Piccole

10 luglio 2017 ore 17:25 segnala



Piccole…eppure non è difficile percepirle , accoglierle, goderne , gioirne …
Già ma anche vero che se son piccole..quando si hanno le mani grosse come Gulliver o le orecchie profonde come 2 pozzi , gli occhi sgranati come 1 struzzo , anzi 2 messi assieme difronte..allora serve il molto tanto, il molto grande , il tropppo frastuono ..non è facile , anche se ti allunghi..ti inclini , pensi averle toccate invece ti scorgi vederle andar via .. lontano molto lontano , di buono c'è che non hai perso il tuo tempo.
3ca92b26-c4f1-4d07-879c-3cf8c074eb27
« immagine » Piccole…eppure non è difficile percepirle , accoglierle, goderne , gioirne … Già ma anche vero che se son piccole..si hanno le mani grosse come Gulliver o le orecchie profonde come 2 pozz1 , gli occhi sgranati come 1 struzzo , anzi 2 messi assieme difronte..allora serve il molto, il...
Post
10/07/2017 17:25:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    6

il calcinculo...

03 luglio 2017 ore 21:55 segnala


I giostrai erano arrivati come tutti gli anni , durante le vacanze Pasquali.
L'euforia e l'entusiasmo era alle stelle, paragonabile a Gardaland o Mirabilandia per i bambini di oggi.
Nella mano mille lire , una fortuna da centellinare per i diversi giorni che si sarebbero trattenute le giostre davanti al parco comunale.
Erano sempre gli stessi giostrai con la giostrina per bambini, poco piu' in la' gli autoscontri , la bancarella dei cerchietti del pesciolino rosso, una pedana per la prova di forza , un carretto dello zucchero filato..
e appena poco distante c'era lui..il cancinculo , reputavo gli autoscontro per i ragazzini che non avevano il coraggio di affrontare l'altezza ed il vuoto,
mentre per me era solo adrenalinico e quando si scendeva lo si raccontava come fosse la piu' grande impresa dell'uomo sulla terra.

Ricordo che farci un giro costava 200 lire, e farne 3 , solo , 500 di lire, questo per diversi anni , mi pare di ricordare.
Cosi' che la mia ricca mancia di Pasqua aveva un'unico obiettivo, 6 giri con la speranza di prendere il fiocco ad ogni giro cosi' da poterne fare all'infinito..
Fremiti di attesa per poterci salire, cosi' imparai anche cosa fossero le attese in coda.
Finalmente ...scendono tutti, l'autoparlante ci invita ad aspettare la salita,
adocchio la mia seggiolina di plastica e gomma intrecciata con la sbarra di ferro davanti.
Pronti viaaa... spinte urla e pianti, finalmente riesco a salirci , la mia amica no lei preferisce gli autoscontro, ma da amica resta sotto a fare il tifo,
il ragazzino dietro me mi urla che mi spingera' su' in cielo per farmi prendere il fiocco , già quel fiocco ambito che solo uno, il piu' impavido prendera'..
Ci ritirano il gettone, il giostraio si allontana, tira la corda che funge da cancelletto.. parte la musica ad altissimo volume ed inzia a muoversi l'ombrello di seggiolini... aumenta si gira sempre piu' forte...passo davanti al fiocco ma è ancora troppo alto per me, il mio compagno tira a se le catene del mio seggiolino e mi lancia in alto la forza della spinta delle sue gambe , salgo ritorno giu' e mi spinge per la seconda volta ancora piu' in alto ,
non sento piu' voci, musica non sento piu' nulla sto' toccando il cielo da vicino, mi guardo intorno vedo alberi che si mischiano con la gente , vedo il cielo che si scambia con l'asfalto..e poi vedo il fiocco lo prendo ma mi sfugge di mano , lo prendera' qualcuno dietro di me che non si è soffermato a guardarsi in tondo ma puntava solo il fiocco e ce l'ha fatta.
Un'occasione persa dovro' aspettare le nuove giostre per riprovarci ancora...non lo presi mai quel fiocco, la competizione non era per me.
Il ragazzetto che mi spinse ? Diventammo amici e dopo qualche mese ci scambiammo anche un bacio.

questa era una di quelle che andava per la maggiore :-)
f7006dc0-6b21-4610-9f0e-d52120882faa
« immagine » I giostrai erano arrivati come tutti gli anni , durante le vacanze Pasquali. L'euforia e l'entusiasmo era alle stelle, paragonabile a Gardaland o Mirabilandia per i bambini di oggi. Nella mano mille lire , una fortuna da centellinare per i diversi giorni che si sarebbero trattenute l...
Post
03/07/2017 21:55:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    17

Numero Zero#2

30 giugno 2017 ore 23:09 segnala
Oggi ti sei fatto mancare...sembrava arrivassi, invece sei andato oltre, lontano...
i miei occhi hanno pianto al posto tuo..
è pura magia..




Se non fosse per te cosa avrebbe un senso

sotto a questo cielo immenso niente più sarebbe vero

se non fosse per te come immaginare

una canzone da cantare a chi non vuol sentirsi solo



Se non fosse per te crollerebbe il mio cielo

se non fosse per te sarei niente, lo sai

perché senza te io non vivo

e mi manca il respiro se tu te ne vai



Quando sono con te

chiudo gli occhi e già volo

d'improvviso la malinconia se ne va

dai pensieri miei cade un velo

e ritrovo con te l'unica verità

solamente tu sai

anche senza parole

dirmi quello che voglio sentire da te

io non ti lascerò fino a quando vivrò

tutto quello che un uomo può fare

stavolta per te lo farò


Una pioggia di stelle ora brilla nell'aria

ed il mondo mi appare

per quello che è

un oceano da attraversare

per un cuore di donna

o la spada di un re



Perché senza te io non vivo

e mi manca il respiro se tu te ne vai



Solamente tu sai

anche senza parole

dirmi quello che voglio sentire da te

c'è un tempo per l'amore

che spiegarti non so

tutto quello che un uomo può fare

stavolta per te lo farò



Tu sarai la regina dei miei desideri

l'orizzonte costante di questa realtà

tu che sei per me, come vedi

tutto quello che un uomo

sognare potrà

tutto quello che un uomo

sognare potrà....
df20adc9-432a-47ff-b9b8-e09e2f19c86a
Oggi ti sei fatto mancare...sembrava arrivassi, invece sei andato oltre, lontano... i miei occhi hanno pianto al posto tuo.. è pura magia.. « video » Se non fosse per te cosa avrebbe un senso sotto a questo cielo immenso niente più sarebbe vero se non fosse per te come immaginare una...
Post
30/06/2017 23:09:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Numero Zero #01

29 giugno 2017 ore 14:50 segnala


… sapevo e sentivo che non avresti deluso le mie aspettative.
Eccoti puntuale come il piu’ prezioso degli orologi dove non è ammesso neanche un piccolo sbilanciamento d'ingranaggio antico ..
Il telefono non sta’ squillando … loro stanno parlando del piu’ e del meno, mentre io ti vedo arrivare nella tua corsa affannosa , sfondando il suono e la luce...e contro il tempo .
Ti vedo da dietro i vetri e tra qualche momento scenderò a guardarti da vicino, in tutta la tua meravigliosa prepotenza..

Aspettami..
d5fc199b-a08f-41a0-bb3f-b7419959c98b
« immagine » … sapevo e sentivo che non avresti deluso le mie aspettative. Eccoti puntuale come il piu’ prezioso degli orologi dove non è ammesso neanche un piccolo sbilanciamento d'ingranaggio antico .. Il telefono non sta’ squillando … loro stanno parlando del piu’ e del meno, mentre io ti vedo...
Post
29/06/2017 14:50:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Numero Zero

28 giugno 2017 ore 16:41 segnala


I miei gomiti rassegnati sono appoggiati alla mia mega scrivania piena di lavoro da svolgere.. ma oggi ho la testa alimentata da pensieri diversi , non riesco a star seduta , qualcosa sta' richiamando la mia attenzione fuori…
alzo lo sguardo mi sento catturata , squilla il telefono abbasso la suoneria , so’ chi è nulla di urgente lo richiamero’ tra un momento ora no..
Ora devo sentire le vibrazioni che attraversano la mia mente passano dall’anima e si fermano nella pancia.. quella immensa sensazione
soli io e te.. esco mi avvicino per sentire almeno il tuo passaggio da vicino, come spilli con la tua violenza sul mio viso.
Immenso cielo avvolto dalla potenza dei getti che mandi..i tuoi avvisi luminosi appena prima del tuo urlo assordante..
Ritorna presto da me..
907f8ee5-2362-4db5-b564-630b360632d1
« immagine » I miei gomiti rassegnati sono appoggiati alla mia mega scrivania piena di lavoro da svolgere.. ma oggi ho la testa alimentata da pensieri diversi , non riesco a star seduta , qualcosa mi sta richiamando la mia attenzione fuori… alzo lo sguardo mi sento catturata , squilla il telefon...
Post
28/06/2017 16:41:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    15