menti..............................

19 gennaio 2018 ore 18:43 segnala
La saggezza di strada espressa in frasi fatte e strafatte, ripetute spesso, senza nemmeno capirne il senso.
Mi vien voglia, se potessi afferrarle, di accartocciarle e gettarle nell'aperto mare senza indugio.
Non per un rifiuto della saggezza, quanto dell'appropriazione indegna e leggera di menti superficiali.

Che ne sai dell'amore finito di quel che resta se dici che non ne hai tratto nulla?
Lascia scorrere le parole dalla tua bocca ma poi taci.
Non potrai comprendere il significato del miracolo che hai vissuto...nel bene e nel male.
Ancor più non potrai percepirne l'impresa emozionale, perché la tua insensibilità ha allontanato i gesti e la parole roventi di amore.
Come in uno stagno melmoso ti sei adagiato, lasciando invadere le tue membra da pensieri striscianti e cattivi.
Sei inghiottito da acque putride di negatività.
Le tue promesse son divenute lance infuocate e mortali...ma ritornano contro di te,
perché dopo aver ferito ti devasteranno...sarà un continuo rilanciarsi nella tua anima.
Vigliacco a nasconderti dietro il sapere acquisito dall'altrui sofferenza...povero nel non averla neppure considerata...vissuta.

Smettila di parlare per sentito dire...parla per...sentito tuo!

un si e un no...............................................

19 gennaio 2018 ore 17:35 segnala
Un sì e un no ...
intrecciati un una danza di percezioni, ricordi, effetti e difetti. Tanti, troppi anni della tua vita ad inseguirmi tuo malgrado e con il mio stupore.
E' accaduto il tuo innamorarti, poi il mio innamorarmi...così... dimenticarti.
Le vite furibonde che hanno incrociato la mia con colpi violenti mi hanno portata su nell'aria in un vorticoso volteggiare.
"Cadrò, mi farò male", ripetevo...ma inebriante era il mio disequilibrio, tanto che non riuscivo a sentire altro che il mio volo nel vento...il freddo...e Dio.
Tu fermo a guardare, bloccato e stupito con remore meschine...tue... e di chi accanto ti sussurrava lacrime per tenerti a sé.
Anni e anni in un limbo nero mentre il tuo cuore a poco a poco a sgretolarsi...ed io...volare in uno spazio ora affollato...ora nel vuoto, imparando la destrezza del gioco appassionato...tra il sacro e profano, tra la vita e la morte.
Quanto tempo hai atteso e quanto mi ha dato di temere l'attesa del tuo tempo...sempre in fuga lontana il più possibile, con casuali incontri che destavano in te il riconfermare di me.
E quello stesso amore...malato...inseguirmi in un insieme di pretesti... "Perché tu... perché io...perché noi non"!

Fermati! Astieniti dal pronunciare altro. Fa un passo...cento passi indietro.
Non faccio parte dei tuoi fallimenti, della tua povertà e del tuo rancore innato. Non sono complice della tua inerzia. Semmai mi avessi amata, come affannosamente e inutilmente dici da mille vite, ora la mia anima si delizierebbe del tuo essere divenuto per amore mio. La tua pelle esulterebbe in sospiri e sorrisi di altro viso, di altra bocca. Avresti attinto da essa tutti i baci e tutte le parole di compagnia tranciate da me. Perché attraverso il canale del mio amore avresti irrotto come un fiume in piena che può solo deviare il suo corso, ma non può smettere di fluire.

Misero che sei, non farò parte della tua storia. Ne appresi l'eventualità e mi dislocai nell'immediato. Non avrò alcuna parte con te e non avrò colpe del tuo fallire, della tua solitudine. La tua aridità mostra pietre ingiallite e polverose, essiccando all'istante le gocce di rugiada delle foglie accanto.
Così, mi distanzio da te il più possibile...allontanando i miei occhi, il mio cuore e a poco a poco...nella lentezza dei giorni di figura vecchia e stanca...dimenticherò di essere stata per una vita... il tuo alibi...di nullità.
ed647076-7603-4554-9bae-86378bc66187
Un sì e un no ... intrecciati un una danza di percezioni, ricordi, effetti e difetti. Tanti, troppi anni della tua vita ad inseguirmi tuo malgrado e con il mio stupore. E' accaduto il tuo innamorarti, poi il mio innamorarmi...così... dimenticarti. Le vite furibonde che hanno incrociato la mia con...
Post
19/01/2018 17:35:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

fummo.......................................................

19 gennaio 2018 ore 17:03 segnala
"Fummo come in un sogno.

Cavalcammo le nuvole...
volammo sulle cime dei monti e toccammo la schiuma del mare...
...non un pianto...solo sorrisi e parole.

Un giorno...il tuo volto perse la luce...
diventò cupo come l'ombra del giorno.
Piansi...cessarono presto i sorrisi e le parole.

Un giorno il tuo volto perse la luce...
...e non la ottenne più.
Ma io...ripresi a volare sulle cime dei monti...e a toccare la schiuma del mare...e furono sorrisi e parole."


a70d3942-8ce9-41ab-85a6-2752ce3492fc
"Fummo come in un sogno. Cavalcammo le nuvole... volammo sulle cime dei monti e toccammo la schiuma del mare... ...non un pianto...solo sorrisi e parole. Un giorno...il tuo volto perse la luce... diventò cupo come l'ombra del giorno. Piansi...cessarono presto i sorrisi e le parole. Un giorno il...
Post
19/01/2018 17:03:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

senso.......................................................

19 gennaio 2018 ore 15:23 segnala
Ho cercato di trovare un senso...una spiegazione...un motivo. I ricordi non sono bastati.
Sai, le parole dette in quel tempo di rancore inspiegato non sono scivolate via...hanno, invece, tranciato le grandiose emozioni.
Tutti i perché della mia mente hanno avuto risposte dalla mia mente.
Tutti i dubbi del mio cuore, hanno avuto risposte dal tuo cuore...in silenzio.
Dovevo spiegarmi le azioni, le frasi, gli sguardi, gli addii.

Oh, se solo avessi dato un cenno di pietà!

Così preso da te stesso...dal tuo profitto...hai messo a tacere il tuo cuore. Tutto l'amore ricevuto gettato come la pula al vento lasciandomi sola.

Senza alcuna pretesa ti amai...meravigliandomi.

Ma il tempo...il tuo tempo...lo hai sprecato nella vanità di quella vita e il bene ricevuto ti lasciava per far posto alla follia di ottenimento incompiuto...sprofondando.

Ed ora? Cosa vuoi ancora da me? Pensare che quelle parole dal pesante fardello fossero dette senza una ragione apparente offende il sentimento puro che ho provato per te...oltre che il mio intelletto. E' il momento che tu comprenda il significato del tuo dire, della gravità della tua assenza.
Io non sono l'alternativa...né il tuo alibi.

Potevi usare parole...sguardi...gesti diversi...forse avrei appreso del tuo cambiamento, nella proposta di una sera di novembre.

Se le tue labbra avessero pronunciato parole come: "Eccomi...ora sono diverso...ho un volto nuovo...ho compreso te, ti ho conosciuta...non ci sono stato ma la mia vita l'ho preparata anche per te. Entra nella mia casa...sono pronto a proteggerti. Devi esserci perché senza di te non respiro... sei parte di me...della mia gioia e dei miei se. Le tue parole mi scorrono dentro. I tuoi anni sono i miei e i miei... i tuoi. Le tue rughe saranno solo fessure della tua anima. Sei ciò che ho atteso...che ho ferito...ma che ho amato e imparato. Potrai dirmi di no se vorrai...non importa. Ti aspetterò operando su di me ciò che è considerato magnifico. Sarò un re al solo pensiero di un tuo futuro sì."

Invece, con sconfitta ti vedo irrisolto, intento ad usare ancora le stesse paure, gli stessi stratagemmi per soccombere la mia mente...ma io desiderai l'uomo che non sei stato ed ora... ho imparato la lezione.
Mi ritrovo a sorridere al pensiero dei tuoi pianti e del rossore dei tuoi occhi disperati

Sei rimasto stagnante e lontano...mentre ho avanzato a grandi passi nel futuro...il mio. Non sei riuscito a fermarmi....come hai fatto tu!

Parli di salvarmi la vita...ma dov'eri quando morivo...per te?

df03af69-53cb-4165-9cca-66bf793eb524
Ho cercato di trovare un senso...una spiegazione...un motivo. I ricordi non sono bastati. Sai, le parole dette in quel tempo di rancore inspiegato non sono scivolate via...hanno, invece, tranciato le grandiose emozioni. Tutti i perché della mia mente hanno avuto risposte dalla mia mente. Tutti i...
Post
19/01/2018 15:23:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

ti amo..................................................

19 gennaio 2018 ore 14:31 segnala
"Ti amo... perché sei la mia parte più fragile e dolce.
Amando te...salvo me.
Non sei un'abitudine...ed è una scoperta il tuo volto tutte le volte.
La tua dolcezza arricchisce persino la mia tristezza...diventa un sentire più profondo e le lacrime vengono sospinte da un cuore traboccante di forti emozioni.
Tra un abbraccio e un gioco andrai via...
...ma non sarà mai per sempre...mai."

4c6c7b1d-71b4-487a-a9e4-b47f5e818e32
"Ti amo... perché sei la mia parte più fragile e dolce. Amando te...salvo me. Non sei un'abitudine...ed è una scoperta il tuo volto tutte le volte. La tua dolcezza arricchisce persino la mia tristezza...diventa un sentire più profondo e le lacrime vengono sospinte da un cuore traboccante di forti...
Post
19/01/2018 14:31:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

sognare....................................................

19 gennaio 2018 ore 10:22 segnala
Molti dicono che "non bisogna mai smettere di sognare"...bah...cosa volete che vi dica...per me, destarmi dai sogni tutte le volte... è stato ed è doloroso.
Se si cominciasse a vedere le cose per come sono, senza filtri di preconcetti, con la disillusione, con gli occhi puliti... apparirebbe tutto meno magico e soprattutto insolito...di quell'insolito che non interessa...però, forse, si potrebbe cominciare a buttar giù qualcosa.
Alla realtà si preferisce il sogno, un po' come ubriacarsi per non pensare. Voglia di farcela sì, ma che c'entra il fantasticare che ti porta così lontano da ogni possibile soluzione?!
Per esempio, ho visto rapporti che cominciano "caldi" tendere con un'inconscia progressione a spegnersi finendo nel gelo più totale...e, purtroppo raramente, quelli che cominciano "freddi"...a riscaldarsi...magari con impegno e dedizione per diventare poi solidi basi di vita, che fanno bene anche solo a guardarli...e cosa c'è di sbagliato in questo?!
Abituati ad avere sempre le cose pronte e confezionate, eclatanti e coinvolgenti, abbiamo smesso di sudare a prepararcele da noi... non percependo più il valore dell'attesa, quindi, della conquista. Anche i sentimenti ci piacciono pronti e belli tosti, consumandoli avidamente da renderli rinsecchiti... facili lanci da pattumiera.
Eppure, quando si tratta di noi, dei nostri difetti... siamo così...lungimiranti e buoni.

Direi che c'è bastata la corsa all'effimero. Credo sia giunto il momento di pronunciare il nome delle realtà oggettive. Imparare che le stelle stanno in cielo...e che stanno bene là. Nessuno ha mai vissuto su una stella...forse non si sta poi così bene.
Qualcosa di meno "bello" e di più vero, per favore.

Si deve ritornare a "zappare" nel terreno fertile della vita e...ricominciare ad attendere.

Non abbiamo tempo? Va bene...e per cosa vale veramente il nostro tempo se non l'attendere qualcosa di davvero meraviglioso?!


[img=Molti dicono che "non bisogna mai smettere di sognare"...bah...cosa volete che vi dica...per me, destarmi dai sogni tutte le volte... è stato ed è doloroso. Se si cominciasse a vedere le cose per come sono, senza filtri di preconcetti, con la disillusione, con gli occhi puliti... apparirebbe tutto meno magico e soprattutto insolito...di quell'insolito che non interessa...però, forse, si potrebbe cominciare a buttar giù qualcosa. Alla realtà si preferisce il sogno, un po' come ubriacarsi per non pensare. Voglia di farcela sì, ma che c'entra il fantasticare che ti porta così lontano da ogni possibile soluzione?! Per esempio, ho visto rapporti che cominciano "caldi" tendere con un'inconscia progressione a spegnersi finendo nel gelo più totale...e, purtroppo raramente, quelli che cominciano "freddi"...a riscaldarsi...magari con impegno e dedizione per diventare poi solidi basi di vita, che fanno bene anche solo a guardarli...e cosa c'è di sbagliato in questo?! Abituati ad avere sempre le cose pronte e confezionate, eclatanti e coinvolgenti, abbiamo smesso di sudare a prepararcele da noi... non percependo più il valore dell'attesa, quindi, della conquista. Anche i sentimenti ci piacciono pronti e belli tosti, consumandoli avidamente da renderli rinsecchiti... facili lanci da pattumiera. Eppure, quando si tratta di noi, dei nostri difetti... siamo così...lungimiranti e buoni. Direi che c'è bastata la corsa all'effimero. Credo sia giunto il momento di pronunciare il nome delle realtà oggettive. Imparare che le stelle stanno in cielo...e che stanno bene là. Nessuno ha mai vissuto su una stella...forse non si sta poi così bene. Qualcosa di meno "bello" e di più vero, per favore. Si deve ritornare a "zappare" nel terreno fertile della vita e...ricominciare ad attendere. Non abbiamo tempo? Va bene...e per cosa vale veramente il nostro tempo se non l'attendere qualcosa di davvero meraviglioso?!

abbraccio...................................................

19 gennaio 2018 ore 09:29 segnala
"Abbracciami, anche se il sole è rovente e tutto intorno è distruzione.
Abbracciami, metti insieme i battiti dei nostri cuori feriti negli anni malati.
Abbracciami, prendi le misure di me...e preparami al delirio del tuo prossimo abbandono...
...forse, qualcosa di noi non esiterà a rimanere...anche solo in un abbraccio."

momenti...............................

19 gennaio 2018 ore 09:18 segnala
Nei momenti che mi sono persa, dirai che sono stati quelli i migliori...
...per cosa?

"Meglio lasciarsi andare"...mi dicevi...ed io l'ho fatto...
...e sono andata alla deriva!

C'è troppa corrente là fuori e non la puoi controllare... quando ti lasci andare.
Le voci nel vento mi parlavano di un risultato...avvenuto inesorabilmente.

La mia barca è troppo piccola per l'immenso mare... e ho dovuto imparare che è meglio remare se voglio andare un po' più lontano...rispettando la potenza degli eventi, spesso imprevisti.

La verità è un'altra...
...prova a lasciarti andare senza controllo...e non avrai più nulla da lasciar andare.




sai...................................................

18 gennaio 2018 ore 23:08 segnala
Sai quale penso sia la mia più grande disillusione?
Questo maledetto tempo addizionato...
...l'età che incombe...
...che non permette me, di essere il primo amore di nessuno, ormai.

Certo, ho goduto anch'io di questo privilegio nei giorni della spensieratezza...mentre oggi dovrei sudarmi ciò che in passato accadeva con spontaneità, con la speranza di essere un affetto, se non altro, il più notevole?!
Ma, siccome non mi accontento...come sempre accade...
...preferisco guardarmi un bel tramonto...
...da sola...
...e magari per trovare in esso...

...l'amore più grande."
033d6d9f-13f1-4db6-b0f5-8b469e15e9dc
Sai quale penso sia la mia più grande disillusione? Questo maledetto tempo addizionato... ...l'età che incombe... ...che non permette me, di essere il primo amore di nessuno, ormai. Certo, ho goduto anch'io di questo privilegio nei giorni della spensieratezza...mentre oggi dovrei sudarmi ciò che...
Post
18/01/2018 23:08:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

l'amore sbagliato...........................................

18 gennaio 2018 ore 20:25 segnala
"L'amore sbagliato?
E' quello che credi giusto al colpo d'occhio, che non vuol sentir ragioni.
Quello che avverti forte nell'anima... ma non appartiene alla tua anima.
E' l'inganno del tuo cuore, schernendo l'intuito...fuorviandolo.
La mente detta frasi, ma tu non l'ascolti...troppo è l'impegno nel delirio dell'emozioni.

L'amore sbagliato distoglie i tuoi occhi dalla guarigione.
Soddisfa il desiderio... ma è lontano dal tuo bisogno.
In realtà, ti fa guardare un'orizzonte...quello dell'abisso.

L'amore sbagliato?
E' quello che ti fa perdere gli amori più grandi...
...quello che ti promette la vita...
...ma, in realtà, te la toglie."