Rep. III. Altro.Astro.

28 novembre 2018 ore 19:39 segnala
La mia perenne fissità in alcuni momenti lascia spazio ad Altro. Altro Da Me.
La mia costituzione, tutto sommato funzionante, di uomo-macchina si eclissa. Nel senso geologico del termine. Si nasconde davanti ad "Altro".
Altro-Libertà. Altro-Astro. Astro Del Ciel.
Divento uno che guarda Altro, che ne riscontra il sopraggiungere. Ma.
Due che guarda uno che diventa "Altro". Altro Da Me. Astro Da Me Che Si Eleva.
E anche quarto che osserva e quinto consapevole.
Saluto e parto. Con l'Altro Da Me. Con l'Astro Del Ciel.
E così, sei, sette, otto...
In Fila.
I miei.
E di altro da me.
479431b7-3459-4fbd-9074-bb5791fbb540
La mia perenne fissità in alcuni momenti lascia spazio ad Altro. Altro Da Me. La mia costituzione, tutto sommato funzionante, di uomo-macchina si eclissa. Nel senso geologico del termine. Si nasconde davanti ad "Altro". Altro-Libertà. Altro-Astro. Astro Del Ciel. Divento uno che guarda Altro, che...
Post
28/11/2018 19:39:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. scolpireilvento 28 novembre 2018 ore 20:32
    queste righe mi hanno fatto venire in mente:

    uno nessuno e centomila di pirandello

    "sono vasto, contengo moltitudini" di walt whitman
  2. ginestra18 28 novembre 2018 ore 23:27
    "Nessuno canta così puro
    come coloro che sono nel più profondo inferno;
    quello che crediamo il canto degli angeli
    è il loro canto."

    Franz Kafka, Lettere a Milena

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.