La lettera che non scriverò mai.Amore di chat.

24 novembre 2017 ore 14:24 segnala
...La vita era gioia, la vita era estasi, la vita era magia, non mi importava di quello che succedeva, niente mi avrebbe ferita, c'eri tu e tu riuscivi a realizzarmi in tutto. Ero la tua donna ed era l'unica cosa che mi importava.
Poi
....





Poi, incomprensibilmente cominciasti a rendermi insicura,
perchè era questa la sensazione che avevo all'inizio...quando cominciasti a conoscere altre donne e volutamente, iniziasti a flirtare con loro, marcando spesso il fatto che per me non c'era posto
Mi umiliavi appositamente,
Ero incapace di ribellarmi per paura di perderti, perchè il mio amore per te superava tutti i limiti.
Ma non ressi più e mi imposi di parlartene,...
la risposts fu....
"Lo faccio apposta per vedere la tua reazione"
Lessi e rilessi quella risposta fino a quando mi resi conto che fu la più crudele delle risposte che avresti potuto darmi; mi facevi del male sapendo di farmene
.



Mi allontanai da te, iniziavo a stare male, la psiche, l'anima e il fisico cominciarono a risentirne e il corpo intraprese lentamente il viaggio verso la debilitazione....,
mi cancellai dalla stanza perchè ero convinta che se avessi continuato a stare lì non sarei più stata in grado di ragionare razionalmente.
Mi obbligasti a tornare e pensando che ti mancassi, accettai di farlo.
Ricominciasti sfrontatamente a far la corte alle altre, e più lo facevi, più mi rendevi insicura,e più ti manifestavo il mio dissenso, più mi aggredivi.
Con una allacciasti un "amicizia" particolare.
Mi ritornò in mente il tuo modo di fare all'inizio della nostra storia....
Entravate ambedue agli stessi orari. 4, 5 volte al giorno, proprio come facevi con me.
Spesso eravate soli, ti dissi anche questo ma come al solito, negavi e mi aggredivi,.. cominciai a spiarvi per capire se ero diventata... schizofrenica,
cercavo di convincermi che non ragionavo,che ero malata di mente,....
Entravo con altro nick quando sapevo di trovarvi,
Negavi sempre, sempre! eppure vi leggevo in pubblica se non eravate in pvt.....
Entravo a notte inoltrata,... facevate le ore piccole.....
ed io lì, semrpe lì,...... finii all'ospedale!!!!!




Oggi, mi rinfacci che limitavo la libertà.


Ti ho forse vietato di chattare con lei?


Ma non credi che avresti dovuto semplicemente dirmi che non ti interessavo più?
Che preferivi la compagnia di quella persona?
Ti giuro che ti avrei lasciato in pace, ora hai la certezza che lo avrei fatto... proprio perchè non mi piace limitare la libertà altrui.
Tu vivevi bene nel sapermi insicura, sapevi che sarei stata capace di credere a quello che volevi io credessi,....
per amore lo facevo.

Ho smesso di crederti....
Puoi farmene una colpa?
Quando un cane viene bastonato, pensi che riuscirà mai ad essere tranquillo se vedrà qualcuno col bastone in mano?
Lo sentirai guaire, i suoi occhi saranno colmi di malinconia, di tristezza specie poi se a bastonarlo è stato proprio il suo padrone.

Dopo la chiusura della stanza , mi dicesti che non avevi più contatti con loro... non potevo non crederti e...provai un senso di liberazione...come se qualcuno mi avesse teso una mano.
Passò tempo, tornasti a cercarmi ma non hai fatto altro che rinfacciarmi comportamenti impropri nei tuoi confronti, comportamenti che ti hanno allontanato da me e che non riesci a superare, comportamenti che se con la mente torni indietro nel tempo non volevano limitarti in nessun modo ma che ovviamente erano dovuti alla mia presenza a quanto pare opprimente.
Io ti amavo ma..ti amo ancora?
Se l'amore non è corrisposto preferisco leccarmi le ferite da sola, non credo di volerne altre, mi sono bastate.
Io non so amare altrimenti, il mio è un amore devastante per me stessa e forse assillante per te.
Dicevi che forse ci sarà un altro utente a svelarti che sono ancora qui,e mi troverai...
No, non facciamoci più del male, diamoci un'altra occasione caricandola di speranza....stammi lontano.

V.L.



d0072a5d-e0d6-4c73-9f11-b736ea072f29
...La vita era gioia, la vita era estasi, la vita era magia, non mi importava di quello che succedeva, niente mi avrebbe ferita, c'eri tu e tu riuscivi a realizzarmi in tutto. Ero la tua donna ed era l'unica cosa che mi importava. Poi.... « video » « immagine » Poi, incomprensibilmente...
Post
24/11/2017 14:24:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. giulia608 24 novembre 2017 ore 18:55
    È un narcisista cioè un mostro.....un sanguisuga...un bastardo...ricomincia a vivere al più presto!!!
  2. cerbiatta96 24 novembre 2017 ore 19:36
    Le tue parole mi hanno commossa. Non è stato il tuo amore e la tua gelosia giustificata ad averlo allontanato da te, questo " signore" semplicemente non sa amare. Ritieniti fortunata che sia uscito dalla tua vita,davvero. Ti rimarrà la consapevolezza di quello che non cerchi in un uomo. La vita è stupenda. Un abbraccio.
  3. SenzaCuore1980 24 novembre 2017 ore 21:24
    @giulia608
    Bisogna. stare attenti ai passi falsi, a quelle parole buttate lì quasi per caso che ti fregano e ti fanno innamorare.
    Grazie !
  4. SenzaCuore1980 24 novembre 2017 ore 21:43
    @cerbiatta96

    Qualcuno sosteneva che l'amore rende ciechi.
    Non è una stupidaggine, il mondo cambia veramente quando lo si guarda attraverso gli occhi dell'amore,
    quell'amore che ci illudiamo sia la poesia tra due persone che forse non possono avere altro.
    Ma che cosa è questo amore che fa delirare tutti?
    Sembra sia una gioia o solo un gran dolore...
    Magari è una cosa da morire se capisci che non si ama alla stessa maniera.
    Essere diversi porta a dividersi per non ferirsi di più.
    Grazie per il tuo commento.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.