non respiro

08 agosto 2018 ore 04:16 segnala
Oggi mi mancava il respiro e ansimavo. Qualcosa mi opprimeva dentro. Camminavo seguendo motivazioni pesanti sulle mie ali. Tu come il caldo. Nel sudore lacrime che nascono da dentro. La tua indifferenza.
31aa1b95-9dc0-45e0-987c-e799a07c30e7
Oggi mi mancava il respiro e ansimavo. Qualcosa mi opprimeva dentro. Camminavo seguendo motivazioni pesanti sulle mie ali. Tu come il caldo. Nel sudore lacrime che nascono da dentro. La tua indifferenza. « video »
Post
08/08/2018 04:16:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

AVVISO IMPORTANTE

25 luglio 2018 ore 19:51 segnala
Intendo ricordare a TUTTI che siamo destinati a morire (forse anche tra 1 ora ) e che non rimarrà niente di noi qui. Orientativamente nella migliore delle ipotesi questo tempo è 100 anni, ma consideriamo il fatto che durante questi 100 anni di vita vedremo comunque morire amici e parenti che in qualche modo costituivano la nostra stessa vita. Toccatevi se lo preferite. Usate questo tempo meglio se lo preferite. Scegliete se farlo in carcere, a casa, per strada, ma scegliete voi con qualsiasi mezzo fintanto chè la campana non sarà suonata.
010d2521-2153-4820-a271-3d527ee77c87
Intendo ricordare a TUTTI che siamo destinati a morire (forse anche tra 1 ora ) e che non rimarrà niente di noi qui. Orientativamente nella migliore delle ipotesi questo tempo è 100 anni, ma consideriamo il fatto che durante questi 100 anni di vita vedremo comunque morire amici e parenti che in...
Post
25/07/2018 19:51:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Disconnessione

05 gennaio 2017 ore 14:01 segnala
Ora mi è tutto chiaro. Sono in una realtà simulata. Tutto questo è un film. D' ora in poi segnerò tutto. Del resto anche questo era già su pellicola. Al momento credo ci sia una sola una via di fuga ed è la disconnessione.

COINCIDENZA 1
8/1/2017 ore 16:40
Ti ho nominata ed è spuntato fuori un bigliettino con un numero di cellulare e sotto c'era il tuo nome.

COINCIDENZA 2
8/1/2017 ore 16:52
Apro la prima pagina di un sito di informazione. In un trafiletto è nominato il tuo paesino sotto la neve.

COINCIDENZA 3
8/1/2017 ore 20:12
Accendo la TV e si parla del tuo paesino sotto la neve

COINCIDENZA 4
10/1/2017 ore 18:12
LISTA

COINCIDENZA 5
10/1/2017 ore 21:54
TV

COINCIDENZA
12/1/2017 ore 18:48
MATITA
1ecf4e47-d1db-4292-9566-a966ac47e667
Ora mi è tutto chiaro. Sono in una realtà simulata. Tutto questo è un film. D' ora in poi segnerò tutto. Del resto anche questo era già su pellicola. Al momento credo ci sia una sola una via di fuga ed è la disconnessione. COINCIDENZA 1 8/1/2017 ore 16:40 Ti ho nominata ed è spuntato fuori un...
Post
05/01/2017 14:01:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

riflessioni dopo l'ennesimo sogno di Lei

03 gennaio 2017 ore 10:11 segnala
Sarà un caso ma le parole TUmore e Amore sono molto simili. Alla prima si troverà una cura.

le palle di natale

24 dicembre 2016 ore 13:11 segnala
Questi giorni ricordano i fiori finti. Ultimamente si è persa anche l'abitudine di darsi gli auguri teleonicamente. Un copia-incolla di messaggi ricchi di pagliacceria. Mi adeguo e rilancio con la dialettica. Chissà se chi riceve i miei auguri si rende conto che sono una presa per i fondelli... Per alcuni poi il motto è ''mangiare!''. Gente che si accoltellava fino a un minuto fa è pronta a regalarsi intense emozioni natalizzzzzzzzie. Ma grazzzzzzzzzzzzie. Ma andate tutti a fanculo!

non può essere tutto qua

24 dicembre 2016 ore 06:56 segnala
Non può essere tutto qua. Manifesti funebri su manifesti funebri. Lo sappiamo che è cosi. Questo velo tra noi e la verità inoltre non prescinde da una volontà. Le notti insonni offrono, nel silenzio, riflessioni. Quindi se non conta il nostro guscio che decade fino a scomparire confondendosi tra altri pixels e la mente inganna in una realtà simulata cosa rimane? C'è da dire che si ripetono nel corso delle nostre vite sempre gli stessi schemi. Cambiano i nomi, i luoghi ma i bug nel sistema li ritroviamo puntualmente quando cerchiamo qualcosa in determinate persone e prendiamo coscienza che le situazioni si assomigliano e tuttavia ne siamo attratti nonostante sia inevitabile il fallimento. Del resto la vita tende alla riproduzione nonostante ogni vita sia destinata a scomparire. Ci ostiniamo ad abbellirci a innamorarci o a cercare emozioni tutto in vapore. Anche quel verso, anche quel profumo, anche il ricordo di quel profumo. Anche il male fatto o quello mai fatto. E' un inganno. Costruiamo case su macerie di case sui cadaveri di altri che costruirono case su altre macerie di case. Creatore non creatore, eterno ritorno, resuscitare o matrix non puo' esssere tutto qua. Il bianco con il nero. Mancano dei sensi. Questo provoca pazzia e tragedie. E' la mancanza di questi tasselli. Siamo altro ma mancano informazioni e siamo stati evidentemente impediti. E' anche chiaro che questi pensieri scaturiscono dal fatto che i nostri padroni hanno la nostra stessa mente per poterci tenere in schiavitù. Oppure siamo tenuti in schiavitu' tramite un altra parte che è in noi. Il DNA? Il subconscio? Qualcosa ci lega a loro e alla verità velata. Non è detto che potremo mai vincere questa guerra. Le formiche hanno piu' o meno le stesse possibilità. Possiamo però prenderne coscienza giorno per giorno nelle nostre esperienze. E' una realtà simulata la nostra. Se iniziassimo a capire che altro non siamo che avatar ci spiegheremmo anche perchè sembra che per ognuno di noi ci sia un programma preciso. Ci sembra perchè è cosi! E' una simulazione. I nostri ricordi, i nostri pensieri fanno parte del nostro personaggio. Come sia stato possibile creare tutto questo non lo so ma i deja-vù sono troppi per non accorgersi del trucco. Certe volte è anche divertente, ma il piu' delle volte fa stare male. Del resto sappiamo che non dovremmo affidarci ad un politico per gestire le nostre vite, nè al denaro, nè alle religioni. Sappiamo che le guerre provocano solo morte. Sappiamo che ci sono troppe ingiustizie. Nonostante tutto... lasciamo che la vita si sviluppi in un teatrino dell'assurdo. Come potrebbe essere logicamente possibile questo se non facesse parte di un film già scritto? Percio' non puo' essere tutto qua.

Libertà

23 dicembre 2016 ore 18:44 segnala
Adoro Govinda, il Signore primordiale, virtuoso suona il flauto. I suoi occhi luminosi sono come i petali di loto nella sua piuma di pavone capelli e una figura perfetta è il colore delle nubi temporalesche. La sua bellezza incanta milioni di Amorini.
Adoro Govinda, il Signore primordiale, la cui trascendente eterna Formare pieno significato di verità e di beatitudine emana una luce abbagliante. Ogni parte del suo corpo spirituale in grado di eseguire le azioni di tutte le altre parti. Sta sempre a guardare, mostre e supporta un universo infinito, spirituale e materiale.

dolce veleno

16 dicembre 2016 ore 10:25 segnala
Ti sento presente ovunque ed ovunque sei assente. Ti penso sempre, continuamente. Mi manca anche il mio saperti lì. Ho perso anche quello e sapevo sarebbe successo. Niente può sostituirti, nessuna persona, nessun pensiero. Solo nei sogni riesco ancora a guardarti da vicino. Non posso devitalizzare il mio amore per te. Non posso neanche dirtelo. Il mio dramma è che già lo sapevo.