...nulla avviene per caso...

14 aprile 2013 ore 18:36 segnala

Quando arriva il giorno che ti cambierà la vita, non sai ancora che quel giorno ti cambierà la vita.
Quando incontri una persona che modificherà, per sempre, la rotta del tuo cammino, non ne intuisci subito l'importanza, e lo spessore.
C'è bisogno di spazio. E di distanza. C'è bisogno di prospettiva. Solo dopo molto, molto tempo, puoi fermarti - per un attimo pari allo spazio di un respiro - collegare i punti tra loro, e ottenere il quadro d'insieme. Poi, resti lì. Fermo. Inchiodato nello stesso punto. Inchiodato a te stesso. A guardarla. Come uno spettatore esterno che analizza la proiezione di un'immagine su un telo bianco. E si chiede perché mai, prima di allora, avesse colto solo i singoli dettagli, invece del meraviglioso tutto, che si veste di mille colori cangianti.
E' allora che capisci. Ed il momento della comprensione, il momento della rivelazione, mette sempre i brividi. E' come un panno di seta che ti viene tolto dagli occhi. Il cuore smette di essere cieco. La realtà cessa di essere un groviglio intricato di fatti isolati. Ogni cosa si congiunge all'altra, nell'ineluttabile rete della fatalità.
E' allora - dicevo - che capisci. Capisci perché, quel giorno, hai incontrato quella persona, e non un'altra. Capisci perché, quel giorno, non è accaduto ciò che ti aspettavi accadesse. Capisci perché ci sono voluti tanti anni, prima di capire. Prima che ogni cosa avesse un senso. Prima che tutto fosse chiaro. Ma, soprattutto, ti riesce finalmente chiaro il senso di quella frase così terribilmente inflazionata, così tragicamente vera, che recita: "Nulla avviene per caso. Tutto accade per una ragione.".
Tu, ora, la conosci. Quella ragione.
6dd82048-06b3-4e38-9fbb-262640708ef9
« immagine » Quando arriva il giorno che ti cambierà la vita, non sai ancora che quel giorno ti cambierà la vita. Quando incontri una persona che modificherà, per sempre, la rotta del tuo cammino, non ne intuisci subito l'importanza, e lo spessore. C'è bisogno di spazio. E di distanza. C'è bisogno...
Post
14/04/2013 18:36:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9

Commenti

  1. a.Qa 14 aprile 2013 ore 18:53
    si è proprio cosi come hai descritto tu dettagliatamente,

    puoi fermarti - per un attimo pari allo spazio di un respiro -

    poi si riparte di nuovo col cuore gonfio d'amore per la vita.. :rosa
  2. anastasia1987 14 aprile 2013 ore 18:56
    Nel bene e nel male Seb...nel bene e nel male...
    Perchè la vita ti dà e ti toglie, ti dà e ti toglie...
    :bacio :bacio
  3. albaincontro 14 aprile 2013 ore 18:59
    E' vero,non per caso ci viene offerta una determinata opportunità e, come dici tu, ci vuole tempo per vederne chiaramente la trama.Eppure, chiarito il disegno,ti accorgi spesso di non averla saputo cogliere,di non avere realizzato quanto in essa era implicito. Servo arbitrio e libero arbitrio sussistono a volte tragicamente.
  4. Sebas71 14 aprile 2013 ore 19:23
    @ a.Qa :rosa ehhh la vita...amore infinito :lol
  5. Sebas71 14 aprile 2013 ore 19:25
    @ Any ...ti da, ti toglie... e ti mette alla prova... sempre...

    un abbraccio:rosa
  6. Sebas71 14 aprile 2013 ore 19:28
    @ Alba se ti accorgi di non averlo saputo cogliere pazienza... non rimuginare sui rimpianti, ci è concessa una vita sola, guarda avanti :clap

    grazie per il commento molto gradito:rosa
    Sebas
  7. 65.maya 14 aprile 2013 ore 22:45
    arrivano quando siamo preparati ad accoglierli.
    c'è dietro un cammino verso quel incontro.
  8. serenella21 15 aprile 2013 ore 20:33
    nulla avviene x caso
    nn sempre è cosi
    ma bisogna sempre accettare quella ke la vita ti da'
    sia momenti felici o tempi buoi
    ciao ti ringrazio x il tuo incoraggiamento:bacio
  9. ombromanto05 17 aprile 2013 ore 12:42
    Vero quello che scrivi... :-))
    Però ci sono degli eventi che, purtroppo fuoriescono dalla nostra sfera percettiva e comprensiva, e che ti fanno capire quanto, alla fine, noi siamo davvero poco in confronto a quello che succede.
    Guarda quello ch è successo ieri a Boston..lì non vi è comprensione, giustificazione o razionalità di sorta per spiegare cosa è successo...
    Lì è solo l'agire umano...folle..inspiegabile...basato su odio, rancore, follia pura..
    Non ci sono spiegazioni, solo, purtroppo, accettazione passiva di quello che avviene ed in cui ti puoi trovare scaraventato senza un perchè...
    E quando le cose avvengono senza un perchè, e tu non ne sei attore ma semplice spettatore...bhè...penso non ci sia nulla di peggio..:(((

    Ciao Seb, buona giornata :-))
  10. Sebas71 17 aprile 2013 ore 18:05
    @ Maya attenzione al cammino,c'è chi smarrisce la via nell'attesa :-)

    grazie per essere passata :rosa
  11. Sebas71 17 aprile 2013 ore 18:07
    @ Lisa,grazie a te x la foto...è troppo tenera :rosa
  12. Sebas71 17 aprile 2013 ore 18:45
    @ Giuse, spesso il genere umano fa schifo...questo è uno di quei casi
    e meritano solo un commento... VIGLIACCHI !!!!!

    grazie e buona serata anche a te :-)
  13. anastasia1987 17 aprile 2013 ore 19:20
    :bacio :bacio
  14. Sebas71 17 aprile 2013 ore 19:22
    @ Any :cuore :cuore
  15. violaprugna 01 agosto 2013 ore 15:37
    buona vita e buon tutto e tanta gloria a te e al tuo Giovannone ora e per tutto l eternità....allelua

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.