Corona ripiena di cipolle di tropea tonno e fiori di sambuco

15 novembre 2016 ore 19:13 segnala




Ci sono delle giornate in cui,l'unico desiderio è quello di qualcosa di caldo,di particolare e che soprattutto parli delle nostre origini.Questa corona di pane parla delle origini della mia mamma,Forchettina,che fra cipolle di tropea e pesce,ci è cresciuta.Unica raccomandazione a me,da parte sua?Fai un impasto morbido,che possa essere giusto per un ripieno così delicato,saporito e particolare.Detto fatto.Mattina impastato e poi, farcito la corona con un decoro particolare che sa di ben altre terre e ben altri tempi!





Ingredienti
300 gr di farina tipo1-300 gr di semola rimacinata-375 gr di acqua-6 gr di lievito di birra-2 cucchiai di olio extravergine di oliva + quello per pennellare la superfice della corona-18 gr di sale-1kg di cipolle rosse di tropea-300 gr tonno-3 cucchiai di fiori di sambuco secchi.

NOTA:i fiori di sambuco..fanno la differenza di questo ripieno.Se non li trovate nemmeno in erboristeria,potete aggiungere finocchietto fresco oppure semi di finocchio.Idem per le cipolle di tropea,potete sostituirle con le comuni cipolle rosse.




Per prima cosa,sciolgo il lievito di birra nell'acqua a temperatura ambiente. Nell' impastatrice,a bassa velocità,miscelo le farine e aggiungo a poco a poco l'acqua con il lievito.Quando l'impasto risulta ben amalgamato,aggiungo il sale e 2 cucchiai di olio,e lascio impastare sino a quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati.Lascio lievitare,coperto con un canovaccio per 3-4 ore,fino al raddoppio.Pulisco,lavo ed affetto un chilo di cipolle rosse di tropea.In una padella antiaderente faccio scaldare un po' d'olio d'oliva e ci verso le cipolle, avendo cura di farle appassire per bene, senza bruciarle e senza dorarle troppo.Una volta cotte,le trasferisco in una ciotola e le faccio raffreddare.Stendo la pasta su una spianatoia,creando un rettangolo.Dalla parte della larghezza,taglio delle frange di circa 10 cm di lunghezza e realizzo le trecce.





Distribuisco sulla pasta le cipolle,il tonno ben sgocciolato,sale,pepe e una spolverata di fiori di sambuco.Arrotolo ben stretta la pasta sino ad arrivare al lato in cui ho fatto le mie trecce.





Chiudo a corona il mio rotolo di pasta e l'abbraccio con le trecce realizzate. Inserisco nel centro della corona un anello di acciaio,io ho inserito una piccola tortiera.Trasferisco la corona su una placca foderata di carta forno.Lascio lievitare la corona ancora mezz'ora al caldo.





Prima d'infornarla,la pennello di olio extravergine e la cuocio già caldo a 180° per 40 minuti o fino a doratura.




Sforno la corona e la lascio raffreddare sopra una gratella.
Da consumare rigorosamente appena si è intiepidita.
148aff9a-5941-49a0-b95e-3ed72783e590
« immagine » Ci sono delle giornate in cui,l'unico desiderio è quello di qualcosa di caldo,di particolare e che soprattutto parli delle nostre origini.Questa corona di pane parla delle origini della mia mamma,Forchettina,che fra cipolle di tropea e pesce,ci è cresciuta.Unica raccomandazione a m...
Post
15/11/2016 19:13:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. vagarsenzameta 15 novembre 2016 ore 19:36
    Mi piace e' dire nulla,fa venire l'acquolina solo a guardarla. :-p
  2. ROSE.64 15 novembre 2016 ore 21:59
    Grazie cara vagarsenzameta :-*

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.