Liquore ai fiori di sambuco

19 maggio 2017 ore 01:46 segnala




Questo liquore è molto invitante,per il profumo intenso dei fiori di sambuco.Si distingue per il colore giallo e per il sapore dolce,con note di mele e di ananas.Può essere servito ghiacciato oppure diluito in acqua con ghiaccio e fettine di limone. Unito al prosecco diventa un ottimo cocktail fresco e profumato adattissimo per la stagione estiva.

E' sempre bene rammentare che i fiori di sambuco,vanno raccolti in posti puliti,in campi aperti,lontano dallo smog e da strade trafficate.





Ingredienti:
1/2 litro di alcol a 90°-350gr di zucchero-6 fiori di sambuco-750 ml di acqua.



Scrollo le corolle dei fiori di sambuco per pulirli da tutte le impurità,perchè non possono essere lavati.Taglio i fiorellini alla base dello stelo e li inserisco in un vaso insieme all'alcol.





Chiudo ermeticamente il vaso e lo metto in un luogo fresco e buio per 10 giorni agitandolo ogni tanto.





Trascorsi i dieci giorni questo è il risultato dei fiori in infusione nell'alcol.





Preparo lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero,fino a quando lo zucchero si sarà sciolto completamente,ci vorranno 5 minuti dall'inizio del bollore.Spengo e lascio raffreddare.Fodero un colino con un tovagliolo pulito,oppure cotone idrofilo e filtro fiori e alcol direttamente nello sciroppo freddo strizzandoli bene per raccogliere tutto il succo.





Mescolo bene alcol e sciroppo e lo verso in bottiglie pulite ed etichettate con tappo.





Sigillo completamente fino al tappo le bottiglie con fogli di alluminio,in questo modo il colore del liquore si conserverà a lungo,perché non avendo nessun tipo di conservante,restando esposto alla luce tende molto a schiarire.Il liquore si può bere dopo 1 mese dalla sua preparazione si conserva in dispensa per 1 anno...forse più, chi lo sa?





Va servito ghiacciato!
a1985ca2-7128-4d87-85bf-e1012e89ede6
« immagine » Questo liquore è molto invitante,per il profumo intenso dei fiori di sambuco.Si distingue per il colore giallo e per il sapore dolce,con note di mele e di ananas.Può essere servito ghiacciato oppure diluito in acqua con ghiaccio e fettine di limone. Unito al prosecco diventa un ott...
Post
19/05/2017 01:46:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Cheesecake con frolla integrale al ragù di fragole

11 maggio 2017 ore 02:18 segnala




Gioia facciamo una cheesecake?Certo mamma!Ma poi guardi in dispensa e manca la farina00..beh,dai la sostituiamo con quella integrale verrà una frolla più grezza.Ok, allora tiro fuori i formaggi dal frigo,e mi accorgo che mi manca praticamente tutto... uff..ma se hai in testa di preparare un dolce,niente e nessuno smantellerà mai quella voglia.Questa ricetta è dedicata a tutte quelle persone che come noi,alle volte (moltissime volte)accrocchiano,sostituiscono,le studiano tutte per sfornare qualcosa di decente,come in questo caso,una cheesecake degna di questo nome,morbida,dolce e profumata,cosi buona che è sparita tutta in un lampo.





Ingredienti per la base:
175gr di farina tipo 2 – 75gr di zucchero – ½ bustina di lievito per dolci – 75gr di burro fuso freddo – 1 uovo.


Ingredienti per il ripieno:
100 gr di philadelphia-300 gr di ricotta vaccina-150 gr di panna fresca-1 vasetto di yogurt bianco da 125 gr-6 cucchiai di zucchero a velo-2 uova grandi-aroma di vaniglia.

Per il ragù di fragole:
500 gr di fragole–4 cucchiai di zucchero a velo-il succo di 1 limone-40 gr di maizena-acqua q.b.


Lavo bene le fragole eliminando il picciolo e le foglioline,le taglio a pezzetti piccoli e le raccolgo in una ciotola,con il succo del limone e lo zucchero,le mescolo bene e le metto a macerare in frigo per un’ora.Nel frattempo preparo la base per la cheesecake.
In una ciotola mescolo il burro fuso e freddo con lo zucchero e l'uovo.Aggiungo la farina setacciata con il lievito,impastando quel tanto che basta per amalgamare gli ingredienti.Stendo l'impasto in una tortiera a cerniera imburrata del diametro di 25 cm circa.A parte in una ciotola con le fruste elettriche monto la ricotta,con il philadelphia,la panna,lo yogurt,lo zucchero a velo,le uova e la vaniglia.Verso il composto nella tortiera.





Cuocio in forno caldo a 170°per circa 40-50 minuti,vale sempre la prova stecchino.Se la torta in cottura si scurisce troppo in superficie,copritela con un foglio di alluminio.Sforno la torta la lascio dentro il suo stampo e la tengo da parte.Riprendo le fragole dal frigo,con un passino colo il succo che si è formato e lo raccolgo in un pentolino,aggiungo l’acqua,tanta quanta ne serve per avere un totale di liquidi di 400 ml(succo di fragole + acqua tot 400 ml)aggiungo lo zucchero e la maizena.Mescolo bene e porto sul fuoco,faccio addensare il succo per qualche minuto sempre continuando a mescolare.





Spengo il fuoco e verso il succo sulle fragole a pezzetti che avevo tenuto da parte, mescolo bene e verso tutto sulla torta (non importa se è ancora caldo)livellando bene la superficie.





Metto la torta in frigo con tutto lo stampo almeno per due o tre
ore.





Tolgo la cheesecake dal frigo,almeno mezz'ora prima di servirla.




Buon dessert!
88c028e3-ae9f-4cd2-ae27-d404aee6b589
« immagine » Gioia facciamo una cheesecake?Certo mamma!Ma poi guardi in dispensa e manca la farina00..beh,dai la sostituiamo con quella integrale verrà una frolla più grezza.Ok, allora tiro fuori i formaggi dal frigo,e mi accorgo che mi manca praticamente tutto... uff..ma se hai in testa di pr...
Post
11/05/2017 02:18:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Sciroppo di fiori di acacia

09 maggio 2017 ore 03:08 segnala




Per chi ancora non lo conoscesse,oggi vi propongo lo sciroppo di fiori di acacia con cui potrete preparare un aperitivo analcolico,fresco e profumato come la primavera. Ricorda moltissimo il sapore del miele,mia figlia dice che sembra di sorseggiare un raffinatissimo thè.E'uno sciroppo semplice da realizzare,ma mettete in conto il tempo e la pazienza e li ce ne vuole davvero parecchia,per raccogliere petali e pistilli.
La ricetta è tratta dal libro Leçon de confitures di Christine Ferber.





Per preparare una bibita dissetante,versate due dita di sciroppo di fiori di acacia in un bicchiere pieno di acqua fredda naturale,oppure gasata (io preferisco la gasata) e una fetta di limone.Potete usare questo sciroppo per dolcificare le frittelle, oppure delle fresche macedonie.

Ingredienti per circa 1,5 l di sciroppo:
200gr di fiori di acacia(solo i petali e il pistillo) 1 litro di acqua-800gr di zucchero semolato-succo di un piccolo limone


La prima cosa da fare è quella di raccogliere i fiori di acacia(ne servono molti) in un posto lontano dalle strade e poco inquinato.Con tutta la calma in una terrina raccogliete solo i petali e i pistilli dei fiori è un lavoro davvero molto lungo,ma il risultato vi premierà.





Raccogliete i fiori in una terrina.





In una pentola possibilmente di acciaio,portare ad ebollizione il litro di acqua, versate i fiori mescolando delicatamente per immergerli bene, spegnete il fuoco e coprite la pentola con il suo coperchio.





Lasciate riposare 24 ore in un luogo fresco non in frigo.Il giorno seguente,filtrate il succo attraverso un tovagliolo pulito oppure un passino foderato di garza di cotone in modo da ottenere un liquido limpido.Spremete bene i fiori per far rilasciare più succo possibile.





Versate il succo di nuovo nella pentola,unite lo zucchero e il succo di limone.Fate sobbollire a fuoco dolce il succo per 15 minuti mescolando spesso.Lo sciroppo sarà pronto quando diventerà lucido.





Riempite bottigliette o vasetti con tappi ermetici già sterilizzati precedentemente e chiudete.capovolgete per creare il sottovuoto e lasciate raffreddare.





Lo sciroppo si conserva in un luogo asciutto e al riparo dalla luce per molti mesi.Il vasetto aperto,se non viene consumato si conserva in frigorifero per alcuni giorni.


1b965e96-52fa-462e-b110-51e2a6198866
« immagine » Per chi ancora non lo conoscesse,oggi vi propongo lo sciroppo di fiori di acacia con cui potrete preparare un aperitivo analcolico,fresco e profumato come la primavera. Ricorda moltissimo il sapore del miele,mia figlia dice che sembra di sorseggiare un raffinatissimo thè.E'uno scir...
Post
09/05/2017 03:08:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Miele di Tarassaco

05 maggio 2017 ore 01:07 segnala




Il tarassaco,o dente di leone,denti di cane,soffione,piscia cane,cicoria..quanti nomi per una pianta che conosco fin da bambina!





La conosco molto bene,perchè la cicoria veniva raccolta in quantità esagerata da mia madre.So che ha proprietà benefiche,che è diuretica,che fa bene al fegato,alla digestione,alle ossa ed è ricca di ferro e di calcio.Oltre a tutti i benefici che la pianta può portare al nostro organismo,c'è anche il fiore che è molto importante.E proprio con il fiore che ho realizzato questo "miele" che mi ha conquistata.





Prepararlo è molto semplice,in fondo sembra di cuocere una confettura,ma il risultato è strabiliante.Ha la consistenza,il profumo e il sapore del vero miele.





Il "miele" di tarassaco è ottimo per dolcificare tisane,yogurt,macedonie,pancake.E'al 100% di origine vegetale quindi COMPLETAMENTE VEGANO.Ottimo rimedio naturale contro il mal di gola e la tosse,basta assumerne qualche cucchiaino nell'arco della giornata.





Ingredienti:
1,5 kg di zucchero-1 litro di acqua-600 gr di fiori di tarassaco-2 limoni.

Ho raccolto i fiori di tarassaco al mattino,in luoghi puliti e lontano dal traffico.Ai fiori ho tagliando il gambo e le foglioline al di sotto del capolino giallo,togliendo ogni parte verde dal fiore in quanto conferirebbe al miele un gusto fortemente amaro.





Li ho lavati bene sotto l'acqua corrente per eliminare tutte le impurità e li ho messi a bollire per qualche minuto nel litro d’acqua aggiungendo il succo di un limone.Ho spento il gas e ho lasciato i fiori nell'acqua per tutta una notte.





Il giorno seguente,ho schiacciato i fiori con uno schiacciapatate per raccogliere tutto il nettare.





Ho rimesso a bollire con lo zucchero,il succo del secondo limone e ho continuato a mescolare fino alla densità desiderata,nel mio caso c'è voluta una mezz'ora.





Logicamente ho fatto la prova piattino come faccio per le marmellate.Ho invasato il miele in vasetti puliti precedentemente sterilizzati,ho chiuso con le capsule e ho capovolto i vasetti per fare il sottovuoto.Quando si sono raffreddati,li ho girati,li ho etichettati e conservati in dispensa al fresco e al buio.Si conservano per 1 anno.





Nella ricetta originale presa dal sito alto-adige.com,viene usato lo zucchero di canna,io l'ho sostituito con lo zucchero semolato,decidete voi che zucchero usare.


5f828c36-7ee6-47e2-a76e-933a747beb29
« immagine » Il tarassaco,o dente di leone,dente di cane,soffione,piscia cane,cicoria..quanti nomi per una pianta che conosco fin da bambina! « immagine » La conosco molto bene,perchè la cicoria veniva raccolta in quantità esagerata da mia madre.So che ha proprietà benefiche,che è diureti...
Post
05/05/2017 01:07:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Treccia di Pasqua ripiena

03 maggio 2017 ore 01:48 segnala



Questa ricetta è stata gentilmente pubblicata da Sara Papa,in prossimità delle feste pasquali sulla sua pag fb.Erano giorni che cercavo una treccia da portare a tavola il giorno di Pasqua.Certo,potevo fare il casatiello,ma l'avevo preparato l'anno precedente e quest'anno cercavo qualcosa dal sapore di pane,non troppo complicato da realizzate con dentro delle sfiziosità,ed ecco che sono stata accontentata.Con questa treccia ho fatto un figurone!!





NOTE: nella ricetta che pubblico,ho fatto delle piccole variazioni.Ho usato il lievito di birra non il lievito madre,la provola piccante al posto caciocavallo silano e il salame al posto della soppressata.Il risultato è stato ottimo!





Ingredienti per l’impasto:
600gr farina 1 macinata a pietra-400gr acqua-12 gr di lievito di birra o 150 gr di lievito madre-5gr sale

Per il ripieno:
100gr olive verdi schiacciate-100gr di provola piccante a pezzetti-100gr salame a pezzetti

Per la decorazione:
4 uova-20gr semi di papavero-20gr semi di zucca-20gr semi di sesamo-1 uovo per spennellare.


Setacciare la farina ed inserirla nel boccale dell'impastatrice.Sciogliere il lievito nell’acqua tiepidissima e aggiungerlo alla farina.Impastare per qualche minuto dopodiché unire il sale e continuare fino a che si avrà un impasto elastico e omogeneo.Mettere a lievitare in una ciotola unta di olio e coperta con pellicola fino a che non raddoppia di volume.






Versare l’impasto lievitato sulla spianatoia, prelevarne circa 150 grammi e tenerlo da parte per la decorazione finale,dividere il resto in tre parti uguali.Modellare con le palme delle mani un primo pezzo dando la forma di un filoncino,con un matterello appiattirlo a nastro della larghezza di 8/9 cm circa, riempirlo con le olive schiacciate e richiudere la pasta saldando le estremità con i polpastrelli delle dita.Filare i due pezzi di pasta rimasti e farcirne uno con la provola,l’altro con il salame.





Allineare i tre filoncini su una teglia ricoperta da carta da forno.Intrecciare i filoncini formando una treccia,unire le estremità e chiudere a ciambella,incastrare le uova crude e fermarle con le striscioline di pasta a croce precedentemente tenuta da parte.Pennellare la treccia con l'uovo battuto e cospargerla con i semi.






Fare lievitare 15/20 minuti e cuocere a 180° per 30 minuti circa.


7ebfe1ad-983e-4edc-8014-e7be149b0e44
« immagine » Questa ricetta è stata gentilmente pubblicata da Sara Papa,in prossimità delle feste pasquali sulla sua pag fb.Erano giorni che cercavo una treccia da portare a tavola il giorno di Pasqua.Certo,potevo fare il casatiello,ma l'avevo preparato l'anno precedente e quest'anno cercavo qua...
Post
03/05/2017 01:48:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Crostata con le rose

27 aprile 2017 ore 02:19 segnala




Quando fai un regalo...vai a colpo sicuro!Questo è il regalo che ho preparato per una persona che mi ha chiesto espressamente una crostata di mele.Sapevo già come sarebbe stato il risultato finale...perchè mi succede sempre cosi,so esattamente come verrà il dolce che sto realizzando,lo vedo già nella mia testa.Questa crostata ha una frolla allo yogurt,morbida e profumata,che non richiede nessun tempo di riposo,si può stendere subito in teglia e cuocere.Ho usato un'ottima confettura homemade e mele profumatissime.Il risultato è stato davvero commovente,molto apprezzata da chi l'ha ricevuta in dono,per la forma insolita e perchè sicuramente non si aspettava una crostata cosi raffinata.






Ingredienti:
125 gr di zucchero-1 uovo-75 gr di burro morbido-75 gr di yogurt bianco-300 gr di farina di grano tenero-1/2 bustina di lievito per dolci-un pizzico di sale-scorza di limone grattugiata-300 gr di confettura di pesche-7-8 mele golden-1 mela rossa-il succo di 1 limone-confettini argentati-zucchero semolato per lo spolvero q.b-zucchero a velo per la finitura.





Lavo e asciugo bene le mele e senza togliergli la buccia con un pelapatate le taglio a fettine sottilissime e le bagno con il succo del limone per non farle annerire.





Distribuisco le fettine di mela in un piatto e le passo per pochissimi secondi in un microonde per farle ammorbidire quel tanto che basta per poterle arrotolare senza romperle;se non avete il microonde,potete passare le mele in una padella con una noce di burro e anche in questo caso dovete essere rapidi perchè altrimenti le mele si spappolano.Tolgo le mele dal microonde e le tengo da parte lasciandole raffreddare.In una terrina mescolo lo zucchero con l'uovo,aggiungo il burro morbido,lo yogurt,la farina,la scorza del limone grattugiata,il lievito e per ultimo il sale ed impasto bene per qualche minuto.Senza aspettare il tempo del riposo,con un mattarello stendo la frolla






dello spessore di mezzo cm.Fodero una tortiera leggermente unta di burro,la bucherello con una forchetta per non farla gonfiare in cottura e ci distribuisco sopra la confettura.





Sovrappongo 5 fettine di mela come nella foto,le arrotolo su se stesse creando una rosa





che appoggio una vicino all'altra sulla confettura e via cosi fino a terminare il decoro della crostata.





Spolvero le mele con lo zucchero semolato ed inforno in forno già caldo a 180°C per 30 minuti o fino a doratura della crostata.Sforno e lascio raffreddare su una gratella,decoro con i confettini argentati e spolvero la crostata con zucchero a velo.







NOTE:per la crostata che vedete nella foto,ho usato una tortiera della misura di 35x10cm.Sicuramente vi avanzerà della frolla,che potete utilizzare per realizzare degli ottimi biscotti.
bf295998-02f8-477a-9688-28ab85f23a18
« immagine » Quando fai un regalo...vai a colpo sicuro!Questo è il regalo che ho preparato per una persona che mi ha chiesto espressamente una crostata di mele.Sapevo già come sarebbe stato il risultato finale...perchè mi succede sempre cosi,so esattamente come verrà il dolce che sto realizzand...
Post
27/04/2017 02:19:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Uova di Pasqua

16 aprile 2017 ore 00:06 segnala

Quest'anno mi sono cimentata nella creazione dell'uovo di pasqua! Tutto da sola!
La Forchettina mi ha supervisionato ricordandomi perentoria le temperature,e... voilà!
Sono felicissima di aver realizzato e decorato quest'uovo, che regalerò alla mia famiglia per pasqua. Non c'è nulla di meglio che fare a casa propria uno dei dolci più complessi e più ricercati. Beh, non mi resta che augurarvi buona pasqua.

Per l'uovo
500gr cioccolato extra fondente – stampi per uova di pasqua

Sciolgo a bagnomaria 300gr di cioccolato



e misurando con il termometro da zucchero, aspetto che arrivi a 50°. Sposto dal fuoco ed incorporo il resto del cioccolato ( 200gr) e mescolo, stemperando sino a quando il cioccolato non raggiunge i 31°.




Colo negli stampi per bene,




facendo roteare lo stampo in modo da coprire la superficie intera dell'uovo.




Capovolgo lo stampo e faccio gocciolare in una ciotola l'eccesso di cioccolato.




Terminata questa operazione, pulisco bene i bordi dello stampo, sennò l'uovo non si sformerà!




Passo in frigo a solidificare per 20 minuti circa. Lo sforno con delicatezza. Cercate di maneggiarlo il meno possibile per evitare le ditate.




Sciolgo un po di cioccolato e incollo le due metà, cercando di farlo combaciare al meglio. Lascio riposare per qualche minuto in modo che si incollino bene.



Ora siamo pronti a decorare!!
In una tazzina con poca acqua, aggiungo del colorante alimentare ed aggiungo lo zucchero a velo. Mescolo bene sino ad ottenere una consistenza non troppo liquida, ma abbastanza soda. Ne preparo un po di colori diversi con delle sac a poche usa e getta.
Io ho voluto fare dei fiori e scrivere, ma potete realizzare con i vostri bambini quello che più vi piace!
Buona pasqua a tutti!

fc1aa620-a7dc-4fa2-acdc-43838b6b8d63
« immagine » Quest'anno mi sono cimentata nella creazione dell'uovo di pasqua! Tutto da sola! La Forchettina mi ha supervisionato ricordandomi perentoria le temperature,e... voilà! Sono felicissima di aver realizzato e decorato quest'uovo, che regalerò alla mia famiglia per pasqua. Non c'è nulla d...
Post
16/04/2017 00:06:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Tortelli di barbabietola con salsiccia e spinacini.

13 aprile 2017 ore 02:02 segnala




Un'altra un'idea per queste feste pasquali,sono questi tortelli.Ho già preparato con successo questo piatto lo scorso Natale,li ho replicati in altre occasioni e sono sempre piaciuti.Belli perchè sono di un bel colore fucsia quasi un inno alla primavera,buoni e goduriosi perchè spinaci e salsiccia sono un'accoppiata vincente e poi...sono cosi semplici da fare.Buona pasqua a tutti.





vi lascio il link dove potete trovare la ricetta passo,passo, per realizzare questi meravigliosi tortelli QUI Ricordo che i tortelli si possono anche congelare (io l'ho fatto e sono ottimi).




Ingredienti per 4 persone:
500 gr di tortelli-250 gr di salsiccia a nastro-500 gr di spinacini freschi già puliti-1 scalogno di media grandezza-un goccio di vino bianco-olio di oliva-sale e pepe.


Metto una capiente pentola con l'acqua a bollire.Da parte sbuccio lo scalogno,lo trito finemente e lo faccio imbiondire in una padella con un filo di olio di oliva.Tolgo il budello alla salsiccia la taglio a pezzetti e la faccio rosolare insieme allo scalogno.Quando la salsiccia è ben rosolata,sfumo con il vino bianco che lascio evaporare.A questo punto aggiungo gli spinacini freschi,metto il coperchio alla padella abbasso il gas e lascio cuocere qualche minuto,se serve regolo di sale.Gli spinacini sono cosi teneri che ci vorrà davvero poco per cuocerli.





Tuffo i tortelli in abbondante acqua salata e li porto a cottura.Con una schiumarola scolo i tortelli e li passo nella padella facendoli amalgamare per bene con il condimento.Prima di servire i tortelli aggiungo una macinata di pepe e porto in tavola.




Buon appetito!

Agnellino dolce al limoncello

12 aprile 2017 ore 03:29 segnala



Ogni anno è la solita storia...arriva Pasqua e spuntano eserciti di persone che vogliono salvare almeno un agnello.Spuntano altri eserciti che protestano dichiarando che è una tradizione santa avere l'abbacchio sulla tavola il giorno di Pasqua.Tutto questo è lodevole,ma mi fa davvero tanto incazzare perchè gli stessi eserciti per la "salvezza dell'agnello", spariscono appena le feste son passate.Come se,negli altri giorni,mesi e anni i macellai e i supermercati smettessero di venderli.Tanto in casa mia il povero agnellino non si mangia ne prima ne dopo!Detto questo,insieme a mia figlia ho realizzato questo simpaticissimo agnellino da portare in tavola il giorno della Santa Pasqua.Lo stampo l'abbiamo acquistato alla Lidl per pochi euro,diciamo che ne è valsa davvero la pena.Divertitevi a realizzarlo insieme a noi.

NOTA:questi stampi contengono poco impasto e ho dovuto dimezzare la dose della torta.



Ingredienti per l'agnello:
100 gr di farina0-1 uovo-65gr di zucchero-125 ml di panna fresca-1/2 bustina di lievito per dolci-estratto di vaniglia.

Ingredienti per la crema pasticcera al limoncello:
250ml di latte intero-25 gr di maizena-aroma di vaniglia
1 uovo intero-70 gr di zucchero-1 scorza di limone senza la parte bianca-1 bicchierino di limoncello.

Per la copertura:
250 gr di panna fresca-2 cucchiai di zucchero a velo-2 confettini di cioccolato.



Inizio preparando la crema pasticcera che mi servirà in seguito.
In una terrina con uno sbattitore elettrico monto l'uovo con lo zucchero, sempre montando aggiungo la vaniglia e la maizena.In un pentolino metto a scaldare il latte con la scorza del limone,appena il latte è caldo,ci verso dentro il composto sbattuto,con una frusta mescolo energicamente fino ad ottenere una crema densa e vellutata,ci vorranno pochi minuti.Tolgo la crema dal fuoco,la verso in una ciotola tolgo la scorza del limone aggiungo il limoncello,mescolo bene per incorporare il liquore.Sigillo la crema con la carta da forno a contatto per evitare che si formi quell'odiosissima "pellicola" e metto in fresco.

Proseguo preparando il nostro dolce.
In una terrina,con le fruste elettriche monto l'uovo con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso.Incorporo poco alla volta la farina setacciata con il lievito e sempre montando aggiungo a filo la panna fresca non montata.Verso il composto nella formina imburrata e infarinata.





Inforno a 180°C statico per 30 minuti(dipende sempre dal forno)vale sempre la prova stecchino.Prendo una siringa con un beccuccio lungo,la riempio di crema pasticcera(io ho usato quella dei biscotti ma se siete più comodi usate una sac a poche)sforno il dolce,lo lascio intiepidire e lo siringo con la crema pasticcera in più punti cercando di andare in profondità.





Metto il dolce in frigo con tutto lo stampo per un paio di ore.Sforno il dolce,con un coltello livello bene il fondo in modo che stia bene in piedi e lo appoggio in un porta torta.






Adesso monto con fruste elettriche la panna fredda da frigo con lo zucchero a velo. Prendo una sac a poche con il beccuccio a stella e la riempio con la panna montata.Inizio a decorare tutto l'agnello partendo dal basso ed andando verso l'alto




infine aggiungo due confettini di cioccolato al posto degli occhi.Conservo il dolce in frigorifero,ricordandomi di tirarlo fuori almeno mezz'ora prima di servirlo.



Buona Pasqua a tutti!
e4adab21-2856-4513-9a58-03adcb570f3b
« immagine » Ogni anno è la solita storia...arriva Pasqua e spuntano eserciti di persone che vogliono salvare almeno un agnello.Spuntano altri eserciti che protestano dichiarando che è una tradizione santa avere l'abbacchio sulla tavola il giorno di Pasqua.Tutto questo è lodevole,ma mi fa davver...
Post
12/04/2017 03:29:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Ciambella rustica

08 aprile 2017 ore 03:16 segnala




Siete pronti a scaldare i forni per queste feste di Pasqua?Credo di si,considerando ogni ben di dio che vedo pubblicato su fb.Ogni volta che apro un link solo a guardare ingrasso di qualche chilo.Anche io nel mio piccolo voglio proporvi qualcosa,per esempio questa ciambella che si realizza in pochi minuti e che non ha bisogno di nessuna bilancia per pesare gli ingredienti,ma di un comunissimo vasetto dello yogurt. Una ciambella che è ancora più buona il giorno dopo,ideale per il giorno di pasquetta, da portare in un picnic e tagliare a fette per accompagnare formaggi ed affettati.





Dose per uno stampo da 24 cm.
Come unità di misura usate il vasetto dello yogurt.Io ho usato speck e olive perchè in quel momento avevo questo a disposizione,ma potete usare tutti i salumi e i formaggi che desiderate anche i pomodorini secchi ci stanno molto bene.Non usate sale nell' impasto,perchè questa ciambella è molto ricca di salumi e formaggi che cuocendo cederanno all'impasto la giusta salinità.

Ingredienti:
1 vasetto di yogurt bianco-1 vasetto di parmigiano-3 vasetti di farina tipo1-1 bustina di lievito per torte salate-3 uova-½ vasetto di olio leggero tipo soia o altro-150 gr di speck a fette-50 olive nere senza nocciolo-olio e pangrattato.


In una terrina,mescolo le uova con lo yogurt,aggiungo il parmigiano,l'olio e la farina con il lievito.Taglio a striscioline lo speck, a metà le olive denocciolate ed aggiungo tutto all'impasto.Passo con olio e pangrattato una tortiera a forma di ciambella





verso dentro l'impasto livellandolo bene e cuocio in forno già caldo a 180°C per 30-40 minuti o fino a doratura(dipende sempre dal vostro forno e dalla prova stecchino).Servire la ciambella,dopo averla fatta raffreddare su una gratella.




Buona pasquetta a tutti!
739b83ae-95c9-435f-97e3-5fbde004c8cd
« immagine » Siete pronti a scaldare i forni per queste feste di Pasqua?Credo di si,considerando ogni ben di dio che vedo pubblicato su fb.Ogni volta che apro un link solo a guardare ingrasso di qualche chilo.Anche io nel mio piccolo voglio proporvi qualcosa,per esempio questa ciambella che si ...
Post
08/04/2017 03:16:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment