SuperSilvia contro Sudafrica

17 giugno 2010 ore 16:52 segnala

Ieri verso sera,stavo rincasando dopo un pomeriggio di impegni.

Mi trovavo ormai a pochi metri da casa mia:dovevo solo imboccare la stradina della piazza che si collega alla mia via.Sterzo verso sinistra e siccome la strada in cui devo immettermi e' strettina,la prendo larga in modo che chi viene nel senso opposto nn debba cozzarmi contro.

Di fianco a me stava seduta mia figlia con il suo inseparabile hipode nelle orecchie.

Al momento della svolta,una vecchia Y10 procede avanti sulla mia corsia in contromano:mi fermo per evitare un incidente e lo stesso fa la Y...si ferma ma nn si muove piu'!

Avevo il sole del tramonto in faccia,quindi per vedere la situazione mi sporgo dal finestrino ma nn vedo nessuno in auto....mi volto verso mia figlia,e lei che ha capito,fa spallucce!!Mi dice:"Ma chi guida??Nn c'e' nessuno in auto!!"

Io allora inizio a indicare con la mano,di andarsene....ma niente!Mi rimetto con la testa fuori dal finestrino e dico di spostarsi mentre con la mano faccio il gesto che devo andare avanti(anche perche' stavo in mezzo alla strada)....nulla,nessuna reazione!

Mi arrabbio e inzio ad alzare la voce....ed ecco per magia che l'auto pazza si muove piano in retromarcia,poi si riferma per sterzare verso la propria corsia!

Ora riesco a vedere l'autista:un giovane e imponente senegalese!!

Mentre si sta avvicinando a me,gli dico...."questa strada non e' a senso unico,devi stare nella tua corsia"...e lui niente!!

Insisto e gli ripeto,quando l'auto mi si sta affiancandosi piano:"questa e' una strada a doppio senso,nn puoi stare in mezzo alla strada!"

E lui appena si ferma,mi guarda e dice in tono un po' alterato:"Zignora,quezda zdrada e' a dobio zenzo di marcia...GABIDO SIGNORA!!??"

Ma guarda un po',sto Radici dei poveri.....ora insegna a me quello che lui nn fa!!

Con garbo :-) gli dico...."E infatti togliti dalle scatole,ignorante..se nn sai guidare prenditi una carretta!!!"

Se n'e' andato senza dire altro,sto cojone!!Non ne avevamo abbastanza di idioti in auto senza andare a trovarne altri nella giungla????

Mi spiace per queste parole che possono sembrare razziste,ma io nn lo sono...ho alcuni amici di altre nazionalita',ma solo persone intelligenti!!!

Io invece stavolta mi son trovata con un cretino che andava preso e rimesso nei campi di cotone a cantare il bleus!!

Nn ho vergogna di dire ste cose perche' e ' cio' che penso,senza adattarmi all'ipocresia della massa!

Ad esempio,la settimana scorsa ho ricevuto il mandato per le lezioni estive di nuoto alla Canottieri,e la titolare prima di lasciarmi mi ha specificato che nel primo corso c'e' un ragazzino di colore!

Per me nn e' problema il colore della gente:nn cambio trattamenti a seconda della pelle nel bene e nel male!!

Il guaio di quell'allievo nn era la sua razza ma il fatto che era un bambino villano e antipatico...gli dicevo le cose e lui:"NO NO NO!!"

Ho sopportato per un poco,perche' il bamboccio ha iniziato a rompere appena sceso in acqua...dovevo sondare il soggetto prima di decidere che modi usare!

Ho messo la postazione di insegnamento nella zona d'ombra della vasca,come si fa per ovvieta':nn si riesce a insegnare col sole in faccia e il riflesso in acqua,e nemmeno si vede bene,ma lui ha iniziato a brontolare:"Voglio andare al sole...e voglio andare al sole...e voglio andare al sole!!!"

UFFFFFFFFF....

Gli ho detto:"Ti vuoi forse abbronzare????":many

Lui e' stato zitto per un poco,poi ha ricominciato la lagna:"NN lo faccio,nn ho voglia,nn mi va...basta!io nn lo faccio!"

Mi son girate le palle tutt'in una volta e cosi' ho tirato fuori la voce e gli ho dato una lavata di capo proprio mentre una donna si avvicina al bordo vasca e d'un tratto mi dice:"NN lo ascolti,senno' questo la comanda e nn fa niente!"

La guardo:e' una signora in pantaloncini corti e infradito,sui 50 anni di pelle bianca....le chiedo:"E' suo figlio????"

Lei conferma con un cenno del capo,e cosi' guardo il bimbo con occhi maligni pensando:"Sei in mio potere adesso!!!!"

:many  e cosi' l'ho massacrato di esercizi:-)))

In genere sono un'istruttrice molto severa ma col sorriso,so quando dare e quando/quanto pretendere,per questo molti genitori mi han richiesta per parecchi corsi.

Se vedo che un marmocchio comincia a fare lo stronzetto,nn mi fermo molto a fare serenate,ne' che sia bianco ne' che sia rosso o nero!!!

Quel marmocchio credeva forse che essendo di colore avrei dovuto graziarlo???? Ma nemmeno per sogno::moccioso viziato!!!!!!

Insomma,in sta settimana per me gli incontri Africa-Italia nn sono stati una passeggiata:spero che alla nostra Nazionale vada meglio:-)))

Siam tutti figli di Bearzot!!!

14 giugno 2010 ore 15:04 segnala

Eccomi qua di corsa,tornata da sempre intensi impegni di lavoro per lasciare qua un ricordo della nazionale italiana in un mondiale vinto nel 1982 e di cui porto ancora memoria!
Ricordo che ero al mare in quel periodo,per le consuete vacanze estive in famiglia e avevo intrecciato una bella amicizia con un ragazzo appassionato di calcio....ma tutto sfumava contro il calcio!
Ricordo che era un bel ragazzo davvero:si chiamava Loris ed era moro con grandi occhi scuri,dai modi educati e davvero gentili.
Pero',come tutte le piu' belle cose,anche lui aveva una spina:ogni pome,invece di venire in spiaggia,se ne stava rintanato in casa per seguire tutte le partite del mondiale di Spagna!Che palle,mi dicevo:-)))
Era davvero noioso,e cmq e' stato l'unico maschietto che mi potesse interessare in vita mia che stravedesse per il calcio....
Pero' quel pomeriggio in cui si giocava la finale Italia-Germania,contro ogni mia aspettativa,il ragazzo mi stupi' presentandosi in spiaggia e chiededendomi di seguire con lui la partita al bar della spiaggia.
Fu davvero una bella partita...emozioni e nervi tesi:appena l'Italia arrivava ad una azione importante noi della prima fila,ci alzavamo in piedi trepidanti,mentre i nostri genitori nell'ultima fila si lamentavano perche' nn vedevano una cippa:-)))
Ricordo che mi son girata verso mio padre per dirgli di nn brontolare perche' c'era il replay...e lui mi ha dato merda :-))) perche'ovviamente la moviola nn era la stessa cosa!!!
Vabbe',a parte i nervi di mio padre che nn sopportava il calcio ma diventava improvvisamente tifoso quando,ogni  4anni,si metteva bene per la nostra nazionale,tutto quel giorno fu indimenticabile.....

Spero davvero che anche in questo mondiale possano esserci emozione,passione e gioia!
L'Italia di allora era davvero mitica,con Conti,Scirea;Tardelli,Cabrini;Altobelli,Zoff e compagnia bella.....
Quella di oggi ancora nn la vedo bene,ma le dico con tutto il cuore:MERDA MERDA MERDA!!!!!
E....SIAM TUTTI FIGLI DI BEARZOT!!!!

Amici fedeli??

01 giugno 2010 ore 17:25 segnala

Mi dispiace immensamente di questo mio periodo di distacco,ma il lavoro mi sta uccidendo:ormai dormo poche ore per notte e sono poco presente a casa!
So che fra un mese circa,scoppiero' in una fenomenale crisi isterica,ma nn posso impedirlo!
Come ho scritto in bacheca,spero che nn mi si dimentichera' a causa di questi miei impegni che mi tengono lontana da qui!
E se invece sara' cosi',vorra' dire che ho seminato in campi sbagliati il seme dell'amicizia.
Nn sara' un problema:come si inseriscono persone,si tolgono pure! Si fa in vita reale,perche' nn farlo in quella virtuale?!!
Ai fatti e alle sitauzioni,io do' il medesimo peso...sia che capitino nel mondo vero,sia in quello etereo della rete!
Qua io sono come al naturale:nn mi metto maschere,ne' parrucche! Io sono io e mi piaccio pure:-)
Noto con profondo rammarico che le persone qua,si ricordano dell'amico solo per continui scambi di commenti in blog,o per altre fedeli forme di comunicazione!
Per me talvolta e' impossibile essere cosi' presente,ma cmq nn dimentico mai nessuno!
A volte,quando risento amici virtuali di vecchia data,mi sento dire:"incredibile,ti ricordi ancora di me??"
Ovvio:se una persona mi e' diventata amica,entra dentro il mio essere,la mia mente,gli affetti e i ricordi...senno' mica accettavo amicizie qua!
Mi spiace se per questo mio periodo nero,molti mi dimenticheranno....ma e' pure un bene:selezione naturale:-)
In questo strano mondo,mi son legata ad alcune persone,talvolta anche a filo doppio....ma ho talvolta anche ricevuto mazzate!
Si,sto male in prima battuta ma poi mi ripiglio da batoste del genere:se un amico si dimostra un mostro,e' meglio scoprirlo il prima possibile,e poi perderlo!
Alcune amicizie son diventate invece forti quasi a diventare fisiche,tanto ci si conosce....spero davvero di nn perderle mai! Anche se son mutati i ritmi d'interazione,spero nn cambi nulla nell'intensita' di questi bellissimi rapporti!
A te,amico/a virtuale dico che qua c'e' un cuore grande,sincero e fidato...se lo vuoi,nn ferirlo:cuore
Un bacio a chi mi ama e che sa che io l'amo a mia volta:rosa
E dico,a presto:-)

PS:a chi mi scrive in pvt per sapere dell'operazione,dico grazie dell'interessamento e dell'affettuosita' riservatami,ma ahime avviso che l'operazione in questione e' saltata a causa di una mia brutta influenza.Per ora il chirurgo e' in vacanza,quindi se ne riparlera' al suo ritorno per fissare una nuova data xl'intervento! Vi faro' sapere...grazie:rosa

Impegni per l'estate!!

24 maggio 2010 ore 08:37 segnala

Questa estate 2010 inizia in modo davvero pieno per me...
Saro' impegnata al limite dell'isterismo,infatti proprio oggi riprendo i turni in ditta dove  presto assistenza ormai da qualche anno con immenso disgusto da parte mia...(ahime nn sempre si puo' scegliere per chi lavorare) e dall'altro canto con mia somma felicita',comincio pure la stagione estiva di nuoto fino alla fine di agosto!
Quindi questi mesi di solleone mi vedranno sclerare per entrambi gli impegni che assorbiranno tutto il mio tempo e tutto il mio riposo!!
Son comunque entusiasta della carica conferitami in piscina: saro' unico titolare delle attivita' agonistiche di questa estate per conto della societa' che a settembre scorso mi ha accolta a braccia aperte e mi ha riconosciuto impegno e capacita' tanto da lasciare nelle mie mani tutta l'attivita' estiva,dall'organizzazione alla segreteria fino alle lezioni in acqua!
Tutto questo mi preoccupa un poco per i tempi,ma mi impegnero' perche' nel lavoro e' doveroso essere precisi ed efficienti..e anche perche' voglio potermi dedicare f
edelmente al nuoto per farlo diventare mia attivita' principale!

Bramo da anni per questo scopo:lavorare in vasca (cosa che adoro) e avere cosi' orari che mi permettano di dedicarmi anima e corpo,alle mie attivita' lavorative artistiche(altra cosa che adoro).

Poter fare della propria vita,cio' che davvero piace nn e' sempre cosi' possibile e io son davvero stanca degli impegni in ditta dove regna falsita' ,cattiveria e arrivismo...

Voglio stare in pace,all'aria aperta e in acqua e dedicarmi alla fantasia piu' totale per i lavori che tanto amo.

So che sara' per me arduo far combaciare entrambi i lavori di quest'anno ma dovro' resistere alle poche ore di sonno e arrivare serena alla fine dell'estate....per poter avviarmi alla conquista di cio' che desidero fare davvero della mia vita!!!


Fino a un paio di anni fa ero abituata a maratone lavorative:ricordo che facevo i turni in ditta,poi andavo in piscina e infine mi recavo sul set dei programmi da me scritti nell'inverno per i vari comuni!!

Passavo da casa solo per cambiare borsa che preparavo preventivamente vicino alla porta in modo da nn dover nemmeno entrare in casa!!

E' stato difficile perche' oltre a tutto cio' avevo (e ancora ho,nonostante questi periodi) la mia famiglia!

Poi ho dovuto frenare per un paio di anni,per motivi di salute,ma ora mi si ripresenta l'occasione e spero di essere ancora all'altezza!!

La mia vita privata risentira' dell'impegno e anche il mio blog sara' un po' abbandonato,ma conto sull'amicizia di chi mi legge fedelmente per nn perdermi nella troppa vita reale:-)))
Spero vivamente di aver coltivato affetto in molti di Voi,qui....


Altra notizia del mese e' che,prima di gettarmi a capofitto in tutto cio',dovro' affrontare a giorni,un piccolo intervento chirurgico:questo venerdi',alle ore 7 mi attende la sala operatoria,ma dovra' essere un impegno breve con riposo postoperatorio praticamente nullo!!
A causa di tale rogna,in questa settimana saro' persa tra carte,esami e preparativi,ma appena a casa tornero' qui per portare un salutello a tutti Voi!!!
Vi voglio bene...nn dimenticatemi:rosa

SuperSilvia vs le bici di Ferrara!!!

18 maggio 2010 ore 17:22 segnala

Per chi nn lo sapesse,io abito in prossimita' di Ferrara detta anche "la citta' delle biciclette"!!
Questo soprannome e' stato aggiunto ovunque,per nn far scordare a noi poveri automobilsti (obbligati all'uso motorizzato) che siamo costretti a dolori colitici e spasmi biliari ogni qlvolta varchiamo le mura della nostra bella citta' !
Qui,tra ricchi edifici medievali,stille d'arte rinascimentale,cultura estense tra la gloriosa addizione erculea conosciuta in tutta europa,si svolge ogni giorno lo stressamento da bicicletta!
Biciclette ovunque,a destra e manca,sopra e sotto,di fianco e di fronte....una invasione che fa invidia alla orientale Tokio!!!
Il povero automobilista che osa entrare in Ferrara,deve munirsi prima di dieci paia di occhi per controllare il nemico a due ruote che,noncurante delle regole stradali, passa davanti e di dietro,nn rispetta semafori ne' segnaletiche,crea scompiglio in strada!
Per il ciclista ferrarese tutto diventa un possibile passaggio...anche il cofano delle auto altrui!
Per l'impavido scassapalle,nulla e' proibito....taglia la strada alle auto in partenza al semaforo,sbuca dai marciapiedi tra le auto in sosta,e attraversa senza nessun controllo!
E' una vera battaglia ogni giorno,ma cio' che porta a termine la mia trasformazione in vero mostro da strada,cio' che mi porta sulle sponde del "fiume pazzia",e' la "mitica" Via Mortara!!
Questa antica via e' una trasversale della storica Via Giovecca,che porta quindi alle principali attivita' scolastiche e universitarie,ma anche a studi giuridici e medico-ospedalieri!
Qua un fiume di studenti e impiegati percorre la via,tutto il giorno e ogni giorno,in sella alla propria bicicletta gettando panico,terrore e raccapriccio ovunque!!
Io personalmente,appena mi appresto a imboccare la suddetta via,un nodo mi arriva in gola e i tremori giungono alle mie mani che stringono spasmodicamente il volante:so gia' cosa mi aspetta!!
Questo oscuro luogo di perdizione,che specifico essere una via a senso unico,viene percorso in ogni direzione da una mandria di scellerati ciclisti.
Come in un videogame,le auto vanno incontro a questo caos a due ruote cercando di nn colpire nessuno,ma la faccenda e' ardua anche perche' le bici si permettono di stare affiancate,a volte anche in fila da tre!!
Questo rende impossibile il transito per le auto....e manda me su tutte le furie animalesche!!
In questo luogo nefasto nulla serve a placare le goliardie del ciclista:bici in senso opposto vietato,altre addirittura con passeggero in piedi,dietro!!!
A simili visioni,la follia si impossessa di me e vengo assediata da sudori freddi che si alternano a vampate di calore simili alla menopausa!!

Ma il bello della storia e' che pure i vigilantes (di cui meglio nn dica cosa penso) commettono le stesse imprudenze!!
Un giorno abbassai il finestrino e feci notare a uno di questi curiosi esemplari,il suo pessimo comportamento e lui mi rispose sereno ma impettito :"Signora,io sono un Vigilante!!" e io nn potevo dirgli altro che:"Appunto:si vergogni!"
Nn la prese molto bene ma a me nn interessava,anche perche' avrei voluto tanto andare a denunciarlo al comando dei vigili!!
All'epoca non lo feci,ma credo che ora,in questi tempi di maleducazione e disonesta',sarebbe meglio ripensarci!!!

I miei Ray-Ban a specchio!!

10 maggio 2010 ore 18:37 segnala

La settimana scorsa,stavo in treno verso Venezia!

Avevo prenotato il posto in salottino,per poter scartabellare nella mia valigetta con documenti di lavoro.

Ero in educata compagnia di altre persone a me sconosciute:di fronte a me stava un giovane uomo impegnato al suo pc;una coppia di anziane signore era di fianco a noi e stava chiaccherando tranquillamente!
Durante il viaggio le situazioni si sono modificate.
Chi era al pc,ora stava leggendo un libro.Chi chiaccherava,ora stava pisolando e io,prima impegnata a organizzare carte e a ripassarmi mentalmente il mio piano di lavoro,ora stavo serenamente ascoltando musica col mio hi pod e le sue morbide cuffie infilate nei miei padiglioni auricolari.
Adoro viaggiare in treno e siccome mi capita raramente,questa situazione me la volevo godere nella sua totalita':avevo con me il lavoro,il mio libro del momento(un romanzo scritto da un mio vecchio collega di lavoro),e alcuni dei miei pezzi musicali preferiti nelle orecchie.
Appena la musica ha attaccato,mi son fatta scivolare sul naso i  miei "ray-ban" a specchio,che prima tenevo sulla testa.
Mi stavo facendo cullare dalle note di "Love letters" della fantasmagorica Alison Moyet:il suono di quel piano sotto la sua morbida voce,quel pezzo cosi' romantico in stile retro',stavano portandomi in un'altra dimensione.
Nel mio immaginario,stavo in un prato di papaveri rossi come la passione,tra dorate spighe di grano che si muovevano luccicanti al vento morbido di un primo pomeriggio d'estate.
Vi correvo a piedi nudi,avvolta da un fluttuante abito azzurro come il cielo soffice che stava sopra me,accarezzato da bianche nuvole di zucchero filato!
Correvo tra quei fiammeggianti papaveri coi miei lunghi capelli neri che mi accarezzavano il viso gioioso rivolto verso qlkosa o qualcuno che nn so chi o cosa fosse,ma che sentivo essere la mia felicita';stavo cosi' bene...stavo volando tra i profumi della natura,in un magico tempo sconosciuto!
Era meraviglioso....correvo correvo,finche',dalla realta',percepii una sensazione strana,diversa...come di essere osservata!
Un fastidio mi riportava in quel vagone ferroviario.Senza muovermi,aprii gli occhi e mi guardai attorno,protetta dalla specchiatura dei miei occhiali.
Guardai il ragazzo di fronte a me:stava anche lui gingillandosi con la musica mentre guardava fuori dalla finestra il panorama che scorreva veloce.
Il mio sguardo passo' alla signora accanto a lui:stava riposando beatamente.
I miei occhi passarono di lato,alla mia destra,sulla compagna di viaggio della signora:che stava facendo?? Mi guardava in modo insistente.
Non capivo:che mi credesse morta???
Mentre pensavo a qlk mia possibile stranezza,durante la mia onirica corsa in quel campo di papaveri,l'anziana donna si sporse dal suo posto per osservarmi meglio.
Mi stavo infastidendo della situazione,cosi' girai la testa verso lei lentamente,senza proferir parola!
E lei??? Be',lei inizio' a sistemarsi i capelli specchiandosi nei mei occhiali,facendo pure buffe smorfie!
Che fare???

Be',nulla:ho poggiato la testa allo schienale,ho fatto finta di riposarmi mentre mi son goduta lo spettacolo della "nonnina pettinina" :-)))

Nemici per finta.

04 maggio 2010 ore 17:35 segnala

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-Che fai in questo posto???Non dovevi stare da un'amica???
-Oddio....e tu che vuoi da me adesso???
-Vieni qua,subito,per favore!
-Ma nn mi va,dai....
-Se ti dico di fare una cosa,tu la fai...e' chiaro?
-Ma no,nn mi va....
-Bene,allora stasera lo dico a mamma e papa'!poi vedrai...
-No,tu nn glielo dici!
-A no??Vuoi scommettere?
-Io dico che tu nn farai  la spia!
-Io dico che tu sbagli di grosso!
-Bene,tu fa pure la spia..ma io andro' da papa' con i miei occhi dolci e tristi,mi siedero' sulle sue ginocchia e vedrai che nn mi punira' !
-Ahhhh,la solita ruffiana..ma vedrai che appena sapra' cosa hai fatto,nn serviranno a nulla le tue moine!!
-E io,sai che ti dico?? Nn solo nn mi punira' ma mi dira' anche di farlo ancora!!
-Ma figurati,illusa!!! Ma se la metti cosi',io vado da mamma:con lei nn la passerai liscia,stanne certa!
-Mamma?? Usi la mamma perche' sai che sei il suo cocco???? Cocco,cocco,cocco,sei un cocco,cocco...
-E smettila,nn urlare qua davanti a tutti....calmati adesso!!!
-Toglimi la mano dalla faccia....urlo quanto mi va!!!
-E va bene,urla...urla pure,ma torni a casa a piedi.....
-No,io nn torno a piedi!Chiamo Tom,sta dentro al locale,e mi faccio accompagnare da lui a casa!!Vedi poi quante te ne dice papa'!
-E allora fa cosi',chiama tuo cugino ma vedrai che nn ti salverai dalle sue ire!
-Fa come credi ma se nn mi porterai a casa tu,diro' che mi hai lasciata per strada,come un cane!!

 Il fratello si fermo' a riflettere:per tanti sbagli che lei avesse fatto,lui nn poteva abbandonare la sorella per strada a quell'ora tarda....sarebbe stato disumano!
-Bene,ora chiamo papa' e ti faccio venire a prendere da lui!Va meglio,principessa??

La sorella penso' che nn poteva farsi beccare in un posto dove nn doveva essere...vestita in un modo che suo padre le aveva vietato....inoltre capricciosa col fratello,tanto da far scomodare lui per tornare a casa!!
L'aveva vinta suo fratello,come sempre....del resto!
La giovane ragazza,nella sua minigonna troppo mini per la sua eta',e con un trucco inadeguato alla sua adolescenza,sali' mesta e vinta sull'auto del fratello!
Lui la guardava accomodarsi sul sedile passeggero...stanco del litigio ma contento di averla convinta,come sempre...del resto!!!
Un sorriso gli si accenno' sulle labbra,ma lo fece sparire appena la sorella si giro' verso di lui per chiamarlo.
Lui sali' senza una parola,estrasse un contenitore di salviette dal portaoggetti  e glielo passo': "struccati mentre torniamo a casa!senno' poi papa' nn lo freghiamo!!"

Di notte!

03 maggio 2010 ore 11:22 segnala

Dormiva di un sonno profondo,come nn le succedeva da anni,ogni suo senso era spento!Dopo tutto cio' che la vita le aveva riservato,aveva imparato a difendersi,a stare all'erta....
....ma stavolta era indifesa,mentre dormiva  supina nel suo enorme letto a baldacchino,tra bianche lenzuola di lino nella sua camera di gusto settecentesco.
Le finestre erano spalancate su una citta' nera in un afoso agosto.La sua pelle era imperlata di sudore...faceva davvero caldo ma lei era troppo stanca per rendersene conto!
Una  pietosa brezza spiro' dalla finestra facendo muovere le belle tende di pizzo ecru'....quell'aria dolce le sfioro' la pelle facendole sentire un brivido che la porto' a riemergere faticosamente da quel torpore anomalo!
Il suo udito percepi' un fruscėo leggero:dormiva ancora ma qlksa in lei era ormai desto!!
Ancora un lieve strofinėo e un sommesso incedere dal ritmo strano! Ragiono' su quei passi:uno e ....uno e mezzo,uno e uno mezzo...era uno zoppicare allora!
Lei era in dormiveglia,nn capiva se era un sogno o realta'...poi le giunse un suono famigliare:era una porta che si apriva di sotto,un suono ovattato...era la porta del soggiorno,del suo soggiorno!!!
Allora nn stava sognando:qlkuno si era introdotto veramente nel suo appartamento ed aveva gia' ben avanzato!
Solitamente nessun intruso avrebbe avuto un simile vantaggio su di lei,ma quella sera lei era vulnerabile,troppo assopita e pesantemente stanca!!!Ormai era fatta,ora bisognava solo ascoltare,capire...sentiva una presenza farsi strada tra i divani e le enormi piante del suo salone,e questa presenza zoppicava chiaramente!
L'intruso si muoveva trascinandosi sulla sua bella moquette color vinaccia.....che nervi!!
Dalla porta aperta della sua camera,intravide luci e ombre muoversi lentamente dabbasso...
Con molta cautela,lei scivolo' giu' dal suo letto,arrivando alla porta dalla sua stanza e,ancora in mutande, si affaccio' alla balaustra che dava sul soggiorno!
Essendo lei nel buio,pote' osservare  senza essere vista,pote' notare la presenza di qlkuno che si faceva largo tra il mobilio per raggiungere le scale che portavano a lei!!
Guardava impietrita quell'ombra avanzare strisciando come un serpente!
In un attimo valuto' la situazione e decise di tornare a letto,fingendosi addormentata....passo' veloce innanzi al como' in stile veneziano e in corsa afferro' un portagioie di marmo regalatole dalla sua nipotina in occasione di una gita scolastica!
Arrivo' al letto,ci si stese di pancia,col viso rivolto verso la porta...infilo' la mano chiusa sul portagioie sotto il cuscino e aspetto'....
I fruscii aumetarono d'intensita' e lei cerco' di acutizzare udito e vista in quella penombra:vedeva la sagoma di una persona diventare sempre piu' definita. L'intruso stava per entrare nella sua camera.
Lei smise di respirare e conto' ogni passo del suo nemico:
"uno,due,tre...lui era davanti alla porta....
quattro,cinque...eccolo accanto al letto,davanti a lei...nn era molto alto,lei poteva farcela...
sei,sette...lui la osservava..
otto,nove,piano stava tirandosi sul letto...lei sentė quel respiro farsi piu' intenso e.......
dieci....lui alzo' un braccio minaccioso su di lei....
e viaaaaa,lei si girō di scatto sulla schiena e colpė sicura al viso del suo nemico.

Un urlo improvviso e stupėto,il rumore secco di quel pugno armato sulla sua fronte,rumore di ossicina rotte:lo aveva ferito e ora lui stava rantolando!!!
Lei scese svelta dal letto,apri' un cassetto del comodino e ne estrasse velocemente un mazzo di chiavi poi fuggi' verso lo studio al piano di sotto! Scese di corsa le scale a piedi nudi,sempre guardadosi le spalle,nella penombra...mentre le sue dita cercavano col tatto una chiave in particolare fra tutte!!
Un ultimo sguardo alla porta della sua camera,lui ancora nn si vedeva...ma lei lo sentiva lamentarsi...
Entro' nello studio e passo' decisa dietro la sua scrivania, dove stava un armadio antico.
Lo apri' con veemenza, mentre ora percepiva il suo inseguitore affrontare le scale sempre rantolando.
Si affretto' a cercare,sul fondo dell'armadio,un'anta nascosta....con una mano palpeggiava la parete per trovarne la serratura,mentre rivolgeva lo sguardo alla porta:lo vide arrivare nell'ombra con una mano sulla fronte e l'altra armata di uno strano aggeggio..nn capiva cosa fosse di preciso,ma pareva un forcone!!
Appena le sue dita incontrarono la fredda serratura,l'altra mano parti' sicura a centrare la toppa con la chiave giusta. La giro' e apri' il suo arsenale nascosto!
Ne estrasse un fucile:era quello che le regalo' suo padre ai tempi del liceo!
Era un'arma sempre pronta per le emergenze:tolse la sicura e punto' dritta la canna sul nemico ormai in stanza.
Lei gli intimo' l'alt,come da manuale,e lui si arresto' un attimo per poi riprendere il percorso alla sua meta!
Lei lo teneva sotto tiro:il calcio poggiava sulla spalla destra,la mano sinistra allungata verso l'estremita' della lunga canna che al suo contatto prese calore,mentre il gomito premeva su un seno e la mano destra era gia' sul grilletto!
Il cuore batteva forte nel suo petto,ma vedendo la sicurezza con la quale il tizio misterioso proseguiva,decise di volerlo vedere in volto!
Suo padre le insegno' sempre:"prima spara,poi chiedi",ma lei si piego' leggermente sulle ginocchia e senza perdere di vista il bersaglio dal mirino, stese il braccio sinistro sulla scrivania alla ricerca della sua lampada in stile tiffany!
Accese l'interruttore e d'improvviso la stanza si illumino' di una rassicurante luce chiara...lei era pronta ad accogliere quel chiarore improvviso,stringendo appena gli occhi.Il suo nemico invece emise un urlo e fece appena in tempo a coprirsi il volto quando ando' in cenere davanti a lei!!
Era meglio avergli prima sparato..........lo diceva sempre suo padre!

 

Chi lo usava,da piccino????

28 aprile 2010 ore 09:43 segnala

Era tempo di asilo e ricordo,tra le altre tante cose,il mio dentifricio dell'epoca con annesso spazzolino!!!

C'era al gusto fragola,banana...e poi,piu' tardi,usi' pure al sapore di cewingum!!

Era talmente buono che mi accadeva di assaggiarlo pure,prendendone un poco sul dito:-)))

Ricordo che dopo il pranzo,prima del pisolino,tutti si andava in ordine al bagno per lavarsi i denti!

E tra i miei oggetti personali dell'asilo,sotto il mio simbolo di riconoscimento (che era un cancello su sfondo azzurro) c'era un bel tubetto di dentrificio paperino's alla fragola e lo spazzolino rosso con il pupazzetto del mio eroe dei fumetti preferito,che girellava su se stesso!!!

Bei tempi!!!!

SuperSilvia al Mc Donald!

26 aprile 2010 ore 11:08 segnala

A volte,il sabato per pranzo,capita che io e mio marito passiamo a prendere la figlia all'uscita da scuola in citta',e insieme poi andiamo a pranzare al Mc Donald,cosa assai piacevole per mia figlia!!!
Ma si,di tanto in tanto,un poco di schifezze nello stomaco possono rientrarci,anche se il fegato poi potrebbe ballare la samba:-))
Ahime,io devo sempre trattenermi,in quanto al sabato lavoro in piscina dalla mattina alla sera e mangiare pesante nn e' certo l'ideale!!
E cosi' mi prendo una bella insalata mista con pollo ai ferri con una piccola aggiunta di qlk crocchettina,tanto perche' "fritta e' buona pure una ciabatta" (cosi' dicevano i nostri nonni in dialetto:"frita l'e' bona anch na zavata)!!
Uno di questi famosi sabati di bisboccia al Mc, mi accingo a sedermi ad un tavolo libero,col mio vassoio in mano e la mia famiglia al seguito.Mi piazzo dando lo sguardo alla vetrata,mentre mia figlia vicina a mio marito(come sempre)dalla parte opposta!!
Parlando e ridendo,iniziamo a scartocciare le nostre pietanze,e si inizia a mangiare con allegria assieme!!
Mio marito e mia figlia stavano sparando cavolate a nastro,ridendo come sempre beati e sereni!!
Io li ho seguiti nei loro discorsi fin a un certo punto...poi mi son distratta:guardavo fuori dal vetro l'arrivo dell'estate,il sole,le piante nel parcheggio che stavano fluttuando con le loro frasche ricche di nuove foglie,al dolce vento decisamente primaverile!

"Che bello-pensavo tra una foglia di insalata e una di radecchio trevigiano-fra poco metto via gli abiti pesanti e i cappotti...e finalmente potro' anche ritrovare i miei amatissimi sandali..che meraviglia!!!"
Mentre stavo con lo sguardo perso nel vuoto a riflettere beata,con le risatine in sottofondo della mia famiglia e il mio costante brucare....ho sentito pian piano l'intromissione di un rumore insistente e antipatico nel mio relax!!!
Era una voce di donna,e piu' riemergevo dai miei pensieri,e piu' la voce si faceva forte e martellante!!
Era un suono stridulo e odioso,tanto che pian piano mi fece completamente destare dai miei pensieri e mi attiro' alla fonte:era la donna che stava al tavolo davanti a me,e ora era in piedi e mi guardava mentre diceva frasi sconnesse!!
Io con la mia forchettata di insalata a mezz'aria,nn capivo ancora con chi quella donna stesse imprecando!!
Mi guardai attorno,e lei vedendomi cercare altrove la causa delle sue paranoie,mi disse:"Sisi,dico a te,inutile che fai finta di niente!!Che cazzo guardi??Che hai da dire??"
La sua amica la prese per un braccio e le disse di calmarsi,lei la respinse di forza imprecando sulla mia famiglia che stava ridendo,senza ancora capire che succedeva in quanto le dava le spalle!
Estrerrefatta dalla situazione,mi puntai un dito al centro del mio petto,come per dirle:"ce l'hai con me??" e lei a quel gesto,s'incacchio' ancor di piu'!! Mi disse di smetterla di prenderla in giro e continuava a spiegare alla sua amica che io la stavo deridendo xfar divertire  i miei famigliari :-)))
A quel punto le rivolsi parola seriamente,senza urlare (tanto mi sentiva) e le dissi che nn era poi cosi' interessante da essere soggetto di nessun discorso,che  nessuno era intenzionato a guardarla se nn per un documentario di Piero Quark e che andasse a mettersi un sacchetto in testa se nn voleva essere guardata....e che cmq nn era  il mio tipo!! A me piacciono i maschietti...son fedele alla natura,io :-)))
Mio marito,sentendomi parlare rivolta a chissachi',senza vedere la scena,mi chiese cosa stava capitando e mi stava rimproverando xche' nn comprendeva,cosi' gli dissi ridendo che la signora ce l'aveva con lui e mia figlia perche' ridevano pensando di essere lei il soggetto che suscitava in loro tanta ilarita'!!
La donna,alle mie parole era ko,e vedendo mio marito girarsi furente,divento' rossa rossa...il suo figlioletto la tirava per un braccio e le disse di smettere e che nessuno pensava a lei! Lo osservai:era molto protettivo con lei,era troppo serio per un bimbo di quell'eta' quindi capii che era ormai abituato a sclerate di quel tipo da parte di sua madre e a pararle il culo!!
Decisi per questo,di congedare la faccenda,lasciandola perdere mentre la donna veniva letteralmente trascinata all'esterno....
Ero allucinata benche' serena...nessuno nel locale aveva assistito alla cosa,se nn i pochi  vicini di tavolo(per fortuna)!!
Queste scene mi imbarazzano sul serio:nn hanno senso di esistere!!
Cmq,appena ripreso a mangiare,mi ritrovai l'amica della pazzoide al mio fianco:una persecuzione!!!

Mi disse:"Scusi,permette una parola??"
Ricordo di averle lanciato uno dei miei famosi sguardi assassini che fanno di  me la miglior istruttrice per "bambini casinari",in piscina:-)))
Lei mi chiese scusa dell'accaduto dopo avermi erudita sulla situazione mentale dell'amica:mi disse che era stata appena lasciata dal marito e che era molto sconvolta...e bla bla bla!!
Mi son alzata,l'ho ben fissata nelle palle degli occhi e con un bel sorrisone le ho detto che nn faccio l'assistente sociale,che andasse via da me in tempo record prima che mi incazzassi sul serio!!!

E' volata via in un istante e,con lei,anche la mia serenita' del giorno!!
Mi son riseduta stanca dell'accaduto....e i miei famigliari che fanno???si son messi a ridere!!!:-)))
ma pensa te....il riso a volte puo' far male:-)))


PS:subito dopo l'accaduto,parlandone con amici,scoprimmo che la tipa pazzoide era gia' cosi' dalla nascita....faceva parte di una compagnia a noi nota ai tempi dell'adolescenza!! Per le sue isterie,gia' all'epoca fu presa di mira spesso in scherzi che avrebbero dovuto farle abbandonare il gruppo del momento!!!
Ma quel giorno al mc donald,era meglio dar la colpa al marito che l'aveva lasciata....senno' i mariti a che servono????:-)))

Ditemi:ma capitano tutte a me????? Ditemi che nn sono la sola,che i matti sono ovunque....Vi scongiuro:many