...e crescendo impari...

07 ottobre 2010 ore 23:33 segnala
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose.

Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente, non è quella delle emozioni forti che fanno il "botto" e che esplodono fuori con tuoni spettacolari. La felicità non è quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità è fatta di cose piccole ma preziose...

... e impari che il profumo del caffè al mattino è un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall'inverno, e che sederti a leggere all'ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

 

E impari che l'amore è fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore, e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, leggere una poesia,

scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

 

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

 

e impari che c'è felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c'è qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

 

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

 

Lei è la semplicità...nel caos della vita e nel caos dei miei pensieri  lei è emozione…è  la presenza vicina anche quando  lontana...lei è il mio mare...il mio cielo...lei è quella che mi fa sorridere...è la strada che non mi fa perdere e mi indica dove tornare...

...è quella che mi sa rapire...e mi fa respirare

quella che calma le mie ansie e poi mi fa il solletico...è quella che crede in me...

è quella che sa essere donna e poi bambina...e mi dà la mano x giocare...

 

lei è il mio viaggio...è il posto dove tornare...è quella che mi aspetta quando sono

via...è quella che ascolta i miei racconti...senza mai stufarsi di me

lei è quella che mi fa sognare...

Continueremo a sedere intorno al tavolo, uno in faccia all'altro, finché il vino e le sigarette non saranno finite e cadremo sul tavolo stroncati dal sonno senza aver mai saputo chi avrebbe vinto la mano. Così ognuno potrà sognare di portarsi a casa il ricco piatto che pensiamo di avere davanti.

Non e' vero che al tavolo verde della vita se uno vince l'altro deve perdere,  

se la puntata e' un sogno possiamo vincere entrambi….

…..o perdere entrambi se giochiamo male.

11770452
"... E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose. Non è quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi. La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente, non è quella delle... (continua)
Post
07/10/2010 23:33:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. lapiubellaromantica 08 ottobre 2010 ore 17:10
    Condivido tutto pienamente, aggiungo soltanto che la felicità si "impara" vivendo...cioè acquistando consapevolezza della realtà...essa  è una conquista...Spetta a noi trovare il modo di conservarla in fondo al cuore... :-)
  2. karine27 09 ottobre 2010 ore 07:18

    La felicitá, penso che sia quella di poter diventare vecchi, e allora valutare tutto quello che abbiamo percorso nella vita, le persone che abbiamo incontrato, gli amori che abbiamo provato...quelli fugaci e quell'immenso e indimenticabile che ci fará compagna sempre, le sconfite e triunfi, le lacrime e sorrisi, gli insegnamenti e le esperienze, e finalmente accettare e ringraziare il tutto e il niente del mondo.. É solo un mio pensiero.

    Grazie per la tua visita al mio blog, complimenti per il tuo, penso che sei una persona molto gentile e brava. Un saluto!

    Buon week end, un :staff

    :ciao

  3. Giorgia.969 10 ottobre 2010 ore 21:48

    nessun poema da scrivere... solo un aggettivo "BELLISSIMO"

  4. karine27 16 ottobre 2010 ore 09:12

    Grazie per la tua visita nel mio blog, sei sempre una persona gentile ed educata.

    Passo veloce per lasciarti un salutino, buon fine di settimana a te, un :staff grande!

    sereno sabato!

    http://pippolulu.myblog.it/images/per_blog/buon%20fine%20settimana.jpg

    :ciao

     

  5. libellulach 16 ottobre 2010 ore 17:36
    post grazie buona serata tanta serenità :rosa
  6. libellulach 17 ottobre 2010 ore 08:28
    lascio la mia buona domenica.. :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.