Quando una donna è stanca.......

23 maggio 2015 ore 19:43 segnala

Quando una donna è stanca,

ha girato la clessidra….

e ha deciso di riprendersi il suo tempo,

dandosi del tempo,
quando una donna è stanca,

la vedi svuotata,
illusa, delusa.

Si è accorta che la sua strada è vuota,

che in quella percorsa non c’è nessuno,
non ci è mai stato nessuno.

Quando una donna è stanca di tutto,

te ne accorgi subito,

non la vedi più con quella armatura che indossava ogni giorno,

quella del sorriso,

della spensieratezza,

della felicità illusa,

non la vedi più riempire i vuoti degli altri,

senza mai riempire i suoi,

non la vedi più vivere a cento all’ora
senza più accettare la quotidianità noiosa,

non è più un trofeo, da alzare e conquistare.

Quando una donna è stanca ha deciso di cominciare a camminare,

di guardare la realtà e indossarsela sulla pelle,

e se gli racconti una favola, diventa più stanca.

I suoi giorni sono diventati tutti uguali,

maledettamente uguali, noiosi,

non cerca neanche più un motivo bugiardo per svegliarsi la mattina,

anche piccolo, rassegnate le vedi lì,

ogni giorno più forti senza più donarsi al prossimo di turno,

senza più la voglia disperata di trovare un emozione.

Quando una donna diventa stanca,
ha deciso di girare la clessidra,

di riempire il suo tempo,
e il mondo lo lasciano agli altri,

senza più credere che ci possa essere altro.

Hanno deciso di essere donne, mettendo da parte i sogni,

il futuro e le speranze,
hanno deciso di difendere la loro dignità,
di non farsi calpestare,

di essere se stesse,
hanno deciso di chiamarsi per nome,

di riprendersi, di amare ancora,

ma solo ciò che hanno messo al mondo.

Silenziose,....
straziate dalla vita sono diventate come le foglie d’autunno,

si sono staccate dal loro albero
e hanno deciso di non amare più nessuno,

si fanno trascinare dal vento,
senza più la voglia di costruirsi un destino,

perchè hanno capito che il destino non possono truccarlo.

Perchè si può essere donne senza essere mogli,

si può essere donne rimanendo mamme,
si può essere donne senza essere prede.

Si può essere semplicemente donne, stanche,
senza più nessuno da amare.

MA DONNE......

(cit..dal web)
2e762d62-a49f-49da-96af-1039f11847ba
« immagine » Quando una donna è stanca, ha girato la clessidra…. e ha deciso di riprendersi il suo tempo, dandosi del tempo, quando una donna è stanca, la vedi svuotata, illusa, delusa. Si è accorta che la sua strada è vuota, che in quella percorsa non c’è nessuno, non ci è mai stato ness...
Post
23/05/2015 19:43:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. Under.AbloodRedSky 24 maggio 2015 ore 18:16
    Direi "quando una persona è stanca" .... :rosa
  2. shanon2007 05 febbraio 2016 ore 19:29
    :(
  3. nelmionome 05 aprile 2018 ore 01:22
    Anche se trattasi di una citazione e non di una produzione personale, in realtà poi lo diventa in quanto fatta propria... Ma non è questo l'oggetto del contendere quanto il contenuto. Non mi pongo come uomo ma come persona; ovviamente "neutrale", senza appartenenza di genere. Una semplice persona che forse ha vissuto certe situazioni. E' una sorta di "pensiero a voce alta", nulla di più...
    La stanchezza può subentrare, ahimé, nessuno lo nega; si innescano però molti interrogativi. Alla stanchezza improvvisa non ci credo e non è pensabile; se si presenta lo fa subentrando ad un lungo periodo di logoramento, di insoddisfazione, di ostacoli cronicizzati. Tutto può essere e non è la ricerca di un "colpevole" che risolve tutto. Oltretutto ho sempre sostenuto che in un rapporto di coppia le colpe eventuali vadano distribuite in egual misura. Faccio però parte di una lunga schiera di illusi; sono tra quelli che crede nel dialogo, nel "tutto può essere risolvibile" a patto che almeno uno dei due lo voglia... Donna, rapporto di coppia e figli(uhm..). Tre livelli diversi, vicini e intersecanti ma anche, se vogliamo, distanti tra loro. Metterei da parte un attimo la presenza meravigliosa (quando c'è) delle creature. Non appartengono a nessuno ma aiutano entrambe. La madre è ovviamente e incontestabilmente il punto di riferimento e loro lo sono per la stessa. Ma quel rapporto?? L'amore, dov'è finito, e/o perché presumibilmente si è fermato? Ci sono spesso delle cause "traumatiche" che non possono essere ignorate; ma non è detto che ci siano. Siamo persone, uomini o donne (non solo donne!). La stanchezza e il logoramento può subentrare ma non per grazia divina quanto per modi, comportamenti, azioni, momenti relazionali che non possono essere lasciati in balia di se stessi per troppo tempo e che invece (sempre presumibilmente) lo sono stati. Dov'è finito il dialogo? Il tempo ha spazzato via tutto portando con sé anche il sentimento? Prima della stanchezza c'è la forza di chi crede o ha creduto in questo meraviglioso "percepire"(amore). Se ci si crede si lotta con tutte le forze fino a quando è possibile. Tuttavia l'amore non si esaurisce, non finirà mai di essere presente in noi; cambieranno forse i protagonisti, avrà connotati diversi ma continuerà. La stanchezza prevale solo se si lega ad un solo ed unico soggetto. Cosa che non ritengo sia nell'animo umano. Questo sentimento fa parte di ognuno di noi. Chi non riesce più ad amare non riuscirà più neppure ad amare se stesso/a. Ecco perché vale sempre la pena di non arrendersi mai; stanchezza o meno.



    :rosa
    f.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.