All’ IlLmo Signor Procuratore della Repubblica Tribunale di

04 luglio 2020 ore 01:19 segnala
All’ IlLmo Signor Procuratore della Repubblica
Tribunale di Avellino
Il sottoscritto DE FEO Raffaele, nato in Avellino il 06-06-1958 e residente a Volturara Irpina -
AV alla via Piano Freddano n. 19 espone alla S.V. quanto segue:

Nel mese di Maggio - Giugno 2004, lo scrivente ebbe in dono dalla madre un quadro risultato
poi essere stato disegnato dall'Olandese Maurits Cornelis ESGHER, artista di fuma mondiale.
Nel 2005 il sottoscritto divulgò a mezzo stampa la notizia del fantastico ritrovamento. Anche
l’allora Sindaco del Comune di Volturara Irpina il Dott. Edmondo MARRA, pubblico‘su
internet uno scritto riferendosi allo scrivente del seguente tenore : " Loch Ness e Dragone
avvicinati da un artista sommo e da un paesano perspicace che capisce di avere tra le mani un
tesoro.”
Nel mese di Agosto del 2005, alfine di fugare ogni dubbio sull'autenticità' del quadro, diedi
incarico ad un esperto perito grafico, Dottssa Anna Petrecchia, Master in Scienze Criminologico
- Forensi viale Gorizia 14 - 00198 ROMA, la quale, dopo un attento ed elaborato lavoro, in data
04 Agosto 2006 si esprimeva positivamente sull'autenticità' del Quadro di M.C. ESCHER
consegnandomi dettagliata Perìzia, giurata davanti alla Dottoressa Giovanna Dionette
DIRETTORE DI CANCELLERIA dell'Ufficio Atti Notori - Perizie e Traduzioni del
TRIBUNALE DI ROMA proL Cronologico n. 91 fi del 04 Agosto 2006.
In data 12 Settembre 2006 lo scrivente mentre stavafacendo delle ricerche su Internet, si
imbatteva in unafrase che lo lasciava molto perplesso : " LO SCEMO DEL VILLAGGIO' a
firma di tal DI CRISTOFANO Giovanni, con chiari riferimenti alla mia persona. L'articolo
pubblicato era particolarmente offensivo per lefrasi in indicate e denigratoria dell'Opera.
Nell'articolo in argomento era evidente non solo un attacco morale alla mia persona chefu
paragonato a un noto ma simpatico personaggio del paese di tempipassati, non troppo normale
di mente tal " VETOLETO " ma anche un atto denigratorio dell'Opera che ha suscitato tanto
interesse non solo a livello locale ma anche a livello internazionale. Gli effetti negativi non
tardarono ad arrivare per cui a seguito dell'incosciente pubblicazione di tale articolo persone
che avevano già' contattato il sottoscritto perdevano l'interesse per il Quadro.
Ma quel che è più' grave è che la notizia dello "SCEMODEL VILLAGGIO " fu ripresa e
riportata da numerosi blog con notevole danno alla mia immagine e all'Opera di M.C.
ESCHER. Più'puntualmente la notizia e'stata ripresa dal blog "IL CANNOCCHIALE " il
quale amplifico' la notila dal blogjppage e da altri blog.-

In considerazione di quanto sopra, visto il danno morale e materiale subito dallo scrivente per
quantofatto dal sig. DI CRISTOFANO Giovanni, in data 2 f Settembre 2006presentai denunzia-
querela nei confronti del signor DI CRISTOFANO Giovanni, che allego in copia, scrittore o
giornalista sul sito www.iryinia 76 Wordpress.com, e-mail "giovannidicristofan0@tin.it '
all'uopo ivi identificabile, affinchè' lo stesso venisse perseguito a norma di legge per tutti i reati
che l'Autorita'Giudiziaria ravvisava per l'attivita' ingiuriosa e diffamatoria nei confronti dello
scrivente.

In data 16.12.2011 veniva emesso decreto di citazione nei confronti di DI CRISTOFANO
Giovanni, nato a Roma il 01 Luglio 1942 e residente a Recco, alla via Salita Privata S.Antonio
civico n. 3 avendo la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino ravvisato i
seguenti reati: "reato p.ep.dagli artt.81 cpv,59S c.p.perchè pubblicando sul blog irpinia 76
wordpress.com e sul sito www.irpiniafelix.eu l'articolo "lo scemo del villaggio" nel quale tra
l'altro definiva "scemo" De Feo Raffaele, sov. Capo della Polizia di Stato, il quale "con la divisa
stirata del poliziotto....ha trovato in casa una crosta e si è ficcato in testa che trattasi di un
capolavoro del Grande Jeronimus Escher'' offendeva la reputazione di Be Feo Raffaele.
In tale data vi fu l'Udienza presso la Sezione Penale del Tribunale di Avellino, Proc. R.G. 4211 /
il quale per un problema di notifica all'imputato il Processofu rinviato al 05 Ottobre 2012. In quest'ultima data, sempre a causa di un problema di notifica all'imputato, il Processofu rinviato al 25 Gennaio 2013.-
Dopo questa lunga cronologia difatti e circostanze riportate alla S. V. in breve, lo scrivente la
Informa che in data 11 Novembre 2812, mentre stava effettuando delle ricerche su internet,
trovava un sito riportante la frase : " FALSO ESCHER A VOLTURARAIRPINA /
SAPODILLA/II... " qui di seguito riportata con relativo articolo :
( SATIRA E RACCONTI BREVI di JG Sapodilla )
FALSO ESCHER A VOLTURARA IRPINA

Anni orsono, nel 2005, nel villaggio di Volturara Irpina (Avellino) un tale pretende di aver
trovato in casa un quadretto di M.C. ESCHER, famoso artista olandese, il caso viene
gonfiato dalla stampa locale compiacente e timorosa. I-autenticità garantita da un perito
criminologo (sic) di parte. Purtroppo l'opera presunta capolavoro è un falso da quattro
soldi, uno scarabocchio. Infatti -la società internazionale di Escher, in Olanda, sollecitata si rifiuta perfino di guardare lo scarabocchio. Nessuno esperto internazionale riconosciuto lo prende in esame -Nessun collezionista o antiquario si offre per l'acquisto -nessun museo chiede di esporlo -il figlio di M.C. Escher non riconosce la firma e scoppia in una risata-
5ca53737-bd7c-4167-b776-84e60e555642
All’ IlLmo Signor Procuratore della Repubblica Tribunale di Avellino Il sottoscritto DE FEO Raffaele, nato in Avellino il 06-06-1958 e residente a Volturara Irpina - AV alla via Piano Freddano n. 19 espone alla S.V. quanto segue: Nel mese di Maggio - Giugno 2004, lo scrivente ebbe in dono dalla...
Post
04/07/2020 01:19:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.