LA MIA VITA SENZA ME

19 maggio 2015 ore 16:56 segnala
"la morte verrà all'improvviso..avrà le sue labbra e i suoi occhi....non serve colpirla nel cuore perchè la morte mai non muore"....(tanto per tornare a De Andrè)... la morte ci accompagna insieme alla vita, c'è chi la teme a prescindere e temendola non vive, chi la teme per se, chi la teme per le persone che ama, chi non la teme per se ma per chi poi sopravvivrà, chi la teme per paura di sopravvivere agli altri. Poi succede una morte imprevista, traumatica, inaspettata, come quella di una figlia di 20 anni, travolta sulle strisce e ti cambia tutto. Ti chiedi perchè non tu, perchè in quel modo, perchè la gente amica sparisce e ti dimentica, relegandoti a un'altra morte, perchè il compagno di vita per paura scappa ancora una volta e crede di trovare qualcosa in un corpo estraneo che non ha condiviso la tua storia con tua figlia... Ti chiedi se davvero esiste una sliding door che potesse cambiare il corso delle cose, perchè il 21 maggio, giorno di primavera e suo onomastico, perchè a 100 metri da casa, perchè tu, madre che quando era piccola sentivi nel cuore prima che lei piangesse nella culla.. non hai avuto un presentimento, solo quella sera ..forse per stanchezza.. ti sei addormentata e non hai letto nemmeno il mess sul cell del comodino che controllavi solitamente ogni mezz'ora quando lei era fuori. Ti chiedi che ne sarà dei tuoi anni a venire, da sopravvissuta, della loro lentezza, di ricordi di ogni secondo, di cosa fare per onorarla con la tua vita, che possa avere un significato anche per lei. e perchè tutti ripetono incessanti e banali ritornelli....: fai del bene (che facevi pure prima) fai una fondazione in memoria (le fanno tutti per ogni figlio che muore c'è una fondazione un memorial o cosa altro.. e diventa solo culto personale ) adotta un bambino africano.. la scuola in africa (ho sempre creduto agli aiuti diretti e non alle adozioni a distanza e gli aiuti si danno sempre, come si può e senza fare rumore, non solo perchè ti muore un figlio o chi altro) ritrova la fede (idem come prima, la fede è un percorso.. non un salvagente). Vivi per lei (come? per lei? non posso fare le cose che faceva lei, non tutte e, soprattutto, non quelle dei suoi 20 anni, quelle che amava di più..mi ci vedete a 56 anni a vestirmi da lolita gothic per un concerto di Kaya?o andare a Napoli per cercare di comprare di contrabbando le scarpe speciali di Vivienne Westwood? :). Alla morte non si può dare scacco. Abbiamo vite virtuali ormai.
La morte invece è quanto di piu concreto e tangibile.
Posso fare solo qualcosa che le dia fastidio alla morte, tenere vivo il suo nome, il suo viso con le sue foto che posto su FB sul suo profilo, e sul mio, dirle che quella bastarda di una morte non riuscirà a cancellarla mai ..non solo dal cuore ma anche dal mondo, sviluppare un progetto coi libri che amava e metterci i suoi libri scelti e i dvd dei relativi film o di altri che ti/ci erano piaciuti e farli girare anche gratuitamente o con donazioni da consegnare di fatto ai barboni delle stazioni (quelli veri) e/o a chiunque sia una persona in stato di reale bisogno). Nera signora sei ingiusta, come chi uccide per distrazione e mancanza di rispetto, uno dei tuoi strumenti preferiti...ma più ingiusto è un Dio a cui tanti credono che chiede continui sacrifici "perchè “ha bisogno di angeli" (cosi dicono quando muoiono ragazzi giovani) ma che cazzo gli servono gli angeli per suonare trombe e arpe? Tanti di questi ragazzi erano angeli in terra, facevano le loro scelte di rispetto e solidarietà, e se il loro cammino fosse stato più lungo le avrebbero trasmesse nel migliore dei modi, aiutando davvero l’umanità.
Signora Morte, signor Dio mettetevi d'accordo. Giulia ora è energia pura tornata nell'universo, nella natura e nel vento insieme a tutti i sentimenti che hanno permeato la sua anima nel suo breve passaggio, a questo aldilà io credo a un cammino dell'anima ....e credo che un giorno ci ritroveremo..tra le stelle. "Love never dies" Laura.
5cf73c11-fff6-4985-9e8a-cebe41ba1a36
"la morte verrà all'improvviso..avrà le sue labbra e i suoi occhi....non serve colpirla nel cuore perchè la morte mai non muore"....(tanto per tornare a De Andrè)... la morte ci accompagna insieme alla vita, c'è chi la teme a prescindere e temendola non vive, chi la teme per se, chi la teme per le...
Post
19/05/2015 16:56:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. ducadamiano 29 giugno 2016 ore 11:28
    cara Laura questa storia mi ha commosso spero di essere tuo amico per l'aternità
  2. RainScribes 21 aprile 2017 ore 18:17
    Forse, ora, vivi tua figlia come mai in passato...Sai le parole giuste per esprimere l'inesprimibile...
  3. TheLostFires 09 marzo 2018 ore 17:29
    Credo che il dono più bello che tu le possa fare è viverla ogni giorno nel ricordo, proprio come se lei fosse ancora accanto a te. E tu lo stai facendo, perché l'amavi e l'ami tuttora...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.