"Dato che non avevo forma mi sentivo dentro tutte le forme"

25 gennaio 2015 ore 23:10 segnala
eppure non smettevo mai di credere,di sperare, di cercare. non smettevo mai di viaggiare,che fosse un viaggio interiore o un viaggio esteriore, fatto per vedere, scoprire, conoscere non smettevo mai di vivere quell' adrenalina... non smettevo mai di immaginare un caldo e rassicurante ritorno, quando finalemnte sarei potuta "essere" senza più condizionamenti. in ogni viaggio porti qualcosa di te e in ogni ritorno porti qualcosa del viaggio, qualcosa che ti ha pervaso e trasfromata per sempre, qulcosa che ti ha permesso di avere nuova vita, nuova forma, nuova linfa. che sia un viaggio interiore o esteriore è sempre un viaggio nella conoscenza di sè o degli altri. che sia un giorno, un mese, un anno è sempre un arrichhimento. viaggio lì quando la fantasia disegna nuovi mondi possibili o quando in una distesa di libri ne risucchio a poco a poco l'anima. viaggio quando sono davanti al mare, quell' immensità cristallina che va da sè, a volte quieta a volte impetuosa, incazzata, ma mai fastidioso o odiata. viaggio quando vedo forme nelle nuvole, quella loro irrequietezza ed eclettismo che le fa essere tutto quello che vogliono. viaggio nei vicoletti che trasudano dell' operosità dell' arte. viaggio davanti la maestosità della città. vggio perchè non posso farne a meno, perchè è dentro di me, perchè è amore!
72d4097f-d05b-46d0-918a-c8680a2a0c40
eppure non smettevo mai di credere,di sperare, di cercare. non smettevo mai di viaggiare,che fosse un viaggio interiore o un viaggio esteriore, fatto per vedere, scoprire, conoscere non smettevo mai di vivere quell' adrenalina... non smettevo mai di immaginare un caldo e rassicurante ritorno,...
Post
25/01/2015 23:10:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.