la sofferenza mia

27 agosto 2016 ore 20:02 segnala
Mi hanno sempre dato consigli contrapposti su come comportarmi, su cosa dire, su cosa giusto pensare, sugli altri, su me stesso. Ora basta. Da ora SILENZIO.
L'armonia non possibile, specialmente quando di mezzo ci sono i soldi e le donne.
Noi uomini per dimostrare di essere UOMINI e non perdere la loro stima assumiamo determinati atteggiamenti passando da un' offesa all'altra. Gli amici poi... in ogni loro parola c' una buona dose di invidia e di paura.
Mi sono costruito qualcosa sull' educazione. Ridono di me. Realizzo dopo determinate parole. La risposta '' ma io stavo scherzando'' oppure '' ma allora tu non hai capito niente di me''.. quante volte l'ho sentita.
Ho provato ad aprirmi agli altri ma inutile.
In sto mondo pare che per dimostrare di voler bene a qualcuno lo devi umiliare. Dovrei andarmene. Sto valutando questo pensiero da un po' di anni. Non sono ancora libero del tutto per metterlo in pratica. Mi frena solo questo la famiglia sopratutto (intesa come peso, senso di colpa ecc).Ormai chiaro: non c' salvezza per me qui. Non fa per me la vita. Anche la natura e la Vita stessa le sento avverse. Hanno delle leggi intrinseche infami. Ma almeno non hanno voce e occhi. Restano 3 opzioni per me: silenzio, fuga, suicidio. La prima la piu' difficile. Non ho mai sminuito i miei colleghi puntando sui loro punti deboli caratteriali. E' dura. Non mi piace nessuna persona. E' incredibile. Siete uno/a peggio dell'altro/a. Ma com' possibile?
Ma dove mi trovo?
cceda517-d120-4052-9c32-4df69a0fe95d
Mi hanno sempre dato consigli contrapposti su come comportarmi, su cosa dire, su cosa giusto pensare, sugli altri, su me stesso. Ora basta. Da ora SILENZIO. L'armonia non possibile, specialmente quando di mezzo ci sono i soldi e le donne. Noi uomini per dimostrare di essere UOMINI e non...
Post
27/08/2016 20:02:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. bialy 28 agosto 2016 ore 16:54
    Ho attraversato periodi simili al tuo. Ho cercato di considerarli come un terreno a riposo prima di ricominciare a coltivare. Secondo me hai un'altra scelta oltre quelle elencate. Cambia punto di vista, non aspettarti niente dagli altri, trova tutto ci di cui hai bisogno in te. E' meno assurdo di quanto pensi. Im bocca al lupo
  2. vagarsenzameta 22 novembre 2016 ore 10:05
    Gia che sei riuscito a sfogare il tuo malcontento e inadeguatezza e ' un segno di volonta di cercare nuove idee per rinnovare gli spazi vitali intorno a te.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.