...prossima fermata...

17 agosto 2010 ore 21:14 segnala
Quando sono triste e scazzato vado in stazione...il sapore dell’ attesa che si sente nell’aria  mi piace…mi rilassa…immagino i viaggi lunghissimi, i ricongiungimenti di persone che non si vedevano da anni,gli addii di chi non si rivedrà più…quanta è varia e complicata l'umanità che passa davanti ai tuoi occhi,distratta,affannata,felice o distrutta….e poi le valigie,tante…tantissime…contenitori di storie,di esperienze di vita che si sfiorano senza mai toccarsi…e le scarpe…avete mai badato alle scarpe di chi deve prendere un treno? da far invidia al più fornito dei negozi...ahaha scarponcini da trekking e scarpe con tacco 12 ultimo grido,mocassini,stivali in pelle e tutti sempre di fretta a 2 a 2…la vita cammina…un passo dopo l'altro e allora sento il respiro più lento...la percezione delle cose rallenta…i tempi si allungano…l'aria è più leggera e i problemi un po’ più distanti. Quel continuo movimento di gente e il contrasto di tutte quelle vite che mi passano davanti mi fanno immaginare diverse possibilità…le stazioni diventano libri infiniti pieni di figure…gratuiti e consultabili a piacimento…a quel punto mi rincuoro perché  è solo quando non vedi nuove strade,nuovi obbiettivi,nuovi arrivi che perdi la speranza... la stazione diventa un punto di arrivo o di partenza…e la vita è il treno che percorre i binari del suo destino…prima o poi una stazione la trova…sempre…

11713321
Quando sono triste e scazzato vado in stazione...il sapore dell’ attesa che si sente nell’aria  mi piace…mi rilassa…immagino i viaggi lunghissimi, i ricongiungimenti di persone che non si vedevano da anni,gli addii di chi non si rivedrà più…quanta è varia e complicata l'umanità che passa...
Post
17/08/2010 21:14:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Jenn.red 18 agosto 2010 ore 09:20
    bellissimo :))
  2. mamminas 19 agosto 2010 ore 01:25

    bella riflessione...molto vera....

    buon viaggio a te....a me....a tutti noi...:-)

    buonanotte Seb:-*

    gio

  3. lapiubellaromantica 19 agosto 2010 ore 22:38
    Mi fa piacere condividere questo modo di percepire lo scorrere della vita... Del resto noi non siamo altro che il risultato delle esperienze vissute, belle o brutte che siano... il tempo siamo noi... Nella giovinezza "mordiamo" gli eventi senza quasi rendercene conto, sospinti dall'impeto e dalla fame di emozioni e di vita... Crescendo acquisiamo una virtù di grande valore: la consapevolezza... che ci permette di ASSAPORARE le situazioni, di coglierne i particolari che la foga e la frenesia rendono invisibili, di prolungarne gli effetti... E' una inaspettata quanto appagante opportunità... L'aspetto più sorprendente è la capacità di riuscire a vedere il lato positivo e trarre beneficio anche dalla cose apparantemente negative.... Un abbraccio stretto stretto...kiss
  4. lapiubellaromantica 28 agosto 2010 ore 20:20
    rieccomi ....un bacino.
  5. stella.27 28 agosto 2010 ore 20:42

    Eccolo il viaggio.
    Eccoli la paura ed il coraggio.
    Eccola la libertà. E la scelta....
    Eccolo il cambiamento nel urlo silenzioso di un No
    Eccola la storia che inzia con un Si. Nell'anima....

    ps.bellissimo questo post.....sei speciale......un bacio.....e grazie x la visita del blog :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.