Schiavi o Liberi?

28 maggio 2018 ore 15:26 segnala








" Siamo schiavi
le ragnatele sulle nostre ali
essere umani,
Oh si
c'è più dolcezza negli sguardi animali"
Un fiore il mio nome non sa
e l'acqua frontiere non ha

Siamo schiavi
da ciò che è sacro, sempre più lontani
siamo ingenui e criminali
ci avveleniamo con le nostre mani.

(dal testo)
























Nel crescendo di batteria e arpeggi di chitarra ,
in questa canzone Anna Oxa ci mette tutta la
grinta possibile . Musica e parole che fanno
riflettere , in un tempo in cui la nostra libertà
viene sempre minata ......Sembriamo liberi,
ma siamo tutti prigionieri di questo sistema
che ci vuole tutti uguali , tutti social , che
fine faremo ? Ma soprattutto che futuro
lasceremo ai nostri ragazzi , dove i byte
prendono il posto delle belle uscite tra amici,
dove ci si confrontava guardandoci negli
occhi , dove prima di tutto ed anche se non
si era d'accordo con loro non alzavano le
mani , non usavano le armi , per imporre
il proprio dominio su chi era più debole ,
sulle Donne , sui disabili , sugli anziani , o
perlomeno anche se è sempre esistita la
violenza , era più controllabile e controllata.
Più ascolto il testo di questa canzone e più
penso a quante verità porta alla luce , questo
è anche il prezzo che si deve pagare per
resistere al mondo moderno , ma non tutti
riescono a trovare l'equilibrio fra sentimenti
interiori e l'umanità che ci circonda.........

Che le suole delle nostre scarpe possano
toccare sempre il suolo ove camminiamo,
e non siano solo fatte di vento che con il
suo soffio spazza via ogni cosa e non lascia
alcun ricordo ....Noi abbiamo bisogno di
ricordi .

Ed è in un fiore che cureremo con delicatezza ,
donandogli l'acqua che serve affinché cresca
e fiorisca sano e rigoglioso , come dovrebbe
essere il percorso della Vita che vorremmo
per l'intera Umanità.



Shela :rosa








606b2aa5-7e50-4b9f-83f3-f02d69fd482a
« immagine » " Siamo schiavi le ragnatele sulle nostre ali essere umani, Oh si c'è più dolcezza negli sguardi animali" Un fiore il mio nome non sa e l'acqua frontiere non ha Siamo schiavi da ciò che è sacro, sempre più lontani siamo ingenui e criminali ci avveleniamo con le nostre mani. ...
Post
28/05/2018 15:26:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13

Commenti

  1. vagarsenzameta 28 maggio 2018 ore 16:42
    Dolcezza ed aggressività perfettamente compenetrate.
  2. s.hela 28 maggio 2018 ore 17:38
    @vagarsenzameta
    Grazie del pensiero .
    La Oxa in questa canzone ha grinta da vendere, l'album Proxima uscito nel 2010,
    ha nelle sue parole verità' assolute ancora oggi , a distanza di ben 8 anni dalla
    pubblicazione mi domando ma è cambiato qualcosa intorno a noi?

    Lascio questa domanda , grazie del pensiero .
    Buona serata
    Giulia :rosa
  3. leggendolamano 28 maggio 2018 ore 20:27
    Per far crescere qualsiasi essere umano serve una giusta dov’è di fermezza, severità , autorevolezza, amore dolcezza e tenerezza. Serve acqua ,serve concime serve anche una guida o un sostegno per far cresceredritta la pianta.
    A noi saper miscelare in maniera corretta le dosi
  4. s.hela 29 maggio 2018 ore 08:06
    @leggendolamano
    Splendido il tuo commento , è proprio così siamo noi gli artefici della meraviglia che è la nostra Vita.

    Grazie per il pensiero e passare, ti auguro una buona giornata.

    Giulia :rosa
  5. EtruscanLady 29 maggio 2018 ore 17:52
    Non siamo messi molto bene oggi giorno, lo si deve riconoscere purtroppo, le famiglie non sono più quelle di una volta, venivano fatti sacrifici pur di dare un'educazione consona ai ragazzi mentre oggi la maggior parte dei genitori sono costretti a lavorare e non sempre per necessità. I figli vengono molto spesso lasciati a se stessi o in mani poco adatte ad una sana crescita. L'essenziale è non fare a meno di ciò che non sempre è necessario.
    E, i ragazzi di oggi saranno gli uomini e le donne di domani, se non hanno avuto amore non sapranno nemmeno donarlo anzi, lo stiamo già vedendo in alcuni bambini di ieri cosa riescono a combinare con i loro comportamenti.
    Ti chiedi se è cambiato qualcosa da 8 anni a questa parte? io dico di si, è cambiato molto ma in peggio.
    Siamo schiavi di un sistema che a parer mio non porterà a niente di buono. Che fine faranno i nostri fiori, quei fiori che tanto amiamo!
    Bel post di riflessione Giulia.
    Un abbraccio ed una buona serata :rosa
  6. s.hela 30 maggio 2018 ore 14:20
    @EtruscanLady
    Eh no direi per nulla ben messi ,penso spesso ai miei nonni , ai miei genitori , a quanta fatica facevano lavorando come operai per poter tirare avanti la famiglia di 4 persone , ma sempre con molto onore e rispetto ci hanno educati a ringraziare sempre il poco che si aveva , a non sprecare nulla , ad un'educazione non potrei definire rigida , ma molto coerente da entrambe le parti , mai mamma andava contro il dire del papa' e viceversa. Siamo cresciuti con dei valori , come sono cresciuti loro. Si viveva per il bene comune , forse c'e' un po' di nostalgia del passato , o soltanto un po' di sana nostalgia per non essere riusciti in questo presente a "salvare" tanta bellezza che è nel Cuore di ognuno.


    Grazie cara per il tuo bellissimo pensiero .

    Un abbraccio per una buona giornata .

    GIulia :rosa
  7. Logan02 31 maggio 2018 ore 10:59
    :rosa
  8. Edelvais63 03 giugno 2018 ore 12:47
    :kissy
  9. s.hela 03 giugno 2018 ore 15:13
    @Logan02
    Grazie del pensiero un saluto.
  10. s.hela 03 giugno 2018 ore 15:14
    @Edelvais63

    Ciao cara Amica , grazie del pensiero un abbraccione !
    Buona Domenica pomeriggio :bacio :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.