L'Arcobaleno della Gravità

07 gennaio 2019 ore 23:11 segnala
di Thomas Pynchon


frammenti


I

Ora si stanno avvicinando a un estroso edificio in mattoni, stranamente lungo - una parafrasi vittoriana dei motivi per cui, in un tempo assai lontano, venivano erette le cattedrali gotiche - una costruzione nata non tanto dal desiderio di salire verso un Dio apicale, modellando in modo adeguato il caos, quanto piuttosto da un'incertezza di direzione, dal dubbio su quale fosse il vero locus di Dio (o, per alcuni, sulla sua stessa esistenza), il frutto di una crudele rete di momenti sensoriali che non potevano essere trascesi, modificando così i propositi dei costruttori, non più rivolti verso lo zenit ma verso la paura, verso la fuga pura e semplice, in qualsiasi direzione, davanti alle scarse possibilità di misericordia divina per quell'anno, come dichiaravano il fumo delle fabbriche, gli escrementi delle strade, i formicai senza finestre, le incuranti selve di cuoio delle cinghie di trasmissione, gli stati ombra - mutevoli e pazienti - dei topi e delle mosche.

II

Nessuno dei due parla. Arrancano in silenzio, infilando e sfilando le mani dalle tasche, le loro figure taglienti, grigie e fulve, lambite di porpora, via via si rimpiccioliscono; le impronte che si lasciano dietro sono una lunga, gelida teoria di stelle spente; il cielo coperto si riflette sulla spiaggia patinata, quasi bianco...Infine scompaiono. Nessuno ha ascoltato quelle loro prime conversazioni - di quell'incontro non è rimasta neppure una misera istantanea. Hanno continuato a camminare finché l'inverno non li ha nascosti alla vista e la Manica stessa sembrava volersi richiudere gelida e crudele sopra di loro, e nessuno, nessuno di noi, potrà mai ritrovarli pienamente. Le loro orme si sono riempite di ghiaccio, e presto il mare se l'è portate via, al largo.



Quando la scrittura diventa arte e davanti a certi Scrittori ti senti piccolo piccolo, inutile, quasi da buttare.
890a2dcc-9639-415a-a3d8-439b802c6aba
Thomas Pynchon frammenti I Ora si stanno avvicinando a un estroso edificio in mattoni, stranamente lungo - una parafrasi vittoriana dei motivi per cui, in un tempo assai lontano, venivano erette le cattedrali gotiche - una costruzione nata non tanto dal desiderio di salire verso un Dio apicale,...
Post
07/01/2019 23:11:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. SirThomasC.VonKuhn 20 gennaio 2019 ore 22:30
    E' vero. :rosa .
    Per scrivere così bisogna essere baciati dalla Grazia.
  2. SirThomasC.VonKuhn 20 gennaio 2019 ore 22:33
    Li ho salvati in un file. :rosa .
    Erano troppo belli perché potessi evitare di farlo.

    Ti ringrazio perché questa sera questo post e questo blog mi hanno commosso.
  3. scolpireilvento 21 gennaio 2019 ore 20:43
    @SirThomasC.VonKuhn
    mi fa piacere che ti siano piaciuti : )

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.