Un bubbolìo lontano...

11 agosto 2017 ore 11:25 segnala



che inquieta l'orizzonte
soffoca le parole nel mezzo della gola
gruppi di nubi chiare che si lasciano diventare gruppi di nubi scure
i miei capelli al vento , ed un tremito lungo la schiena
sussulti che per l'attesa fanno palpitare
e il bubbolìo che attrae l' ascoltare ...
è lui..
mi presento ... io sono il temporale


( ps. mentre il titolo del post è del Pascoli.)
28147bb5-75f4-41fb-aeda-79e35fe06baf
« immagine » che inquieta l'orizzonte mi soffoca le parole nel mezzo della gola gruppi di nubi chiare che si lasciano diventare gruppi di nubi scure i miei capelli al vento , ed un tremito lungo la schiena sussulti che per l'attesa fanno palpitare e il bubbolìo che attrae l' ascoltare ... è lu...
Post
11/08/2017 11:25:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. leggendolamano 11 agosto 2017 ore 12:45
    tema ricorrente per te quello del temporale ... sussulti per l'attesa, capelli scompigliati chiaro scuro delle nubi e dell'anima.....".una partita a dama con il cielo che fa paura...."(cit)
  2. quantiko 11 agosto 2017 ore 13:02
    Bellissima immagine, molto rappresentativa e coinvolgente. :-) :rosa
  3. stell64 11 agosto 2017 ore 15:03
    @leggendolamano si oramai mi conosci leggendoli, come dire a volte c'è la necessita o il bisogno di stimoli che elettrizzino , non necessariamente da rimanere attaccati alla 220W, ma una piccola spuntarella si.
    Ma questo e David VDF :)
  4. stell64 11 agosto 2017 ore 15:04
    @quantiko davvero ti è piaciuta? grazie :rosa
  5. tellus27 11 agosto 2017 ore 16:06
    Il tuo panismo con inquietanti fenomeni naturali fanno pensare ad una tua elettrizzante percezione emotiva.
  6. leggendolamano 11 agosto 2017 ore 16:27
    Citazione azzeccata .....
  7. stell64 11 agosto 2017 ore 16:50
    @tellus27
    benvenuto nel mio blog, vorrei prenderlo come un complimento se me lo concedi :-) a rileggerci
  8. stell64 11 agosto 2017 ore 16:51
    @leggendolamano non ho parole :-)
  9. tellus27 11 agosto 2017 ore 22:26
    Questo tuo amplesso col temporale mi ha fatto pensare alla mitologia greca.Non hai avuto la sensazione che fosse una divinità a procurarti quel" tremito lungo la schiena"?
  10. stell64 11 agosto 2017 ore 23:34
    @tellus27 nessuna divinita', sono molto piu' terrena di quello che pensi.
  11. friar 12 agosto 2017 ore 08:53
    A volte ci vuole un po' di turbolenza per assaporare meglio la vita. Buon sabato :rosa
  12. tellus27 12 agosto 2017 ore 14:10
    non ho dubbi sulla psicofisicità di noi esseri umani,qualcuno ha detto:"nihil est in intellectu quod prius non fuerit in sensu"Scusa il latino,non è per esibizione ma credo che renda il concetto del rapporto fra il corpo e l'anima,fra la materia e lo spirito.Circa la mitologia sono convinto che gli uomini che inventarono gli dei erano più felici di noi moderni e quindi suscitano ancora tenerezza.
  13. tellus27 12 agosto 2017 ore 15:04
    C'è nella mitologia,la leggenda di Giove,incorreggibile dongiovanni,che innamorato d'una ninfa si trasformò in pioggia per corteggiarla.Non sappiamo come finì la storia,forse con un diniego della fanciulla,malgrado il potere del personaggio.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.