Marmellata di gelsi neri

11 luglio 2018 ore 00:23 segnala



I gelsi neri provengono dall'albero del gelso.Questi piccoli e dolcissimi frutti, non sono solo buoni da mangiare,ma hanno anche delle proprietà teurapeutiche... addirittura innalzano le difese immunitarie dell'organismo,oltre a lenire le infiammazioni ed essere un carico naturale di vitamine.Quando ero piccola,nel mio paese si allevavano i bachi da seta che si cibavano di gelsi.Era normale che ci fossero intere piantagioni di questi alberi che poi,con il passare del tempo maggior la parte di queste piante sono state tagliate per far posto a case e strade.Oggi qualche albero è rimasto,magari nelle campagne oppure su qualche viale.Vi propongo una marmellata semplice velocissima da fare,ma con tutto il sapore e la dolcezza del gelso nero.Ho sostituito il limone con il lime,a mio parere da un tocco di freschezza in più a questa favolosa marmellata.


La nostra raccolta.




Ingredienti:
1 kg di gelsi neri-400 gr di zucchero-1 mela-1 lime-estratto di vaniglia.



Lavo velocemente i gelsi neri sotto l'acqua corrente,con una forbice gli taglio il picciolo e li metto in una pentola adatta a cuocere le marmellate.Aggiungo mezzo bicchiere scarso di acqua,la mela sbucciata e tagliata a pezzetti,lo zucchero,la buccia grattugiata e il succo del lime.





Cuocio la marmellata a fuoco dolce per 30 minuti circa,senza mai smettere di mescolare.Quando mi rendo conto che la marmellata si è ben addensata,sposto la pentola dal fuoco e frullo tutto con un frullatore ad immersione.





Rimetto la pentola sul fuoco per qualche minuto aggiungendo la vaniglia.





La marmellata deve venire bella densa, vale sempre fare la prova piattino per controllare la consistenza.





invaso la la marmellata bollente in vasi puliti e sterilizzati.Chiudo i vasi con i tappi ermetici,li capovolgo e li copro con una tovaglietta per tenerli in caldo e per creare il sottovuoto.Lascio i vasetti coperti e capovolti fino al completo raffreddamento,il giorno successivo giro i vasetti,li etichetto e li ripongo in dispensa.





Questa marmellata di gelsi neri,se è ben conservata ha una durata di 12 mesi.Il vasetto aperto e non finito,va conservato in frigo e consumato entro pochi giorni.

Torta di ciliegie alla russa.

06 luglio 2018 ore 02:18 segnala




Una torta meravigliosa che profuma di cose semplici e buone,di burro e di vaniglia è la torta russa.In realtà è una sorta di pasta frolla,fatta con lo yogurt ma senza le uova.Il ripieno è costituito dalle ciliegie spolverate semplicemente con lo zucchero semolato.Ci sono due cose da non trascurare,per rendere questo dolce davvero strabiliante.Le ciliegie devono essere dolci,succose e rosse,io ho scelto la varietà "duroni di Verona" e poi il burro fa la differenza.Il burro bavarese (lo trovate all'eurospin) ha un sapore ed un profumo che mi ricordano l'infanzia.Non usate un burro mediocre per questo dolce,non avreste lo stesso risultato.







Ingredienti:
450 gr di farina tipo 1-100 gr di zucchero + lo zucchero per spolverare le ciliegie-200 gr di burro bavarese o tedesco-1 bustina di lievito in polvere-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-125 gr di yogurt bianco-500 gr di ciliegie snocciolate-zucchero a velo.


Lavo,asciugo le ciliegie e con il denocciolatore,gli tolgo il nocciolo.In una ciotola,mescolo la farina con il burro morbido,lo zucchero,l'estratto di vaniglia e il lievito.Dopo aver mescolato questi ingredienti aggiungo lo yogurt e lavoro fino ad ottenere panetto liscio.





Spolvero con la farina un piano di lavoro,con un maattarello stendo l'impasto ottenendo un rettangolo di medio spessore.Taglio il rettangolo in quattro strisce uguali.Dispongo sopra ogni striscia di pasta una fila di ciliegie.





Spolvero su tutte le ciliegie abbondante zucchero semolato.





chiudo le strisce saldandole bene con le dita formando dei rotolini.Questa è stata un'operazione che non mi è venuta benissimo.La pasta si bucava e si rompeva,ma non mi sono persa d'animo,perchè so che la frolla in cottura si sistema.





Ungo con il burro una tortiera e dispongo i rotolini a spirale iniziando dall' esterno e finendo al centro.





Cuocio la torta in forno statico a 180°C per 35-40 minuti,dipende sempre dal forno.sforno la torta e solo quando sarà completamente fredda,la spolvero con lo zucchero a velo.




E' peggio di una droga,non smetterete più di mangiarla!
17497d66-c18e-4f55-9c69-182d55dc3a89
« immagine » Una torta meravigliosa che profuma di cose semplici e buone,di burro e di vaniglia è la torta russa.In realtà è una sorta di pasta frolla,fatta con lo yogurt ma senza le uova.Il ripieno è costituito dalle ciliegie spolverate semplicemente con lo zucchero semolato.Ci sono due cose d...
Post
06/07/2018 02:18:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ciambella alla panna con salsa di fragole

03 luglio 2018 ore 01:45 segnala



La ricetta di questa torta è stata fatta e rifatta un milione di volte,che alla fine è diventata un mio cavallo di battaglia.Siccome mi sono divertita ad interpretarla in mille modi,una volta l'ho trasformata anche in muffin.Questa volta ho aggiunto un ripieno di salsa di fragole,cotte precedentemente in padella.Una torta strepitosa con una deliziosa salsina da accompagnare ad ogni fetta...libidine pura!





Ingredienti:
500 gr di fragole-200 gr di farina 0–2 uova-130 gr di zucchero-250 ml di panna fresca-1 bustina di lievito per dolci-estratto di vaniglia-3 cucchiai di zucchero a velo più quello per lo spolvero-il succo di 1 limone.

Lavo velocemente le fragole sotto l'acqua corrente,tolgo il picciolo,le taglio a pezzi e le metto in una padella con il succo del limone e lo zucchero a velo.Cuocio le fragole per qualche minuto a fuoco vivace,fino a ridurle e creare uno sciroppino denso.Tolgo la salsa di fragole dalla padella,la verso in una ciotola e la lascio raffreddare.





Con le fruste elettriche,monto le uova con lo zucchero e la vaniglia fino a farle diventare gonfie e spumose.Incorporo poco alla volta la farina mescolata con il lievito,aggiungo piano la panna fresca non montata.Verso il composto in una tortiera imburrata e infarinata a forma di ciambella da 22-23 cm di diametro.Distribuisco sopra il composto una parte della salsa di fragole con qualche fragola a pezzi che in cottura scenderà sul fondo della torta.





Inforno a 180°C statico per 30-40 minuti(dipende sempre dal forno)vale sempre la prova stecchino.Sforno e lascio raffreddare completamente.Spolvero la ciambella con lo zucchero a velo e la servo con la salsa di fragole.




La torta si conserva buona e friabile per alcuni giorni.
9d46a0e2-91cd-4b14-9f49-d199c2cb096e
« immagine » La ricetta di questa torta è stata fatta e rifatta un milione di volte,che alla fine è diventata un mio cavallo di battaglia.Siccome mi sono divertita ad interpretarla in mille modi,una volta l'ho trasformata anche in muffin.Questa volta ho aggiunto un ripieno di salsa di fragole,co...
Post
03/07/2018 01:45:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Patatine chips fatte in casa.

30 giugno 2018 ore 00:29 segnala



Quando mia madre decideva di preparare per cena le patatine fritte,le sbucciava e le affettava al mattino.Ricordo che le lasciava in ammollo nell'acqua che cambiava spesso,fino al momento della frittura.Friggeva le patate in pochissimo olio di oliva e non capivo perchè gli venivano sempre perfette.Dorate,asciutte all'esterno e con un cuore morbido all'interno.Il motivo l'ho scoperto quando sono diventata grande.Mia madre, senza saperlo toglieva l'amido alle patate,cambiandogli spesso l'acqua e questo semplice trucchetto faceva in modo,che le patate in frittura non si riempissero di olio.





Potete usare questo metodo anche per le patate a fiammifero o per tagli un pò più spessi.Potete aromatizzarle anche con paprika,peperoncino oppure con altre spezie a piacere.

Ingredienti:
4 patate medie a pasta gialla (io ho usato le novelle)-olio di arachidi per friggere -sale.

Lavare accuratamente le patate senza togliergli la buccia.Tagliarle a fette sottilissime con una mandolina e immergerle in una ciotola con acqua fredda.Lasciare le patate in ammollo anche 3-4 ore cambiando l'acqua 2 o 3 volte.C'è chi lascia le patate in ammollo solo mezz'ora ma credo che sia troppo poco,c'è chi le lascia una notte intera in frigo.Io ho scelto un tempo di 3-4 ore,la cosa importante è di ricordarsi di cambiare l'acqua per eliminare l'amido.





Trascorso il tempo dell'ammollo,scolare le patate dall'acqua ed asciugarle bene tamponandole con un un canovaccio pulito.





Versare l'olio in una padella e portarlo a 160°C se non avete un termometro da cucina,fate la prova stecchino.Immergete uno stecchino di legno nell'olio caldo,se intorno allo stecchino compaiono delle bollicine,allora l'olio è pronto per friggere.





Immergete nell'olio bollente poche patatine per volta rigirandole spesso,non si devono ammassare.





Dopo pochi minuti scolatele su carta assorbente,salatele e in questo caso...potete mangiarle fredde!




Ottime da sgranocchiare davanti alla tv!
5cc9cf13-a8f0-4a1d-894f-d735ecefa687
« immagine » Quando mia madre decideva di preparare per cena le patatine fritte,le sbucciava e le affettava al mattino.Ricordo che le lasciava in ammollo nell'acqua che cambiava spesso,fino al momento della frittura.Friggeva le patate in pochissimo olio di oliva e non capivo perchè gli venivano ...
Post
30/06/2018 00:29:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Marmellata di gelsi bianchi

29 giugno 2018 ore 00:10 segnala




I gelsi bianchi sono piccoli e dolci frutti che provengono dall'albero del gelso. Quando ero piccola,nel mio paese si allevavano i bachi da seta che si cibavano di gelsi bianchi.





Era normale che ci fossero intere piantagioni di questi alberi che poi,con il passare del tempo maggior parte di queste piante sono state tagliate per far posto a case o strade.Oggi qualche albero è rimasto,magari nelle campagne oppure su qualche viale.Vi propongo una marmellata semplice velocissima da fare,con tutto il sapore e la dolcezza del gelso bianco.Se amate le marmellate,questa non fatevela scappare.


Ingredienti:
1 kg di gelsi bianchi-400 gr di zucchero-1 mela-1 limone-estratto di vaniglia.


Lavo velocemente i gelsi sotto l'acqua corrente,con una forbice taglio i piccioli e li metto in una pentola adatta a cuocere le marmellate.Aggiungo mezzo bicchiere scarso di acqua,la mela sbucciata e tagliata a pezzetti,lo zucchero e il succo del limone.





Cuocio la marmellata a fuoco dolce per 30 minuti circa,senza mai smettere di mescolare.Quando mi rendo conto che si è ben addensata,sposto la pentola dal fuoco e
frullo il composto con un frullatore ad immersione,





Rimetto la pentola sul fuoco per qualche minuto aggiungendo la vaniglia.La marmellata deve venire bella densa,vale sempre la prova piattino per controllare la consistenza.





Invaso la la marmellata bollente in vasi puliti e sterilizzati.Chiudo i vasi con i tappi ermetici,li capovolgo e li copro con una tovaglietta per tenerli al caldo e per creare il sottovuoto.Lascio i vasetti coperti e capovolti fino al completo raffreddamento.Il giorno successivo giro i vasetti,li etichetto e li ripongo in dispensa.





Note:la marmellata di gelsi bianchi, ha una durata di 12 mesi.Il vasetto aperto e non finito,va conservato in frigo e consumato entro pochi giorni.

Crostata svizzera di ciliegie.

22 giugno 2018 ore 01:31 segnala




Finalmente quest'anno le ciliegie hanno un presso accessibile,finalmente anche io mi sono cimentata,nella preparazione di torte e crostate usando questo frutto.La ricetta l'ha postata la sig Giovanna Bascio sul suo profilo fb ed io,ne ho subito approfittato per copiarla.Devo essere sincera?Non avevo mai usato le ciliegie per preparare una torta!Dopo questa crostata svizzera credo che,tutte le volte che ne avrò la possibilità la rifarò con tanto piacere perchè è davvero deliziosa.





NOTE:con questa frolla si fodera una tortiera da 26 cm.Per preparare la frolla,io ho usato la planetaria in 3 secondi ho fatto tutto,ma potete anche impastare a mano.Io uso burro bavarese che trovo eccellente e davvero non costa tantissimo(lo trovate all'eurospin).La crostata si conserva in frigorifero ben coperta per alcuni giorni.


Ingredienti per la mezza frolla:
300 gr di farina 00-80 gr di burro freddo bavarese-ciliegie q.b.per ricoprire la superficie della tortiera-2 cucchiai di zucchero-mezzo bicchiere scarso di acqua fredda-1 pizzico di sale.





Ingredienti per la crema:
50 gr di farina (io ho usato fecola di patate)-2 uova-60 gr di zucchero-1 bicchiere di latte-la buccia grattugiata di un limone-aroma di vaniglia.

Inserisco nel boccale della planetaria,la farina con il burro freddo tagliato a pezzetti lo zucchero,il sale e l'acqua.Impasto tutto velocemente,con l'impasto formo una palla,la copro con la pellicola e la metto a riposare in frigo per 30 minuti.





Nel frattempo che la frolla riposa,lavo,asciugo le ciliegie e con un denocciolatore gli tolgo il nocciolo.passato il tempo del riposo,tolgo l'impasto dal frigo e lo stendo con le mani in una tortiera.Io non ho ne imburrato e ne foderato di carta,ma se ne sentite la necessità fatelo.Bucherello tutto il fondo con una forchetta per non fare gonfiare la frolla in cottura e sopra distribuisco le ciliegie.





Inforno a 200°C modalità ventilata per 10 minuti.Nel frattempo che la frolla cuoce (ci butto sempre un occhio perchè brucia in fretta)in una terrina mescolo farina e zucchero,aggiungo la scorza del limone grattugiata,la vaniglia e diluisco tutto con il latte.Tiro fuori la tortiera dal forno e ci verso dentro la crema cruda volendo sopra ci si può mettere dello zucchero di canna,io non l'ho messo perchè le mie ciliegie erano già dolcissime.





Rimetto la teglia in forno abbasso la temperatura a 180°C e continuo la cottura per altri 20 minuti circa,dipende sempre dal forno.Sforno e faccio raffreddare bene la crostata,prima di servirla.


f9d8f097-cb97-4719-a4e4-3c08153b002c
« immagine » Finalmente quest'anno le ciliegie hanno un presso accessibile,finalmente anche io mi sono cimentata,nella preparazione di torte e crostate usando questo frutto.La ricetta l'ha postata la sig Giovanna Bascio sul suo profilo fb ed io,ne ho subito approfittato per copiarla.Devo essere...
Post
22/06/2018 01:31:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Ketchup fatto in casa

08 giugno 2018 ore 01:19 segnala




Ho provato questo ketchup postato dai Fables tempo fa.Quante ricette ho copiato di questa meravigliosa salsa,pensando che dopo....dopo,l'avrei fatta ma non mi decidevo mai.Forse perchè non mi fidavo,in fondo nel web ci sono ricette che non corrispondono alle foto postate e qualche fregatura l'ho presa (credo anche voi).Non volevo perdere mezza mattina in cucina,preparando qualcosa che poi avrei buttato via.Invece i Fables sono una garanzia,le loro ricette sono davvero buone e allora eccomi qua a presentare questo meraviglioso ketchup tutto home made.

Trovate il link dei Fables QUI

ingredienti:
500 gr di pomodori-90 gr di peperone rosso-65 gr di cipolla di tropea-50 gr di aceto rosso-1 pizzico di noce moscata-5 grani di pepe-5 semi di senape-1 foglia d’alloro
1/2 cucchiaino di paprika dolce-1/2 cucchiaino di sale fino-50 gr di miele d’acacia
1 spicchio d’aglio.

I pomodori vanno pesati dopo essere stati svuotati dai semi,lo stesso vale per il peperone e per la cipolla che va sbucciata.Usate vasi piccoli...anzi piccolissimi, eviterete di avere sprechi e barattoli in frigorifero.

Lavo e asciugo i pomodori,li apro in due tolgo i semi,li riduco a pezzetti,faccio lo stesso con il peperone.Sbuccio cipolla e aglio,li taglio a pezzetti e metto tutto in una casseruola con mezza dose di aceto.





Incoperchio e faccio cuocere a fiamma bassa per 40 minuti,mescolando di tanto in tanto.Dopo 40 minuti,scoperchio e aggiungo il resto dell'aceto,la noce moscata,i grani di pepe,i semi di senape,la paprika dolce,l'alloro,il sale e il miele.Proseguo la cottura per altri 20 minuti,mescolando spesso e stando attenta che non si attacchi sul fondo.





Passato questo tempo,sposto la casseruola dal fuoco,tolgo la foglia dall'alloro e con il minipimmer frullo tutto molto finemente.La salsa si deve presentare,liscia, omogenea e densa;se è ancora troppo liquida,si rimette sul fuoco per qualche minuto rimestando continuamente per non farla attaccare sul fondo.





Adesso che la salsa è pronta,ancora bollente la travaso in vasetti puliti e sterilizzati.Chiudo i vasetti con tappi ermetici,li capovolgo a testa in giù per creare il sottovuoto.Copro i vasetti con una copertina per farli raffreddare dolcemente.Quando i vasetti saranno completamente freddi,li rigiro,li etichetto e li ripongo al buio in dispensa.

Il ketchup si può consumare già dopo 15 giorni:se il vasetto aperto non viene utilizzato tutto,va conservato in frigorifero e consumato entro pochi giorni.


e1074f24-9468-4455-873b-377b140a7698
« immagine » Ho provato questo ketchup postato dai Fables tempo fa.Quante ricette ho copiato di questa meravigliosa salsa,pensando che dopo....dopo,l'avrei fatta ma non mi decidevo mai.Forse perchè non mi fidavo,in fondo nel web ci sono ricette che non corrispondono alle foto postate e qualche ...
Post
08/06/2018 01:19:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Soffice ciambella ai gelsi rossi e lime

06 giugno 2018 ore 00:07 segnala




Il periodo è quello giusto,dei gelsi che si raccolgono nei campi incolti e lungo i canali.Mai,come quest'anno ho visto questi alberelli carichi di dolci e succosi frutti rossi.





Visto che ne abbiamo raccolto parecchi chili e dopo aver fatto la confettura,il liquore,il gelato,ho pensato di provarli in una semplice ciambella.La ricetta,super collaudata è quella di mia figlia,io l'ho arricchita con i gelsi rossi e l'ho profumata con il lime,che da a questo dolce una nota di freschezza.Provatela è un incanto!


Attenzione!Quando raccogliete i gelsi usate i guanti,perchè macchiano.





ingredienti:
250 gr di farina tipo 1 ma va bene anche una 0-100 gr di zucchero-2 uova-2 vasetti di yogurt bianco-90 gr di olio di mais o altro olio leggero-la buccia grattugiata di 1 lime estratto di vaniglia-gelsi rossi quanto basta-1 bustina di lievito per dolci.





In una terrina sbatto le uova con lo zucchero,lo yogurt,la vaniglia e la buccia grattugiata del lime.Aggiungo l'olio e la farina con il lievito,incorporando tutto molto bene.





Imburro e infarino uno stampo a ciambella,verso il composto nello stampo imburrato e sopra sistemo tutti i gelsi rossi,lavati ed asciugati precedentemente.





Inforno la torta in forno caldo modalità statica a 180°C per 30-40 minuti.Lascio la ciambella ancora qualche minuto nel forno con lo sportello socchiuso prima di sfornarla.





Quando la ciambella si sarà completamente raffreddata la spolvero di zucchero a velo.




Una vera delizia!
d110a5f5-964a-47d3-bd41-52a806bd9f7e
« immagine » Il periodo è quello giusto,dei gelsi che si raccolgono nei campi incolti e lungo i canali.Mai,come quest'anno ho visto questi alberelli carichi di dolci e succosi frutti rossi. « immagine » Visto che ne abbiamo raccolto parecchi chili e dopo aver fatto la confettura,il liquor...
Post
06/06/2018 00:07:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Fagottini dolci di pasta matta.

30 maggio 2018 ore 00:24 segnala




Un dolce semplice,che non richiede particolari abilità pasticcere.I fagottini sono realizzati con un impasto all'olio che assomiglia molto ad una brisèe,ma non contiene nemmeno un grammo di burro.Divertitevi,a preparare questi fagottini dolci, come abbiamo fatto io e mio marito,una sera dopocena.Li abbiamo serviti con il caffè,sono stati apprezzati e spazzolati in un lampo.


Ingredienti per la pasta matta:
300 gr di farina 0-130 gr di acqua-50 gr di olio di oliva leggero oppure olio di semi di buona qualità-2 cucchiai di zucchero-1 cucchiaio di vino bianco.

Per il ripieno:
composta di fichi-pere-crema alla nocciola spalmabile (io uso la Novi)

Verso la farina in una terrina faccio un buco al centro in cui verso l'acqua, l'olio,il vino,lo zucchero.Impasto cominciando dal centro e man mano prendo tutta la farina.Continuo ad impastare fino a quando ottengo un bel panetto soffice ed omogeneo che si stacca dalle pareti e lascia le mani pulite.





Avvolgo il panetto nella pellicola e lo metto in frigo a riposare per la solita mezz'oretta.(Potete saltare il passaggio in frigo)Passato il tempo del riposo,tolgo il panetto dal frigo e lo stendo con il mattarello formando un rettangolo dello spessore di qualche millimetro.E' importante che la pasta non sia troppo spessa,
risulterebbe panosa e invece vogliamo che sia croccante.Con un coppapasta formo dei dischi (io ho usato degli stampi per formare i ravioli).





Farcisco ogni disco con ripieno diverso:composta di fichi e pezzetti di pera.





Crema alla nocciola e pezzetti di pera.





Composta di fichi.





La nocciolata della Novi





Inumidisco il bordo di ogni disco con poca acqua,li chiudo a metà formando dei fagottini.





Metto i fagottini in una teglia foderata di carta forno e pennello la superficie con il latte.





Inforno a 170 °C modalità ventilata per 15-20 minuti o fino a doratura.Li sforno e li lascio raffreddare.






Prima di servirli li spolvero con lo zucchero a velo.





Buon dessert!
66e298b8-bdc4-4c8d-9cb3-fd87b20e71a3
« immagine » Un dolce semplice,che non richiede particolari abilità pasticcere.I fagottini sono realizzati con un impasto all'olio che assomiglia molto ad una brisèe,ma non contiene nemmeno un grammo di burro.Divertitevi,a preparare questi fagottini dolci, come abbiamo fatto io e mio marito,una...
Post
30/05/2018 00:24:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Crostata con confettura extra di mirtilli e ricotta

26 maggio 2018 ore 01:48 segnala





Se non avete ancora provato una crostata del genere,questo è il momento di farlo. Sicuramente avete in dispensa un vasetto di marmellata che non consumate,perchè la trovate troppo aspra.Sicuramente avete in frigo una ricotta in scadenza,che dovete consumare perchè è un peccato buttarla via.Ecco un buon motivo per mettere insieme questi ingredienti e preparare una delizia assoluta.Rimarrete a bocca aperta per la dolcezza di questa crostata,ricotta e confettura sono un connubbio perfetto.


Note:questa frolla non ha bisogno del riposo,si impasta e si stende subito in teglia pronta da cuocere.In questa ricetta,c'è come ingrediente mezzo uovo.Per avere un dosaggio perfetto,rompete l'uovo in una terrina,battetelo leggermente con una forchetta,con un cucchiaino prelevatene la metà che vi servirà per questa crostata. Usate delle confetture tipo:mirtilli,more,frutti di bosco,sono le più indicate.





Ingredienti per la frolla:
150 gr di farina 00-65 gr di zucchero-mezzo uovo-35 gr di burro morbido-35 gr di yogurt bianco-1 cucchiaino di lievito per dolci-un pizzico di sale-scorza di mezzo limone grattugiata.

ingredienti per la farcia:
200 gr di ricotta vaccina-200 gr di confettura di mirtilli-2 cucchiai di zucchero a velo-la scorza di mezzo limone grattugiata-viole fresche.

In una terrina mescolo lo zucchero con l’uovo,aggiungo il burro morbido,lo yogurt,la farina,la scorza del limone grattugiata,il lievito e per ultimo il sale,impasto fino ad ottenere un panetto omogeneo.Tiro l'impasto con il mattarello e lo stendo in una tortiera rettangolare.





Faccio qualche buco con una forchetta sulla frolla per non farla gonfiare in cottura.In una terrina mescolo la ricotta con lo zucchero a velo e la scorza del limone grattugiata.Verso la ricotta sulla base della frolla livellandola bene.





Verso sopra la ricotta la confettura di mirtilli,con un avanzo di pasta creo qualche striscia e qualche pallina.





Porto subito in forno caldo a 170°C per 25-30 minuti dipende sempre dal vostro forno.Sforno la crostata,la faccio raffreddare e prima di servirla agli ospiti,la decoro con qualche fiore di viola.




Deliziosa!
cc3c97c8-bb1c-4268-bb28-0bc405d13f1d
« immagine » Se non avete ancora provato una crostata del genere,questo è il momento di farlo. Sicuramente avete in dispensa un vasetto di marmellata che non consumate,perchè la trovate troppo aspra.Sicuramente avete in frigo una ricotta in scadenza,che dovete consumare perchè è un peccato but...
Post
26/05/2018 01:48:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment