...prossima fermata...

17 agosto 2010 ore 21:14 segnala
Quando sono triste e scazzato vado in stazione...il sapore dell’ attesa che si sente nell’aria  mi piace…mi rilassa…immagino i viaggi lunghissimi, i ricongiungimenti di persone che non si vedevano da anni,gli addii di chi non si rivedrà più…quanta è varia e complicata l'umanità che passa davanti ai tuoi occhi,distratta,affannata,felice o distrutta….e poi le valigie,tante…tantissime…contenitori di storie,di esperienze di vita che si sfiorano senza mai toccarsi…e le scarpe…avete mai badato alle scarpe di chi deve prendere un treno? da far invidia al più fornito dei negozi...ahaha scarponcini da trekking e scarpe con tacco 12 ultimo grido,mocassini,stivali in pelle e tutti sempre di fretta a 2 a 2…la vita cammina…un passo dopo l'altro e allora sento il respiro più lento...la percezione delle cose rallenta…i tempi si allungano…l'aria è più leggera e i problemi un po’ più distanti. Quel continuo movimento di gente e il contrasto di tutte quelle vite che mi passano davanti mi fanno immaginare diverse possibilità…le stazioni diventano libri infiniti pieni di figure…gratuiti e consultabili a piacimento…a quel punto mi rincuoro perché  è solo quando non vedi nuove strade,nuovi obbiettivi,nuovi arrivi che perdi la speranza... la stazione diventa un punto di arrivo o di partenza…e la vita è il treno che percorre i binari del suo destino…prima o poi una stazione la trova…sempre…

....lei era leggenda...

10 agosto 2010 ore 08:28 segnala
Io credo che a volte certe cose te le senti…non so perché ma senti che accadranno prima o poi.

Ci sono momenti in cui guardi nel vuoto e ripensi al passato cercando di capire un motivo,una giustificazione che non troverai  mai…

Convincendo te stesso che se avessi agito in maniera diversa forse…forse non sarebbe successo…

 

Domenica 8 agosto,una data che difficilmente dimenticherò…lei era leggenda…

Non so se ti è mai capitato di affezionarti a qualcosa a tal punto da sentirla viva,di parlarci,di credere che faccia parte della tua vita?

…Per sempre…una parola che ti lega in maniera indissolubile ad un amore… a qualcosa che non tradirai mai…a qualcosa che desideri tenere vicino per sempre

…e non pensi che prima o poi non ci sarà più…che ti troverai da solo…senza la tua compagna di avventure

 

Compagna di tante battaglie,compagna di tante vittorie…io e te eravamo la stessa cosa…una forza che vibrava la sua musica sull’acqua…

Melodie di tempi passati…quando io e te eravamo in azione la gente si fermava,il silenzio regalava il sapore della tua bellezza,della tua forza,della tua perfezione

Armonia…con me…io e te…insieme…chi era vicino poteva solo ammirare…e invidiarti…per quei tuoi archi talmente perfetti,talmente potenti,sempre al limite…

Per me…per il tuo compagno…non ti risparmiavi…mai…

Tante volte abbiamo vinto e guardandoti con una risata ti ho pulita sentendo che niente e nessuno poteva distruggerti…niente e nessuno poteva sconfiggerci.

Tesoro mio stavolta hai deciso si lasciarmi…stavolta hai detto basta…

Stavolta te ne sei andata…lo hai fatto come sai fare solo tu …come sei sempre stata tu…alla grande…

Dopo la sesta cattura oltre i 6kg hai ceduto...sento ancora il suono terribile della rottura…un urlo soffocato nel silenzio…

Il sangue mi si è gelato…mi sono girato incredulo e ti ho vista....spezzata…nooooooooooooooo

La mia Sarfix Cxan...la mia canna inglese ad innesti con manico in sughero…la mia regina del lago… ha suonato per l’ultima volta

Mi hai regalato il primo posto e mi hai dato il tuo dolce bacio dell’addio…

Sei unica… e in questo modo io ti ricordo… è il minimo che posso fare

Il Lago guarda… tu non ci sei…ma il lago continuerà a guardarti….

11706615
Io credo che a volte certe cose te le senti…non so perché ma senti che accadranno prima o poi. Ci sono momenti in cui guardi nel vuoto e ripensi al passato cercando di capire un motivo,una...
Post
10/08/2010 08:28:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    10

niente si ferma...

15 luglio 2010 ore 20:25 segnala

Sono stato a fare una corsa lungo l’argine del mio compagno di sudate… anzi …io sudoo e lui scorre tra i sassi e le radici che spuntano nel suo cammino…io corro…lui mi osserva…con i suoi rumori e le sue mille luci che riflettono i raggi del sole…ora sto da Dio…ho viaggiato di brutto…ero sulla riva durante un tramonto di quelli arancioni e viola che ti tolgono il fiato e ti lasciano un senso di pace…immerso nel silenzio dei miei pensieri,delle nuvole che si sciolgono nel cielo,dell’acqua che non si ferma mai…come il tempo che ti porta con se,viaggio di sola andata senza biglietto di ritorno.

 

E così…come in un film che non danno nemmeno al cinema ,nella prima visione della mia vita,mi guardo il sole che se ne va…e si porta via la fatica di questa giornata,insieme a quei piccoli brividi che ti danno piacere ed emozioni…e ti fanno sospirare e godere di essere ancora qua a correre!

11681668
Sono stato a fare una corsa lungo l’argine del mio compagno di sudate… anzi …io sudoo e lui scorre tra i sassi e le radici che spuntano nel suo cammino…io corro…lui mi osserva…con i suoi rumori e le sue mille luci che riflettono i raggi del sole…ora sto da Dio…ho viaggiato di brutto…ero sulla riva ... (continua)
Post
15/07/2010 20:25:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    8

vorrei sentirmi...

13 luglio 2010 ore 21:14 segnala
Vorrei sentirmi sempre così come questa sera...stanco ma sereno e felice…

 

Avrò iniziato ad accettare il fatto che la vita non va sempre come vorresti andasse,ma non importa, a volte non va…capita…e a volte va vissuta e cavalcata ...come su di un surf...prima o poi certe onde finiscono... sopra altre invece cadi giù…ma ti godi anche quello perchè fa parte del gioco...basta saper lanciarsi di nuovo e prenderne un'altra e un'altra e un'altra...e il gioco continua...le onde sono così...un pò giù e un pò su...o semplicemente sarà che si avvicina la notte …con i suoi silenzi e i suoi misteri…che ti fanno pensare….come un lupo in attesa  che si gode la sua luna, intanto mi gusto questa serata tranquilla...che ha tanto sapore d'estate con le finestre aperte un dolce vento  e i rumori e le luci dei lampioni che trapassando le tapparelle si infilano in casa dalla strada dando un senso di vita…e di libertà...

e crescendo impari....

10 luglio 2010 ore 22:04 segnala
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose.

Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente, non è quella delle emozioni forti che fanno il "botto" e che esplodono fuori con tuoni spettacolari. La felicità non è quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità è fatta di cose piccole ma preziose...

... e impari che il profumo del caffè al mattino è un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall'inverno, e che sederti a leggere all'ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

 

E impari che l'amore è fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore, e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

 

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

 

e impari che c'è felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c'è qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

 

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

 

Lei è la semplicità...nel caos della vita e nel caos dei miei pensieri.lei è emozione è  la presenza vicina anche quando  lontana...lei è il mio mare...il mio cielo...lei è quello che mi fa sorridere...è la strada che nn mi fa perdere e mi indica dove tornare...

...è quella che mi sa rapire...e mi fa respirare

quella che calma le mie ansie e poi mi fa il solletico...è quella che crede in me...

è quella che sa essere donna e poi bambina...e mi dà la mano x giocare...

 

lei è il mio viaggio...è il posto dove tornare...è quella che mi aspetta quando sono

via...è quella che ascolta i miei racconti...senza mai stufarsi di me

lei è quella che mi fa sognare...

Continueremo a sedere intorno al tavolo, uno in faccia all'altro, finche' il vino e le sigarette non saranno finite e cadremo sul tavolo stroncati dal sonno senza aver mai saputo chi avrebbe vinto la mano. Cosi' ognuno potra' sognare di portarsi a casa il ricco piatto che pensiamo di avere davanti.

Non e' vero che al tavolo verde della vita se uno vince e l'altro deve perdere, se la puntata e'

se la puntata e' un sogno possiamo vincere entrambi….

…..o perdere entrambi se giochiamo male.

11675477
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose. Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non...
Post
10/07/2010 22:04:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

la vita è un fluire

10 luglio 2010 ore 09:30 segnala
È assurdo...ti rendi conto che stai crescendo non perchè il tempo passa x te...cioè anche quello ma soprattutto perchè passa x le persone a cui vuoi bene…ogni volta che torni i tuoi hanno una ruga in più un dolore in più...e ora non sei più tu  ad aver bisogno  di loro...anche se tutti una mamma dovrebbero avercela  fino a cento anni...ma ora sono loro che hanno bisogno di te...la vita gira...cambia...cambiano gli equilibri l'unica cosa che non cambia è l'affetto...quello si adatta alle varie forme di amore cambia forma ma non sostanza...è come un elastico ma sembra saldo come una catena,non gli importa della forma dei legami...lui le persone le tiene comunque unite  in un modo o nell'altro...in un tempo o nell'altro…

 

La vita è davvero un fluire. Come un fiume. Tutto scorre...il tempo il tuo essere... e niente si può fermare. Anche l'amore quando fa parte di te cambia solo forma, vestito ma non ti lascia mai. Pensa che quest'ultima cosa non la sapevo fino a quando non te l'ho scritta. Grazie...mi hai aperto un'altra porta.

un piccolo angelo

10 luglio 2010 ore 09:23 segnala
Gaia è così meravigliosamente piccola,con gli occhi grandi,sempre enormi per tenersi strette le infinite cose che ogni momento i bambini vivono o immaginano anche senza noi...Occhi che sono vita che cresce forte,piena...e ti arriva dentro e senti che stai meglio,passa il mal di testa,le preoccupazioni,lo studio il lavoro…scorre tutto davanti ai primi passi di chi sta crescendo,sanno essere piccole rocce di ingenue sicurezze e poi fragili come chi non sa stare ancora in piedi
Nel loro libro dei sogni c'è ancora spazio x tutto…ogni tanto fa bene stare con loro...è come tornare alle origini dove tutto è lì davanti pronto per essere disegnato e costruito...

sei il mio amore Gaia :-) dedicato a mia nipote
11674884
Gaia è così meravigliosamente piccola,con gli occhi grandi,sempre enormi per tenersi strette le infinite cose che ogni momento i bambini vivono o immaginano anche senza noi...Occhi che sono vita che cresce forte,piena...e ti arriva dentro e senti che stai meglio,passa il mal di testa,le...
Post
10/07/2010 09:23:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment