...di notte...

11 novembre 2010 ore 19:03 segnala
E’ solo una notte… una notte come tante… una notte in cui le parole scorrono… lente...

 

Le senti muoversi... le senti che ti sfiorano... ed è più facile capirle… coglierne i significati e le emozioni…
le ascolti… le vedi... dentro di te… ti sembra di essere una fabbrica che produce pensieri…

che crea scenari futuri che vivrai… ma in fondo tu sei sempre lì... immobile…

semplicemente osservi… quello che sei… e come ti trasformi in base alle situazioni.

Situazioni a volte piacevoli… a volte meno… ma vive… reali… volute!

 

 

La notte rende tutto più magico,si ha la sensazione di avere tanto tempo... quasi si ferma... guardi con occhi diversi e ascolti con maggior "interesse"...

Certo non è sempre facile capirle... ma mi piace l'intensità che esprimono ascoltandole in questa dimensione surreale...

come un ti amo sussurrato vicino al viso di una donna addormentata tra le tue braccia...

come il racconto di una vita passata alla ricerca di se stessi o di qualcosa in cui credere…

o come le confidenze di desideri intimi o di segreti nascosti in cassetti mai aperti…  

 

 

parole… speranze… pensieri… di notte valgono di più… forse anche troppo…

ed e’ facile cadere nell’inganno... perchè sembrano più vere...

hanno una forza che ti lasciano senza difese… come quando ti prende la voglia di fare l’amore…

 

ma poi riflettendoci ti accorgi che sono i gesti di tutti i giorni a farci capire se erano solo e semplicemente… parole...

belle… emozionanti… ma senza valore…uscite per raggiungere lo scopo di quell’attimo...

scappate nella notte per vivere un sogno che non si concretizzerà mai nella realtà...

 

 

Allora in quel momento io aprirò semplicemente i tuoi occhi,
dall’interno del tuo essere,
e finalmente mi vedrò,
attraverso i tuoi… e capirò se davvero un bacio, di notte , può far volare verso l’infinito…

 

11814147
E’ solo una notte… una notte come tante… una notte in cui le parole scorrono… lente... Le senti muoversi... le senti che ti sfiorano... ed è più facile capirle… coglierne i significati e le emozioni… le ascolti… le vedi... dentro di te… ti sembra di essere una fabbrica che produce pensieri… che... (continua)
Post
11/11/2010 19:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    7

...la mia medicina...

05 novembre 2010 ore 10:23 segnala
Oggi è una di quelle giornate un po’ cosi… sai quando non hai voglia di fare niente?…

....solo di farti coccolare un po’ dal buon vecchio Liga e non pensare…di sentire un pò quello che ti nasce dentro piano piano...

di ascoltare  le parole di una canzone e lasciare che ti percuotano l’anima

… fino a farti male…fino a sentirle vive…vere

 fino a scuotere anche l'ultimo centimetro del tuo corpo...

Ed in quei momenti  rivedi le immagini con gli occhi della mente, quando ti senti tu l'autore vero, e tu solo, di quelle parole...

 Sai, Momina , è come riavvolgere il nastro della vita... maledirla, benedirla... per ciò che ti ha rubato e poi, in parte, ti ha restituito...

 Felicità… certo ^__^…ma quanti graffi, quante cicatrici... lungo il percorso…

E anche tu, il tuo vissuto,i tuoi problemi,i tuoi dubbi,le tue delusioni… tutto quanto si racchiude dentro la memoria...

 La nostra memoria, tra me e te, tra sogni, i nostri sogni... quelli che temiamo di sciupare, che abbiamo paura persino di sognare...

e pungono, pungono ancora quelle maledette delusioni che stanno li a ricordarci che tutto può finire…

che tutto potrebbe essere un'ennesima illusione…

così tanto che un "Ti voglio bene" rimane muto sulle labbra, a metà strada tra la voce e il cuore...

E ci affidiamo al tempo, tra il groviglio di coraggio e di mille esitazioni...

 tra la voglia e la paura di lasciarsi andare...

 E tu rimani lì, ad aspettare la mia "guarigione", inconsapevole di essere tu sola...

 la mia vera medicina...

11806185
Oggi è una di quelle giornate un po’ cosi… sai quando non hai voglia di fare niente?… ....solo di farti coccolare un po’ dal buon vecchio Liga e non pensare…di sentire un pò quello che ti nasce dentro piano piano... di ascoltare  le parole di una canzone e lasciare che ti percuotano l’anima...
Post
05/11/2010 10:23:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

...piovono pensieri...

31 ottobre 2010 ore 08:37 segnala

Fuori piove…mi verso un calice di vino rosso…profumato…caldo…ed osservo il cielo…solo con i miei pensieri…pensieri veloci... troppo veloci…riempiono la mia mente…mentre immagini annebbiate appaiono davanti a me...e il tempo passa inesorabile senza darmi la possibilità di capire, pensare, riflettere...Senza permettermi di trovare spiegazioni ,risposte…piovono emozioni che si ammassano...E tutto scorre…tutto passa…ed ogni cosa ha un presente che nell'istante in cui la  percepisce diventa passato e con il suo passato lascia un’impronta indelebile dentro me...penso come i rapporti tra le persone possano cambiare, vuoi per il tempo che passa, vuoi per tante cose che capitano lungo il cammino. Qualche volta fa male, altre volte non ci si fa nemmeno caso, distratti dal vivere quotidiano e dai mille pensieri che invadono la mente. Ma a volte rimane come un vuoto, un segreto desiderio di ritrovare nella propria quotidianità quanto ormai è passato, cambiato.

 

Così ci si sforza e si va avanti, le maniche rimboccate e magari con il pensiero rivolto a qualcos'altro, per non sentire quel sottile dolore che ogni tanto, la sera, torna a farsi vivo e porta con sé nostalgie e inspiegabili malumori. O rancori...Certe persone ti entrano nel cuore come un raggio di sole…Certe persone ti lasciano ferite nell'anima come la tristezza della pioggia…che prima o poi tornano nella tua mente a farti compagnia…

 

Fuori piove…il vino è ottimo... e i pensieri sono qui con me,che scivolano sul mio viso come tristi gocce di pioggia...

11799971
Fuori piove…mi verso un calice di vino rosso…profumato…caldo…ed osservo il cielo…solo con i miei pensieri…pensieri veloci... troppo veloci…riempiono la mia mente…mentre immagini annebbiate...
Post
31/10/2010 08:37:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

...vivere ogni giorno...

24 ottobre 2010 ore 23:37 segnala
Ti è mai capitato di fermarti un attimo…staccare un po’ dalla rutine quotidiana…
e sentire dietro l’angolo quella sensazione di malinconia che bussa alla tua mente…
Ti fermi...tutto sembra sfuggirti di mano inesorabilmente e pensi che dell’altro tempo è trascorso,
mentre resti lì ad osservare le immagini che ti passano davanti e che ormai non ci sono più,allora pensi che devi darti una smossa per iniziare a correre,più forte di ogni cosa, del tempo, del vento che hai alle spalle,del mondo, dei tuoi pensieri…
Perché correre è un altro modo per non pensare…per smettere di aver paura di te stesso
di quello che è stato o che poteva essere…


E mentre corri senza guardarti indietro attraversi immagini e foto,scene inconcrete,tanta confusione…e il caos ti prende e ti assorbe …
Ma in fondo non ti importa perché ci stai dentro,senti che il "caos" è diventato il tuo "ordine" delle cose,il caos è il tuo crescere quotidiano.
È come una droga che ti fa dimenticare gli errori…mentre nel rumore della vita perdi te stesso...tu diventi la corsa…sei la corsa!


Senti il bisogno di continuare a correre,di non fermarti , di marciare , di lasciare indietro ad ogni passo qualcosa di te…
senti il bisogno di vivere ancora un po’ contro vento,contro le regole e fregartene di tutto,della gente che guarda e non ti capisce…
senti il bisogno di correre e vincere per vivere,di smettere di girararti per guardare solo avanti…



io voglio continuare a correre....per non perdere altro tempo…e per continuare vivere nel mio presente
11792369
Ti è mai capitato di fermarti un attimo…staccare un po’ dalla rutine quotidiana… e sentire dietro l’angolo quella sensazione di malinconia che bussa alla tua mente… Ti fermi...tutto sembra sfuggirti di mano inesorabilmente e pensi che dell’altro tempo è trascorso, mentre resti lì ad osservare le... (continua)
Post
24/10/2010 23:37:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

...in mezzo al buio...

19 ottobre 2010 ore 21:31 segnala
Si sente spesso parlare di solitudine,ma pochi sanno realmente cosa sia...
molti credono di soffrirne anche se la maggior parte delle volte non è così...
sentono semplicemente un malessere fisico...il "non avere qualcuno accanto fisicamente"...
In realtà penso che la solitudine sia qualcosa di più profondo ed intimo…un vero e proprio malessere dell'anima...

Alcune persone,forse anche troppe,credono che per combatterla sia sufficiente circondarsi di amici

non accorgendosi che così facendo si finisce immancabilmente con il camminare in mezzo alla folla

insieme a tanti…vero…ma sempre da soli…creando una situazione interiore che diventa sempre più scura,fino a farti scomparire del tutto

evidenziando ancora di più la tua solitudine che è nascosta dentro di te!

A volte in mezzo a tutta questa “folla” qualche fortunato riesce a scorgere un raggio di luce...

Una luce che illumina una persona ferma li ad aspettarti in mezzo al buio…

Una persona che avrà  la capacità di cancellare il tuo senso di solitudine grazie all’ amicizia vera...o grazie all’ amore...

trovando il modo di starti vicino non solo fisicamente ma anche nell'anima.

Altre persone però non sono altrettanto fortunate...si ritrovano sole nel buio dell’indifferenza...
e non sapendo come rimediare si chiudono in se stesse...distruggendosi dall'interno...
Momenti difficili da capire e da superare…momenti che fanno sentire la mancanza di qualcuno

che sappia ascoltare e parlare…che sappia starci vicino...anche senza dire niente.
Una persona...che sappia capire ed accettare quello che siamo senza pretendere di cambiarci…

facendo sentire che lui c’e’…se tu lo vuoi…


Però ricordati...
cerca bene... altrimenti sarai solo "uno" in mezzo alla folla…
11785941
Si sente spesso parlare di solitudine,ma pochi sanno realmente cosa sia...molti credono di soffrirne anche se la maggior parte delle volte non è così...sentono semplicemente un malessere fisico...il...
Post
19/10/2010 21:31:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

...e crescendo impari...

07 ottobre 2010 ore 23:33 segnala
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose.

Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente, non è quella delle emozioni forti che fanno il "botto" e che esplodono fuori con tuoni spettacolari. La felicità non è quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità è fatta di cose piccole ma preziose...

... e impari che il profumo del caffè al mattino è un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall'inverno, e che sederti a leggere all'ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

 

E impari che l'amore è fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore, e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, leggere una poesia,

scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

 

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

 

e impari che c'è felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c'è qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

 

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

 

Lei è la semplicità...nel caos della vita e nel caos dei miei pensieri  lei è emozione…è  la presenza vicina anche quando  lontana...lei è il mio mare...il mio cielo...lei è quella che mi fa sorridere...è la strada che non mi fa perdere e mi indica dove tornare...

...è quella che mi sa rapire...e mi fa respirare

quella che calma le mie ansie e poi mi fa il solletico...è quella che crede in me...

è quella che sa essere donna e poi bambina...e mi dà la mano x giocare...

 

lei è il mio viaggio...è il posto dove tornare...è quella che mi aspetta quando sono

via...è quella che ascolta i miei racconti...senza mai stufarsi di me

lei è quella che mi fa sognare...

Continueremo a sedere intorno al tavolo, uno in faccia all'altro, finché il vino e le sigarette non saranno finite e cadremo sul tavolo stroncati dal sonno senza aver mai saputo chi avrebbe vinto la mano. Così ognuno potrà sognare di portarsi a casa il ricco piatto che pensiamo di avere davanti.

Non e' vero che al tavolo verde della vita se uno vince l'altro deve perdere,  

se la puntata e' un sogno possiamo vincere entrambi….

…..o perdere entrambi se giochiamo male.

11770452
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose. Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente, non è quella delle... (continua)
Post
07/10/2010 23:33:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Esserci

02 ottobre 2010 ore 17:02 segnala
       Mhhh no nooo…così non ci siamo...eh noooo
Le persone che si tengono tutto dentro e non reagiscono non riesco a capirle…
Ok si può soffrire…si può anche star male...ma non ci si può sempre piangere addosso...
Ci vuole della gran grinta nella vita...non si può pensare che il mondo sia sempre grigio o al massimo sbiadito...
Non si può sempre stare fermi a guardare aspettando che qualcosa accada...

E nemmeno si può credere che il destino ci prenda di mira per regalarci solo dolore e sfortuna.
Le persone che ci circondano ,che ci vogliono bene,che ci amano meritano la parte migliore di noi…

e di sicuro meritano un nostro sorriso…
Anche quando tutto va male e non vedi soluzione c’è sempre qualcosa o qualcuno che ti spinge ad andare avanti…

qualcosa di incredibilmente unico bello...qualcuno di veramente speciale unico...che ti permette di guardare oltre…
Ok c’è sempre la mitica frase del tempo che cura tutto…ma funziona solo se c'è la volontà di farlo...

Altrimenti ne puoi aspettare di tempo… siii siii aspetta pure…ma rimarrai lì nel tuo angolo al buio

da sola a chiederti il perché delle cose…e senza trovare risposte…
Fin quando potrò non lascerò mai nessuno guardare fermo il vuoto…e cercherò di fargli ritrovare la voglia di buttarsi in quel vuoto…

di riprovare a vivere qualcosa di nuovo di bello...
Anche se tutto sembra perduto,immersi nella notte più nera e l’alba sembra non arrivare mai

c’è sempre una luce in un angolo della nostra anima che spinge e che cerca di farci reagire…
Ci sono giorni in cui è un pò oscurata...ci sono giorni in cui non la vuoi vedere…ma ogni giorno lei è li ad aspettarci…

Sta solo a noi prenderla per mano e farsi tirare fuori da quella tristezza che ci attanaglia per vivere la gioia dell’alba.
A volte le delusioni possono essere cicatrici indelebili ma non serve a nulla chiudersi in se stessi e isolarsi da tutti e tutto…

Non ci sono soluzioni in un atteggiamento del genere,non ti porta da nessuna parte evitare il mondo
e soprattutto non si può sempre credere di essere gli unici a soffrire...

cercherò di capire quando non vuoi rialzarti...
cercherò di capire perché hai toccato il fondo...
cercherò di capire come ridarti il sorriso…
cercherò di capire cos’è meglio per te…

Di sicuro so che quando mi cercherai io ci sarò!

 

Ma la forza la devi trovare dentro di te

 

11763684
       Mhhh no nooo…così non ci siamo...eh nooooLe persone che si tengono tutto dentro e non reagiscono non riesco a capirle…Ok si può soffrire…si può anche star...
Post
02/10/2010 17:02:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

La forza che hai dentro di te

26 settembre 2010 ore 02:01 segnala
…Ma che cos’è in realtà il coraggio?

un uomo che decide di sfidare se stesso? Un ragazzino timido che chiede a una ragazza di uscire?

O un figlio ribelle che pur essendo in punizione esce di nascosto rischiando di essere beccato? Oppure uno straniero che decide di mollare tutto per trasferirsi a vivere in un paese lontano? …
Il coraggio non nasce da un gesto che noi decidiamo di compiere, non è buttandosi da un ponte per fare bungee jumping e non è lanciandosi in una cascata da 200 metri d’altezza che si dimostra di avere uno spirito coraggioso.

 

Il coraggio si dimostra quando di fronte a una situazione estremamente dolorosa si è in grado di rialzarsi, di ricominciare a vivere e talvolta anche di saper sorridere.
E’ coraggioso chi si era addormentato al volante causando la morte di un suo amico e trova la forza di ritornare a guidare,chi sacrifica la propria vita per gli altri senza pensare nemmeno un momento alla possibilità che un giorno avrà la sensazione di aver buttato via sé stesso, chi dopo una storia che considerava la più bella della sua vita viene lasciato ma riesce a tirare fuori la forza che ha dentro per ricominciare, chi si raccomanda con il figlio: -vai piano e vieni a casa presto!- ma che nel cuore della notte riceve una telefonata che non si dimenticherà mai e ha il coraggio di andare a riconoscere il corpo all’obitorio, chi è finito in prigione per sbaglio ma non può dimostrarlo e ha la forza di scontare una pena che non merita ma che lo segnerà per il resto della vita, chi subisce per troppo tempo abusi e decide di reagire a questa ingiustizia pur sapendo che le conseguenze potrebbero rovinarlo, chi scopre di avere una brutta malattia ma non può fare niente per fermarne il processo e decide di sfruttare al massimo ogni momento della sua vita perchè qualsiasi istante potrebbe essere l’ultimo.

 

Queste sofferenze implicano una forma di coraggio che non ha niente a che vedere con la voglia di sfidarsi e con la ricerca di un gesto che dia gratificazione.
E’una conquista che ognuno deve fare per cercare di sopravvivere di fronte alle situazioni che il destino impone, una forza che scaturisce dal più profondo della nostra anima e quando questa viene turbata, immancabilmente fuoriesce la sua essenza nella quale si trova il vero coraggio.
Sì perché il vero coraggioso è colui che non si accorge di averne abusato, ma sa riconoscerlo solo quando tutto è finito e scopre che c’e’ stato un unico vincitore con un unico
alleato: sè stesso e il proprio coraggio!...

il libro della vita

19 settembre 2010 ore 09:17 segnala
Di certo il libro della vita non si trova scritto,

di certo i capitoli non sono sempre come vorresti,

e di certo non ne esisteranno mai due uguali,

Di sicuro Imparerai qualcosa che non avresti mai trovato in nessun racconto,
ma il libro della vita ha pagine infinite,
quando sei ad un passo dal lieto fine
ecco che si ispessisce e al sommario
si aggiungono nuovi titoli inaspettati...
E tu continui a leggere...per imparare...per crescere…e cercare di capire…

Ma non c’e’ nessuno che te lo spiega…ci sei solo tu,con la tua forza

che provi a non farti troppo male.

 

Perché il libro della vita va vissuto a pieno,

non puoi lasciare dei fogli bianchi,non puoi lasciare dei titoli senza parole

 

Il sole che tramonta
e sembra che non risorga più...
L'attesa di una risposta
che non arriva mai....
La vita che sembra interrotta
da un amaro sapore di dolore...
Parlare per riempire i silenzi...

 

Il mio libro della vita ha pagine che ormai conosco a memoria
episodi, pensieri, la mia storia passata.

Ha tante pagine che vorrei cancellare,ricordi tristi, giorni da dimenticare…

Ma anche loro fanno parte del racconto e alla fine

se sarò quello che sono diventato il merito andrà anche a quei momenti meno belli.

Il mio libro della vita ha pagine ancora da sfogliare
pagine nuove, pagine da gustare fino in fondo, fino all’ultimo sorriso…

Sorridere sì … sorridere e anche tanto…

Cosa c’e’ di più bello di vedere un bambino che legge un libro

con gli occhi pieni di curiosità ed interesse… affascinato e trasportato dentro mille avventure…

Ecco io vorrei essere come quel bimbo…

e la mia vita mi sta tenendo per mano…

11748145
Di certo il libro della vita non si trova scritto, di certo i capitoli non sono sempre come vorresti, e di certo non ne esisteranno mai due uguali, Di sicuro Imparerai qualcosa che non avresti...
Post
19/09/2010 09:17:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

...credere nei sogni del web...

04 settembre 2010 ore 14:00 segnala
Secondo voi ci si può innamorare di un idea??..Tipo l’amore virtuale??...Ehiii sto parlando di sentimenti e non di macchingegni strani ehhh…
Secondo voi  si può pensare a lei, parlare di lei, vivere per lei...cercare di mantenere vivo un rapporto e poi svegliarsi capendo di aver fatto solo un sogno???
mmmh…forse si.

Un’ amica mi ha risposto che non crede molto nei rapporti virtuali perché non pensa siano veri, che lei vive delle emozioni che solo il profumo della pelle può regalare,che ci si innamora di un sogno identificato da un nick o da una foto ma che poi nel reale a volte non corrisponde alla descrizione data in chat,oppure non si riesce ad articolare un discorso sensato in quanto viene a mancare la complicità che si era creata online.

Credo sia questo il bello dell'amore virtuale, perché è legato ad un’idea…un’idea è perfetta…e amare un idea è amare la perfezione, ma questo è un sogno, il sogno d'amore.
illudersi di fronte alle parole, sognare sentendo canzoni, vivere immaginando tramonti ,credere ad una sensazione surreale ,è  voglia d’ amare .
Un sogno durato un attimo, una vita vissuta nel lasso di un fulmine, un lampo che taglia la vita e poi il risveglio...
dolce risveglio che ci ricorda un sogno,
triste risveglio che allontana dal sogno...

ILLUSIONE…credi che la persona sia davvero quella che ti scrive tante belle frasi…ti convinci…impari a fidarti…pensi che sia davvero sincera…e poi scopri cose o comportamenti che ti lasciano perplesso,ti accorgi che magari non ci sei solo tu…che la chat è un bel gioco che si condivide ma non in due.

Allora secondo voi si può realizzare un amore virtuale?...maahh di sicuro ci salta fuori un bel libro di poesie …e di sicuro occorre entrare con la mentalità giusta,altrimenti si rischia di farsi del male…di credere in qualcosa che probabilmente potrebbe finire schiacciando un semplice tasto on/off.

…una vita che se ne va sotto i colpi del tempo… e i nostri sogni e i nostri ricordi a farci compagnia nell'ennesima notte che passiamo con noi stessi , nel buio della stanza, illuminata dal bagliore del monitor del pc...
pronti per ricominciare una nuova vita... un nuovo sogno ci aspetta

11730791
Secondo voi ci si può innamorare di un idea??..Tipo l’amore virtuale??...Ehiii sto parlando di sentimenti e non di macchingegni strani ehhh…Secondo voi  si può pensare a lei, parlare di lei,...
Post
04/09/2010 14:00:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment