paesaggi

31 ottobre 2018 ore 13:02 segnala
Anche costretto nei soliti abiti la mente vaga , un p come quando parli e pensi ad altro poi tutto si mischia fra sogno e reale , le foglie in terra segnano la strada formata dall'acqua , le erbe piegate ed annegate dal fango , il mare dalle spume marroni e dalla voce feroce sembra volersi vendicare , stavolta la terra subisce come stretta nella morsa del cielo e del mare , il vento dirige l'assalto e patiscono gli alberi , si schiantano rami e tronchi con schiocchi come battiti d'un cuore impaurito , poi la calma che sembrava non arrivare pi , ti riconosco al di l della gola scavata dal torrente , appoggiata alla ringhiera un p in posa ed un p stanca , sei tu.
f48532a0-9949-4190-89ef-4e51814f63ef
Anche costretto nei soliti abiti la mente vaga , un p come quando parli e pensi ad altro poi tutto si mischia fra sogno e reale , le foglie in terra segnano la strada formata dall'acqua , le erbe piegate ed annegate dal fango , il mare dalle spume marroni e dalla voce feroce sembra volersi...
Post
31/10/2018 13:02:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.