Solitudini

27 novembre 2017 ore 16:19 segnala
Ovunque si vada ,

ovunque si resti ,

ovunque si cerchi,

ovunque si parli,

ovunque si viva,

ovunque si ascolti...

Siamo infinite

solitudini ,racchiuse

dentro un involucro

che protegge con

forza ed in continuo

vivere la nostra

Anima "sola".















Un blues in questo video,

che cattura internamente

la parte più' emotiva e

vera che vive dentro noi,

quella per cui vale la

pena non reprimere ma

esprimere come forma di

libertà insita dentro

caratterialmente, e

troppe volte non espressa .

A volte bisogna saperSi

Ascoltare .






Shela :rosa






eb361bf6-ad53-44f5-ae5f-ad129e7e7db1
Ovunque si vada , ovunque si resti , ovunque si cerchi, ovunque si parli, ovunque si viva, ovunque si ascolti... Siamo infinite solitudini ,racchiuse dentro un involucro che protegge con forza ed in continuo vivere la nostra Anima "sola". « video » Un blues in questo...
Post
27/11/2017 16:19:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. 1965.bellavita 27 novembre 2017 ore 16:59
    verita' di cui si fa fatica l'accettazione spesso per il troppo orgoglio.
    siamo piu' soli di quello che ammettiamo.a volte bisogna sapersi ascoltare hai ragione,a volte molto di questa vita ce lo impedisce.
    buon lunedi'sera :rosa
  2. oDiabolik 27 novembre 2017 ore 17:42
    Come è bello saper ascoltare... :rosa
  3. s.hela 27 novembre 2017 ore 18:28
    @1965.bellavita
    Grazie del tuo pensiero , è proprio così ci si "ascolta" poco , e come potremmo ascoltare gli altri? Se ascoltiamo poco o nulla noi stessi?

    Un :-) buona serata
  4. s.hela 27 novembre 2017 ore 18:29
    @oDiabolik
    Grazie del pensiero un saluto !
    :rosa
  5. Cocisxx 27 novembre 2017 ore 19:22
    A volte ci si sente soli anche tra mille persone...il vuoto a volte viene dal cuore, un'Anima sola soffre...
    Buona serata Amica mia... :rosa :bacio
  6. tecerco 27 novembre 2017 ore 22:55
    C'è talmente tanta gente in giro che, anche volendo, soli non lo siamo mai. Poi qualcuno, solo dentro, ci sta tutto che non si accorga di quanto sia bello e "di compagnia" calarsi tra gli altri. Nel mondo che vive. :bye :rosa
  7. s.hela 28 novembre 2017 ore 17:59
    @Cocisxx
    Che bella frase hai scritto caro Davide , la maggior parte delle solitudini vengono dall'anima che anche se non e' sola ... magari circondata da tante persone , ma si sente sola che e' diverso , è un qualcosa di molto più' profondo ...

    Un abbraccio buona serata Amico mio, grazie.
    :bacio :rosa
  8. s.hela 28 novembre 2017 ore 18:01
    @tecerco
    E' vero cio' che scrivi caro Gaeta' ma la solitudine che volevo intendere è insita nell'anima , e' uno stato di malessere fisico dentro , che spesse volte non può essere tolto ...
    Grazie del tuo pensiero un kisssss :bacio
  9. tecerco 28 novembre 2017 ore 19:01
    Si vabbe'...insito...diciamo che s'è inserita nel tempo questa solitudine, non è che si nasca soli, Giulia! Sono gli "urti", quelli che provocano l'autoisolarsi. E vanno superati, gli urti, possibilmente con l'aiuto di chi sta intorno. Ciao Giu', buona serata!
  10. s.hela 28 novembre 2017 ore 20:44
    Siamo un insieme di solitudini !

    Questo penso Gaeta' , e proprio perche' mi guardo intorno che trovo azzeccato quanto ho scritto . Giovani , adulti , che camminano per strada , o nei locali , o nelle proprie case , e vedono solo il cellulare ... e questa non la chiami solitudine?
    Difficile per chi fa un uso spropositato di questo aggeggio superarla quel tipo di solitudine .

    Grazie sempre dei tuoi pensieri.
    Buona serata!
  11. tecerco 28 novembre 2017 ore 23:41
    Condivido appieno la preoccupazione da te espressa per questa "moda" del cell che occupa così tanto la nostra attenzione. Quando salgo in metro mi diverto a contare quante persone non guardano il cell. Qui mi fermo però. Non mi viene di giudicarli "soli". Piuttosto valuto che negli anni è mutato il modo di approcciarsi con gli altri. Ma le coppie si formano, le famiglie nascono. I miei figli li incoraggio a non prendere troppa dipendenza dal virtuale, ma non proibisco loro di vivere seguendo anche il loro istinto. E non sono soli, come non lo sono io. Eppure scrivo qui dentro e gioco a clash. Ma...e qui interviene il carattere di ciascuno di noi...come esco di casa, sono circondato da amici, quelli stessi con cui quando mi va mi scambio wa esilaranti. In sintesi, ciascuno di noi ha la propria storia e comunica a modo suo. Poi ci saranno anche le persone che prendono così tanta dipendenza dal cell, da isolarsi, come affermi tu. Ma sono sicuramente una minoranza, te lo dice un ottimista! Ciao ciao, buona notte Giulia! :rosa
  12. s.hela 29 novembre 2017 ore 10:11
    @tecerco
    Il mio era un personale pensiero al riguardo del cellulare , riferito alle solitudini. Poi ognuno in cuor suo sa come vive sia la realtà' che lo spazio virtuale .
    Riguardo alla tua ultima frase che cito : "Poi ci saranno anche le persone che prendono cosi' tanta dipendenza dal cell, da isolarsi, come affermi tu . Ma sono sicuramente una minoranza ..."
    Felice per te che sei ottimista , io per mia esperienze "personali" di conoscenze sia lavorative , familiari , amicali ti dico che quello che ne ho scritto è soltanto una piccolissima parte di verità... ma non voglio addentrarmi oltre.
    Grazie del tuo pensiero con simpatia una buona giornata .
    :bacio :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.