Lonza di maiale alla melagrana

12 gennaio 2017 ore 02:50 segnala




Uno dei secondi "forti" del Natale appena passato, è stato questo arrosto.Un arrosto un pò diverso dal solito per la presenza della melagrana ma devo dire davvero molto,ma molto gustoso.Era da molto tempo che desideravo usare questo meraviglioso frutto nella preparazione di un piatto,magari di carne.Il caso vuole che qualche giorno prima di Natale guardando la tv,vedo la Benedetta Parodi che prepara proprio questa lonza quindi,mi sono detta:perchè no?A noi e ai nostri ospiti è piaciuta cosi tanto che mi hanno chiesto la ricetta e l'hanno replicata con successo.




Ingredienti:
800 gr di lonza di maiale-200 gr di pancetta tesa a fette non affumicata-200 gr di cipolline borettane-rosmarino qb-mezzo bicchiere di vino bianco-2 melagrane-olio di oliva-sale-pepe-una noce di burro.





Sigillare la carne in padella rosolandola con burro e olio.Togliere la carne dalla padella e adagiarla su un tagliere.Avvolgerla completamente nelle fette di pancetta e legarla bene con lo spago come si farebbe per un comune arrosto.Rimettere la lonza nella stessa padella,rosolarla insieme alle cipolline e al rosmarino per qualche minuto sfumare con il vino,salare poco,pepare e unire il succo di 1 melagrana precedentemente spremuta,e qualche chicco.Togliete la lonza dal fornello e continuate la cottura nel forno caldo a 180C° per 40 minuti circa.





Servirla a fette con le cipolline,decorando con altri chicchi di melagrana.





Non fate cuocere troppo la carne in forno,perchè diventa dura.Se possedete un termometro da cucina,usatelo per misurare la cottura dell'arrosto.Infilzate l'arrosto con la sonda del termometro,se al "cuore" misura 65°C la vostra carne è cotta.




Buon appetito!
efaa9687-9fcd-40fb-b042-ed4ac76f5191
« immagine » Uno dei secondi "forti" del Natale appena passato, è stato questo arrosto.Un arrosto un pò diverso dal solito per la presenza della melagrana ma devo dire davvero molto,ma molto gustoso.Era da molto tempo che desideravo usare questo meraviglioso frutto nella preparazione di un piat...
Post
12/01/2017 02:50:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Frolle all'arancia con confettura alla rosa canina

06 gennaio 2017 ore 03:35 segnala




Vi ricordate quando tempo fa sequestrai per ore tutta la famiglia in cucina per preparare la confettura di rosa canina e,vi avevo scritto che ci avrei farcito i biscotti natalizi?Ecco cosi ho fatto!Cosa posso dire,se non che sono biscotti fantastici,e che si sposano alla perfezione con la confettura di rosa canina.Provate almeno una volta a realizzare questi raffinati biscotti.La frolla di questi biscotti è la stessa che abbiamo usato per preparare l'alberello natalizio.





Ingredienti:
250 gr di farina00-150 gr di ottimo burro-100 gr di zucchero a velo-40 gr di tuorlo 1/2 bacca di vaniglia-1 gr di sale fino-buccia di 1 arancia grattugiata q.b.-confettura alla rosa canina





Lavorare in una planetaria con la foglia,lo zucchero a velo con il burro morbido, senza montarli.Aggiungere il tuorlo,il semi della mezza bacca di vaniglia,la buccia dell'arancia grattugiata,la farina ed il sale.Lavorare il composto pochissimo, giusto il tempo per ottenere un impasto omogeneo.Togliere l'impasto dalla planetaria,creare un panetto avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno 4 ore,se è possibile anche una notte intera.Trascorso questo tempo, riprendere il panetto dal frigo,ammorbidirlo leggermente con le mani per farlo tornare della giusta consistenza senza scaldarlo troppo.Spolverare con la farina un piano di lavoro,stendere la frolla di uno spessore di 5 mm circa.




Imprimere le formine sulla frolla e ricavarne dei biscotti.Io ho acquistato delle formine molto belle,che imprimono contemporaneamente anche il biscotto in mezzo





in mancanza usate un taglia biscotti più piccolo sempre a forma di cuore o di stella. Posizionare i biscotti su placche da forno insieme ai ritagli dei biscotti





ed infornarli a 180°per 10 minuti circa,non devono assolutamente scurire.Sfornare i biscotti ma lasciarli sulle placche fino al completo raffreddamento,perchè i biscotti caldi sono fragilissimi.





Farcire la base di ogni biscotto mettendo un pò di confettura al centro e chiudere con il biscotto forato.Decorate ogni biscotto con un cuoricino oppure una stellina.






Questi biscotti si conservano in una scatola anche per un mese,ovviamente senza la confettura.
e54e8952-9852-46ef-ac17-fcb9e0c64dc1
« immagine » Vi ricordate quando tempo fa sequestrai per ore tutta la famiglia in cucina per preparare la confettura di rosa canina e,vi avevo scritto che ci avrei farcito i biscotti natalizi?Ecco cosi ho fatto!Cosa posso dire,se non che sono biscotti fantastici,e che si sposano alla perfezione...
Post
06/01/2017 03:35:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Il mio panettone con gocce di cioccolato

05 gennaio 2017 ore 19:41 segnala


Eccomi qui!
La figlia della forchettina all'opera! Dovete sapere che quest'anno ho voluto cimentarmi nel panettone! Non sono abbastanza esperta per poter anche solo sperare di gestire il lievito madre, ma ho trovato, sotto consiglio di mia mamma, una ricetta di Viva la Focaccia, del panettone con il lievito di birra. E perchè non provare e a farlo? Inutile dire che ho sfogato il mio lato meneghino e via, ecco che sono diventata la “panettoncina” di casa. Mi sono innamorata del risultato e del lavoro che ho fatto.. che dire? Vi lascio la ricetta e vi auguro buone feste.

NB: essendo un “grande lievitato” il panettone, si compone di più passaggi in cui è obbligatoria la planetaria o impastatrice. I tempi di lievitazione sono indicativi, infatti fa fede il famoso “raddoppio” del composto. Ci vorranno molte ore, quindi vi consiglio di fare questa ricetta con tanta pazienza.
ATTENZIONE!! Le uova ed il burro non vanno mai freddi, e c'è spesso il rischio che l'impasto si surriscaldi troppo, in quel caso, smettete di impastare e mettetelo in frigo per 10 minuti, non deve mai superare il 26 gradi. ( misurate con il termometro a sonda)

Ingredienti:
PER LA BIGA:
60 g Farina Manitoba (W350)- 12 g lievito di birra oppure 4 g lievito secco - 30 g acqua
PRIMO IMPASTO
90 g Biga- 156 g Farina Manitoba – 104 g farina 00- 70 g Burro a temperatura ambiente - 70 g Zucchero - 2 Rossi d’uovo- 170 g Acqua
SECONDO IMPASTO
Il Primo impasto
36 g Farina manitoba – 24g farina 00 -20 g Burro a pomata - 60 g Zucchero -20 g Miele
2 Rossi d’uovo - 3 g Sale – 150g di gocce di cioccolato fondente - Aroma vaniglia- la scorza grattugiata di mezza arancia e mezzo limone

Prepariamo la biga. Io ho iniziato con la biga a mezzanotte del primo giorno, impastando la farina manitoba con il lievito sciolto nell'acqua a temperatura ambiente. Lavoriamo l'impasto per almeno 10 minuti, in modo che si attivi bene il lievito. Una volta impastato, riponiamolo coperto in un contenitore ermetico per almeno 8 ore a temperatura ambiente.

Grazie alla mano della mia mamma che mi ha impastato la biga!


La mattina, prendiamo la biga lievitata ed impastiamo nella planetaria con l'acqua a temperatura ambiente. Quando l'impasto sta assorbendo l'acqua, aggiungiamo la farina manitoba mescolata con la 00, a cucchiai nella planetaria in funzione. Quando la farina è completamente assorbita, aggiungiamo uno alla volta i tuorli dell'uovo a temperatura ambiente. Faccio lavorare la planetaria a velocità media, fino a quando la pasta non si stacca dai bordi, a questo punto aggiungiamo lo zucchero. Facciamo lavorare bene la planetaria, e quando lo zucchero è ben assorbito dall'impasto, aggiungiamo il burro a pezzetti a temperatura ambiente. Questo passaggio è abbastanza lungo, ci vorranno in media 30 minuti in cui l'impasto dovrà assorbire il burro. Una volta pronto, riponete l'impasto a lievitare in un contenitore ermetico ad una temperatura stabile tra i 28°- 30°.



Se non avete una camera di lievitazione, potete tenere l'impasto nel forno spento ma con la lucina accesa, questo dovrebbe garantire un minimo di 28°. Lasciamo lievitare per 4-8 ore finché non triplica di volume.



Prendiamo l'impasto lievitato e lo impastiamo con la farina 00, manitoba ed il miele. Quando sarà ben amalgamato, aggiungiamo il sale, aspettando che si stacchi dalle pareti per aggiungere lo zucchero. Lasciamo lavorare fino ad assorbimento per poi aggiungere i tuorli dell'uovo uno alla volta. Aggiungiamo gli aromi e quando l'impasto si stacca nuovamente dalle pareti, allora aggiungiamo il burro a pomata. Questa lavorazione in totale dovrà durare non più di una quarantina di minuti. Verifichiamo l'incordatura del panettone



e poi aggiungiamo le gocce di cioccolato. Prendiamo l'impasto e lo disponiamo su di un piano di lavoro leggermente infarinato, e gli facciamo un paio di pieghe e poi lo lasciamo puntare sul piano per 45 minuti.



Riprendiamo l'impasto e gli diamo un altro paio di pieghe e lo riponiamo in un pirottino da panettone. ATTENZIONE! Questa ricetta è per un chilo di panettone. Calcolate sempre che, per realizzare la cupola del panettone, bisogna , in base allo stampo, calcolare il 10% di impasto in più.
Mettiamo a lievitare il nostro panettone ad una temperatura costante fra i 28° e i 30° con un pentolino d'acqua in modo da rendere umido l'ambiente. Ci vorranno fra le 3 alle 8 ore, o comunque fino a quando l'impasto non arriva ad un centimetro dal bordo dello stampo di carta. Non fatelo lievitare oltre, sennò crollerà in cottura.
Quando l'impasto sarà lievitato, con attenzione lo esponiamo all'aria per 15-20 minuti in modo che faccia la pelle.



Io non ho fatto la croce sul panettone, ma se volete farla, potete prendere una lametta ed incidere la pelle del panettone con delicatezza, in una croce, in cui al centro ponete un pezzettino di burro.
Scandiamo il forno a 190° e mettiamo il panettone a cuocere a questa temperatura per 8 minuti, poi abbassiamo il forno per continuare la cottura a 170° per 45 minuti. Se colora troppa superficie mettiamo un foglio di stagnola sopra, per impedire che si dori troppo. Con il termometro verifichiamo la cottura, se è a 94° al cuore, il panettone è cotto. Lo tiriamo fuori dal forno e lo infilziamo alla base con due ferri da calza che ci aiuteranno a tenerlo capovolto per almeno 10 ore,



durante il raffreddamento. Quando sarà freddo completamente lo riponiamo in un sacchetto per alimenti, in cui abbiamo vaporizzato all'interno un po' di alcool alimentare.





Interno

Auguri!
7f543df6-8420-47dd-accc-2be88ebdc959
« immagine » Eccomi qui! La figlia della forchettina all'opera! Dovete sapere che quest'anno ho voluto cimentarmi nel panettone! Non sono abbastanza esperta per poter anche solo sperare di gestire il lievito madre, ma ho trovato, sotto consiglio di mia mamma, una ricetta di Viva la Focaccia, del ...
Post
05/01/2017 19:41:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Baileys Homemade

03 gennaio 2017 ore 23:10 segnala




Voglio presentarvi una crema al whisky da fare in casa a dir poco strepitosa!!Avevo la ricetta da circa un anno e per queste festività ho deciso che la persona più adatta a realizzare questa crema in fondo era mio marito,infatti è lui "l'alchimista" di casa.Con poca spesa e pochi ingredienti,si riesce ad ottenere una crema uguale al mitico baileys.Nulla da bollire o da lasciare macerare per giorni, si mescola tutto insieme per pochi secondi,si mette nelle bottiglie e subito in frigo,pronto per essere bevuto.Inutile dire che è peggio di una droga,non smetteresti mai di berlo.Ottimo regalo da fare agli amici,farete sempre un figurone. La ricetta gira in rete,chissà chi è il vero autore di questa bontà?

Note:la panna a lunga conservazione UHT non è altro che la panna da montare per dolci,che trovate nello scaffale del supermercato vicino alla panna da cucina.Non usare assolutamente la panna da cucina e nemmeno la panna fresca.Questa crema di whisky,si conserva in frigorifero per un mese circa.




ingredienti:
260 gr di latte condensato-325 gr di panna UHT a lunga conservazione 150 gr di whisky-65 gr di caffè amaro


Preparare questo liquore è semplicissimo,preparate tutti gli ingredienti già dosati.




In un recipiente versate la panna a temperatura ambiente senza montarla ed aggiungete mescolando con una frusta il latte condensato.A questo punto aggiungete il whisky ed il caffè.





Versate il liquore nelle bottiglie filtrandolo con un passino stretto, perchè potrebbero esserci dei piccoli grumi di panna.Chiudete le bottiglie e conservate in frigorifero.





Consiglio di lasciarlo riposare qualche giorno in frigo prima di berlo,so che sarà difficile resistere..... :-)

Alberello di pasta frolla all'arancia

29 dicembre 2016 ore 02:22 segnala




Visto il successo che ha avuto in casa mia l'alberello di biscotti che io e mia figlia,abbiamo preparato l'anno scorso,abbiamo voluto replicare anche quest'anno. Questa volta è stato molto più semplice dato che ho trovato tutto il set delle formine alla lidl per pochi euro.





A differenza del nostro primo albero dove abbiamo misurato la dimensione di ogni stella che doveva essere a scalare e vi assicuro non è stato semplice..ritagliarle sul cartoncino e successivamente ricoprirle di stagnola,per poi usarle per ritagliare le sagome sulla frolla,insomma un lavoraccio.La frolla meravigliosa che abbiamo usato è quella di fables per i biscotti di vetro,l'unica variazione che abbiamo fatto è stata quella di aggiungere la buccia grattugiata dell'arancia al posto di quella del limone.

Note:potete usare questa frolla per fare i vostri biscotti,se ben conservati in una scatola durano 1 mese senza cambiare di sapore.Io uso il burro tedesco,oppure quello bavarese perché li trovo i migliori in assoluto.La frolla l'abbiamo preparata con la planetaria,ma si può fare anche a mano





Ingredienti:
250 gr di farina00-150 gr di ottimo burro-100 gr di zucchero a velo-40 gr di tuorlo 1/2 bacca di vaniglia-1 gr di sale fino-buccia di 1 arancia grattugiata q.b.

Ingredienti per la ghiaccia reale:
1 albume d'uovo a temperatura ambiente- 125 gr di zucchero a velo-qualche goccia di limone-confettini al cioccolato

Lavorare in una planetaria con la foglia,lo zucchero a velo con il burro morbido, senza montarli.Aggiungere il tuorlo,il semi della mezza bacca di vaniglia,la buccia dell'arancia grattugiata,la farina ed il sale.Lavorare il composto pochissimo, giusto il tempo per ottenere un impasto omogeneo.Togliere l'impasto dalla planetaria,creare un panetto avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno 4 ore,se è possibile anche una notte intera.Trascorso questo tempo, riprendere il panetto dal frigo,ammorbidirlo leggermente con le mani per farlo tornare della giusta consistenza senza scaldarlo troppo.Spolverare con la farina un piano di lavoro,stendere la frolla di uno spessore di 5 mm circa.Con le formine dell'alberello imprimerle sulla frolla per ricavarne dei biscotti.





Posizionare i biscotti su placche da forno ed infornarli a 180°per 10 minuti circa,non devono assolutamente scurire.Sfornare i biscotti ma lasciarli sulle placche fino al completo raffreddamento,perchè da caldi sono fragilissimi.A questo punto,preparate la ghiaccia reale:in una ciotola con le fruste elettriche,montate l'albume con lo zucchero a velo e le gocce di limone,fino ad ottenere un composto molto lucido e denso.Se la ghiaccia risulta ancora troppo liquida,questo potrebbe dipendere anche dalla grandezza dell'albume,potete aggiungere altro zucchero a velo fino a quando il composto risulta denso al punto giusto.





Trasferite la ghiaccia in una sac à poche praticando un taglio sulla punta, non troppo grande!Ecco arrivato il momento di comporre il vostro albero,





iniziando dal biscotto più grande fermandoli tra di loro con un po' di ghiaccia per rendere più stabile l'alberello.





quando l'albero sarà completato,potete decorarlo con la glassa e i confettini di cioccolato.





Conservate l'alberello in un sacchetto, tipo quelli che si usano per il panettone,oppure come ho fatto io gli ho appoggiato sopra una campana di vetro di una tortiera.in questo modo durerà anche un mese.
5f300a94-ab13-41bc-8902-b7e7386d1696
« immagine » Visto il successo che ha avuto in casa mia l'alberello di biscotti che io e mia figlia,abbiamo preparato l'anno scorso,abbiamo voluto replicare anche quest'anno. Questa volta è stato molto più semplice dato che ho trovato tutto il set delle formine alla lidl per pochi euro. « im...
Post
29/12/2016 02:22:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Tortelli di barbabietola ripieni di patate e spinaci

24 dicembre 2016 ore 00:47 segnala



Se volete stupire i vostri ospiti,per queste festività,portate in tavola questi tortelli di barbabietola.Diversi nella forma e nell'insolito colore rosa,strapperanno un'esclamazione di stupore da parte di tutti.





Sono tortelli con un ripieno semplice di patate e spinaci,serviti con un condimento molto sfizioso a base di scalogno,salsiccia e spinacini freschi.Naturalmente si posso preparare anticipatamente,congelarli(come ho fatto io) e all'ultimo momento,tuffarli in acqua bollente.



ingredienti:
250 gr di farina di semola di grano duro-250 gr di farina0-2 uova grandi-250 gr di barbabietola lessa-un filo di olio-sale.

Per il ripieno:
3 patate medie lesse-260 gr di spinaci già cotti e strizzati-50 gr di albume d'uovo-60 gr di parmigiano grattugiato-sale-pepe-noce moscata.


Prima di ogni cosa mi occupo di lessare le patate e di passarle allo schiacciapatate quando sono ancora calde e le tengo da parte.In un'altra casseruola cuocio gli spinaci per pochi minuti.Appena saranno cotti,li strizzo bene e li trito con un coltello.in una terrina raccolgo le patate precedentemente schiacciate e gli spinaci tritati.Aggiungo l'albume,il parmigiano,la noce moscata,il sale ed il pepe.Mescolo bene tutti gli ingredienti cercando di ottenere un impasto ben compatto:lo copro con la pellicola e lo tengo in fresco.





In una terrina mescolo le farine,aggiungo le uova e la barbabietola frullata,l'olio e il sale.





Impasto fino ad ottenere un panetto di una bella consistenza liscio e compatto.Lo avvolgo nella pellicola e lo metto in frigo a riposare almeno per 1 ora.






Passato il tempo del riposo,riprendo il panetto dal frigo,lo stendo e con la macchinetta della pasta, creo delle sfoglie.Usando lo stampo dei tortelli al contrario,coppo un cerchio,se non avete lo stampo potete usare un bicchiere oppure un taglia biscotti.






Posiziono il cerchio di pasta sullo stampo,nel centro inserisco il ripieno,lo chiudo in due creando un tortello.





continuo cosi fino ad esaurire tutti gli ingredienti e man mano sistemo i tortelli si vassoi spolverati di farina.
I tortelli si possono conservare in frigo per uno massimo due giorni,oppure congelarli.

c8ba70ab-6a44-4287-80c2-d94666dae68c
« immagine » Se volete stupire i vostri ospiti,per queste festività,portate in tavola questi tortelli di barbabietola.Diversi nella forma e nell'insolito colore rosa,strapperanno un'esclamazione di stupore da parte di tutti. « immagine » Sono tortelli con un ripieno semplice di patate e sp...
Post
24/12/2016 00:47:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Plumcake cioccolato e pere profumato all' amaretto

14 dicembre 2016 ore 02:39 segnala



Quando guardo questo dolce,mi vengono in mente certe giornate umide e fredde,dove solo una fetta torta cioccolatosa ed una tazza di ottimo the,sono in grado di risollevarmi anima e corpo.Il profumo di cacao e dell'amaretto che si spande nell' aria,mescolato alle note aromatiche del mio the al bergamotto...diventa in irrefrenabile desiderio di fermarmi un momento,per ritemprarmi,prima di rituffarmi nella vita caotica di tutti i giorni.





Ingredienti:
200 gr di farina00-100 gr fecola di patate-250 gr di zucchero-200 ml di latte-1 uovo-1 vasetto di yogurt bianco-1 bicchierino di amaretto-40gr di olio soia o di semi-1 bustina di lievito per torte-4 cucchiai di cacao amaro in polvere-10 piccole pere varietà kaiser succo di limone-zucchero a velo





Sbucciate le piccole pere senza però togliergli il torsolo e lasciatele intere.Passate le pere nel limone per non farle annerire.





Sbattete l'uovo con lo zucchero,il latte,lo yogurt e l'olio. Incorporate la farina e la fecola miscelate insieme con il lievito.Aggiungete il cacao e l'amaretto, miscelate bene.Versate il composto in due stampi da plumcake rivestiti con carta forno,disponete le pere sopra l'impasto e per tenerle belle dritte appoggiate sui lati delle pere due spiedini in acciaio.





Infornate a 180° per 30 minuti.Questa torta è molto umida, fate la prova stecchino se è ancora cruda abbassate il forno a 150° continuando la cottura fino a quando lo stecchino è asciutto.





Se le pere in superficie si colorano troppo,potete coprire la torta con un foglio di alluminio.Lasciate la torta in forno per qualche minuto aprendo poco lo sportello,questo è molto importante per non fare afflosciare il dolce.





Si può servire con una crema calda alla vaniglia,panna montata,oppure semplicemente con una spolverata di zucchero a velo.

NOTE:se non avete gli spiedini in acciaio,potete usare i comunissimi spiedini di legno ma ricordatevi di ricoprirli con la stagnola altrimenti in forno bruceranno. Se preferite,potete usare un unico stampo tondo,io ho diviso l'impasto in due stampi;potete anche dimezzare le dosi per ottenere un unico plumcake.Se non amate particolarmente l'amaretto,potete sostituirlo con il rum.





Buona ora del the!
bd05e6d5-23ee-4f8b-9f19-3bae674d68b3
« immagine » Quando guardo questo dolce,mi vengono in mente certe giornate umide e fredde,dove solo una fetta torta cioccolatosa ed una tazza di ottimo the,sono in grado di risollevarmi anima e corpo.Il profumo di cacao e dell'amaretto che si spande nell' aria,mescolato alle note aromatiche del ...
Post
14/12/2016 02:39:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Cannoncini di sfoglia ripieni di crema pasticcera

07 dicembre 2016 ore 02:47 segnala



Semplici e geniali questi cannoncini preparati con la sfoglia...del supermercato!
Sono divertenti da preparare,in poco tempo si realizza un bel vassoio di pasticcini, che per sapore e per aspetto sono pari,pari a quelli che si vendono in pasticceria.Il segreto è quello di trovare una buona pasta sfoglia,senza troppe schifezze dentro e di una crema pasticcera densa e vellutata.





ingredienti:
Un rotolo di pasta sfoglia-zucchero semolato-zucchero a velo.

Ingredienti per la crema pasticcera:
500 ml di latte-2 uova intere-50 gr di maizena-aroma di vaniglia-135 gr di zucchero.

Con uno sbattitore elettrico monto le uova con lo zucchero,aggiungo la vaniglia e la maizena.Nel frattempo in un pentolino porto a bollore il latte,appena il latte è caldo,ci verso dentro le uova montate con lo zucchero,mescolo continuamente fino ad ottenere una crema densa e vellutata,ci vorranno pochi minuti.Tolgo la crema dal fuoco e la trasferisco in una ciotola coprendola con la carta da forno a contatto per evitare che si formi la "pellicola".Faccio raffreddare velocemente la crema, conservandola in frigo fino al momento dell'utilizzo.





Srotolo la pasta sfoglia e la taglio a strisce larghe mezzo centimetro.Ungo con poco olio i coni di acciaio e su ogni cono arrotolo una striscia di pasta sfoglia.





Appoggio i coni su una placca rivestita da carta forno,li pennello con il latte e li spolverizzo con lo zucchero semolato.




Inforno a 170 C°forno preriscaldato e ventilato per 15 minuti o fino a doratura,dipende sempre dal vostro forno.





Sforno i cannoncini,li faccio raffreddare leggermente prima di toglierli dai coni.





Quando saranno completamente freddi,li riempio con la crema pasticcera e li spolvero con lo zucchero a velo.


Note:a piacere si può aromatizzare la crema con scorze di limone oppure di arancia.I cannoncini cotti,si conservano in scatole ermetiche,in questo modo non perdono di freschezza.Ricordatevi di riempirli di crema all'ultimo momento,altrimenti rischierete di avere una sfoglia moscia.Da un rotolo di pasta sfoglia,ho ottenuto 20 cannoncini.




Buon dessert.
af5353fe-baac-48ea-bb42-508aece290a8
« immagine » Semplici e geniali questi cannoncini preparati con la sfoglia...del supermercato! Sono divertenti da preparare,in poco tempo si realizza un bel vassoio di pasticcini, che per sapore e per aspetto sono pari,pari a quelli che si vendono in pasticceria.Il segreto è quello di trovare un...
Post
07/12/2016 02:47:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Plumcake sofficissimo alle mele

02 dicembre 2016 ore 02:10 segnala




Occorrono pochi e semplici ingredienti,per realizzare questo sofficissimo dolce alle mele,con un risultato che vi stupirà!Se come me,amate le torte di mele,per una volta provate la versione plumcake.E'una torta che resta soffice e profumata per molti giorni.





ingredienti:
250 gr di farina0-3 mele renette-100 gr di latte-2 uova-100 gr di burro-150 gr di zucchero semolato-1 bustina di lievito per dolci-cannella q.b-la buccia grattugiata di 1 limone non trattato-zucchero di canna per spolverare le mele-zucchero a velo.

Sbuccio e taglio due mele a pezzetti e una mela a fettine sottili,le irroro con il succo di limone per evitare che anneriscano.In una ciotola,con le fruste elettriche sbatto le uova con lo zucchero fino a farle diventare chiare e spumose.Aggiungo il latte,il burro precedentemente sciolto a bagnomaria oppure al microonde e la buccia grattugiata del limone.Sempre sbattendo incorporo la farina con il lievito setacciati e la cannella in polvere. Spengo le fruste elettriche ed aggiungo all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno,le due mele tagliate a pezzetti e leggermente infarinate.Verso il composto in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato ed infarinato,in alternativa potete usare la carta forno.Guarnisco la superficie con le fettine di mela.





Cospargo abbondante zucchero di canna sulle fettine di mela.Inforno il plumcake in forno preriscaldato a 180°C per 60 minuti circa,dipende sempre dal vostro forno,vale sempre la prova stecchino.Al termine della cottura lo lascio raffreddare. Successivamente lo tolgo dallo stampo e lo servo spolverandolo con abbondante zucchero a velo.





Note:prima di incorporare le mele all'impasto,infarinatele leggermente in questo modo durante la cottura non scenderanno sul fondo della torta.




Buona merenda!
d2a93cb4-db9a-43f5-b6b9-30bf5ad0084e
« immagine » Occorrono pochi e semplici ingredienti,per realizzare questo sofficissimo dolce alle mele,con un risultato che vi stupirà!Se come me,amate le torte di mele,per una volta provate la versione plumcake.E'una torta che resta soffice e profumata per molti giorni. « immagine » ing...
Post
02/12/2016 02:10:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Crostata con composta di cachi limone verde e pistacchi

22 novembre 2016 ore 19:23 segnala




Deliziosa,profumata,goduriosa..questi sono alcuni degli aggettivi che mi vengono in mente,quando penso a questa crostata di cachi.Appena ho visto la foto sulla rivista,ho pensato che al primo pomeriggio libero l'avrei fatta e cosi è stato.Non credevo potesse essere buona..cosi buona che mia figlia ha fatto il bis! E' stata una vera sorpresa visto che lei odia i cachi.Consiglio vivamente di provarla.





Naturalmente e come sempre,ho modificato la ricetta,per scelta e perché in casa mi mancavano le nocciole che ho sostituito degnamente con i pistacchi.Ho usato il limone verde siciliano che assomiglia tantissimo al lime,anzi...lo trovo molto più profumato.
Ho trovato lo spunto per la ricetta sulla rivista "Da noi"





Ingredienti:
300 gr di farina di grano tenero-150 gr di burro-120 gr di zucchero-1 uovo grande-la scorza grattugiata di 1 limone verde non trattato-un pizzico di sale.
Per il ripieno:
4 cachi maturi(650 gr)-100 gr di zucchero-il succo di 1 limone-1 baccello di vaniglia 60 gr di granella di pistacchi oppure di nocciole.


In un mixer frullo la farina con il burro freddo a pezzetti fino ad ottenere un composto sabbiato.Aggiungo l'uovo,lo zucchero,la scorza del limone con il pizzico di sale.Aziono nuovamente il mixer rapidamente fino ad ottenere un impasto amalgamato. Formo un panetto lo avvolgo nella pellicola e lo metto a riposare almeno 1 ora nel frigorifero.Nel frattempo,sbuccio i cachi,verso la polpa in un pentolino con lo zucchero,il succo di limone,i semini della bacca di vaniglia.Cuocio la composta a fuoco basso per 15-20 minuti,spengo e lascio raffreddare.




Riprendo il panetto dal frigo,tengo da parte un po'di pasta,stendo il resto con il mattarello fra due fogli di carta da forno formando un disco dallo spessore di 1/2 cm.Avvolgo la pasta intorno al mattarello e la srotolo direttamente nello stampo con la carta da forno.Livello bene la pasta,la bucherello con una forchetta per non farla gonfiare in cottura.





Verso nella tortiera la composta di cachi fredda.





Spolverizzo la superficie con abbondante granella di pistacchi.Dispongo sulla torta le strisce di pasta parallele fra loro e con uno stampino realizzo delle foglie e le adagio sopra le strisce.





Cuocio la torta in forno già caldo a 180°C per 45-50 minuti circa,dipende sempre dal forno.Sforno la crostata lasciandola raffreddare completamente.Prima di servirla la spolverizzo con altra granella di pistacchi e zucchero a velo.





Godetevela :-)
ea253b0a-23b0-4d53-832c-2f803685a0e6
« immagine » Deliziosa,profumata,goduriosa..questi sono alcuni degli aggettivi che mi vengono in mente,quando penso a questa crostata di cachi.Appena ho visto la foto sulla rivista,ho pensato che al primo pomeriggio libero l'avrei fatta e cosi è stato.Non credevo potesse essere buona..cosi buon...
Post
22/11/2016 19:23:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2