Numero Zero

28 giugno 2017 ore 16:41 segnala


I miei gomiti rassegnati sono appoggiati alla mia mega scrivania piena di lavoro da svolgere.. ma oggi ho la testa alimentata da pensieri diversi , non riesco a star seduta , qualcosa sta' richiamando la mia attenzione fuori…
alzo lo sguardo mi sento catturata , squilla il telefono abbasso la suoneria , so’ chi è nulla di urgente lo richiamero’ tra un momento ora no..
Ora devo sentire le vibrazioni che attraversano la mia mente passano dall’anima e si fermano nella pancia.. quella immensa sensazione
soli io e te.. esco mi avvicino per sentire almeno il tuo passaggio da vicino, come spilli con la tua violenza sul mio viso.
Immenso cielo avvolto dalla potenza dei getti che mandi..i tuoi avvisi luminosi appena prima del tuo urlo assordante..
Ritorna presto da me..
907f8ee5-2362-4db5-b564-630b360632d1
« immagine » I miei gomiti rassegnati sono appoggiati alla mia mega scrivania piena di lavoro da svolgere.. ma oggi ho la testa alimentata da pensieri diversi , non riesco a star seduta , qualcosa mi sta richiamando la mia attenzione fuori… alzo lo sguardo mi sento catturata , squilla il telefon...
Post
28/06/2017 16:41:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. patty1953 28 giugno 2017 ore 17:17
    Sei riuscita a trasmettere quello che ti attraversava l'anima, le sensazioni e i pensieri che volteggiavano dentro te, come la danza delle lacrime di cielo attorno a te. :rosa
  2. stell64 28 giugno 2017 ore 17:28
    @patty1953 , grazie cara amica :*
  3. patty1953 28 giugno 2017 ore 17:31
    Non si ringrazia perchè una dice quello che pensa, tra amiche è superfluo secondo me :-))
  4. stell64 28 giugno 2017 ore 17:32
    @patty1953 è cosi', allora grazie per aver battezzato il mio blog :rosa
  5. patty1953 28 giugno 2017 ore 17:35
    ahahah spetta che brindiamo cin cin alla salute lunga vita al blog :batacin :batacin
  6. leggendolamano 28 giugno 2017 ore 18:00
    La nascita di una nuova blogger va sempre festeggiata, in questo caso festeggio due volte perchè , se il buon giorno si vede dal mattino, direi che si tratta di blogger di qualità.
    Uso sapiente delle delle metafore, la percezione della forza della natura che può essere passione o temporale....ma le passioni sono sempre temporali, le passioni urlano, piegano scuotono esattamente come un nubifragio estivo per poi portare la pulizia e la quiete così magistralmente raccontata dal Leopardi.
    "Mossi alle nostre offese Folgori, nembi e vento...."
    in questo caso non paura ma desiderio.

    Turbinio di vento turbinio di passione
    "Come spilli con la tua violenza sul mio viso...."
    Quasi un bisogno masochistico di vivere, di sentire, di esser parte del temporale.
    Percezione tattile che è un richiamo alla vita.
    "Torna da me..."
    come dire..... ti ho già vissuto e voglio viverti.
    Bello!
  7. friar 28 giugno 2017 ore 18:09
    Impiegata pubblica? Dui solito con il telefono fanno così- E squilla ... e squilla ...e squilla ... :-( Spero almeno che tutti/e non rispondono perchè hanno queste tue sorprendenti sensazioni :-) :rosa
  8. stell64 28 giugno 2017 ore 21:19
    @leggendolamano , hai colto...e quel temporale anche un lasso di tempo dove viverci quella passione, che meraviglia la lingua italiana..
    grazie anche a te per i complimenti, non era esattamente mia intenzione aprirlo, ma qualcuno e qualcosa ha mosso una leva decisiva.
    ps. non saprai leggere anche tanto altro oltre che la mano? ;-)
  9. stell64 28 giugno 2017 ore 21:24
    @friar ...benvenutissimo :-) sono una seguace del tuo blog da qualche tempo e mi piace farlo.. :ok
    No nessun impiego pubblico tranquillo :hihi non sono io quella che lo fa' squillare a vuoto, pero' non sarebbe cosi' poi male se gli squilli a vuoto fossero sinonimi di belle sensazioni, cosi' per convenzione ;-).
  10. friar 28 giugno 2017 ore 21:33
    Infatti :ok Piacciono anche a me le belle sensazioni :rosa A presto allora
  11. leggendolamano 28 giugno 2017 ore 21:36
    Ti svelo un segreto, leggere un'anima è molto più interessante che leggere una mano. Che tu sia impiegata pubblica o lavoratrice privata poco importa, importa che ci siano momenti nei quali la quotidianità viene cancellata a favore della intimità. Che la quotidianità sia una telefonata o qualsiasi altro impegno, sapersi ritagliare un momento per se stessi è forma di legittima difesa oltre che di doveroso rispetto per il proprio essere. La telefonata può attendere la nostra vita no!
  12. stell64 28 giugno 2017 ore 21:40
    @friar non avevo dubbi :) a presto
  13. stell64 28 giugno 2017 ore 21:44
    @leggendolamano eppure il piu' delle volte la "telefonata" sembra quasi prioritaria rispetto al nostro viverci.
    Segreto svelato non è piu' un segreto , non è mai stato un mio desiderio farmi leggere la mano.. :-)
    grazie
  14. quantiko 30 giugno 2017 ore 17:21
    Complimenti, bellissimo post. Sincero, intenso, coinvolgente. Brava.
  15. stell64 30 giugno 2017 ore 22:17
    @quantiko , grazie onorata di averti qui :)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.