***Raccontami il tuo Silenzio........!!!***

14 ottobre 2012 ore 00:36 segnala

Raccontami il tuo silenzio
quel dolore che, mi dicevano,
passerà.
Raccontami delle tue notti
con nessun sole da ricordare
quando il giorno si addormenta.
Non temere
di altri silenzi,
non temere se i miei occhi
non capiranno subito,
se diventeranno tristi
o naufragheranno insieme a te
nel tuo dolore.


Lasciami percorrere
la distanza inutile che ci separa…
con me porterò un sorriso
anche fragile, che seppure
già stanco
ti racconterà di un’altra possibilità
per il cuore;
ti parlerà di un cielo
che sa brillare di fiducia
anche senza stelle
e scriverà di emozioni rare
che sapranno colorare
d’infinito il tuo volto.


Il silenzio...
che mi spegne l’entusiasmo,
è mio amico
ormai da secoli
e attraverso il vissuto,
ha raccontato già di tanti dolori
uguali e diversi dal tuo.
Io però ho cercato di essere furba,
l’ho dipinto di magia
e mascherato di ironia
ed ora nelle notti, quelle senza luna,
mi tiene compagnia
raccontandomi di te
che non parli e non ti fai sentire….
di un angelo
che è nascosto nei sentieri divini
e di un sentimento
che si nutre di ricordi buoni
anche se poco vissuti…
quel sentimento parla
che racconta di silenzi
colorati di vita.


ba23cb41-639a-40b6-8b69-bc63ee4a6252
« immagine » Raccontami il tuo silenzio quel dolore che, mi dicevano, passerà. Raccontami delle tue notti con nessun sole da ricordare quando il giorno si addormenta. Non temere di altri silenzi, non temere se i miei occhi non capiranno subito, se diventeranno tristi o naufragheranno insieme a te...
Post
14/10/2012 00:36:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. parnassius2 14 ottobre 2012 ore 10:39
    Anche un Silenzio...può raccontarsi!

    Io personalmente, rido..scherzo e canto...ma serbo dentro di me un "Grosso Silenzio" e l'ho racconto solo a me stessa, quando sono sola con la mia mente:
    :bacio :cuore :rosa
  2. toni15 14 ottobre 2012 ore 20:23
    :rosa :clap :bye
  3. ilcorvorosso 14 ottobre 2012 ore 21:04


    Vedo sul tuo viso celato
    il pianto in un sorriso.
    Parlami, raccontami di te amica mia!
    Ascolterò le tue parole pur...
    se soffrirà questo mio cuore.


    Osservo te, mentre confidi il tuo dolore,
    copiose lacrime ti solcano il viso
    ed io vorrei parlare, una lacrima s'impiglia
    ma non la lascerò cadere!


    Non servono parole per placare
    il pianto che hai nel cuore.
    In silenzio ti guardo e vedo in te amica mia,
    dipinta sul tuo volto, una triste,
    dolce e splendida poesia.
  4. ilcorvorosso 14 ottobre 2012 ore 21:11


    Rac­con­tami del silen­zio, di per­sone che cer­cano, non si arren­dono, chiu­dono gli occhi, li spa­lan­cano che c’è sem­pre qual­cosa da vedere nella notte, c’è sem­pre qual­cuno che aspetta.

    Rac­con­tami di posti dove nascono pen­sieri, del tutto che ha una con­se­guenza, i gesti, i sor­risi, i volti girati, le emo­zioni non dette.

    Rac­con­tami di te, di come hai impa­rato, hai sban­dato, hai capito, hai mescolato.

    Rac­con­tami della sot­tile dif­fe­renza fra verità, bugia, per­sua­sione, pre­sun­zione e scelta.

    Rac­con­tami le pro­te­ste, le teste chi­nate, le mani alzate.

    Rac­con­tami della pro­te­zione e della difesa.

    Rac­con­tami dei conti che non tor­nano, che se tor­nano sono sba­gliati, che se vuoi li puoi fare soprat­tutto con me.

    Rac­con­tami quello che hai visto anche quando non c’ero, ma c’ero per­ché c’eri tu e sei andato e ritornato.

    Rac­con­tami di come mi allon­tani, mi avvi­cini, ti siedi accanto, che se ti stringo troppo forte sva­ni­sci e rimane sab­bia tra le mani.

    Rac­con­tami dell’ispirazione, della con­cen­tra­zione, della volontà e del coraggio.

    Rac­con­tami di tutto l’amore che potevo, delle cose non dette e anche se dette le ho dette male.

    Rac­con­tami della pazienza, del gio­care, del sor­riso che scop­pia all’improvviso, del guar­darsi attra­verso le vetrine, delle gior­nate di mag­gio e di ottobre.

    Rac­con­tami delle foto­gra­fie in cui non guardo mai, e non guardi nean­che tu, del fermo imma­gine di una pan­china vuota da riem­pire con noi, per­ché biso­gna sem­pre riem­pire i ricordi o i desideri.

    Rac­con­tami delle radici pro­fonde che non gelano, di quello che pos­siamo essere, di come l’ho visto chiaro infondo al cuore, di come lo so e lo sai anche tu. Non puoi non saperlo. Puoi dimen­ti­carlo ma lo sai.

    Rac­con­tami delle attese che diven­tano pre­tese che diven­tano pugni chiusi e poi parole zit­tite da un silen­zio sciocco.
    Rac­con­tami della soli­tu­dine che non è vero che non è una buona cosa, del mondo a parte, del mondo dall’altra parte, dove vivo io , al di la dei tuoi pensieri.

    Rac­con­tami di come si rinun­cia al natu­rale, all’indispensabile, e di come lo si cerca ogni giorno. Comun­que. Come se fosse normale.

    Rac­con­tami di come dimen­ti­chi, della gioia, della fan­ta­sia, del cesto dei gio­chi, dell’impotenza nel sapermi fer­mare e nel saper fer­mare te.

    Rac­con­tami delle scelte, delle colpe, delle dipen­denze, delle libertà che si nascon­dono come tutto il resto.

    Rac­con­tami delle notti infi­nite, delle stelle, dei pen­sieri che pos­sono diven­tare tor­mento e si cam­biano in un cafè per rina­scere respiro.

    Rac­con­tami delle volte che non mi hai voluto e della beffa nel venirmi a cer­care per biso­gno, per grazia.

    Rac­con­tami delle cose che non cono­sco, di come le imma­gini, di come le disegni.

    Rac­con­tami della voce di una madre, dei giorni di pri­ma­vera, di come la spe­ranza e l’illusione cam­mi­nino sul filo del con­fine e non è facile distinguerle.

    Rac­con­tami dei lividi che hai e che non rie­sco a vedere, e che ti ho fatto io, e che non vanno più via, e che non so far guarire.

    Rac­con­tami del fri­go­ri­fero aperto, della ricerca di qual­cosa, di una tenda che si muove con il vento, della lucen­tezza di un’idea.

    Rac­con­tami delle parole inven­tate, dei pen­na­relli rega­lati, delle oppor­tu­nità che non ho avuto mai.

    Rac­con­tami del tempo donato, perso, inve­stito, schiac­ciato con­tro un muro.

    Rac­con­tami della piog­gia che è scesa, delle corse che hai fatto, delle volte che mi hai pensato.

    Rac­con­tami di quando non ho cre­duto, di quanto avrei voluto, di come ho provato.

    Rac­con­tami delle volte in cui non sono riu­scita, di quando non ho capito, di come ho lasciato andare, di come ho spe­rato per te, pre­gato per te, chie­sto te.

    Rac­con­tami della volta che sono andata via, di come guar­davo i miei passi, di come li ho riper­corsi come bri­ciole di pane.

    Rac­con­tami delle attese emo­zio­nanti, del primo giorno di scuola, del respiro a pieni pol­moni, della gioia della gentilezza.

    Rac­con­tami tutto l’amore che puoi, come puoi, spa­lan­cando gli occhi di notte, nella soli­tu­dine, nella gioia, nel vento secco di certe nuvole, comin­cia dal come stai, comin­cia dal dove sei.

    Vieni qui. Sie­diti qui. Ti prego.

    Rac­con­tami.


  5. tecerco 14 ottobre 2012 ore 22:46
    A furia di commentarti, so' diventato mezzo romanista...altro che silenzio! Forza Roma, forza.. :bataboing ..rom.. :bataboing ...f :testata
    Buona serata! ;-) :rosa
  6. silent74 15 ottobre 2012 ore 13:18
    parnassius2
    :bacio :rosa :cuore
    Grazie Mary ;-)
  7. silent74 15 ottobre 2012 ore 13:19
    toni15
    :bacio :rosa :bye
  8. silent74 15 ottobre 2012 ore 13:22
    ilcorvorosso
    :bacio :rosa :cuore
    tè lo Racconterò..... ;-)
    :many :bye
  9. silent74 15 ottobre 2012 ore 13:27
    tecerco
    Giusto nel silenzio lo puoi..dire :many
    Lazziale....!!! ;-)
    :bacio :rosa :cuore
    Grazie Tc...sempre un onore leggere i tuoi commenti....
    :win :win Sempre Forza Roma !!!!
  10. tecerco 15 ottobre 2012 ore 15:03
    Lazziale...!! urlato così mi suona come una parolaccia! Mò avviso lotrito,er presidente. Se rivedemio in tribbunale! :ok :cuore
  11. ombromanto05 16 ottobre 2012 ore 01:22
    Il silenzio è il più grande rumore dell'anima, e per questo il suo rumor3 a volte può essere assordante...
    Non dimentichiamolo mai...
    Dolce notte...Giù
  12. silent74 16 ottobre 2012 ore 01:47
    ombromanto05
    :bacio :rosa :cuore
    un piacere ritrovarti...!!!
    Non lo si dimentica....mah
    bisogna anche saperlo ascoltare......!!!
    Notte Giù... :bacio
  13. ombromanto05 16 ottobre 2012 ore 01:49
    piacere mio carissima..
    Ho rimesso aposto un pò di tasselli nella mia vita, e ci è voluto un pò di tempoò..
    ma ora è tutto a posto...
    e rieccomi qui...a riprendere da dove avevo lasciato...
    Il blog mi è mancato...
  14. kimi.777 18 ottobre 2012 ore 22:26
    Dietro al silenzio si può nascondere felicità o tristezza.. :bacio :bacio :bacio
  15. ILRUMOR3D3LSIL3NZIO 20 ottobre 2012 ore 03:38
    silent74

    il silenzio delle tua anima parla piu delle parole sprekate per nulla... :rosa :rosa :rosa
  16. parnassius2 20 ottobre 2012 ore 12:31


    Buon fine settimana :bacio :rosa
  17. silent74 20 ottobre 2012 ore 12:42
    kimi.777

    Chi non comprende il tuo silenzio
    probabilmente non capirà nemmeno le tue parole...

    :bacio :rosa :bye
  18. silent74 20 ottobre 2012 ore 12:54
    ILRUMOR3D3LSIL3NZIO


    il silenzio delle parole...
    il sussurro di un'emozione...
    il bisbiglio dell'anima...
    il frastuono di un'immagine...
    la supplica di una lacrima...
    l'urlo del battito di un cuore...

    :bacio :rosa
  19. silent74 20 ottobre 2012 ore 13:06
    parnassius2
    Grazie Mary
    :bacio :rosa :cuore
  20. ILRUMOR3D3LSIL3NZIO 20 ottobre 2012 ore 16:31
    silent74

    copionaaaaaaaaaaa :prrr :prrr :prrr
  21. silent74 20 ottobre 2012 ore 22:38
    ILRUMOR3D3LSIL3NZIO

    ;-) ma ne sei sicuro?

    :many ..
  22. ILRUMOR3D3LSIL3NZIO 21 ottobre 2012 ore 01:28
    mmmmmmmmmmmmmmm.....importante che sei sicura tu :firulì
  23. silent74 21 ottobre 2012 ore 01:35
    ILRUMOR3D3LSIL3NZIO

    io sono sicura... del mio silenzio
    .attento tu a non fare troppo rumore..... ;-)
    :bacio :rosa :cuore
  24. ILRUMOR3D3LSIL3NZIO 21 ottobre 2012 ore 01:38
    silent74

    il silenzio e sempre una cosa rumorosa :dancer
  25. silent74 21 ottobre 2012 ore 01:52
    ILRUMOR3D3LSIL3NZIO
    dipende :-)
    da chi lo
    sà ascoltare....
  26. ILRUMOR3D3LSIL3NZIO 21 ottobre 2012 ore 18:05
    silent74

    da che punto guardi il mondo tutto dipende :firulì
  27. Ang3lsofth3Lov3 16 marzo 2014 ore 18:07
    :rosa :bacio comin­cia dal come stai, comin­cia dal dove sei.....
    batalettera
  28. ahxel 17 marzo 2014 ore 13:22
    Se pure è sordo il grido
    il sereno che ti scorre nelle vene io vedo,
    come un lento ruscello scivola audace
    e nella notte accende una fragile luce
    così il tuo silenzio crino
    mi aiuta a venirti vicino.

    :ok la rima baciata non è il mio forte, ma per cercare il tuo spirito apro tutte le porte :hihi :-)))
  29. silent74 17 marzo 2014 ore 13:33
    Ang3lsofth3Lov3 ....
  30. silent74 17 marzo 2014 ore 13:44
    ahxel Nell'assenzio del silenzio non
    rimane che ascoltare
    come un sibilo nel vento
    parole sussurrate
    e solo da pochi ascoltate....
    apri tutte le porte...
    lascia che il tuo spirito vagante ...
    trovi risposte
    baciate
    da un silenzio....sussurrato
    :bacio :cuore :bacio :firulì

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.