Magie...

13 ottobre 2017 ore 09:27 segnala


Forse un lo sapete ma qui dentro a qualcuno gli riesce di fa le magie, infatti un c'è più il mi' post di ieri dove manifestavo la mia intenzione di andarmene da questo sito, sparito, eclissato...pufffffff. Sarà colpa di quella famosa “simpatia” che riesco a suscitare verso chi mi legge, qualcuno che probabilmente non ha accettato non certo la mia decisione, anzi, ma alcune critiche rivolte alla bacheca e alla mia insoddisfazione nello scrivere e leggere la maggior parte dei blog.
Non è certo la prima volta che mi vengono cancellati i post o bloccato il blog e quindi non sto qui a fare ulteriori polemiche che risulterebbero comunque sterili e prive di considerazioni altrui.

E così vado e basta!
Grazie a chi mi aveva commentato e ai “mi piace “ sotto al post incriminato e cancellato!


Boia deh però ! M'è venuto un nervoso che quasi quasi rimango....... :-))) eh già io sono una donna dalle mille idee e mille risorse, un si sa mai come mi sveglio la mattina, dipende dal primo piede che metto in terra :-))) Solo il tempo sarà giudice del mio esserci o meno.



Ora però si rivede l'altro post! Non so ancora per quanto !
e665e7ae-cb2b-437b-9d8a-657a41f9fd8e
« immagine » Forse un lo sapete ma qui dentro a qualcuno gli riesce di fa le magie, infatti un c'è più il mi' post di ieri dove manifestavo la mia intenzione di andarmene da questo sito, sparito, eclissato...pufffffff. Sarà colpa di quella famosa “simpatia” che riesco a suscitare verso chi mi le...
Post
13/10/2017 09:27:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    11

Una Decisione Sofferta Ma A Volte Necessaria

12 ottobre 2017 ore 15:02 segnala


Un giorno decisi che non me ne sarei andata da qui fin quando questo sito mi avrebbe dato qualche soddisfazione sia nello scrivere che nel leggere gli altri blog. Questa soddisfazione è venuta piano piano a mancare e quindi non c'è più quella voglia di continuare ad andare avanti comunque e, nonostante io sia una perseverante nelle mie decisioni, devo ritornare sui miei passi e sulla decisione di un tempo. Sostare sulle bacheche è da idioti perchè idioti sono i messaggi che vengono scambiati tra i frequentatori, senza offendere le persone che vi soggiornano ma ognuno ha i propri gusti e il mio non si adegua al modo di essere di chi vi partecipa e tanto meno a tutto quanto vi viene scritto.
Con questo, senza critiche a chicchessia, anzi rispettando le decisioni dei proprietari di questo sito ho deciso di sospendere la mia presenza qui. Sono una persona intelligente e capisco la convenienza a che tutto resti com'è perchè sicuramente il lato economico è più importante della soddisfazione dei frequentatori.
Questo sarà probabilmente un addio definitivo, magari per la gioia di qualcuno/a che non aspettava altro per la grande “simpatia” provata da molti e da sempre nei miei confronti :-)))
Vado via con il cuore leggero perchè in 15 anni di mia permanenza in questo sito so di non aver fatto male a nessuno e se qualcuno l'ha causato a me pazienza, il rancore non fa parte della mia indole.

Magari chissà, se dovesse tornare la chatta.it di una volta potrei anche decidere di tornare ma credo sia improbabile perchè questa mia vita non mi concede di fare programmi a lungo termine.
Mi piace scrivere e quindi emigro altrove, altri l'hanno fatto non vedo perchè non sia possibile anche per me. Del resto sono stati in tanti/e a dirmi: ma perchè sei ancora qui...!!!

Saluti a chi li gradisce
Semplicemente. Anna
c2cfa1a1-98f3-4d65-bd4a-183d46132631
« immagine » Un giorno decisi che non me ne sarei andata da qui fin quando questo sito mi avrebbe dato qualche soddisfazione sia nello scrivere che nel leggere gli altri blog. Questa soddisfazione è venuta piano piano a mancare e quindi non c'è più quella voglia di continuare ad andare avanti com...
Post
12/10/2017 15:02:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Un Amato Frutto

10 ottobre 2017 ore 09:35 segnala


Sto percorrendo una delle stradine di campagna, il mio sguardo non può fare a meno di cogliere quella cosa così bella che spicca in mezzo a tante altre e decido inconsciamente che sarebbe bello poterla avere per me. Così fermo l'auto e scendo. Mi guardo intorno, non c'è nessuno e poi, tutto ciò che ricade in un luogo non di proprietà privata ho sempre saputo che chiunque ne può godere. E allora decido di avvicinarmi , potrei confonderla con altre e allora indosso gli occhiali, voglio la meglio e quindi ho tutto il tempo di poter soddisfare il mio desiderio non perdendola di vista. Rispetto ad altre è si la più bella ma purtroppo anche la più difficile da raggiungere, è troppo in alto rispetto alla mia altezza, quasi impossibile arrivare lassù e così mi lascio aiutare da un tronco di albero lasciato lì da qualcuno che evidentemente mi ha preceduta nel portare a termine lo stesso furto che sto per compiere io. Vi salgo sopra e allungo le braccia, cerco in ogni modo di raggiungere quella cosa che vorrei per me, non è affatto facile, non ci riesco ma non mi perdo di coraggio, ci provo e ci riprovo fino a quando riesco ad afferrarla, mi scivola dalle mani ma non mi arrendo, non è da me rinunciare ad un qualcosa quando questa desta veramente il mio interesse. Così ci riprovo e questa volta l'ho afferrata bene, cerco di strapparla da lì dove è abbarbicata e tiro forte verso me ma non intende staccarsi. Inizio a non avere più fiducia nelle mie forze e quasi decido di prenderne una a caso, più bassa anche se meno bella ma poi vedo che è avariata, mangiucchiata e lasciata morire lì. Allora torno alla carica: mi dico che quella che ho scelto deve essere mia ad ogni costo e a forza di stiracchiamenti alla fine ce l'ho tra le mani. Sono felice, ho raggiunto il mio scopo. La guardo, l'accarezzo, mi incantano i suoi colori, sembra che mi sorrida perchè da un lato è leggermente aperta, riesco a guardare al suo interno e vedo alcune piccole perle rosse, sembrano rubini sotto la luce del sole, accarezzo ancora l'involucro e tenendola stretta attraverso la strada per tornare all'auto ma nell'atto di aprire la portiera mi scivola dalle mani e rotola in mezzo alla strada proprio mentre un'auto che stava transitando in quel momento vi passa sopra e poi un'altra e un'altra ancora e, quando la guardo è ridotta in mille pezzi. Rimango così male che mi metterei a piangere, nemmeno un po' del suo interno sono riuscita ad assaggiare, probabilmente era destino che non mi appartenesse niente di quel suo meraviglioso contenuto. Salgo in auto e mi avvio verso casa, penso a tutti quei chicchi ed ai pezzettini di scorza che probabilmente saranno cibo per qualche uccellino affamato che avrà la fortuna di passare in quel luogo.
Di quel frutto per il quale ho durato così tanta fatica per poterne assaggiare almeno un poco non sono riuscita ad avere niente, eppure l'avevo raccolto con tanta fatica e tanto amore. L'unica consolazione è che almeno qualcuno ne godrà, anche se non per intero. A me sarebbe bastato anche un solo un chicco, a volte il poco è sempre meglio di un niente, quel niente che nonostante fosse solo un piccolo desiderio ho avuto io.

***********************

È la melagrana profumata
un cielo cristallizzato.
(Ogni grana è una stella
ogni velo è un tramonto.)
Cielo secco e compresso
dalle unghie del tempo.
La melagrana è come un seno
vecchio di pergamena,
e il capezzolo si è fatto stella
per illuminare il campo
È un’arnia minuscola
col favo insanguinato,
e le api l’hanno formata
con bocche di donne.
Per questo scoppiando ride
con porpore di mille labbra…
La melagrana è un cuore
che batte sul seminato,
un cuore sdegnoso
dove non beccano gli uccelli,
un cuore che fuori
è duro come il cuore umano
ma dà a chi lo trafigge
odore e sangue di maggio.
La melagrana è il tesoro
del vecchio gnomo del prato,
quello che parlò con la piccola Rosa,
nel bosco solitario.
Quello con la barba bianca
e il vestito rosso.
È il tesoro che ancora conservano
le verdi foglie dell’albero.
Arca di pietre preziose
in visceri di oro vago.
La spiga è il pane. È Cristo
in vita e morte rappreso.
L’olivo è la costanza
della forza e del lavoro.
La mela è il frutto carnale,
sfinge del peccato,
goccia di secoli che tiene
i contatti con Satana.
L’arancio è la tristezza
delle corolle profanate,
così diventa fuoco e oro
ciò che prima era puro e bianco.
Le viti sono la lussuria
che si coagula nell’estate,
e da esse la chiesa ricava,
benedetto, il santo liquore.
Le castagne sono la pace
del focolare. Cose d’altri tempi.
Crepitare di vecchi legni,
pellegrini smarriti.
La ghianda è la serena
poesia del passato,
e il cotogno d’oro debole
la pulizia della salute.
Ma la melagrana è il sangue,
sangue sacro del cielo,
sangue di terra ferita
dall’ago del torrente.
Sangue del vento che viene
dal rude monte graffiato.
Sangue del mare tranquillo,
sangue del lago dormiente.
La melagrana è la preistoria
del sangue che portiamo,
l’idea di sangue, chiuso
in globuli duri e acidi,
che ha una vaga forma
di cuore e di cranio.
O melagrana aperta, tu sei
una fiamma sopra l’albero,
sorella carnale di Venere,
riso dell’orto ventoso.
Ti circondano le farfalle
credendoti un sole fermo
e per paura di bruciarsi
ti sfuggono i vermi.
Perché sei la luce della vita,
femmina dei frutti. Chiara
stella della foresta
del ruscello innamorato.
Potessi essere come sei tu, frutto,
passione sulla campagna! 

Federico Garcia Lorca
(Ode alla Melagrana)

2aea324c-de82-4da9-a239-9fba5cd7b204
« immagine » Sto percorrendo una delle stradine di campagna, il mio sguardo non può fare a meno di cogliere quella cosa così bella che spicca in mezzo a tante altre e decido inconsciamente che sarebbe bello poterla avere per me. Così fermo l'auto e scendo. Mi guardo intorno, non c'è nessuno e poi...
Post
10/10/2017 09:35:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Dedicata A Uno Spirito Libero Che...

06 ottobre 2017 ore 21:12 segnala
dovrebbe dare le stesse opportunità a chiunque passi dal suo blog per poter commentare, cosa che invece mi è stata impedita visto che mi ha bloccata senza saperne le motivazioni. Non mi ha mai commentata in passato così come io non ho mai commentato lei. Quindi la cosa mi è apparsa ancora più strana. Questa sera però, dopo averla letta nel blog di un'altra signora mi sarebbe piaciuto farlo ma non ne ho avuta la possibilità. Niente di trascendentale, ognuna/o è libera/o di fare quello che vuole a casa sua però non è gentile e tanto meno motivato il fatto di essermi trovata bloccata senza sapere almeno il perchè.
Allora a questo punto significa che la mia sensazione di chi fosse questa "signora" si è trasformata in certezza. Quale? forse lei ne sa più di me ma io mia cara non posso farci niente se le tue relazioni con alcuni personaggi non sono state sempre di tuo gradimento o se ti sono state riferite cose non veritiere sul mio conto. Non sei la prima e credimi.....non sarai nemmeno l'ultima ma sappi anche che io sono una persona per bene che non ha mai fatto male a nessuno. Sono altri ed altre che con i loro comportamenti e falsità a farti credere ciò che in effetti non è mai stato ma solo creduto...e per conseguenza se del male è stato fatto quello è stato fatto a me! ........
Non so tu e nemmeno mi interessa saperlo ma io la notte dormo tranquilla e serena perchè la mia coscienza è pulita, mentre alcuni/e di coloro che hanno cercato di farmi del male chissà perchè sono spariti/e. Chi è sicuro di se e del proprio operato, se questo è stato corretto non sparla di altre persone perchè ricordati che: chi parla male di me a te, quando parla con me magari parla male di te, è fisiologico.
La vita è un dare ed un avere, se ti comporti bene, il bene ti ritorna, se ti comporti male ti ritorna il male quadruplicato.......
Credo, se sei intelligente tu abbia capito il mio concetto! E con questo ti saluto senza rancore né odio, sentimenti che non fanno parte del mio vivere quotidiano.
Amo la mia vita e chi ama me, ti basta questo? Del resto anche tu puoi amare no?????

13fcf7f8-18b0-45b5-a2b1-3cc8bfff35ec
« immagine » dovrebbe dare le stesse opportunità a chiunque passi dal suo blog per poter commentare, cosa che invece mi è stata impedita visto che mi ha bloccata senza saperne le motivazioni. Non mi ha mai commentata in passato così come io non ho mai commentato lei. Quindi la cosa mi è apparsa a...
Post
06/10/2017 21:12:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Deve Farsene Una Ragione

01 ottobre 2017 ore 23:37 segnala


no, questo lo so che non si può vincere sempre ma provare a lottare in maniera costante questo si, questo nessuno può impedirmelo e magari chissà, ma quale chissà...la mia vittoria è una certezza! Lui questo dovrebbe saperlo e accettarlo senza se e senza ma.

ba67aadb-024c-4811-a555-8a4a766c115a
« immagine » no, questo lo so che non si può vincere sempre ma provare a lottare in maniera costante questo si, questo nessuno può impedirmelo e magari chissà, ma quale chissà...la mia vittoria è una certezza! Lui questo dovrebbe saperlo e accettarlo senza se e senza ma. « video »
Post
01/10/2017 23:37:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Lei...

27 settembre 2017 ore 18:11 segnala


Lei è così...
o la prendi com'è o cambi strada e la lasci al suo destino, non segue regole obbligate dalla vita se non quelle di quando un giorno giurò che le avrebbe seguite e per lei la parola e il giuramento hanno ancora valori fondamentali. Spesso è disordinata e confusionaria ma nel suo disordine ha sempre tutto sotto controllo, se non le vengono spostate le cose sa sempre dove trovarle, odia le persone che si intrufolano nel suo fare o disfare quotidiano, tutto deve restare al posto in cui lei le ha destinate anche se il loro posto dovrebbe essere altrove. Vive di appunti e appuntamenti scritti sull'agenda che ha sempre a portata di mano anche se alcune volte dimentica di aprirla, anzi, non sempre è dimenticanza ma il rifiuto interiore di seguire in quel determinato giorno ciò che dovrebbe essere un obbligo nell'adempiere a quei doveri ed impegni presi in precedenza con altre persone e dalle quali poi deve sorbirsi qualche rimostranza o rimprovero. Lei è caratterialmente instabile e volubile, alcune volte fragile anche se le dicono spesso che ha un carattere forte, la gente a volte si rifiuta di capire che non ci si deve mai fidare delle apparenze perchè il mostrarsi forte potrebbe in alcuni casi essere solamente una facciata di comodo oppure semplice spirito di contraddizione su determinati argomenti. Lei se ne sta spesso in disparte e silenziosa perchè nel silenzio riesce a ritrovare e conversare con il suo ego, a volte sono battaglie dure e combattute ma alla fine deve comunque trovare quell'equilibrio che possa soddisfare entrambi, non è mai facile mettere insieme emozioni, pensieri e sensazioni. Spesso in questo si fa aiutare da un sottofondo musicale lieve e romantico. La musica aiuta, aiuta sempre in ogni situazione e lei questo lo sa bene. Lei è sempre molto attenta a come si veste e da' molta importanza ai dettagli. Non è mai facile trattare con lei, non lo è mai stato e con il passare del tempo è sempre più complicato poterlo fare perchè diventa sempre più scontrosa e talvolta acida ma possiede anche qualcosa di bello, e quel qualcosa che ha di bello non si acquisisce, ci si nasce, è sincera è leale e schietta a volte fino anche a fare e a farsi male e poi ama, e quando ama lo fa con tutta se stessa, ama fino a non poterne più, e se quell'amore che prova è tanto grande, accettare la sofferenza della rinuncia e della lontananza. Ecco ed è questo tra tutti gli altri, il suo più grande difetto.
E queste Lei... o si amano o si odiano !

38783a06-5db6-4a42-9155-d8420f9d0226
« immagine » Lei è così... o la prendi com'è o cambi strada e la lasci al suo destino, non segue regole obbligate dalla vita se non quelle di quando un giorno giurò che le avrebbe seguite e per lei la parola e il giuramento hanno ancora valori fondamentali. Spesso è disordinata e confusionaria ma...
Post
27/09/2017 18:11:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Avrei Voluto...

12 settembre 2017 ore 09:57 segnala


...parlare della tragedia della mia città ma i discorsi ormai sono inutili, la vita continua per coloro che non sono stati toccati direttamente da gravi lutti e se dicessi quello che penso mi attirerei forse l'ira funesta di alcuni, quindi meglio parlare d'altro e accennare un mio piccolo pensiero in maniera soft.

**************

Che vita è se ogni sera prima di addormentarti hai lasciato sul comodino quel foglio rimasto bianco perchè il giorno appena trascorso ha lasciato in te quel niente che non ti ha concesso la possibilità di vergare sopra di esso alcune parole, un pensiero una frase un fatto accaduto durante il giorno appena finito. Se davvero fosse così sarebbe una vita vuota, grama, insignificante e non importa se quello che dovresti scrivere potrebbe o meno essere una cosa piacevole o triste, non si vive di sola gioia e nemmeno di solo dolore, si vive di vita di tutti i giorni ma si vive e qualcosa per cui riempire il foglio c'è sempre, in caso contrario sarebbe apatia, svogliatezza, la non partecipazione al succedersi degli accadimenti.
E invece quanto ci sarebbe da scrivere soprattutto in certi momenti, lasciarsi andare alla critica, alle lamentele alle polemiche che servirebbero comunque a poco, a volte più ancora delle parole servirebbero i fatti e fare i fatti è molto più difficile che scrivere e questo è sotto gli occhi di tutti.

Nel mio piccolo e per quanto mi riguarda cerco sempre di iniziare o di portare a termine quelle cose o quei fatti che mi competono così come ogni altra persona dovrebbe fare ma non sempre è così purtroppo.
Ma intanto io continuo a scrivere perchè non amo lasciare i fogli bianchi, ho così tante cose da scrivere così come tanti sentimenti da esternare, è una raccolta di pensieri, sensazioni emozioni che ogni giorno si srotolano come un gomitolo di lana e che raccolgo sul mio diario personale.
Ogni tanto mi allontano da questo sito per leggere meglio in me stessa , ho bisogno di raccogliere risposte ad alcuni perchè , risposte alle domande no, quelle le ho già ricevute chiare nel passato, risposte che spesso mi hanno fatta sentire inadeguata e probabilmente con ragione. Intendiamoci con questo non voglio certo parlare di vittimismo, anzi, il passato mi ha insegnato così come dovrebbe insegnare a tutti, sono proprio le esperienze vissute a far di noi ciò che siamo o siamo diventati.
Vi sono comunque ricordi che fanno e faranno sempre parte di me e chissà perchè quelli piacevoli si sovrappongono sempre a quelli spiacevoli, forse perchè nonostante tutto l'amore ed il bene superano il rancore ed il male.
Sarà per questo che nonostante tutto vivo bene?



Dedicata alla mia città
4c827272-e024-48f0-9c1b-a0c177935632
« immagine » ...parlare della tragedia della mia città ma i discorsi ormai sono inutili, la vita continua per coloro che non sono stati toccati direttamente da gravi lutti e se dicessi quello che penso mi attirerei forse l'ira funesta di alcuni, quindi meglio parlare d'altro e accennare un mio pi...
Post
12/09/2017 09:57:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    4

L'Intramontabile Maestro Pavarotti

07 settembre 2017 ore 09:59 segnala


Ieri sera ho assistito in TV al collegamento con l'Arena di Verona dove è stato celebrato il mitico tenore e Maestro Luciano Pavarotti a dieci anni dalla sua scomparsa. Molti i ricordi di alcuni grandi della canzone che in passato hanno duettato con lui in quelli spettacoli organizzati per beneficenza a favore dei bambini bisognosi di tutto il mondo.
I successi del grande Pavarotti non si contano, sono infiniti immensi ed inimitabili come quei nove Do di petto che costellano l'aria ‘Ah, mes amis, quel jour de fete!' tratta dall'Opera di Gaetano Donizetti “ La Figlia del reggimento “. Oltre a Lui pochi ci sono riusciti allo stesso modo e ieri sera ci ha provato anche il mio concittadino Andrea Bocelli bravo si ma Pavarotti è Pavarotti,
Ascoltiamo allora il Maestro Pavarotti proprio in questo stupendo brano. (per ascoltare ciò di cui parlo guardare il video fino in fondo).

230d80f0-1067-4e22-a61e-b97895e6fb5e
« immagine » Ieri sera ho assistito in TV al collegamento con l'Arena di Verona dove è stato celebrato il mitico tenore e Maestro Luciano Pavarotti a dieci anni dalla sua scomparsa. Molti i ricordi di alcuni grandi della canzone che in passato hanno duettato con lui in quelli spettacoli organizza...
Post
07/09/2017 09:59:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Habitat...

14 agosto 2017 ore 10:09 segnala


ad ognuno il suo mentre in questo caso l'uomo ha invaso quello di un animale che aveva ed ha il pieno diritto di vivere nel suo. Caro nonnetto, alla tua età non si entra in un bosco armati di bastone e accompagnati da un cane, che andavi cercando? Non avevi abbastanza spazio attorno a casa tua per respirare? Ho capito, con la denuncia e il tuo dire che quell'orsa era pericolosa e andava eliminata, hai trovato il sistema per impinguare il tuo portafoglio. Soldi da togliere al Trentino ma già che ci sei vedi di toglierne parecchi perchè questo meritano visto che prima hanno accettato tanti Eurini dalla Comunità Europea per il ripopolamento degli orsi in quella regione e poi trovano ogni scusa per eliminarli. Ed ora dopo Daniza è stata eliminata anche questa povera bestia di nome Kj2 rea solo di essere stata se stessa cercando di difendere i propri spazi ed i suoi cuccioli se ne aveva.
E così con l'eliminazione dell'orsa il problema è risolto? Una Regione che non riesce a difendere i cittadini e nemmeno la sua fauna è una Regione da poco, il Rossi andrebbe eliminato come l'orsa, occhio per occhio dente per dente, anche se ho letto da qualche parte che vi sono cartelli di pericolo che mettono in guardia le persone di non addentrarsi in quelli spazi che possono rivelarsi pericolosi.
Ho letto altrove commenti di gentaglia di infima risma che chiamano con l'epiteto offensivo“animalari” invece che animalisti coloro che hanno reagito in difesa dell'animale e questa è la vergogna di un popolo che non conosce più il rispetto per ogni tipo di essere vivente.
Ho talmente tanta rabbia in corpo che se la esternassi diventerei talmente volgare da non riconoscere più nemmeno me stessa.
Quello che auguro al ferito ai mandanti e agli esecutori di questo delitto di non dormire mai più la notte finchè vita gli sia concessa.

E la sporca politica ancora in primo piano eh????
0b3b4278-7321-4fbd-92d5-c94e934231b8
« immagine » ad ognuno il suo mentre in questo caso l'uomo ha invaso quello di un animale che aveva ed ha il pieno diritto di vivere nel suo. Caro nonnetto, alla tua età non si entra in un bosco armati di bastone e accompagnati da un cane, che andavi cercando? Non avevi abbastanza spazio attorno ...
Post
14/08/2017 10:09:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Sulla Giovinezza

22 luglio 2017 ore 07:37 segnala


La giovinezza non è un periodo della vita,
essa è uno stato dello spirito,
un effetto della volontà,
una qualità dell'immaginazione,
un'intensità emotiva,
una vittoria del coraggio sulla timidezza,
del gusto dell'avventura sulla vita comoda.

Non si diventa vecchi per aver vissuto un certo numero di anni,
si diventa vecchi perchè si è abbandonato il nostro ideale.

Gli anni aggrinziscono la pelle,
la rinuncia al nostro ideale aggrinzisce l'anima.
Le preoccupazioni, le incertezze,
i timori, i dispiaceri,
sono nemici che lentamente ci fanno piegare verso la terra
e diventare polvere prima della morte.

Giovane è colui che si stupisce e si meraviglia,
che si domanda come un ragazzo insaziabile “e dopo?”
che sfida gli avvenimenti e trova la gioia al gioco della vita.

Voi siete così giovani come la vostra fede,
così vecchi come la vostra incertezza.
Così giovani come la fiducia in voi stessi,
così vecchi come il vostro scoramento.

Voi resterete giovani fino a quando resterete ricettivi.
Ricettivi di tutto ciò che è bello, buono e grande.
Ricettivi al messaggio della natura, dell'uomo e dell'infinito.
Se un giorno il vostro cuore
dovesse essere mosso dal pessimismo
e corroso dal cinismo,
possa Dio avere pietà della vostra anima di VECCHI.

(Generale Douglas Mac Arthur ai cadetti di West Point, 1945)


E se un giorno il nostro fisico non ce la farà più a correre, volare con la fantasia contribuirà in modo meraviglioso nel mantenere il nostro spirito e la nostra anima giovani, sempre giovani Dipende solo dalla nostra volontà e dalla nostra voglia di vivere ed amare.

809a6c76-9b46-42fd-a83f-58b84ba7363e
« immagine » La giovinezza non è un periodo della vita, essa è uno stato dello spirito, un effetto della volontà, una qualità dell'immaginazione, un'intensità emotiva, una vittoria del coraggio sulla timidezza, del gusto dell'avventura sulla vita comoda. Non si diventa vecchi per aver vissuto un...
Post
22/07/2017 07:37:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    2