Come cigni

14 aprile 2018 ore 15:52 segnala
La logica del cigno nero rende ciò che
non si sa molto più importante di ciò
che si sa.
(Nassim Nicholas Taleb)



















Sarà dolce vagare tra acque limpide,
Si ritroveranno vicini , dove
diverranno culla di quel bene
profondo che li Unisce.
Acque chete di lago , come carezze
saranno il ritrovo dei due cigni
in questo specchio limpido tra
silenzio ,dolcezza ed eleganza .





Shela :rosa




















Una poesia è fatta anche di silenzio…
una parte di silenzio diventa parole
e una parte resta silenzio. Perciò
intorno ad ogni poesia resta il grande
margine della pagina bianca. Perciò
bisogna imparare a leggere anche gli
spazi bianchi. Questo vuol dire che
là dove son segnati, bisogna fermarsi
e lasciare che, come da un’apertura
improvvisa, il silenzio entri e ci
sommerga come un fiotto d’acqua.
E quando leggeremo le parole che
seguono, ci appariranno più importanti:
ci accorgeremo di come il poeta le ha
scelte ad una ad una, con cura, di
come ciascuna di esse sia preziosa.
Poichè le parole sono circondate
da silenzio, è come se la loro eco
continuasse a vibrare in quel silenzio.

DONATELLA BISUTTI (da “La poesia salva la vita“)





da4693fa-7341-41c0-8e80-142df5a73e48
La logica del cigno nero rende ciò che non si sa molto più importante di ciò che si sa. (Nassim Nicholas Taleb) « immagine » Sarà dolce vagare tra acque limpide, Si ritroveranno vicini , dove diverranno culla di quel bene profondo che li Unisce. Acque chete di lago , come...
Post
14/04/2018 15:52:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. Cocisxx 14 aprile 2018 ore 15:59
    :rosa
  2. EtruscanLady 15 aprile 2018 ore 10:08
    Cigni, non ha nessuna importanza se neri o bianchi, sono animali regali di una imponenza fantastica. Scivolano su acque tranquille di lago alzandosi ogni tanto sbattendo le ali a liberarsi di quell'acqua quando questa appesantisce i loro corpi. Gelosi dei loro territori possono diventare aggressivi nei confronti della specie umana quindi meglio starci lontani. Il bello è vederli nel loro libero andare fatto di silenzio e libertà di essere ciò che realmente sentono nel loro intimo.

    Così come recita la poesia che hai postato si deve saper leggere tra gli spazi bianchi, e questo è sufficiente per capire che ci si deve fermare con le parole ascoltando solo i silenzi, a volte bastano anche quelli se riusciamo a capire e riuscire ad entrare sempre in modo silenzioso nell'intenzionalità di un'anima.

    Splendido inoltre il video che hai postato del famoso balletto Il Lago Dei Cigni. In questo caso non vediamo la ballerina nel momento in cui rappresenta la morte del cigno ma basta anche la sola musica a far commuovere.
    Buona Domenica con un abbraccio :rosa
  3. s.hela 15 aprile 2018 ore 10:13
    @Cocisxx
    Grazie!!!
    Buona Domenica Davide
  4. s.hela 15 aprile 2018 ore 10:18
    @EtruscanLady

    Grazie cara Anna per il tuo commento , le tue parole impreziosiscono sempre i miei post .

    Ho sempre amato sin da piccola queste bellissime e regali creature i Cigni ,
    misteriosi , affascinanti , dolci ma allo stesso tempo austeri , imponenti ma
    allo stesso tempo delicati nel loro incedere nello specchio dell'acqua che
    l'accarezzano al loro passare.


    Una buona domenica anche a te con stima un abbraccio . :rosa
  5. Palm26 16 aprile 2018 ore 01:11
    Della poesia mi ha colpito l'alternanza tra il silenzio e le parole. Spesso la gente parla, parla, parla e non si mette mai in silenzio per ascoltare e riflettere. Anche il silenzio eccessivo tuttavia lascia a desiderare. Buona settimana Giulia!
  6. s.hela 16 aprile 2018 ore 13:46
    @Palm26
    E' bellissima la poesia di Donatella Bisutti , a volte tante parole sono inutili, mentre nei silenzi si può riflettere di più' . Ovvio che non siano eccessivi :-)

    Grazie del pensiero una buona giornata

    Giulia :rosa
  7. cignonero999 23 aprile 2018 ore 15:24
    E come non dire che...mi piace? :-)
  8. s.hela 23 aprile 2018 ore 18:32
    @cignonero999
    Grazie del pensiero cignonero :-)

    Buona serata
    Giulia :rosa
  9. luc.ariello 10 maggio 2018 ore 18:01
    Una poesia è fatta anche di silenzio…
    una parte di silenzio diventa parole
    e una parte resta silenzio. Perciò
    intorno ad ogni poesia resta il grande
    margine della pagina bianca. Perciò
    bisogna imparare a leggere anche gli
    spazi bianchi.


    Quando non sai dare un nome
    ad ogni lacrima,....
    il poeta, lo fa per te;
    egli ha pianto al tuo posto,
    e raccolto ogni lacrima in una piccola bisaccia.
    Quando il tuo cuore tracima amore,
    e la tua voce arrochita da spume di commozione
    stenta a mediar tra cuore e bocca,
    il poeta, lo fa per te,
    e s'arrampica tra le stelle, tra volute di parole d'amore,
    tra siderali oblii di sensi, di struggimenti.

    I poeti sono un balsamo,
    ombre elette,
    frecce scoccate nel nulla,
    i poeti muoion da soli,
    per non esser compatiti,
    amati:
    i poeti vanno adorati.
  10. s.hela 22 maggio 2018 ore 17:27
    @luc.ariello
    Leggo questa tua poesia e mi riempio di bellezza gli occhi ed il Cuore.


    Grazie caro , scusa se soltanto oggi vedo il tuo pensiero.

    Giulia :rosa


Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.