiglia in cucina per preparare la confettura di rosa canina e,vi avevo scritto che ci avrei farcito i biscotti natalizi?Ecco cosi ho fatto!Cosa posso dire,se non che sono biscotti fantastici,e che si sposano alla perfezione con la confettura di rosa canina.Provate almeno una volta a realizzare questi raffinati biscotti.La frolla di questi biscotti è la stessa che abbiamo usato per preparare l'alberello natalizio.





Ingredienti:
250 gr di farina00-150 gr di ottimo burro-100 gr di zucchero a velo-40 gr di tuorlo 1/2 bacca di vaniglia-1 gr di sale fino-buccia di 1 arancia grattugiata q.b.-confettura alla rosa canina





Lavorare in una planetaria con la foglia,lo zucchero a velo con il burro morbido, senza montarli.Aggiungere il tuorlo,il semi della mezza bacca di vaniglia,la buccia dell'arancia grattugiata,la farina ed il sale.Lavorare il composto pochissimo, giusto il tempo per ottenere un impasto omogeneo.Togliere l'impasto dalla planetaria,creare un panetto avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno 4 ore,se è possibile anche una notte intera.Trascorso questo tempo, riprendere il panetto dal frigo,ammorbidirlo leggermente con le mani per farlo tornare della giusta consistenza senza scaldarlo troppo.Spolverare con la farina un piano di lavoro,stendere la frolla di uno spessore di 5 mm circa.




Imprimere le formine sulla frolla e ricavarne dei biscotti.Io ho acquistato delle formine molto belle,che imprimono contemporaneamente anche il biscotto in mezzo





in mancanza usate un taglia biscotti più piccolo sempre a forma di cuore o di stella. Posizionare i biscotti su placche da forno insieme ai ritagli dei biscotti





ed infornarli a 180°per 10 minuti circa,non devono assolutamente scurire.Sfornare i biscotti ma lasciarli sulle placche fino al completo raffreddamento,perchè i biscotti caldi sono fragilissimi.





Farcire la base di ogni biscotto mettendo un pò di confettura al centro e chiudere con il biscotto forato.Decorate ogni biscotto con un cuoricino oppure una stellina.






Questi biscotti si conservano in una scatola anche per un mese,ovviamente senza la confettura.
e54e8952-9852-46ef-ac17-fcb9e0c64dc1
« immagine » Vi ricordate quando tempo fa sequestrai per ore tutta la famiglia in cucina per preparare la confettura di rosa canina e,vi avevo scritto che ci avrei farcito i biscotti natalizi?Ecco cosi ho fatto!Cosa posso dire,se non che sono biscotti fantastici,e che si sposano alla perfezione...
Post
06/01/2017 03:35:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2