Sneating,ovvero come farsi pagare da mangiare al ristorante.

07 luglio 2019 ore 10:50 segnala


La considerevole diffusione dei social ha aperto tante possibilità alla portata di tutti nei campi più svariati e anche la ricerca dell’anima gemella avviene ormai quasi esclusivamente in rete, ma come possiamo capire se la persona che ci aggancia su un portale di incontri come Tinder sia realmente interessata ad una storia d’amore e non ad altri scopi?
Si sta diffondendo a macchia d’olio una nuova pratica, identificata dalla parola inglese "Sneating" formata dalla crasi tra "sneaking" e "cheating", che sono due parole che sottintendono all’inganno che alcune persone mettono in atto in chat, con il solo obiettivo di farsi pagare da mangiare al ristorante ...




A parziale discolpa di questi gourmet col portafoglio degli altri, possiamo dire che sbarcare il lunario è diventato sempre più difficile: chi è single (specialmente le ragazze) e riesce a malapena a garantirsi la sopravvivenza quotidiana, infatti è costretto a pensare al cenare o pranzare fuori quasi come a un miraggio.
Setacciare quindi le chat in cerca di gentleman che ancora amano l’arte del corteggiamento e che, soprattutto, ritengano il minimo sindacale il fatto di pagare il conto anche per la persona che invitano, è diventato un escamotage molto diffuso per assicurarsi un buon pasto fuori casa.




Inutile dire che, una volta raggiunto lo scopo, difficilmente si va oltre perché non è la ricerca di un partner amoroso a spingere gli "sneater" ad accettare l’invito dell’inconsapevole “pollo” conosciuto on line … ci sono persone che arrivano ad ottenere decine di pasti gratuiti in ristoranti alla moda, avendo cura solo di non esagerare nell’ordinare le portate.
Una piccola bugia, secondo loro, per di più perfettamente legale e se poi, tra l’antipasto e il tris di primi, si scopre anche di essere fatti l’uno per l’altro tanto meglio!
c9e3324a-5721-47e8-be95-c710491f782b
« immagine » La considerevole diffusione dei social ha aperto tante possibilità alla portata di tutti nei campi più svariati e anche la ricerca dell’anima gemella avviene ormai quasi esclusivamente in rete, ma come possiamo capire se la persona che ci aggancia su un portale di incontri come Tinde...
Post
07/07/2019 10:50:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Mamma per sempre!

08 giugno 2019 ore 20:27 segnala

Non sempre nella vita tutto sembra così scontato. Si passano anni impegnate in mille attività, studio, lavoro, sport, amici, viaggi.....l’esistenza sembra perfetta così come la stiamo vivendo.
Abbiamo un compagno che ci ama e tantissime cose che ci impegnano quotidianamente. Poi improvvisamente tutto cambia.
Andiamo a far la spesa e ci soffermiamo ad osservare i vestitini per bambini piccoli; da qualsiasi parte voltiamo lo sguardo riusciamo sempre a scovare una carrozzina, un passeggino o un pancione.
Tutte le donne che incontriamo in età fertile sembrano in stato interessante. Che sta succedendo?
Poi torniamo a casa e quasi per una sorta di strana combinazione magica l’amica del cuore ci telefona per gridare eccitatissima ” Sono incinta!”.
E il nostro mondo inizia a vacillare!
Tutto ad un tratto quel dirompente desiderio naturale, istintivo, fisiologico, biologico, chiamatelo come volete, insomma il desiderio di maternità si affaccia in tutta la sua grandezza e bellezza.
Ora è tutto chiaro, quel figlio lo vogliamo anche noi!
E il tuo lui? Che cosa pensa a riguardo? Magari te lo aveva già chiesto e tu avevi detto di aspettare oppure lui sembra lontano anni luce da questa nuova situazione appena scoperta!
Non possiamo attendere e vorremmo chiamarlo subito, oppure aspettiamo la sera e prepariamo una cenetta speciale. Oppure ancora speriamo che sia lui a fare il primo passo.
In ogni caso la speranza è quella che anche il candidato papà la pensi come te. E se e così noi donne ci buttiamo a capofitto in questa caccia alla cicogna.
Compriamo libri, navighiamo su internet in cerca di tutte le informazioni necessarie: via su google con ovulazione, fertilità, concepimento, posizioni per aumentare la fertilità.
Insomma in poche ore ci facciamo una cultura approfondita in materia e poi via con le danze.
Poco dopo i giorni fertili e i vostri compitini ben fatti ecco arrivare i primi sintomi o “fantasintomi“.
Ci sentiamo già completamente incinte, con malesseri diffusi, nausee, stanchezze varie ed estremamente irritabili.
Abbiamo letto in rete o su un giornale che il seno ingrossato e dolente potrebbe essere uno dei primi sintomi.
E ci ritroviamo ogni tanto a toccarci il seno per capire se fa male o no magari mentre stiamo facendola fila al supermercato.
Un giorno fa male e il giorno dopo non sentiamo nulla e allora via ancora una volta a confrontarci per cercare di capire se va bene anche così.
Il giorno del ciclo si avvicina sempre più, facciamo mille corse in bagno nel timore che stia per arrivare il ciclo o solamente per controllare che sia ancora tutto silente....e poi invece le maledette rosse arrivano, anche più puntuali del solito. Eppure sembrava proprio di esserci riusciti, la tristezza è tanta ma è anche il primo tentativo quindi via con il secondo turno.
Non abbiamo tanta pazienza, anzi ne abbiamo ben poca, quel bambino lo vogliamo subito.
E allora adottiamo la tecnica intensiva con temperatura basale, calcolatori, stick, i giorni fertili diventano un campo di battaglia strategico.
Il nostro lui potrebbe risentirne, oppure è divertito da tanto interesse?
Chissà, in ogni caso la ricerca della cicogna, quando non arriva nei primi mesi, per noi diventa un problema, un grosso problema.
Ed è normalissimo farsi un sacco di paranoie. E’ tipico di noi donne ma mi raccomando mai farsene una colpa!
Tutti ci dicono di stare tranquille, che l’ansia fa peggio, che loro sono rimaste incinte quando non ci pensavano più.
Tutte parole sensate ma impossibili da mettere in pratica. Ci sentiamo ingabbiate in un vortice da cui vorremmo uscire con un bel positivo sul test di gravidanza.
Poi quella piccola linea rossa arriva carica di emozioni, gioia e lacrime.
Una gioia indescrivibile che ci mette tutto ad un tratto una paura enorme.
E adesso? Tempo di stare tranquille e goderci il momento proprio no eh??!
Ci rituffiamo in rete per capire cosa accadrà adesso, come ci dovremo comportare, quanto crescerò, quanto crescerà il bambino.
Siamo assalite da mille domande che necessitano di una risposta urgente, immediata e comprensiva perché adesso....dentro di noi sta crescendo una nuova vita, aspettiamo un bambino!

a1636069-b683-426c-ae0a-462179d443c7
« immagine » Non sempre nella vita tutto sembra così scontato. Si passano anni impegnate in mille attività, studio, lavoro, sport, amici, viaggi … l’esistenza sembra perfetta così come la stiamo vivendo. Abbiamo un compagno che ci ama e tantissime cose che ci impegnano quotidianamente. Poi improv...
Post
08/06/2019 20:27:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Il vuoto di tanti blog.

01 giugno 2019 ore 13:48 segnala


Qualche prof. a parlato, o meglio a scrito!!!!(per questione di privacy non posso fare il nick)
Ebene si, qui in CHATTA molti sono i prof che disquisiscono sull’altrui sapere e addirittura sulle altrui emozioni!!!!!
E già perché un blog è composto da emozioni e poco importa l’esposizione, l’importante è che emozionino chi scrive e chi legge.
Ma il prof. in questione (come tanti altri pari suoi) non si emoziona facilmente, a parte che è uno spergiuro come recita il titolo del suo blog.
Poi pagine con 2righe2 e ma che storia, sembra che abbiate paura di sprecar inchiostro!!!!!!
L’equazione poche righe poche idee, secondo il prof, non è mai stata così lampante. Lui che scrive pagine e pagine di idee ne ah un casino.... peccato che sia sbagliate per la magior parte di esse.
Pretende che si scriva con conoscenza di causa ”vuoto pneumatico sotto diverse forme, ma sempre vuoto...” questo ha trovato il nostro amico saltellando tra i blog, ma forse il vuoto (pneumatico, mah fara il gommista a tempo perso?)) non è tanto nei blog ma nella sua testa dove la cultura ed il sapere anno preso il posto della fantasia e delle emozioni.
Ora da giudice addirittura critica l’impostazione grafica dei blog!!!!
Eh si certo, sfondi “pesanti” come dice lui. (lui usa un bel giallo ittero, ma molto molto leggero)
Immagini tropo vivaci ed invadenti che sminuiscono i contenuti onirici, eppoi l’uso smodato di quel youtube, troppi filmati....musica addirittura!!!!!!
Oddiooooo si perde l’essenza della cultura, si perde la direzionalità del messaggio.
Dai retta hai consigli che ti ho dato nel tuo post:
RILEGGITI, RISCRIVITI ed aggiungerei RIPIGLIATI!!!!

...................
PS: Per il piacere del prof questo post è stato scritto con evidenti errori grammaticali e di sintassi, così potrà cimentarsi a correggerlo ed appagare in questo modo il suo ego diversamente poliedrico.
f6487b7c-f950-4dac-8a4d-6fcce8c0d3b4
« immagine » Qualche prof. a parlato, o meglio a scrito!!!!(per questione di privacy non posso fare il nick) Ebene si, qui in CHATTA molti sono i prof che disquisiscono sull’altrui sapere e addirittura sulle altrui emozioni!!!!! E già perché un blog è composto da emozioni e poco importa l’esposi...
Post
01/06/2019 13:48:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    5

I più stravaganti posti dove fare sesso.

12 maggio 2019 ore 21:07 segnala
Il sesso è sperimentazione, fantasia, rischio e quale modo migliore di rischiare se non facendolo in posti inusuali e, magari, anche rischiosi?
Vediamo quali sono i luoghi più strani dove fare l'amore!




Particolari location dove fare sesso: consigli utili
Quante volte vi sarà capitato di leggere l'intervista di un vip che sosteneva di averlo fatto nel bagno di un aereo, in ascensore o sul ripiano della cucina?
Quante volte, viaggiando con l’immaginazione, avete sognato di fare l’amore con il vostro partner in quel luogo speciale, assurdo, magico e magari anche un po’ rischioso?
I sessuologi a questo proposito parlano chiaro: fare sesso in posti strani, magari con il rischio di essere scoperti, è una vera iniezione di adrenalina, spesso consigliata per ravvivare un rapporto un po’ spento o per rompere la monotona routine del farlo sul letto o sul divano.
Gli ormoni vanno in subbuglio, la libido cresce e il risultato è uno di quei momenti di cui non ci si scorda più nella vita.
Se anche voi sognate di farlo in un luogo diverso dal solito, che risvegli o che aumenti la passione con il partner, vi suggerisco questi originali location dove poter espletare le vostre pratiche sessuali con un pizzico d’avventura.




L’amore in ascensore.
Un classico che, però, poche coppie hanno il coraggio di sperimentare.
Se non soffrite di claustrofobia o non avete paura di prendere l’ascensore, è senza dubbio questo il luogo ideale dove fare sesso.
Spingete il tasto stop, magari in un momento della giornata in cui sapete che nessuno avrà bisogno di salire o di scendere nel palazzo e datevi alla pazza gioia.
Ovviamente va messo in conto che in una situazione del genere è meglio optare per una sveltina.
Ma ne varrà la pena: in quei pochi metri quadrati, farete del sesso indimenticabile.




L’amore in ufficio.
Amanti del rischio?
Almeno una volta nella vita dovete fare l’amore in ufficio. Se avete un ufficio tutto vostro, beh, non sarà poi così difficile.
Altrimenti dovrete cercare il modo, il posto e l’orario migliore per fare questo passo azzardato.
Ma, mi raccomando, attenti a non farvi beccare da qualche collega, dalla signora delle pulizie o, peggio ancora, dal capo.
Sarebbero guai amari ...




L’amore al cinema.
Abbastanza insolito e non poco rischioso e adrenalinico è fare l’amore al cinema.
Vi state chiedendo come, dove e, soprattutto, a quale spettacolo?
Beh, l’ideale sarebbe scegliere uno spettacolo poco frequentato e un film di scarso successo.
Per la scelta del posto, meglio una fila dove non ci sia seduto nessun altro, ma attenzione agli addetti alla vigilanza che potrebbero farvi fare davvero una brutta figura.
Voi tentate, nel peggiore dei casi, sarete costretti a fermarvi ai preliminari, ma nella migliore delle ipotesi avrete fatto del sesso per cui varrà la pena aver pagato il biglietto senza esservi visti il film.




L’amore sull’aereo.
Sì, c’è anche chi ha avuto il coraggio di sperimentare il sesso ad alta quota e non in un mezzo privato, ma in un aereo di linea con molte altre persone.
Ovviamente non sul sedile, ma nel bagno.
Se con il partner avete voglia di vivere davvero qualcosa di super adrenalinico, non vi resta che organizzare un viaggio che preveda un volo in aereo.
Anche in questo caso cercate di non dare troppo nell’occhio.




L'amore al mare.
Possibilmente non tra le sdraio e gli ombrelloni in pieno giorno ad agosto con il ragazzo del "cocco fresco" che vi deve evitare per passare in spiaggia.
Bello, romantico, magico, forse il posto più bello (oltre che particolare) dove fare l’amore è al mare.
Sulla spiaggia, su una barchetta o su un pedalò fermi sul bagnasciuga o in acqua. Scegliete una spiaggia poco frequentata, state attenti ai guardoni e lasciatevi andare sotto il chiarore della luna.




L’amore in una sauna.
Ci vuole coraggio e anche una buona resistenza al caldo, ma la sauna è un altro eccitante posto dove fare l’amore.
Se privata, poi, starete anche abbastanza tranquilli dagli sguardi indiscreti, ma potrete comunque dire di aver fatto sesso in un posto alquanto insolito e strano. Evitate se soffrite di pressione bassa.




L’amore in uno spogliatoio.
I metri quadrati sono anche meno di quelli di un ascensore, ma l’adrenalina salirà alle stelle se con il partner vi ritroverete a fare sesso nel camerino di un negozio o in un qualunque spogliatoio.
Piscina, palestra, cabina dello stabilimento balneare: non ponete limiti alla vostra fantasia.
Sarà divertente, oltre che eccitante.


.............

L’amore all’aperto
Selvaggio, audace, un po’ rischioso, ma assolutamente da provare, è anche il sesso all’aperto.
Fare l’amore al parco, nel bosco, in un campo di pannocchie o di girasoli è senza dubbio un’esperienza memorabile, da vivere.
Vestitevi comode e, se avete qualche problema con gli insetti, spruzzate sul corpo e sui vestiti uno di quegli spray specifici che non li facciano avvicinare.




L’amore sulla lavatrice.
Se siete a casa, ma non volete essere banali e ricadere nel solito sesso “comodo” su letto e divano.
Se il tavolo lo avete già provato e la doccia anche, ispiratevi a qualche film passionale visto e cimentatevi nel fare l’amore sulla lavatrice.
Seduti, sdraiati, semplicemente appoggiati, fate voi.
Ma attenzione alla centrifuga ... potrebbe scatenare fantasie inconfessabili!




L’amore in una stalla.
Lo so lo so, per noi "cittadini" abituati al cemento, all'asfalto e al traffico metropolitano trovare una stalla non é così facile, ma impegnandosi ... magari con l'aiuto del navigatore, fuori città anche nella prima cintura.
Può sembrare assurdo, oppure può farvi tornare in mente la scena di qualche film o fiction.
Fare l’amore in una stalla ha quel non so che di romantico, di temerario e di assolutamente insolito, che può spingere sia voi che il vostro partner a dare il meglio.
Ovviamente non stiamo parlando di una stalla piena con tanto di cavalli, mucche e altri animali, ma di una vecchia stalla inutilizzata o di un ripostiglio di fieno e attrezzi da campagna.
Lì, anche con la paura che qualcuno possa entrare e che dobbiate nascondervi sotto alla paglia, fare l’amore sarà davvero eccitante.


841dd5e9-5bb9-4c2c-bcba-efc0c40745f1
Il sesso è sperimentazione, fantasia, rischio e quale modo migliore di rischiare se non facendolo in posti inusuali e, magari, anche rischiosi? Vediamo quali sono i luoghi più strani dove fare l'amore! « immagine » Particolari location dove fare sesso: consigli utili Quante volte vi sarà...
Post
12/05/2019 21:07:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Plantasia della Madre Terra, musica per le piante.

04 maggio 2019 ore 20:45 segnala

Se hai acquistato una pianta di serpente (La Sansevieria, detta anche pianta del Serpente o Lingua di Suocera, è una varietà molto resistente, perfetta per chi non ha il pollice verde.), una felce di asparagi o un giglio di pace devi assolutamente portare a casa Plantasia , un album registrato appositamente per le piante.
Sottotitolato "Musica della Terra Calda per le Piante ... e per le Persone che le amano", un album pieno di melodie bucoliche, affascinanti, stoner-friendly e decisamente non scientifiche messe in scena sul nuovo dispositivo musicale chiamato Moog.
Le piante risalgono agli albori del tempo, ma a quanto pare hanno subito amato il Moog, non importa che il sintetizzatore fosse sul mercato da pochi anni.
Soprattutto, le piante amano le sonorità del compositore Mort Garson.


Sansevieria, detta anche pianta del Serpente o Lingua di Suocera.
Pochi personaggi della musica elettronica possono essere sia pionieri senza paura che inseguitori di tendenze popolari, ma Garson ha abbracciato entrambi gli estremi, e come risultato è stato dichiarato uno dei più notevoli musicisti del nostro tempo.
Quando uno scrittore chiedeva retoricamente: "In che modo la musica di Garson era così onnipresente mentre invece le tendenze continuavano a mutare?"
La risposta era semplice. Ben prima che Brian Eno lo facesse, Garson stava facendo musica discreta, sia l'uomo che la sua musica erano poco appariscenti come un comosum di Chlorophytum (la chioma discreta di una pianta a foglie verdi detta anche Nastrino).


Chlorophytum Comosum o Nastrino
Garson ha scritto hit da sala, ha ottenuto arrangiamenti lussuosi per Doris Day, e ha ghirlandato stringhe sonore multiculturali attorno a "By the Time I Get to Phoenix" di Glen Campbell.
Beatles e Simon & Garfunkel si ascoltano facilmente e sognano anche le sue stesse canzoncine.
Ma come ricorda la figlia Day Darmet: "Quando mio padre ha trovato il sintetizzatore, si è reso conto che non voleva più fare musica pop." Garson ha incontrato Robert Moog e il suo nuovo dispositivo alla convention della West Coast della Audio Engineering Society nel 1967 e immediatamente ha iniziato a armeggiare con il dispositivo.
Con il Moog tutte le ispirazioni potrebbero essere trasformate.

Giglio della Pace
"Mia madre aveva un sacco di piante", dice Darmet. "Non credeva nella religione organizzata, credeva che la terra fosse la cosa migliore di tutto il mondo.
Ciò che ci ha creati è stato incredibile.
"E sapeva anche quando suo marito aveva una buona canzone, gli urlava da un'altra stanza quando lo sentiva canticchiare un nuovo motivo.
Sembrerebbe un romanzo, ma Plantasia è semplicemente un contenitore di dolci melodie.


Felce di Asparagi
Sentendo Plantasia nel 21°secolo, sembra meno un'ode ai nostri amici della fotosintesi di Garson e più un omaggio a sua moglie, quella con il pollice verde che ha reso tutto fiore intorno a lui.
"Mio padre sarebbe totalmente felice di sapere che le persone sono davvero interessate a questa musica che non ha mai avuto popolarità al momento", dice Darmet del nuovo rinascimento di Plantasia . "Sarebbe affascinato dal fatto che le persone stiano finalmente comprendendo e apprezzando questa parte della sua carriera musicale di cui non ha avuto apprezzamento ".
Garson sembra essere di nuovo ovunque, anche se non lo si nota subito, proprio come una pianta d'appartamento.
40f7c143-a6f2-47c2-b613-759dcb21d680
« immagine » Se hai acquistato una pianta di serpente (La Sansevieria, detta anche pianta del Serpente o Lingua di Suocera, è una varietà molto resistente, perfetta per chi non ha il pollice verde.), una felce di asparagi o un giglio di pace devi assolutamente portare a casa Plantasia , un album r...
Post
04/05/2019 20:45:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Sesso Scritto Reloaded un Gruppo per Lei&Lui cattivi cattivi

16 marzo 2019 ore 13:13 segnala

:koka piccola sponsorizzazione occulta


:smile1 WOW!!!PASSATI IN VM18 !!!! :smile1

era ora che ci venisse riconosciuta una letale predisposizione alla deviazione sessuale dei giovani virgulti, meglio lasciarli fuori a riflettere ... come degli specchi!

:smile SESSO SCRITTO :smile

un gruppo per estimatrici e simpatizzanti ironici ed equilibrati.



se la numerazione digitale è esatta dovremmo essere in:










un contatore satellitare registra tutte le nuove iscrizioni!
(praticamente, quando passo io aggiorno)

$$$ VATICAN GROUP $$$


da questa notte gemellato con il Santo Gruppo. io ero indeciso, ma Francy ha tanto insistito che alla fine ho dovuto cedere.
risultato: un gemellaggio at divinis con in omaggio, a tutti gli iscritti, della pergamena pass oro per un soggiorno all-inclusive nelle catacombe vaticane.


ed infine é, con sommo orgoglio e perplessità, che annuncio che il nostro gruppo
:koka :koka :koka :koka :koka :koka :koka :koka SESSO SCRITTO :koka :koka :koka :koka :koka :koka :koka :koka :koka

per l'impegno animalista ...

per aver bandito la violenza gratuita (si accetta solo quella a pagamento)...
per l'autocensura più estrema e responsabile


e per un sacco di altre ragioni che non sto qui ad elencare, é uno dei rari gruppi consigliati dal grande fratello:


( ... che te possino!)

NdR:qui in segreteria si accettano le iscrizioni, così potrete
ridere andando in giro a piede libero per il nostro gruppo.
affrettatevi però, perchè potreste non trovarci più, se il

GRANDE FRATELLO GOOGLE cazzia la CHATTA DIRECTION
ci vaporizzano come neve al sole!
.........

Il grande boom del vinile: la rivincita del "vecchio" 33giri

26 febbraio 2019 ore 19:08 segnala


I numeri dicono che il 33 giri è tornato prepotentemente in auge.
Perché è bello, suona bene ed è un antidoto alla bulimia da streaming.
Il disco nero è tornato: lo dicono i numeri, numeri a due cifre che svelano la portata di questa riscossa analogica nell'era della febbre digitale.
In Italia, nel 2018, il mercato del 33 giri è cresciuto del 46,7%
Un boom clamoroso che ha portato il più antico supporto per la fruizione della musica a riprendersi il dieci per cento del mercato discografico nazionale. Clamoroso!




Vi chiederete, come fai a conoscere questo oggetto del passato data la tua (sigh) tenera età!?
Bene, sappiate che io sono cresciuta con la musica dei grandi dischi neri di Rock, Disco, Pop e quant’altro.
Il mio papi è un grande collezionista di questi supporti che tiene maniacalmente conservati dalla polvere e dall’usura, ogni disco con la sua copertina è conservato in una custodia in plastica trasparente.
Prima e dopo averlo ascoltato sul piatto del giradischi il vinile lo pulisce con un apposito attrezzo vellutato od un panno antistatico che toglie la polvere dalla superfice del disco.




Molti sono i Siti che trattano la compra/vendita degli LP ed uno dei migliori, se non il migliore al mondo, è assolutamente DISCOGS (qui)
Discogs (abbreviazione del termine discographies, discografie in lingua inglese) è un sito web e database contenente informazioni riguardanti le registrazioni audio commerciali, promozionali, bootleg o appartenenti a off-label.
I server di Discogs, ospitati dal dominio Discogs.com, sono posseduti dalla Zink Media, Inc (a Portland, nell'Oregon).
Sebbene le liste presenti nel sito siano suddivise per categorie, esso è noto per essere uno dei più grandi database dedicati alla musica pubblicata in formato vinile.
Attualmente Discogs contiene all'incirca 5 milioni di titoli, oltre tre milioni di musicisti, oltre 560.000 etichette discografiche, e 168.000 account degli utenti.



Anche il mio papi è su Discogs, se volete andare a curiosare i più di 500 titoli che ha messo in vendita vi do una dritta.
Siccome la ricerca non si può fare per utente (così mi ha detto lui) cercatelo per questa pubblicazione che penso nessun altro abbia: qua
Poi cliccate sul suo nick ALDO.SX e, come per incanto, vi apparirà tutta la sua collezione di dischi in vinile messi in vendita.
Sappiate però che, per acquistare, dovrete registrarvi ed anche avere un account su PayPal che viene richiesto da Sito


...............
743546cb-971d-4607-9115-007a0adb0f67
« immagine » I numeri dicono che il 33 giri è tornato prepotentemente in auge. Perché è bello, suona bene ed è un antidoto alla bulimia da streaming. Il disco nero è tornato: lo dicono i numeri, numeri a due cifre che svelano la portata di questa riscossa analogica nell'era della febbre digitale...
Post
26/02/2019 19:08:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Alda Merini - Canto alla luna

06 febbraio 2019 ore 13:29 segnala


La luna geme sui fondali del mare,
o Dio quanta morta paura
di queste siepi terrene,
o quanti sguardi attoniti
che salgono dal buio a ghermirti nell'anima ferita.
La luna grava su tutto il nostro io
e anche quando sei prossima alla fine
senti odore di luna
sempre sui cespugli martoriati
dai mantici
dalle parodie del destino.
Io sono nata zingara, non ho posto fisso nel mondo,
ma forse al chiaro di luna
mi fermerò il tuo momento,
quanto basti per darti
un unico bacio d'amore.
..........
2f490e4f-f11b-421c-a795-bf55e0b105cb
« immagine » La luna geme sui fondali del mare, o Dio quanta morta paura di queste siepi terrene, o quanti sguardi attoniti che salgono dal buio a ghermirti nell'anima ferita. La luna grava su tutto il nostro io e anche quando sei prossima alla fine senti odore di luna sempre sui cespugli martori...
Post
06/02/2019 13:29:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment

La fellatio fa bene alla salute, informaz. medica no profit

22 gennaio 2019 ore 20:43 segnala


La fellatio, anche detta: pompa, soffocotto, soffocone, sboccaciuccio, pompino e sostanzialmente qualsiasi altro termine voi possiate coniare che abbia affinità con l’azione sarà universalmente compreso all’istante, è un’antica moneta di scambio, nonché una pregiata tecnica di mungitura dell’animale uomo utilizzata dalle donne e dagli uomini gay per bere alla fonte l’elisir della giovinezza.
Essa consiste nel ... no, seriamente, servono spiegazioni?
:hihi



Si presuppone che l’inizio e l’invenzione di tale pratica sia da ascrivere all’estinto ominide Homo Erectus, il primo uomo ad acquisire la postura eretta del corpo e del pene.
Essendo afflitto da persistenti e fastidiose erezioni, l’unica cura pare fosse infatti quella di farsi sboccaciucciare dalla propria compagna che, essendo anche lei bipede, era più difficile da cogliere di sorpresa a 90 gradi per sfogarsi.




Da allora questa pratica sessuale è stata una costante nella nostra evoluzione, ne ritroviamo prove nei disegni rupestri dei Neandertal e degli omini sapiens, nei geroglifici egizi, nei mosaici romani, nei vasi greci, nei quadri medievali e rinascimentali e nel tablet di Matteo Renzi mentre siede in Consiglio dei Ministri.

.........

Non c’è bisogno di ulteriori motivi per praticare sesso orale, ma pare che questi fiocchino da soli. Sembra infatti che la fellatio non presenti dei benefici solo a chi la riceve ma anche a chi la fa.
L’università dello stato di New York ha infatti svolto una ricerca, comparando la vita sessuale di 293 donne alla loro salute mentale.
Il risultato ha rivelato che lo sperma contiene delle sostanze chimiche in grado di incidere positivamente sull’umore, aumentando il benessere, la gioia e riducendo lo stress e l’insonnia.
Sembra inoltre che lo sperma contenga tre anti-depressivi, altro che paroxetina.


............

La ricerca ha inoltre rilevato che le donne che fanno sesso senza protezione sono meno depresse e ottengono risultati migliori nei test cognitivi.
Sembra addirittura che le donne che hanno un’attività sessuale molto attiva, ma usando protezione siano depresse quanto quelle in astinenza sessuale da molto tempo.
Insomma, la solita discrasia tra felicità e sicurezza teorizzata da Freud.
Lo sperma contiene anche tireotropina (un altro anti-depressivo), melatonina (per sonni tranquilli) e serotonina (sappiamo tutti che è cosa buona e giusta).
Quindi non rimane altro che dedicarsi a queste attività senza dimenticarsi le regole di educazione necessarie anche in questo campo.


7c2e8d17-935d-452c-abe8-49486602d355
« immagine » La fellatio, anche detta: pompa, soffocotto, soffocone, sboccaciuccio, pompino e sostanzialmente qualsiasi altro termine voi possiate coniare che abbia affinità con l’azione sarà universalmente compreso all’istante, è un’antica moneta di scambio, nonché una pregiata tecnica di mungit...
Post
22/01/2019 20:43:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    6

PEoPLe FroM tHe AirPOrT

04 gennaio 2019 ore 11:49 segnala
Viaggiare è sempre un’avventura. Il viaggio può riservare tante sorprese, belle o disastrose.
Gli aeroporti sono il limbo in cui ci imbattiamo ogni volta, ignari di quello che ci aspetta e, proprio in aeroporto, si sono verificati i fatti più esilarati e strani che scoprirete in questa gallery!



Bella idea!
Questa viaggiatrice spossata ha trovato il modo di infilarsi nei braccioli
delle poltrone per riposare.
Davvero impressionati! Mancano solo una copertina di pile, un comodo cuscino, una mascherina da notte (la luce può essere seccante) e una melodia da camera che non le ricordi di trovarsi nel bel mezzo di un aeroporto!


NO, non è quello che pensate!
Sia che siate in prima o in seconda classe, dormire in aereo può rivelarsi davvero scomodo.
Dal collo dolorante alle gambe atrofizzate il passo è breve; questa signora però è riuscita a stupirci!
Sicuramente avrà avuto un posto davvero comodo in volo, il problema è che non ha riflettuto abbastanza al colore e alla posizione del suo cuscino da viaggio ...



Bagaglio ... a mano!
Questa ragazza ha voluto provare l’ebrezza del controllo bagagli da un diverso punto di vista!
Una cosa è certa, è stata molto flessibile!
Pensate allo choc degli agenti aeroportuali quando ai raggi x hanno notato questa biondina ripiegata in una valigia.
NB: In realtà, si tratta di una militante di Amnesty International che protestava contro il traffico di esseri umani.


Chi l'ha detto che i bambini non adorano viaggiare!?
Questa posizione permetterà ai vostri bambini di riposare e non perdersi in aeroporto, giusto?
No, non c’è nessuna guida che consiglia questa posizione.
È però risaputo che i bambini hanno un fiuto speciale che permette loro di fare i diavoli a quattro nel momento clou in una situazione in cui il tempo è denaro.
In questo caso, la bambina deve aver esaurito le batterie prima dell’imbarco.


Chirurgia estetica!?
Dopo aver suonato più volte al passaggio del metal detector, questa povera donna si è resa conto che il suo chirurgo plastico aveva dimenticato qualche oggetto di metallo nelle sue tette!


Zampa di gallina!?
Guardando questa fotografia sembra che questa bella donna abbia una sorprendente malformazione: una zampa di gallina al posto del piede destro, invece? Ma no!
È una scarpa col tacco.
Se guardiamo bene la fotografia, capiamo che doveva togliersi le scarpe.
Era il desiderio di un controller feticista?
Ancora no! Aveva appena rotto il tacco della sua scarpa sinistra.



È morta o dorme?
Il suo scalo deve essere stato terribilmente lungo o deve aver bevuto molto sull’aereo.
In ogni modo, il pavimento del bagno non è sicuramente la location ideale per schiacciare un pisolino.
Penso che la posizione fetale sarebbe stata la più adatta in questa occasione ...
non oso nemmeno immaginare con quanti germi e batteri abbia stretto amicizia con il suo corpo.


Ed ecco infine due personcine a modo mentre attendono d'imbarcarsi per chissà quale destinazione.
Cosa dire degli outfits aeroportuali?
A volte le parole non bastano proprio, ed ecco che spuntano le foto!
Lei per esempio è la prova che la libertà di mostrare se stessi sempre e comunque a volte andrebbe limitata, non credete?
Tuttavia, speriamo che la sua mise sia dovuta ad una festa in maschera o ad uno scherzo per degli amici!
Lui invece non ha scusanti, dovrebbe essere bloccato immediatamente e portato di forza in un qualsiasi dress shop a rifarsi il guardaroba.
efcd2f25-6973-4532-876a-27a40b2dc628
Viaggiare è sempre un’avventura. Il viaggio può riservare tante sorprese, belle o disastrose. Gli aeroporti sono il limbo in cui ci imbattiamo ogni volta, ignari di quello che ci aspetta e, proprio in aeroporto, si sono verificati i fatti più esilarati e strani che scoprirete in questa gallery! ...
Post
04/01/2019 11:49:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment