Cronaca per non dimenticare

28 agosto 2017 ore 15:33 segnala
Un fatto di cronaca , che ha dell'assurdo , che come tanti altri fatti incresciosi

accaduti soprattutto a danno dei più' deboli ed in posti dove non c'era nessuno

che poteva aiutarli , ci deve far riflettere ... e mai dimenticare che "Loro"

potremmo essere "Noi o i nostri cari" . Speriamo ci sia una giustizia VERA .....

Vi posto un articolo preso dal sito https://meteorealtime.com/cronaca/

ed anche se ne abbiamo gia' sentito parlare , letto , discusso , non importa ,

ho ritenuto utile postarne gli estremi , perche' una lettura in più' non fa male.



Con questo l'unico maggiorenne dei 4 Stupratori di Rimini si chiude il cerchio
di questo brutto ed indimenticabile fatto di cronaca ai danni di una coppia di
sposi polacchi e di una transessuale peruviana.





Ora che la giustizia faccia il suo corso .Un Grazie grande alle forze di polizia impegnate nella loro cattura .




25 Agosto 2017,

Due giovani sposi, come tanti, una vita intera nel loro futuro. Un viaggio, magari dopo mesi a metter da parte qualche soldino per godersi il loro amore. Una spiaggia, quella riminese, la vita, la gioia, i locali, la musica, i sogni di una famiglia, le tenerezze di piccole cose.
Un fratello ed una sorella di uno di noi, un figlio ed una figlia di uno di noi, un amico ed un amica di uno di noi.
La dolcezza della notte, la complicità del buio, una spiaggia, un mare calmo, ci si apparta, chi non l'ha fatto, chi di noi non si è lasciato coccolare dal mare mentre stava con la propria donna.
Poi l'incubo, l'orrore, il terrore. Quattro africani, si avvicinano, gli occhi di lui preoccupato, gli occhi di lei terrorizzati, i primi spintoni, le prime avanche, lui, non un esaltato di guerra, non un fascistoide, non un delinquente con il coltello in tasca, ma un ragazzo qualsiasi, uno di noi, un figlio, un fratello, un amico, prova a difendere la propria donna, arranca, è da solo, loro sono 4, bestie, animali, senza scrupoli, senza dignità, senza onore, feccia.
Il giovane sposo prova con ogni sua forza a difendere almeno la vita della propria sposa, lo massacrano, ha la faccia tumefatta, qualche costola rotta, una frattura facciale, forse la mascella, ma il dolore è nulla a confronto del terrore di quello che sta per succedere, le belve non sono contente, devono portare a termine il loro obbiettivo, stuprare lei, violentarla mentre urla e piange, davanti a lui, perchè devono prendersi ciò che non gli spetta.
Afferrano lei, la picchiano, poi a turno, fino all'alba, davanti agli occhi terrorizzati e doloranti di lui, la stuprano, ripetutamente, ripetutamente, ripetutamente, godendo del suo corpo inerme e indifeso. Alla fine contenti, vanno via, negli occhi di quei due ragazzi un orrore che durerà tutta la vita, due vittime, lei di uno stupro di 4 africani, lui di aver assistito allo stupro della moglie. Non passerà giorno senza che quella coppia debba fare i conti con ciò che è accaduto in quelle ore, non passerà giorno, che quella coppia non piangerà in silenzio, il proprio orrore, portandosi i strascichi per una vita intera, senza sosta, senza fine.
Poteva toccare a qualsiasi persona, a noi, a nostro fratello, a nostra sorella, alla nostra fidanzata. Loro, siamo noi, noi potevamo essere loro.
Ricordatevene la prossima volta che andrete a votare, ricordatevene la prossima volta che qualcuno vi parla di poveri ragazzi scappati dalla guerra, ricordateve la prossima volta che qualcuno urla che la polizia è cattiva.
Che possa il buon Dio, dare sollievo a quei due giovani, e con il tempo, annullare il ricordo dell'orrore vissuto. Possa il buon Dio farlo.




Per quanto tempo ancora dobbiamo leggere

queste e tantissime altre brutture che accadono

nel nostro Bel Paese...

Questa e' la nostra Italia ?!? Devono rispettarCi !

:rosa
c8b541e1-c613-49e5-b943-fdb006dd412e
Un fatto di cronaca , che ha dell'assurdo , che come tanti altri fatti incresciosi accaduti soprattutto a danno dei più' deboli ed in posti dove non c'era nessuno che poteva aiutarli , ci deve far riflettere ... e mai dimenticare che "Loro" potremmo essere "Noi o i nostri cari" . Speriamo ci...
Post
28/08/2017 15:33:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. xspirito.liberox 28 agosto 2017 ore 20:06
    gli animali ataccano per mangiare , per difendersi per difendere il proprio territorio o i loro simili...
    questa gente , qualunque sia la loro nazionalita' sono bestie immonde
    non ho pieta' e nemmeno perdono ,non voglio comprendere ,perche' la comprensione mi e' finita ....
    provo solo rabbia meritano di essere pestati per bene o che sia fatto loro peggio di quanto hanno fatto subire e davanti alle bestie come loro , cosi' che imparino cosa vuol dire .....
  2. xspirito.liberox 28 agosto 2017 ore 20:07
    lo diro' fino alla morte ....
    in casa loro veniamo trattati cosi' ..quando vencono da noi cercano i diritti umani!!!!!
    BESTIE
  3. s.hela 28 agosto 2017 ore 21:24
    @xspirito.liberox
    Non ci sono altre parole oltre a quelle scritte da aggiungere... a questa efferata atrocità ...speriamo li prendano e buttino la chiave ...
    Notizia di 7 ore fa da google :Rimini, continua la caccia agli stupratori: la polizia stringe il cerchio
    Il Messaggero · 7 ore fa

    Grazie per la condivisione .
  4. xspirito.liberox 28 agosto 2017 ore 21:28
    quando succedono ste cose ..non ce' mai nessuno che li prende a calci nelle palle ...
    scusami ma sono davvero incazzata ...
  5. UnPostoSullaTerra 29 agosto 2017 ore 15:15
    "Devono "...dobbiamo, con leggi certe ed applicate, senza permessivismo alcuno, e....non con modi gentili, una volta certi, loro vengono da una cultura diversa un cultura dove non gli hanno insegnato ad Amare :-)
  6. UnPostoSullaTerra 29 agosto 2017 ore 15:16
    @xspirito.liberox , ...ci piace "riverstirci" di buonismo...che poi ci torna contro :-*
  7. s.hela 29 agosto 2017 ore 15:25
    @unpostosullaterra
    Mi spiace contraddirti ma non la penso come te!
    Che stiano a casa loro e li' facciano cosa hanno sempre fatto.
    C'e' solo un piccolo appunto , se vengono presi nei loro paesi vi e' la legge del taglione , o una morte lenta nel deserto , sotto il sole cocente , senz'acqua e con gli scorpioni che apparecchiano tavola!
    Saluti
  8. xspirito.liberox 29 agosto 2017 ore 15:27
    @UnPostoSullaTerra

    che buonismo sia ...
    ma in questo caso non centra il buonismo!
    il discorso e' che quando vengono meno l'umanita' e il rispetto per gli altri
    ce' da incazzarsi tanto e prenderli a calci nel culo in tutti i sensi !!!
  9. UnPostoSullaTerra 29 agosto 2017 ore 15:29
    Quando piove, non chiudo in casa mah...mi "proteggo" con scarponi ed ombrello...continuo a vivere.
    Volente o nolente non possiamo, non del tutto, arginare certi movimenti di popolazione,....dobbiamo saperli gestire e non ...bagnarci ( od il meno possibile)
  10. s.hela 29 agosto 2017 ore 15:42
    @unpostosullaterra
    Scusa se mi intrometto tra te e spiritolibero , ma volevo solo ricordare ad entrambi che questo post l'ho fatto per Condannare questa e qualsiasi forma di violenza che e' stata fatta su persone , soprattutto DONNE nel nostro bel Paese.
    Gradirei gentilmente che non andassimo oltre ... Grazie!
    Un saluto
  11. Cocisxx 29 agosto 2017 ore 20:32
    La colpa è solo nostra!!
    Buona serata :rosa
  12. s.hela 29 agosto 2017 ore 20:38
    @Cocisxx
    Ciao Davide , nonostante tante parole e pochi fatti ...fino ad oggi , quello che mi preoccupa è che non li hanno ancora presi e sono liberi ...
    Rispetto assoluto per chi ha subito in generale questo genere di violenza ...
  13. friar 30 agosto 2017 ore 05:38
    Sono perfettamente d'accorso sul fatto che la violenza sulle donne, in qualsiasi modo essa avviene, deve essere sempre condannata e i colpevoli perseguiti in ogni modo secondo le leggi che abbiamo. Ora però il tuo post, o meglio, l'articolo, ha come obiettivo non tanto di condannare un gravissimo atto di violenza, NO, l'obiettivo è dire che questi Africani (non siriani, eritrei, somali, egiziani, nigeriani, ecc., ma AFRICANI) sono il male e che gli africani commettono ogni forma di efferatezza, quindi occorre ricordarsi quando si va a votare (perchè poi non lo so e quale dovrebbe essere la conseguenza di questo ricordo). Dall'articolo sembra quasi sottinteso che questa violenza è efferata, atroce, disumana, perché commessa dagli odiosi AFRICANI. Ma perchè la violenza è giustificata se fatta da italiani? E se gli italiani che commettono questa violenza sono pugliesi o siciliani o campani, che facciamo doppiamo ricacciare nelle loro regioni i pugliesi, i siciliani i campani? Non voglio qui tediarti le gravissimi e atroci violenze perpetrate dagli italiani sul popolo e sulle ragazze eritree e somale, ma voglio riportarti alcuni episodi di violenza perpetrate da italiani su delle ragazzine. A Bari un branco di ragazzini violenta una dodicenne per mesi (http://www.ilgiornale.it/news/cronache/bari-hanno-violentato-12enne-mesi-fermato-branco-minorenni-1416168.html. A 16 anni stuprata da un branco a Salerno (http://www.ilgiornale.it/news/cronache/stuprata-16-anni-branco-orrore-garage-salerno-1276538.html. Potrei continuare, ma l'elenco è lunghissimo. Il fatto, cara Giulia, che le violenze sulle donne, gli abusi, gli stupri avvengono da sempre, solo che prima ci si vergognava, non si denunciavano questi animali. ora c'è maggiore consapevolezza che la denuncia può servire, oltre a mandare in galera questi animali, a salvare altre donne. Scusa e grazie per l'ospitalità. :rosa
  14. s.hela 30 agosto 2017 ore 19:03
    @friar
    Posso dirti solo che ho preso l'articolo cosi' come l'ho letto e l'ho postato , senza preoccuparmi di cancellare o smussare nulla .
    Perche' il voto che non c'entra granché' con la storia , o forse si , considerando che ora come ora la nostra Italia , ma non soltanto da questo governo , diciamo anche del passato ... e non sto a fare politica , anche perche' non e' il post ed il luogo per parlarne . Poi ognuno di noi fa e decide per il proprio pensiero , non e' un comizio questo o tantomeno un incitazione a quel che riguarda ( e mi ripeto scusami) la politica.
    Il problema e' che i due ragazzi polacchi , ma potevano essere i nostri figli , i nostri parenti , potevano essere di qualsiasi nazione , sulla spiaggia nella nostra Italia , hanno subito quello che sappiamo tutti , non so ad oggi se ne hanno presi qualcuno fino a ieri sera erano ancora liberi ....
    Detto questo la violenza , tutta non sto parlando di minorenni , non voglio addentrarmi in cose che non sarei capace a portare avanti come discorso .
    Spero li prendano e spero vi sia giustizia . Questo vorrei con tutto il :cuore

    Grazie dell'intervento un saluto buona serata.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.