per......................................

08 febbraio 2018 ore 16:45 segnala
Per ogni buonanotte che non hai ricevuto, per ogni bacio mancato, per ogni abbraccio che hai dato mettendoci in mezzo tutta te stessa mentre dall'altra parte c'erano solo due braccia deboli. Per ogni stella che hai guardato in silenzio da sola, per ogni volta in cui torni a casa esausta perché “anche oggi nessuno ha capito cosa ho da parte qui, all'altezza del cuore”, per ogni festa a cui non sei stata invitata. Per ogni carezza frettolosa, per ogni sguardo atteso e mai arrivato, per ogni telefonata mai ricevuta. Per ogni mattina di sole passata a pensare “che bello sarebbe esser presa per mano”. Per ogni notte in cui piove e ti svegli all'improvviso impaurita per via di un tuono e non c'è nessuno a tranquillizzarti. Per ogni promessa infranta, per tutta la fiducia tradita. Per gli arcobaleni che ti fanno ancora commuovere. Per ogni lacrima che hai versato e per quelle più cattive che ti sono rimaste dentro. Tieni duro. E con tieni duro intendo “non arrenderti”. Mantieniti romantica. Sdolcinata. Mantieniti ridicola, perché è così che appaiono agli occhi di chi non ama quelli che amano troppo. Tu fregatene. Ama alla follia anche se non sei amata. Non aver paura di ammettere che ti senti sola, ma nemmeno che stare da sola ti piace. Non aver paura di far girare tutto intorno al cuore. Ti sembra assurdo? Ti rende fragile? In realtà è un superpotere. Non ti spegnere solo perché qualcuno non ha visto la tua luce. Continua ad abbracciare appena puoi, ad inciampare perché non guardi mai per terra. Occhi rivolti verso il cielo, sempre. Che al limite cadi e ti rialzi in piedi. Non rinunciare. Per ogni bugia e per ogni ora passata a prepararti per qualcuno che poi aveva la testa altrove. Resta gentile. Conserva il tuo amore. Ora pensi che sia la tua rovina, in realtà sarà la tua salvezza.
f816b7ed-b952-4055-aa5e-15c8f3122432
Per ogni buonanotte che non hai ricevuto, per ogni bacio mancato, per ogni abbraccio che hai dato mettendoci in mezzo tutta te stessa mentre dall'altra parte c'erano solo due braccia deboli. Per ogni stella che hai guardato in silenzio da sola, per ogni volta in cui torni a casa esausta perché...
Post
08/02/2018 16:45:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. gandalf3 08 febbraio 2018 ore 17:31
    Ho riletto con gioia quello che potrebbe sembrare triste malinconia mentre è un dono di amore immenso.La forza che generano le tue parole è coinvolgente come lo è l'amore che anche se inespresso è sempre e solo amore.
    Pochi giorni fa ho letto questa poesia...
    Le due attese
    T'attendo.
    Come il passero l'alba
    e la nottola il buio.
    Nell'alternar dei giorni
    l'attesa è un sia pur vano lembo di speranza.
    E quando bianchi cirri
    vagano
    m'auguro la tempesta
    di quando mi lasciasti.
    Immemore
    ch'odi i rimpianti
    e i nostri visi sfioriti.
    Al luccicar d'un cero in una chiesa
    ricordo che credevi.
    Vecchi
    tu guardi all'avvenire
    e io al passato.
    Ma la linea è infinita
    amore vita morte
    i nostri appuntamenti.
    Unita a me e lontana
    nel buio o nella luce
    dell'ore brevi o lente
    parallele
    coltivi la tua Fede
    nel desiderio d'una più nuova eterna
    gioventù d'amore.
    Gabriele Carocci
  2. sadiesanotte 08 febbraio 2018 ore 17:52
    e bellissima...grazie del dono...e delle tue parole...dolce serata :rosa
  3. gandalf3 08 febbraio 2018 ore 20:23
    :rosa :rosa :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.