...donne che sanno sedurre...

22 marzo 2013 ore 19:45 segnala

...Consigli alle donne che vogliono sedurre il maschio.
Care donne, noi uomini siamo meno maiali di quel che pensate...

Oggi vorrei svelarvi un segreto gelosamente custodito dai maschi per migliaia di anni.
Indiscutibilmente l’uomo è attratto dalle parti appariscenti della donna: seno, sedere, gambe. Ma sarebbe un grave errore pensare che il nostro desiderio sia principalmente legato a queste forme. Molti uomini sarebbero disposti a farsi impiccare per negarlo perché ci piace questo stereotipo di bestie selvagge e senza cuore.
Attenzione non voglio menarla che anche noi siamo romantici, anche se si vede poco…

Per capire la vera molla del desiderio maschile bisogna penetrare nelle differenze psicologiche tra i due sessi.
E questo si può spiegare senza far discorsi difficili…
La femmina è capace di dare la vita, di portarla dentro, di farla crescere. La femmina ha una capacità miracolosa di curare, accudire, proteggere i piccoli. Una mamma è mamma ininterrottamente. Non c’è un solo momento nel quale smette di essere tesa verso il benessere delle sue creature. Anche una donna che non ha figli ha comunque questa potente capacità di agire in modo continuato, senza nessuna battuta di arresto. Il maschio invece ha una natura genetica legata ad azioni brevi: fecondare, difendere dalle belve le donne e i bambini, trovare il cibo.

Il maschio riesce a mettere tutte le energie in un solo gesto, ma poi crolla in stato catatonico fino alla prossima impresa.

Il maschio non cerca il sesso di per sé.
Il maschio cerca di diventare bersaglio di questa meravigliosa attenzione ininterrotta della femmina.
Può sembrare ridicolo che io affermi questo. Se si guarda l’aggressività sessuale maschile parrebbe che l’uomo voglia solo dominare la donna.
Ma questa è la reazione isterica alla difficoltà di ottenere quel che desidera intimamente.
Le relazioni sessuali oggi non sono più regolate dalla semplice naturalità degli istinti. La repressione sessuale, la mancanza di informazione sull’anatomia del piacere eccetera eccetera, provocano che il maschio non si senta soddisfatto e la sua fame di amore e di sesso si trasforma in aggressività.
Non dico questo per giustificare i comportamenti di potere del maschio ma solo per cercare di capire da dove vengano.

Anche i maschi da piccoli sono teneri e buoni…
Scontiamo 5 mila anni di segregazione della donna…
Se c’è un buon rapporto di coppia, con un’attività sessuale mediamente smodata e soddisfacente, il maschio dovrebbe via via rilassarsi e tornare alla naturalità gentile del proprio istinto.
Ma ciò non avviene se l’uomo non capisce e non smonta certi atteggiamenti prepotenti.
Ma d’altra parte la donna è anche lei vittima di questo stato di cose e tende a barricarsi dietro comportamenti difensivi che non l’avvantaggiano.

Ed eccoci al dunque. Qualunque uomo rifletta un poco sulla sua storia sarà certamente in grado di dirti quando si è innamorato di te. Quando ha sentito quella cosa pazzesca capace di sconvolgerlo completamente e di spingerlo a fare qualunque cosa. Non si tratta del perdersi nella tua scollatura esplosiva o nel movimento sinuoso dei tuoi fianchi.
No. Quel che l’ha fatto impazzire è un semplice sguardo. Uno sguardo preciso, inequivocabile, che ogni donna produce ogni tanto, magari senza rendersene conto… Se lo sapesse che in quello sguardo è racchiuso tanto potere…
Ce l’ho chiaro davanti agli occhi.
Lei che si gira leggermente verso di te, con il capo appena inclinato di lato, un lieve sommovimento nei capelli, e ti dice con gli occhi qualcosa tipo: “Tu sei dentro il mio cerchio della vita”. Cavolo, mi rendo conto che ho usato le parole del film “Caro ti presento i miei”. Quello con Robert de Niro che fa l’ex agente della Cia paranoide. Possiamo usare altri termini: “tu sei della mia famiglia”, “tu hai la chiave per entrare nella mia casa”. Mettici le parole che preferisci, l’importante è capirsi.
Una simile domanda di “essere parte di” esiste veramente nel centro della testa dei maschi. Si chiama senso di appartenenza ed è qualche cosa di potentissimo per tutti ma centrale per il maschio.
La donna non ha bisogno di appartenere al un cerchio della vita del marito. La donna ha il suo. La donna cerca chi sappia vigilare i confini del cerchio e sappia riempirlo di cose buone.
Certo la donna impazzisce se si sente esclusa da qualche cosa… ma in modo diverso: non sopporta quando non si sente riconosciuta, considerata, amata, rispettata, quando si sente tradita. Ma comunque possiede lei la chiave della vita.
Solo una donna che abbia subito intense e prolungate violenze e privazioni psicologiche potrà perdere il senso di essere principio della vita.
Nessun maschio invece avrà mai questo.
La base delle psiche maschia è: “Essere forte, abile e coraggioso per ottenere la stima delle donne e l’appartenenza al loro cerchio. L’ACCOGLIENZA. Essere accolto. Questo è il parametro essenziale.

Il suo totem è racchiuso nell’idea di penetrare.
Il dramma della cultura maschilista è proprio privare il maschio della coscienza che l’obiettivo è essere accolto, non entrare di forza. Non c’è piacere nell’entrare senza venir accolti.
Tutto il resto ne discende. La passione per le tette ad esempio… o il
culto per i rapporti orali.

Sicuramente pochi gesti hanno un significato maggiore in questo senso: se mi prendi in bocca è chiaro che mi accetti e mi accogli…
Ovviamente in pratica questo può non essere vero ma l’archetipo è questo.

La donna a volte è incazzosa. Alza la voce, diventa ripetitiva come un timbro, fino allo sfinimento.Si tratta di un comportamento che discende dalla mancanza di autostima. La donna usa una metodologia sostanzialmente maschile, rinunciando all’arte magica che risiede nella capacità di accoglienza.
Se non chiudi il frigorifero la donna s’imbestialisce perché vede in questo il non rispetto per la casa, il suo luogo.
Ma questa reazione non funziona: proprio perché in presenza di un comportamento maschile, antagonista, il maschio tende a reagire praticando l’amnesia.
Non può accettare di aver sposato un maschio, si sente una criptochecca!

Cara femmina, prova invece a sorprenderlo con un gesto di complicità quando, per errore, riesce a chiudere il frigorifero.
Usa quello sguardo... quello è magico.

Quando invece di un’azione semplice (“Chiudi il frigorifero!”), c’è di mezzo qualche cosa che riguarda i desideri intimi, la donna si intimidisce e, inspiegabilmente, diventa riottosa a parlare, pensa:”Se mi ama capirà” e non dice esattamente quel che desidera. Sarebbe più semplice se essa, non chiedendo direttamente, trovasse il momento giusto per descrivere positivamente, nei dettagli, un’azione che la soddisfa o una sua fantasia! E’ così facile se inclini leggermente il capo…
Sì perché spesso il maschio non produce i comportamenti giusti non per pigrizia o malanimo ma solo perché non ha capito, non ha focalizzato.
...Diglielo!!!
Ricordandoti che però questo piccolo essere è sempre spaventato dall’idea di essere inadatto, di veder defraudato il suo ruolo di coraggioso difensore.
Ad esempio il maschio, di fronte ad una offerta sessuale diretta, in realtà si spaventa. A parole i maschi magnificano le donne che ti saltano addosso. In realtà ne hanno terrore.
Se togli al maschio la soddisfazione di essere lui attivo lo disorienti. E questo è male, provoca effetti contrari a quelli che desideri.
Provocare il maschio significa invece fargli capire che è giunto il momento nel quale tu sei conquistabile, se si impegna.
Gli devi comunque dare un segnale doppio, è questo che lo galvanizza!...e sarà tuo!
966d81d0-93b3-4a8e-bef6-17a1e549c3e6
« immagine » ...Consigli alle donne che vogliono sedurre il maschio. Care donne, noi uomini siamo meno maiali di quel che pensate... Oggi vorrei svelarvi un segreto gelosamente custodito dai maschi per migliaia di anni. Indiscutibilmente l’uomo è attratto dalle parti appariscenti della donna: sen...
Post
22/03/2013 19:45:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. barbitonsore 22 marzo 2013 ore 23:45
    come hai scritto nel titolo del tuo brano,la seduzione e' un'arte....e non tutti le donne sanno sedurre...o meglio vogliono''sedurre''..preferiscono ''conquistare''..e dove sono gli uomini che vogliono essere sedotti da uno sguardo...da un'ammiccamento..da un inclinare vezzosamente la testa da un lato...esistono uomini cosi sensibili??sicuramente esistono uomini spaventati che di fronte ad una donna che prende l'iniziativa arretrano..ma questo solo perché non rientra nel loro stereotipo...non riconosce questo atteggiamento la parte più antica del cervello che in un atteggiamento di ''aggressività'' riconosce un nemico
  2. a.Qa 23 marzo 2013 ore 07:12
    non mi è mai balenato il pensiero di sedurre un ''maschio'' e mai lo faro'..
    perche' per me l'uomo è cacciatore e la donna è ''preda'' che si lascia
    sedurre solo dopo caccia seducente... :ehy
    se si toglie la naturale conquista al maschio... ecco perche' poi il maschio ricorrre ..... in farmacia...
  3. Sebas71 23 marzo 2013 ore 13:07
    @ barbitonsore:
    confermo l'esistenza degli uomini sensibili, e confermo pure quella degli uomini che di fronte ad una donna che prende l'iniziativa arretrano...
    credo però che tutto l'argomento gira intorno ad una parola sola : "uomo"!
    Un uomo che ha la testa e la consapevolezza di se stesso sa come gestire ed affrontare le situazioni più "contorte"... sensibilità,timore, aggressività,seduzione sono tutte caratteristiche che rendono piccante e vivo qualsiasi forma di rapporto...ripeto un "uomo" sa che tutto fa parte del gioco di coppia :-)

    grazie per il commento :rosa
  4. Sebas71 23 marzo 2013 ore 13:11
    @ a.Qa:
    Ecco perchè io sono conquistatore... non prendo pastiglie nemmeno quando ho la febbre :many

    ...dov'è che stai? :-p
    Sebas :rosa
  5. a.Qa 23 marzo 2013 ore 16:46
    :gnocca dove sto??? :ehy al mare
    non prendi pastiglie... allora le supposte :ok
    :many te la sei voluta :prrr

    una donna è seducente nella sua essenza di donna
    nella sua semplicita', nel suo modo di essere dolce, nella sincerita',
    nel modo di porsi.... molto molto femminile, non femminista,
    una donna seducante non si lagna.. non fa la gatta morta... non diventa volgare
    per piacere agli altri.. risultando solo volgare,

    una donna seducente la senti dal profumo che emana non quello che si spruzza,
    ora ti ho rivelato un sacco di consigli... ''utilizzali' :ciao
  6. Sebas71 23 marzo 2013 ore 16:57
    :sbong le supposte anche nooooooooo!!!

    stai al mare??? :ehy e non mi inviti???
    ci dividiamo un ottimo vino mentre mi fai sentire il tuo profumo :ehy

    ps. grazie per i consigli :gym
  7. a.Qa 23 marzo 2013 ore 17:03
    Seb.... sei simpaticissimo..
    e troverai la donna giusta per te
    per il vino... sono astemia...
    per il mio profumo....è passato il tempo
    e ho avuto un meraviglioso ''giardiere''
    ma di quelli con tanta esperienza...
    un ottimo figlio di botanica :haha
  8. a.Qa 23 marzo 2013 ore 17:09
    vedi se un uomo sa fare veramente l'uomo,
    se un uomo sa leggere nel cuore una donna
    se ogni giorno la conquista con una sorpresa
    che non sono i regali...
    se un uomo sa cosa vuole e cosa ha bisogno la sua donna...
    allora quella donna è una donna felice...
    e al suo uomo tutto gli perdona..,,
    diventa per lui .... la sua geisha....
    meditate maschietti meditate :haha
  9. barbitonsore 23 marzo 2013 ore 17:18
    il senso di appartenenza e forte sia nell'uomo che nella donna...la donna vuole ''appartenere '' ad un uomo..aspetta uso i termini giusti,.allora,una femmina vuole appartenere ad un m aschio ed un maschio vuole che gli appartenga una femmina per lo stesso identico motivo..visto da angolazioni diverse:la femmina vuole appartenere al maschio che scaldera la sua caverna,leggi oggi casa,al maschio che le fara fare figli sani e li preteggera,,e questo vale anche oggi..un maschio vuole appartenere alla sua femmina e vuole che la sua femmina gli appartenga per gli stessi identici motivi;tornare dalla caccia nella sua caverna calda e sicura,leggi ora dal lavoro a casa..e trovare i suoi figli e la sua femmina soprattutto che lo accolgono..hai parlato di accoglienza,di accogliere...e la donna e fisicamentw fatta per accogliere..far entrare in se e nella sua casa/corpo il maschio..
  10. Sebas71 23 marzo 2013 ore 18:16
    eccole le donne che rispetto!!! entrambe avete interpretato e arricchito il mio spazio con parole che fanno riflettere e meditare...
    Cosa posso chiedere di più nel mio pub !!! per stasera offro io!!!
    ve lo meritate :-) grazie

    un bacio di cuore Sebas:rosa
  11. a.Qa 23 marzo 2013 ore 18:28
    vedi... hai toppato...
    beh una cenetta in un pub.. sarebbe simpatica..
    ma cio' che serve per ''sedurre'' una vera donna...
    non è portarla al pub o un ristorante di super lusso...
    noooo lei ama che il suo uomo la stupisca...
    e come??' cucinando una cenetta per lei...
    un semplice piatto mica da chef... preparare una tavola con stile
    mettere candele in giro... musica soft
    ecco cio' che ama una donna che le sia dedicato del tempo il tuo tempo,
    che hai pensato a lei che hai voluto soddisfarla rendendola felice
    ecco che la donna è felice.. ed allora... è tua...
    in un pub ci si puo' andare sempre.... e poi non è romantico non è intimo
    se un uomo cucina per una donna, guarda ci prende davvero..

    ecco perche' poi molte donne sono isteiriche... quando l'uomo non la soprende e da tutto per scontato... allora lei si arrabbia :urlo

    lesson number 2...
    poi mi paghi..
  12. Sebas71 23 marzo 2013 ore 18:57
    ahahhahaha grande!!! sei troppo simpatica :many
    ...ma stavolta hai toppato tu
    io la cenetta l'ho già preparata ieri sera con contorno di candele e musichetta!!!
    E in tutto quello che scrivi mi ci rispecchio al 100%...
    Non do mai nulla per scontato e chi mi conosce lo sa :ehy

    Purtroppo nella vita,nonostante tutti i consigli che si possono ascoltare e seguire, capita di incontrare persone e fare scelte sbagliate...
    La cosa importante è credere in quello che si fa senza rimpianti e ripensamenti... in fondo la ruota gira sempre e prima o poi qualcosa di buono la porta :-)
  13. a.Qa 23 marzo 2013 ore 20:48
    e bravooo :ok mi fa piace, anche la cenetta al pub era giusta appunto fra amici e poi adoro i pub quei panini con tutte le salse e vuoi mettere la musica da sballo che si sente??' io lo trovo romanticissimo.. ce n'è uno nella mia citta' nella parte storica un pub in un antico palazzo del 1500 pensa un po' il pub si chiama http://jamesjoyceirishpub.com/wp-content/uploads/2012/08/jamesjoyce_logo_green1.png
    non aggiungo altro è straordinariamente mitico....

    .....

    hai scritto bene, infatti la mia era una battuta, i consigli solo dai 5 agli 8 anni poi ogniuno deve vivere da se, sai la persona ideale non la si cerca affannosamente ossessivamente.. se è destinato arriva è lui o lei a cercati,
    e quando la o lo trovi le parole non servono piu',
    io l'ho aspettato per 23 anni e quando è successo è stato piu' bello del sogno
    ed anche se è finita io sono felice percheì l'ho vissuta, e non cerco altri perche' so che non mi daranno mai la pienezza che mi ha dato lui...
    ed anche se lui mi cerca, di tanto in tanto, io gli dico no è stato bello cosi
    la ''ribollita'' non fa per me, e sai che dice lui??? sei la donna piu' fantastica garbata dolce e unica che ho conosciuto, per questo ti amero' per sempre...

    non aver fretta le cose belle succedono quando non le aspetti :love
  14. a.Qa 23 marzo 2013 ore 20:55
    :yoyo mi sono fatta un giro nel tuo blog .. laterale miiiii :batabirra :drunk alcool a gogo..
    e poi alla fine toilette gia' perchè dopo tanta birra :firulì :pissdx :cracra

    mi hai fatto venire voglia di :batasudato pub

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.