Silenzio

14 agosto 2019 ore 18:55 segnala


Mi chiedono perché non esco. Dove vado che in questo paesino sono solo case e la prima via è oltre dieci chilometri? Se esco vado un po' al mare o una passeggiata in campagna, ma ci sono ore talmente calde che camminare fuori è pure un rischio.

Mi dicono che non parlo. Ogni anno di meno, perché ogni mia parola e ogni mia frase viene contestata, di tutto per dire il contrario di ciò che pronuncio.

Mi dicono che sto da sola. Fai capire che non a tutti piace giocare con i bambini che tra l'altro parlano anche un'altra lingua. Fai capire che vorrei pure stare insieme ma non vengo invitata nemmeno per andare a fare insieme le unghie... mi dicono per la sera che posso andare a casa quando voglio, ma poi non mi chiamano per attività pomeridiane che spezzerebbero la monotonia.

Mi dicono tanto valeva stare a Milano. E non capiscono che se sono diventata come sono è anche per questi muri che trovo puntualmente.

Ogni anno una parola in meno, fino a quando poi deciderò di fare vacanza a Milano davvero, tanto sono una presenza inutile.

"Abbatti i muri" potrebbe suggerire qualcuno di voi. Non sapete che però qui basta una parola in più, e ci ho provato, e tutti diventano "nemici".

Allora meglio stare in silenzio, perché ancora mi salutano per poi guardare lo schermo di un cellulare perché ogni cosa che dico è sbagliata e non merita ascolto.

Poi diciamolo, non ho grandi cose da dire... ma dei pensieri da condividere li ho anche io. Non lo faccio più. E inaridisco un altro po' anche questa estate.

Le lacrime non le vedono, così non possono prendere in giro.
b1c031f2-7b68-4f30-a6e5-9cd85f92acb6
« immagine » Mi chiedono perché non esco. Dove vado che in questo paesino sono solo case e la prima via è oltre dieci chilometri? Se esco vado un po' al mare o una passeggiata in campagna, ma ci sono ore talmente calde che camminare fuori è pure un rischio. Mi dicono che non parlo. Ogni anno di ...
Post
14/08/2019 18:55:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Fissando un cielo nero

12 agosto 2019 ore 02:37 segnala


Sette... otto... nove... Non era più abituata a vederle, in quel cielo nero nonostante i lampioni in funzione e la stanza al piano di sopra con la luce accesa.

Seguiva con lo sguardo ogni stella e contava, mentre le voci delle persone che aveva accanto sembravan assai piu distanti di quei puntini lontani.

Si chiedeva se anche lui, a chilometri di distanza, ne vedesse qualcuna così nitida seppur immersa tra i bagliori artificiali, poi ricordò la faccenda del fuso orario: il cielo del mattino cela le meraviglie della notte, ma anche la luna nera ci guarda mentre non ce ne accorgiamo.
33a1034c-3632-4424-8ad5-16facd41a147
« immagine » Sette... otto... nove... Non era più abituata a vederle, in quel cielo nero nonostante i lampioni in funzione e la stanza al piano di sopra con la luce accesa. Seguiva con lo sguardo ogni stella e contava, mentre le voci delle persone che aveva accanto sembravan assai piu distanti ...
Post
12/08/2019 02:37:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Ipnosi

06 agosto 2019 ore 17:30 segnala


Un ragazzo ha scritto il nome del proprio profumo, lo stesso che nominasti tu e che andai a cercare per scoprire qualcosa in più di te.

Nel mio armadio, in uno scaffale in alto lontano dagli occhi, c'è invece un'altra confezione per donna...

Una fragranza a mio avviso forte, decisa... ricordo la sera di gennaio in cui la comprai, avevo trovato una confezione che insieme al profumo aveva una crema corpo... tornai a casa serena, pensando di farti una sorpresa perché avevi detto che quel profumo ti faceva impazzire.

Ricordo quei giorni. Quella frase che non avevo fatto caso ad aver detto e che invece ti infastidì. Quel rincorrere ancora una volta un tuo silenzio che non capivo.

Ancora non sapevi che avevo deciso di partire quel venerdì. Un'esitazione di troppo fu la mia condanna, e non hai mai voluto ascoltare cosa mi bloccava.

Fu settimane dopo che ci fu il tuo "addio".

Non siamo mai riusciti a comunicare pienamente, io soffrii a lungo e ancora il pensiero torna alle volte.

Mi accorgo però che inizio a pensarci in modo diverso, rivedo alcuni momenti con un occhio più distante.

Sono stati tanti anni che hanno condizionato un sacco di cose in me. Faccio tanta fatica a capire come sia potuto accadere.

Piano piano cerco di rinascere.
Di approcciarmi alla vita in modo diverso... è difficile.

A volte vedo quella scatola bianca e penso a come sarebbe stato... penso a tutti quei problemi che mi son fatta, a quelle catene mentali.

Troppi anni. E non so nemmeno se ho mai chiamato quel sentimento col nome corretto.

Ne resta solo una fragranza ipnotica, neppure tanto nascosta, che non indosserò mai.
898a1718-c66d-4d4e-9d03-8d6bf7deb8a9
« immagine » Un ragazzo ha scritto il nome del proprio profumo, lo stesso che nominasti tu e che andai a cercare per scoprire qualcosa in più di te. Nel mio armadio, in uno scaffale in alto lontano dagli occhi, c'è invece un'altra confezione per donna... Una fragranza a mio avviso forte, decis...
Post
06/08/2019 17:30:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Un solco nel cemento

03 agosto 2019 ore 13:38 segnala


Accanto all'ingresso della casa della nonna c’è un muretto in cui si vedono distintamente due piccoli solchi, piccole rientranze ben definite. 

In quell’angolino, chi ha voglia si siede vicino e col martello apre i semi raccolti giorni prima... la mandorla, non a caso, viene poggiata proprio in quelle rientranze che si sono formate nel tempo, martellata dopo martellata...

A turno i fratelli si sedevano lì e passavano così il tempo: un passatempo leggero che segue invece il lavoro pesante dello smistamento delle mandorle appena raccolte...

Sono questi piccoli dettagli che rendono magici e importanti luoghi altrimenti così comuni.

Ho chiesto a mio padre una mandorla... e ora le sta smartellando per me %-)
43aa7029-14ca-49a2-a33e-5b5753b97403
« immagine » Accanto all'ingresso della casa della nonna c’è un muretto in cui si vedono distintamente due piccoli solchi, piccole rientranze ben definite.  In quell’angolino, chi ha voglia si siede vicino e col martello apre i semi raccolti giorni prima... la mandorla, non a caso, viene poggiat...
Post
03/08/2019 13:38:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Più o meno dieci

02 agosto 2019 ore 00:03 segnala


Cerco nuova leggerezza in varie esperienze e sono contenta di averla trovata qui in treno, "oggi" che inizio piano piano, volta per volta, a cambiare il modo di guardare le cose.

Tratta lunga, sono con altre tre donne: due ragazze quindici anni più piccole di me e una donna dieci più grande.

Generazioni a confronto.
La freschezza e allegria delle ragazze al primo viaggio sole, concretezza e dinamicità dell'altra.

Sintonia ai primi sguardi e parliamo di tante cose, scambiando pensieri e raccontandoci l'un l'altra diverse esperienze e modi di vivere e guardare il mondo.

Io sono e mi sento effettivamente nel mezzo, con la voglia di diventare la donna che vorrei e somigliare per certi versi alla compagna più grande, ma anche desiderosa di quella spensieratezza delle più giovani con l'illusione di poter recuperare in parte quello che non ho vissuto dieci anni fa.

Sento quel bisogno di vivere tutte quelle esperienze non fatte, anche se inevitabilmente penso che sarebbero completamente diverse da quanto sarebbero potute essere.

Un passo alla volta. Un "viaggio" per volta.
b942206b-ce3d-42d2-9c55-ccc86dcfb045
« immagine » Cerco nuova leggerezza in varie esperienze e sono contenta di averla trovata qui in treno, "oggi" che inizio piano piano, volta per volta, a cambiare il modo di guardare le cose. Tratta lunga, sono con altre tre donne: due ragazze quindici anni più piccole di me e una donna dieci p...
Post
02/08/2019 00:03:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Un piccolo salto nell'ignoto

30 luglio 2019 ore 12:13 segnala


Coltivo un rimorso che ancora influenza le scelte.

Oggi cerco la leggerezza d'animo e quella voglia di semplicità ritrovata, eppure il pensiero fa capolino.

Perché quella volta non sono riuscita a fare una cosa che volevo. Per colpa mia.

E ora non riesco a far qualcosa che può durante un attimo pensando di non esserci riuscita l'ultima volta.

Il tempo non fa dimenticare. Pensieri, ricordi, ferite... vengono solo nascosti per un po'.

E quando tornano, silenti oppure vulcanici... la mente di oggi li rielabora, spesso diversamente da ieri.

Non avrei voluto avere paura.
Bisognava vivere il momento, fregandosene del passato, dell'ipotetico futuro...

A volte bisogna riuscire a fare un piccolo salto nell'ignoto.

Non mi hai spinta. Avevo bisogno che mi prendessi per mano... per lanciarci insieme.

Seppur di cose diverse... forse avevamo paura entrambi?

Paura... Orgoglio... Quello che conosce bene le parole sei tu.
7fb7442b-2dae-4ead-8f4c-aaee773235d7
« immagine » Coltivo un rimorso che ancora influenza le scelte. Oggi cerco la leggerezza d'animo e quella voglia di semplicità ritrovata, eppure il pensiero fa capolino. Perché quella volta non sono riuscita a fare una cosa che volevo. Per colpa mia. E ora non riesco a far qualcosa che può du...
Post
30/07/2019 12:13:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Sarebbe bello

27 luglio 2019 ore 11:57 segnala


A volte si ha solo bisogno di un po' di leggerezza.

Sarebbe bello riuscire a chiacchierare con naturalezza, senza marcare continuamente sugli argomenti che mi fanno male. Sarebbe bello che venisse capita questa cosa...

Chiacchierare del più e del meno, conoscersi dalle piccole cose senza interrogatori.

Poi la superficialità fa capolinea e magari scoprire che ci si piace fisicamente.

Trovarsi bene e avere voglia di uscire, senza aver bisogno di fare chissà che o andare chissà dove.

Stare insieme senza pensare al tempo.

Leggerezza. Farsi cullare dalla naturalezza degli eventi.

Sarebbe bello. Per una volta.
9c2659f7-6aa6-4512-b34e-f9bd8552956c
« immagine » A volte si ha solo bisogno di un po' di leggerezza. Sarebbe bello riuscire a chiacchierare con naturalezza, senza marcare continuamente sugli argomenti che mi fanno male. Sarebbe bello che venisse capita questa cosa... Chiacchierare del più e del meno, conoscersi dalle piccole cose...
Post
27/07/2019 11:57:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Cambiamento

23 luglio 2019 ore 00:47 segnala


Se un cambiamento può far bene... allora è giusto cambiare.

Un taglio di capelli... il proprio look nel vestire... un modo di fare... un'abitudine...

Cambiare il modo di pensare è più difficile. Scatta qualcosa nella mente... c'è quel momento in cui credi che fondamentalmente ha senso cambiare. Scatta anche quell'istante in cui pensi che se hai sempre creduto in qualcosa, forse cambiare modo di vederlo potrebbe avere due finali: vittoria e relax mentale oppure fallimento e probabile nuova caduta.

Tanto alla fine anche l'idea si può cambiare ogni cinque secondi... quindi alla fine non cambia niente.

Le contraddizioni sono fondamentali nella vita. Sì.
61facf27-da0c-4949-8e90-c0166d55324a
« immagine » Se un cambiamento può far bene... allora è giusto cambiare. Un taglio di capelli... il proprio look nel vestire... un modo di fare... un'abitudine... Cambiare il modo di pensare è più difficile. Scatta qualcosa nella mente... c'è quel momento in cui credi che fondamentalmente ha se...
Post
23/07/2019 00:47:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Fai ciò che ami

09 luglio 2019 ore 08:47 segnala


Scegliere di lavorare qualche giorno in più è stata una grande idea.

Stare con i ragazzi e insegnare loro progettazione e sviluppo del software è un'attività che amo, mi fa stare bene.

Fa bene un ambiente giovane, collaborativo... dove si impara anche attraverso il confronto e progetti ideati per le persone che ho davanti.

Un sorriso stanco a chi legge :-)
14ac8dee-ae55-4c48-95d3-12ae8470ee26
« immagine » Scegliere di lavorare qualche giorno in più è stata una grande idea. Stare con i ragazzi e insegnare loro progettazione e sviluppo del software è un'attività che amo, mi fa stare bene. Fa bene un ambiente giovane, collaborativo... dove si impara anche attraverso il confronto e prog...
Post
09/07/2019 08:47:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Eppure si torna sempre qui

08 luglio 2019 ore 01:45 segnala


Si chiude un'altra parentesi di chatta.

Non pensavo fosse così difficile relazionarmi con qualcuno, evidentemente non è momento né luogo.

È triste trovarsi bloccati dopo aver mandato una foto.

È triste trovare un profilo cancellato quando ci si è detti di essersi trovati bene. Soprattutto se rimane l'altro account attivo.

È triste quando qualcuno insiste per passare ad un social esterno e poi sparisce, non legge e si collega raramente.

La vita è la fuori, dicono. Le persone però non sono poi così diverse nemmeno là.

Questo voleva essere un mezzo per conoscere qualcuno e uscire a prendere un po' d'aria.

Avevo bisogno d'aiuto, ma sono incapace di comunicare.
Quando ci provo... Fallisco egualmente.

Avrei preferito però che nessuno facesse finta di essere il "salvatore" in grado di farti riscoprire il mondo.

Io ho bisogno di una mano, di una presenza forte e costante. Non certo di illusioni e persone che si divertono con le persone deboli.

Eppure si torna sempre qui.
Per un motivo o per un altro.
f0847dc9-d611-4199-aa01-927d8ee98b03
« immagine » Si chiude un'altra parentesi di chatta. Non pensavo fosse così difficile relazionarmi con qualcuno, evidentemente non è momento né luogo. È triste trovarsi bloccati dopo aver mandato una foto. È triste trovare un profilo cancellato quando ci si è detti di essersi trovati bene. Sop...
Post
08/07/2019 01:45:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    5