Vento restituiscimi della sua presenza...riportala da me...

30 luglio 2015 ore 13:28 segnala
Ieri mentre tornavo da lavoro, uno splendido tramonto ha attirato la mia attenzione...avrei voluto fotografarlo, per imprimerlo per sempre non solo nella mia memoria...
Ma poi ho pensato che certe cose vanno semplicemente ammirate e vissute in pieno...

E allora mi è tornata in mente una canzone che non ascoltavo da molto tempo...e appena tornata a casa, ho sentito il bisogno di riascoltarla...

Ho chiuso gli occhi...e ho viaggiato...

Ho rivisto volti e sorrisi...
Ho risentito quel calore...
Ho pensato che bisogna Vivere nonostante tutto...

E allora in me ho ritrovato quella piccola fiammella che credevo ormai spenta...
E' flebile...ma è accesa...
E per me rappresenta la speranza, la fiducia, la fede, la costanza, l'amore, la vita...

E' incredibile quanto potere abbia la natura sulla nostra anima, sui nostri pensieri e stati d'animo...

Sulla fiducia che possa infonderci la calma di un tramonto e la speranza di una melodia che ci riporta in mente il buono di noi che avevamo accantonato...

E allora, proprio ora, proprio in questo momento, mi piacerebbe essere sulla punta di una montagna, con un tramonto infinito dinanzi a me e questa musica che mi culla senza sosta, facendomi sentire parte di una splendida creazione...



"Vento restituiscimi della sua presenza...riportala da me..."





3cf3da90-7a3d-434c-9070-fe89a5232d2b
Ieri mentre tornavo da lavoro, uno splendido tramonto ha attirato la mia attenzione...avrei voluto fotografarlo, per imprimerlo per sempre non solo nella mia memoria... Ma poi ho pensato che certe cose vanno semplicemente ammirate e vissute in pieno... E allora mi è tornata in mente una canzone...
Post
30/07/2015 13:28:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Donne!!! E BASTA CON STE ZINNE AL VENTO!

25 luglio 2015 ore 12:09 segnala
Cioè, ma davvero avete bisogno di mostrare le tette per ricevere due complimenti in croce, peraltro dal 60% morti di figa, 35% da gente che vuole solo prendervi in giro e poi alla fine chiamarvi zocc...e e il restante 5% da....morti di figa....

E qui non si tratta di essere all'antica....ma cacchio apri facebook e vedi le figlie quasi diciottenni della tua collega, in foto ammiccanti come se fossero donne vissute....poi ti ritrovi quelle delle amiche di tua nipote sedicenni che si schiacciano le tettine con il braccio, così da sembrare più grosse e si sparano le foto con l'iphone dall'alto, in modo che si vedano prima loro, le tettine, e poi la faccia....
Poi vai nel profilo del collega e vedi che tra le amicizie ha una sfilza di donne (ventenni,trentenni) tranquillamente in posa con il perizoma, a mostrar le chiappe abbronzate......lingue, bocche strette a culo di gallina.....terze che diventano quinte....
Insomma un vero e proprio carnaio.....

Per non parlare del fatto che esci la sera a mangiare un gelato sul lago e vedi ste ragazzine sVestite tutte uguali...pantaloncini che in realtà sono mutande...e ti dici "beh forse si saranno dimenticate di vestirsi".....

E vanno in giro come un branco di cagne affamate che le senti urlare da lontano.....e mentre passeggiano vedi la scia di sbava dei ragazzini rincoglioniti dagli ormoni a palla che si farebbero anche il carrello dell'Esselunga pur di quagliare.....

E la cosa scioccante è che sì, le troi...ette ci son sempre state, ma ai miei tempi ce n'era una ogni tot....sapete, quella che la dava a tutti....

Ora senti i discorsi dei ventenni, ma anche dei sedicenni, delle loro serate in disco fino alle sei del mattino, e di chi si è fatto quello (sconosciuto) e chi si è fatta fare dall'altro (sempre sconosciuto)....

Le vedi andare in giro sicure del loro corpo e del potere che hanno, ma non sanno che mostrare il proprio corpo così facilmente non le farà arrivare da nessuna parte (beh forse sì, ad Arcore o sul bancone di striscia...) e che sì gli uomini ci sbavano dietro, ma i veri Uomini, le donnine così le lasciano ai morti di figa, a quelli che non si ricordano nemmeno come ti chiami, e ti ha limonato la sera prima...

Cara donna, sii Donna....e anche se hai 16 anni sappi che quelle che ti strizzi in un reggiseno più piccolo della tua taglia, lo dovrai far vedere solo a chi se lo merita davvero, a chi ti accarezza con rispetto...a chi si ricorderà il tuo nome....a chi ti dimostrerà che saprà aspettare...e soprattutto....NEL PRIVATO!!!!
d535ba9a-2d16-4415-a549-99eb30f9b47a
Cioè, ma davvero avete bisogno di mostrare le tette per ricevere due complimenti in croce, peraltro dal 60% morti di figa, 35% da gente che vuole solo prendervi in giro e poi alla fine chiamarvi zocc...e e il restante 5% da....morti di figa.... E qui non si tratta di essere all'antica....ma...
Post
25/07/2015 12:09:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    8

C'è davvero qualcuno a cui importerebbe?

02 ottobre 2014 ore 18:38 segnala
Da dove comincio?? Bella domanda...
Ogni tanto ritorno qui, rileggo qualcosa del mio blog, e oltre a dirmi che scrivevo davvero tanto, mi è capitato di ripensare alle persone che mi commentavano spesso...

Nalla, Smag82, Unpensieroxte, crenabog, 1nation1station, ombromanto05, seilamiameta74, uncuoregrandecosì, e altri di cui adesso mi sfugge il nick...(non me ne vogliate!)

Dove siete? Ci siete ancora?

Entro raramente qui, e ogni volta cambia sempre tutto ed io non ci capisco più nulla...

Ripenso a quel periodo in cui aggiornavo spesso il mio blog scrivendo di me o di quello che mi passava per la testa...

Ed era bello condividere i miei papiri con persone che avevano la pazienza di leggerli e poi di commentarli...

Era davvero una bella condivisione...

Poi son sparita, perchè è sparita anche la mia voglia di scrivere o forse di mettermi qui, lasciare andare i pensieri sapendo (e sperando) che a qualcuno possano interessare o incuriosire quel tanto che basta per fermarsi a leggerli e magari lasciare un segno del suo passaggio.

Sono affezionata a questo posto, nonostante tutto, perchè mi ha regalato delle belle conoscenze, ma soprattutto una in particolare di cui non ho mai scritto...


Mi mancano un po' quei commenti ai miei post...
E paradossalmente mi mancano anche quelle persone e quel condividere con loro un pezzetto della mia vita...

Mi manca scrivere, raccontarmi...forse perchè temo che oramai questo posto sia diventato solo un luogo d'incontri virtuali, e non ci si ferma più nei blog come un tempo...

E allora mi chiedo...perchè dovrei scrivere di nuovo? A chi importerebbe leggere della mia vita, dei miei pensieri, delle cazzate che mi passano per la testa...

C'è davvero qualcuno a cui importerebbe??

Lascio la domanda perdersi nel vuoto di questo immenso spazio virtuale........
57cc1c2c-a9fc-4f6c-8e2d-917f619ca90c
Da dove comincio?? Bella domanda... Ogni tanto ritorno qui, rileggo qualcosa del mio blog, e oltre a dirmi che scrivevo davvero tanto, mi è capitato di ripensare alle persone che mi commentavano spesso... Nalla, Smag82, Unpensieroxte, crenabog, 1nation1station, ombromanto05, seilamiameta74,...
Post
02/10/2014 18:38:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Ovunque sei, sarai con me per sempre...

07 marzo 2014 ore 19:36 segnala
Dodici anni fa a quest'ora tu stavi per andartene via...

Fui la prima ad accorgermi che qualcosa non andava...

La sera prima, ero accanto a te, sulla tua poltrona...guardavo quella "sacca"...guardavo te...occhi sempre chiusi...respiro lento...il tuo corpo che aveva retto a tante cadute, a tanto dolore...a ferite che non rimarginavano...

Pregavo Dio...gli chiedevo..."ti prego, fallo smettere di soffrire..."...
Non ne potevo più di vederti in quello stato...

Non eri più il mio uomo alto e buono...
Non eri più lo stesso da tanto tempo...

E solo per qualche attimo ritornavi in te e ci riconoscevi...

Quando stavi per andartene, spalancasti gli occhi all'improvviso...come non avevi mai fatto in due mesi...

Ti toccai la fronte...sudavi freddo...

E allora capii...

Non volli assistere al tuo spegnerti...

Quella sera, tutto era silenzioso...

Dopo notti insonne...
Dopo urla, confusione, dolori, preghiere, e rumori ovattati...calò il silenzio che sapeva finalmente di pace.

Quando tutti furono a letto, quella notte, entrai in camera...

Avevo paura...di cosa, non lo so...forse della morte che si palesava concretamente davanti a me...

Tu eri lì, nel tuo letto...dopo ho dormito al tuo posto per tanto tempo, perchè avevo bisogno di sentirti ancora qui con me...

Entrai piano...come se non volessi "svegliarti"...

La luce accesa...la finestra aperta...fuori il buio e quel freddo che ancora riesco a sentire...

Ma c'era pace...tanta pace...

Ricordo solo quello...perchè dopo ho provato solo dolore.

Quella sera prima, piansi...e ti lasciai le mie lacrime su di te.


Ti sei portato via una parte di me...per sempre.


Cosa darei per sentirti di nuovo accanto a me...
Per guardarti sulla tua sedia a dondolo, sul terrazzo...e vederti così sereno...

Cosa darei per sentirti dire di suonare ancora le tue canzoni...

Cosa darei per sentirti dire ancora "...buonanotte..."


Sei stato l'uomo migliore che abbia mai conosciuto...



Ovunque sei, sarai con me per sempre...


6064f5fc-fce7-407a-a910-9c113af9979a
Dodici anni fa a quest'ora tu stavi per andartene via... Fui la prima ad accorgermi che qualcosa non andava... La sera prima, ero accanto a te, sulla tua poltrona...guardavo quella "sacca"...guardavo te...occhi sempre chiusi...respiro lento...il tuo corpo che aveva retto a tante cadute, a tanto...
Post
07/03/2014 19:36:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Ma vatteneunpoaff.......e tanti cari saluti.

11 febbraio 2014 ore 21:28 segnala
"Ho conosciuto una tipa e mi sa che è un po' gelosa..."

Esticazzi...

O per meglio dire...machissenefrega...

Ok, così non si capisce un'emerita cippa...proverò a spiegare anche se non nei dettagli, perchè onestamente non so se ne vale la pena spendere anche solo due parole per una persona che in fondo non c'è mai stata veramente...in confronto un fantasma avrebbe più "consistenza".

Una vecchia conoscenza che forse avrei dovuto "eliminare" subito...ma cosa volete, sono bbbbuona io...(sì certo...)


Beh insomma mi faceva piacere sentire questa persona di tanto in tanto...anche se a volte mi faceva girare le palline...
Ma io le cose non le mando di certo a dire...
Va beh...

Poi dopo un certo discorso, sparisce...completamente.
Un discorso in cui ho chiarito per l'ennesima volta che parlare sempre e solo di un dato argomento, mi stancava, mi nauseava...che questa sua sorta di "fissa" ancora per me, non era sensata, non era giusta, non stava ne' in cielo e ne' in terra.
Che i suoi boh, mah, beh mi stavano altrettanto sui maroni, quanto quel sparire da un momento all'altro...

E cosa fa?...si eclissa.

Ho avuto l'impressione che mi evitasse, seppur via eteree...
Con l'avvento di whatsapp et simili, siamo tutti raggiungibili ormai.

Così non appena ho avuto l'occasione glielo dico...e cosa mi risponde??
"Ho conosciuto una tipa che mi sembra piuttosto gelosa..."

Scusa???

Visto e considerato che ormai non siamo neanche amici, ma vecchie conoscenze, e visto che io non sono "accompagnata", ma di più...che caxxo c'entra questa frase con me?

E' chiaro che è una scusa bella e buona...nel 2014 essere gelosa di una che è a km di distanza e che non costituisce minimamente una benchè sorta di pericolo per l'amato, visto che manco lo frequenta, e che l'ultima volta risale al paleolitico, è alquanto una CAZZATA...
E soprattutto considerando che tale ometto, perchè altro non è a questo punto, non si è mai fatto di certi problemi e quando doveva rompermi le palle con le sue solite cazzate e discorsi, e domande fuori luogo, che mi hanno sempre fatto salire il crimine, o quando mi parlava della famosa tipa che frequentava (n'altra!) e quel vomitare fuori le sue frustrazioni da "fissato del sesso" senza tenere conto e rispetto del mio chiedere più volte di non parlarne più, che esistono milioni, trilioni di argomenti di cui parlare, e che esiste anche un modo per scherzare, per prendersi per i fondelli, e invece no...lui imperterrito ancora ad insistere...
Beh a sto punto sai che c'è...?

"Vuoi eliminare il contatto?" mi chiede la rubrica...assolutamente.

E aggiungo...

Ma vatteneunpoaffanculo...e tanti cari saluti.
e280524b-6fd1-4333-bc4f-bdc1b56f6c2f
"Ho conosciuto una tipa e mi sa che è un po' gelosa..." Esticazzi... O per meglio dire...machissenefrega... Ok, così non si capisce un'emerita cippa...proverò a spiegare anche se non nei dettagli, perchè onestamente non so se ne vale la pena spendere anche solo due parole per una persona che in...
Post
11/02/2014 21:28:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Rapita da Facebook e Instagram!

25 settembre 2013 ore 10:55 segnala
Non credo che questo sarà un post lungo...come quelli che di solito scrivevo.
Comunque....la mia latitanza qui è abbastanza evidente, e in realtà un motivo ben preciso non c'è.
Ve ne sono alcuni che racchiusi tutti insieme, possono dar vita ad un pastrocchio di motivi.

Allooooora....la verità è che questo sito mi si è un po' sbiadito nella memoria...qualche volta mi dicevo che avrei dovuto fare un salto qui di tanto in tanto...salutare qualcuno del blogger che seguivo, dare un'occhiatina giusto per...Ma alla fine, non lo facevo mai...quasi come se mi fosse passato di mente...

E poi, devo fare un mea culpa...e ammettere che ad allontanarmi da questo sito e dal mio blog, non è stata solo la mancanza d'ispirazione nello scrivere, ma anche il mio dedicarmi ad altre piattaforme, tra le quali Facebook e Instagram.
Il primo, che demonizzavo tanto, si è rivelato una bella scoperta, poiché probabilmente ne faccio un giusto utilizzo....sono iscritta ad un gruppo segreto di grandi zabettone (tutte donne naturalmente)...e poi di tanto in tanto comunico con quelle persone che fanno parte dei miei amici di fb, e che vedo raramente (quelli che frequento non hanno fb)...ogni tanto pubblico qualche foto e seguo alcune pagine pubbliche a cui ho messo il like.
Mentre per instagram...beh...credo lo conosciate...credo sia un bel modo per comunicare con le persone attraverso le immagini...e inoltre mi piace questa cosa che qualcuno dall'altra parte del mondo, possa vedere e mettere un like a una mia foto.

E insomma...questi sono gli unici motivi per cui non entro più qui...e un po' me ne dispiaccio, perchè curavo e amavo tanto il mio blog e lo scambio di opinioni e commenti con altre persone....

E' che se ricominciassi di nuovo a scrivere, rischierei di farlo parlando delle tante cavolate che mi vengono in mente, e buttando giù i soliti post prolissi che uno solo a guardarli, gli passa la voglia di leggere...
ed707b26-4f6a-448c-8666-d50bc644b4bc
Non credo che questo sarà un post lungo...come quelli che di solito scrivevo. Comunque....la mia latitanza qui è abbastanza evidente, e in realtà un motivo ben preciso non c'è. Ve ne sono alcuni che racchiusi tutti insieme, possono dar vita ad un pastrocchio di motivi. Allooooora....la verità è...
Post
25/09/2013 10:55:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    7

La musica, il concerto di Bon Jovi e tante tante emozioni...

02 luglio 2013 ore 09:28 segnala
Buoooooooongiornoooooo!!!!
Che ci faccio di prima mattina qui nel blog (sono precisamente le 08:37 mentre sto scrivendo questo post)???
Beh ormai sono mattiniera da diverso tempo...non ricordo neanche più la volta in cui mi sono svegliata...che ne so...alle dieci...E poi, causa lavoro, ho una sorta di fuso orario...per me oggi non è martedì, ma mercoledì. Lavorando anche nel week end, è come se fossi mentalmente un giorno avanti.

Dicevo...che ci faccio qui nel blog? Colgo questo raro momento d'ispirazione...sapete com'è...i miracoli avvengono raramente.... ;-)

Non sono mai stata una tipa da concerti...anzi, per meglio dire, non lo ero.
Ma da qualche tempo, questa cosa è cambiata, e dopo il concerto di sabato, lo è ancora di più.

Sabato...è stata una giornata non bellissima...di più!

Sabato c'è stato il concerto dei Bon Jovi a San Siro....ed io c'eroooooo!!!!
Vederlo dal vivo, ragazzi miei, è stata una cosa indescrivibile...
Il pubblico era in visibilio...

A dire il vero non sono mai stata una sua fan scatenata, ma mi sono sempre piaciute le sue canzoni (quelle più conosciute), e quando si è presentata l'occasione di poterlo vedere, ho acquistato volentieri il biglietto (a novembre!!!), e per fortuna il lavoro mi ha permesso di poter andare al concerto.

Io e la mia amica, ci siamo letteralmente scatenate...il resto del nostro gruppo si limitava a cantare e a battere le mani (son dei tronchi!).

Di solito mi parte una sorta di "vergogna" quando devo ballare...ma nell'occasione del concerto mi son detta "ma chissenefrega!" e così mi sono lasciata andare...
E non ero mica la sola a scatenarsi al ritmo di It's my life, Have a nice day o We got it going on...

Uno dei momenti più emozionanti è stato quando Bon Jovi ha iniziato a cantare il suo nuovo singolo (che per me è una carica di forza) Because we can...e in quel momento è partita una coreografia del pubblico organizzata e autofinanziata dal suo fans club. Ognuno di noi aveva un pezzo di plastica leggera colorato, e quando iniziava la canzone, dovevamo alzarlo in aria...così si è formata la scritta BON JOVI e la bandiera americana.

Lui dopo si è fermato perchè si era emozionato...eh già....Bon Jovi emozionato....e tutti noi lo eravamo altrettanto, con l'adrenalina che ci batteva dentro...

Qui il video...


Ora, ogni volta che riascolto questa canzone, mi vengono in mente quei momenti...ormai è come se fosse la mia canzone simbolo di quella giornata meravigliosa.

Altro momento emozionante, soprattutto per me, è stato quando ha cantato Always...


Lì, ho alzato istintivamente gli occhi al cielo, e cantato quelle parole a chi, di chi ho amato, non c'è più...e ancora adesso, mi scappa la lacrima, a risentire questa canzone, altro simbolo per me, di momenti indimenticabili.

Ho sempre saputo e creduto fermamente che la musica è un mezzo meraviglioso per comunicare, trasmettere e sentire qualsiasi tipo di emozione e sentimento.

Gioia, rabbia, passione, frustrazione, amore, passione, allegria, tristezza....

La musica è ciò che unisce, ciò che non fa distinzione tra razze, paesi, colore, lingua...

Di qualsiasi genere essa sia, trasmette qualcosa...e quel qualcosa muove gli animi, li scatena, li trasporta per una frazione di tempo indefinita, in un luogo lontano dalla realtà, e li rende, per qualche attimo, esseri leggeri che fluttuano felici su di un'onda di emozioni incontrollabili...

Ed è ciò che mi è successo sabato durante il concerto...

Ed è ciò che mi succede ogni volta in cui metto su le cuffiette e il mio iPod mi fa viaggiare....ogni volta in cui alzo il volume a palla quando sono in macchina...o quando ascolto musica, tra i fornelli a lavoro e a casa....

Da sempre la musica, accompagna la mia vita...

C'è una canzone simbolo per tanti momenti che ho vissuto...

E' come se fossero una sorta di tatuaggio immaginario, impresso nella mia mente, grazie a quella canzone...ogni volta che l'ascolterò, mi ricorderò di quel momento e di ciò che ho provato...bello o brutto che sia, resterà con me per sempre.

Ci sono cose, nella mia vita, che sono arrivate, restate per un po' e poi andate...
Ma ce ne sono altre che sono arrivate ed hanno messo le radici...
Una di quelle cose, è la Musica.

Io so che per quanto banale e scontato possa essere, non potrei mai, mai vivere senza la mia musica...senza i miei periodi musicali (questo è quello del rock)...senza il mio spararmi la stessa canzone trecento volte in una giornata, perchè mi fa impazzire...senza il mio commuovermi nell'ascoltare un brano, un frammento, una strofa, perchè mi emoziona, perchè mi fa sentire, per una frazione di secondo, più vicina a un mondo che non si può toccare e vedere...

Non credo ci siano persone al mondo che non amino accompagnare le loro giornate con una canzone...come non credo ci siano persone che non amino ascoltare musica.
E se ci sono, beh...il mondo è proprio strano allora.


Mi parte un grazie...
A cosa ho provato sabato, a parte qualche inconveniente (esempio: bagni delle donne che sembravano peggio di quanto si possa immaginare di quelli pubblici degli uomini)...

A Bon Jovi che mi ha regalato una barcata di emozioni e mi ha fatto scatenare come non facevo da un po' ormai...

Alla musica...che mi regala sempre e comunque qualcosa...

E a "TE"...che mi stai donando una vita che non ho mai neanche provato ad immaginare...
fef0a75d-df6e-4e1a-bd01-de0129caa90d
Buoooooooongiornoooooo!!!! Che ci faccio di prima mattina qui nel blog (sono precisamente le 08:37 mentre sto scrivendo questo post)??? Beh ormai sono mattiniera da diverso tempo...non ricordo neanche più la volta in cui mi sono svegliata...che ne so...alle dieci...E poi, causa lavoro, ho una sorta...
Post
02/07/2013 09:28:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Mi cancello o lascio in stand-by? =.=''

28 maggio 2013 ore 19:09 segnala
Non so se ha più senso tenere questo "spazio" ancora attivo...solo che mi dispiace per il mio blog...ho raccolto tanti pensieri, tanti attimi...cose belle e brutte che ho vissuto...ma è da un po' di tempo che non ho più quell'ispirazione per scrivere, per raccontarmi...e allora che faccio...cancello o lascio così?
10bb909a-2237-4826-960e-ce46b5171954
Non so se ha più senso tenere questo "spazio" ancora attivo...solo che mi dispiace per il mio blog...ho raccolto tanti pensieri, tanti attimi...cose belle e brutte che ho vissuto...ma è da un po' di tempo che non ho più quell'ispirazione per scrivere, per raccontarmi...e allora che...
Post
28/05/2013 19:09:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    11

"Tu ed io", e una piccola goccia nel mare...

29 marzo 2013 ore 15:25 segnala


"Tu ed io
non potevamo comunicare a parole.
Però...tu capisci sempre quello che provo...
come io...capisco te.
Perchè siamo sempre stati insieme.
Sempre, sempre insieme.
Torniamo insieme...torniamo a casa.
Quella notte le stelle in cielo non si vedevano,
ma noi due riuscivamo a vederle.
Noi riusciavamo a vedere un magnifico cielo stellato.
Ehi...sono un po' assonato.
Posso chiudere gli occhi solo per un momento, vero?
Perchè resto qui, accanto a te.
Ehi...ci siamo divertiti insieme, vero?
Tu ed io.
Siamo stati felici, vero?
Io voglio davvero...davvero...dirti grazie.
Dopo dieci anni e cinque giorni, il nostro tempo insieme finì.
E poi per la prima volta ti vidi piangere.
In silenzio...sempre in silenzio.
Per molti, molti giorni...

Ehi...ricordi quel giorno?
Non ho neanche potuto dirti addio, vero?

Ehi tu...non sei solo, lo sai, vero?
Io sarò sempre accanto a te.
Perchè ti voglio bene.
Ti sarò sempre vicino.
Perchè tu mi hai sempre amato, e io sarò sempre con te.
Perchè non ci scorderemo mai l'uno dell'altro.

Ehi...d'ora in poi staremo sempre insieme.
Sempre insieme!

Andiamo a fare un'altra passeggiata insieme..."



Tratto da un film giapponese -Tu ed io-, in cui si narra la storia e la convivenza tra un giovane aspirante mankaga e un gattino trovato per caso una sera.
Una storia semplice e talvolta silenziosa, di un'amicizia che commuove per la sua tenerezza, e per quel modo particolare e speciale, che solo gli animali hanno, di comunicarci il loro amore e la loro costante presenza...anche quando non ci sono più.

Questo film mi ha toccata parecchio, perchè per fortuna so cosa vuol dire crescere e amare un animale, e far parte del suo meraviglioso mondo.
Un mondo che troppo spesso, gli esseri umani, dimenticano e a cui danno poca importanza, valore e rispetto.

Lo so...sto diventando forse un po' pallosetta con questa storia...ma...è scattato qualcosa in me, da qualche tempo, che mi ha spinto a prendere una decisione, che forse per quel piccolo che vale, conterà poco per la stragrande maggioranza delle persone, e che di certo non cambierà il mondo e determinati abitudini...ma per me, ha voluto dire molto.
Non credevo che un giorno sarei potuta diventare vegetariana (o quasi) e non solo per una questione di salute, ma in virtù di una consapevolezza...di una presa di coscienza. Di un dovere nei miei confronti, ma soprattutto per una sorta di rispetto verso quell'amore sconfinato che provo per gli animali, e per il loro diritto di vivere e di essere trattati come esseri viventi, e non inferiori.

Questa mia scelta non cambierà il mondo, lo ripeto...
Sarà solo una goccia nel mare.
Ma quella goccia, farà la differenza...almeno per me.

Ma questa, è un'altra storia...
7645061f-2816-42a2-86ff-6a2b88858b45
« immagine » "Tu ed io non potevamo comunicare a parole. Però...tu capisci sempre quello che provo... come io...capisco te. Perchè siamo sempre stati insieme. Sempre, sempre insieme. Torniamo insieme...torniamo a casa. Quella notte le stelle in cielo non si vedevano, ma noi due riuscivamo a vede...
Post
29/03/2013 15:25:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

"Guancette rosse" farnetica 10 (...I love my pets!..)

03 marzo 2013 ore 22:16 segnala

Pochi minuti fa mi sono arrabbiata al telefono con una persona a me cara, perchè un po' mi si piglia per il culo con questa cosa che ho un coniglio.
Insomma, non rientra nella mentalità generale delle persone di crescere un coniglio come se fosse un cane.
Questa persona mi fa "Ma tu ci parli? Ci tieni?" ed ha aggiunto qualcosa che non sto qui a ripetere...
Lì mi sono incazzata....insomma, il fatto che sia un coniglio, e che normalmente si mangia, non vuol dire che per me, e per molte altre persone, non possa essere semplicemente un animale domestico, da crescere e curare come se fosse un cane o un gatto.
Io amo questa piccola creatura, e m'imbestialisco ogni volta che qualcuno prova a farne della macabra ironia...
E' una mancanza di rispetto...verso me e verso l'amore e l'attenzione che gli dedico...ma soprattutto è una mancanza di rispetto verso la sua dignità e il suo diritto di essere un ESSERE VIVENTE.
Io credo che è proprio questo il problema principale di tante persone.
Il fatto che un cane, un gatto, un coniglio, un uccellino, siano degli animali, per alcune persone, è come se fossero esseri inferiori a noi, e quindi non meritano lo stesso rispetto che si da a un essere umano.
Ne ho sentito e viste di storie di cani maltrattati, abbandonati a se stessi...senza cure e ne' attenzioni.
E quanta cattiveria che l'uomo è capace di riversare su un essere indifeso...
Ma in fondo, cosa c'è da stupirsi vero?
Maltrattano e picchiano, a volte quasi fino alla morte, donne e bambini...anziani...e allora perchè non farlo anche sugli animali?
Già...
Amara consapevolezza.

Può sembrare assurdo, e quasi surreale a dirlo, ma ad esempio il mio amore verso i cani, soprattutto verso i miei cani (quelli passati e presenti), è un amore sconfinato e indescrivibile, che si equivale e a volte quasi lo supera, quello che provo verso le persone a me care.
Ho curato i miei cani come se fossero persone...
Li ho amati e li amo, come e più di me stessa.
Sto male quando vedo un cane abbandonato e/o maltrattato...è come se vedessi un bambino o un anziano incapace di difendersi.
E ciò vale per tutti gli animali...compreso il coniglio.

Qualche settimana fa ho rischiato di essere investita, se non tramortita, da qualche auto su una statale, per cercare e tentare con tutte le mie forze di rincorrere un cane che correva più forte di me.
In lontananza sentivo la voce della sua padrona che lo chiamava..."Tizzi...Tizzi..."....quel nome risuonava nell'oscurità di una domenica sera, lungo una strada su cui sfrecciavano solo auto e un cane che era sfuggito al controllo della sua padrona.
Mi sono immedesimata in lei, e ho sentito, anche se vagamente, la sua paura, il suo sconforto, il dispiacere, se non il dolore, di perdere il proprio cane...
Non c'ho pensato due volte...ho fatto fermare la macchina al mio compagno, sono uscita ed ho iniziato a correre...
Ma non c'è stato niente da fare.
Una volta a casa continuavo a ripensarci, ma ormai non potevamo fare più nulla.
Abbiamo provato anche a cercarlo con l'auto, ma ormai era sparito nel buio.
Nei giorni successivi ho continuato a chiedermi se fosse stato ritrovato...era la mia speranza e il mio augurio per quella persona che l'ha perso, ma soprattutto per il cane in se stesso, visto i tanti pericoli a cui può andare incontro un cane impaurito e disorientato.

So cosa significa la paura di perdere il proprio cane...l'ho provata un paio di volte, quando una delle mie setter, giovane e fin troppo vivace, era scappata un paio di volte perchè qualche "intelligentone" aveva lasciato il cancello del cortile aperto.
Ricordo ancora le corse che mi son fatta per riprenderla...
La mia paura era che raggiungesse la strada...e quindi il pericolo delle macchine...
Per fortuna sono riuscita sempre ad afferrarla in tempo, con il cuore che mi batteva a tremila...sia per la folle corsa che per la paura.

E in questi giorni ho avuto paura anche per il mio niglietto...
Ha l'istintiva abitudine d'infilarsi in ogni buco, perchè curioso.
Qualche sera fa si era intrufolato in uno spazio in cui ormai non riesce più a muoversi (visto che sta crescendo) e allora è rimasto incastrato lì.
Io lo chiamavo, lo chiamavo...ma niente...Di solito dopo un po' arriva, perchè sa qual'è il suo nome e sa che quando arriva gli do un premietto.
Ma niente...guardo nei posti dove di solito va a rifugiarsi...e niente.
Qualcosa mi dice che è andato lì, in quel piccolo spazio tra l'armadio e la parete...ci guardo e lo trovo tutto allungato e incastrato che tenta di venir fuori ma non ci riesce, e con gli occhi spalancati e impauriti.
Sì ho avuto paura...d'istinto ho preso la scopa per spingerlo fuori, visto che il mio braccio non ci arrivava all'altezza in cui si era incastrato, e una volta uscito, l'ho preso tra le mie braccia e quasi mi veniva da piangere.
Lì, in quel preciso momento, ho capito, anzi ho realizzato quanto io lo ami...quanto sia importante per me.

Ho sempre cresciuto cani, e quindi questa è un'esperienza nuova per me. Ma vivere con un coniglio ti insegna davvero quelle cose che ho riportato nel post precedente.
E' vero non ti fanno le feste quando arrivi a casa...non scondinzolano e ne' guaiscono quando vogliono le coccole o le tue attenzioni.
Ma a modo loro, sanno farti capire che a te sono legati...che ti amano, che si fidano di te...
La fiducia di un coniglio è in un certo senso più preziosa di quella di un cane o di un gatto.
I conigli sono delle prede in natura...e il peggior predatore che ci sia in natura, per loro, è proprio l'essere umano.
Quindi si provi ad immaginare cosa voglia dire quando finalmente lui, dopo diverso tempo, inizia ad avvicinarsi a te per farsi accarezzare...
E si provi ad immaginare l'emozione che si sente quando sei sul divano e ti salta addosso e col muso cerca la tua mano per farsi coccolare...e se ne sta lì, tranquillo e pacifico sulle tue gambe...e chiude gli occhi, abbandonandosi a un breve pisolino mentre gli accarezzi le orecchie...
Quel chiudere gli occhi e dormire è la prova tangibile che si fida di te.

Lui non abbaia, non mi fa le feste quando mi vede, ma inizia a saltare, perchè è contento che sono lì con lui.
Quando vuole la mia attenzione mi viene vicino e gratta e mordicchia leggermente i miei pantaloni...
Quando vuole che lo coccolo a modo suo, senza dover per forza saltare sul divano, si mette lì, affacciato alla finestra che gli ho creato nella sua casetta di cartone...e lui sa che io arrivo e facciamo "naso-naso"...e struscio il mio viso contro la sua testolina morbida e pelosa...e se ne sta lì, con gli occhietti chiusi...e in quel momento sento che tra me e lui non c'è più nessuna differenza...siamo un'unica cosa...due semplici esseri viventi che si amano...ognuno, a modo suo.


4fc36a9d-348b-4e23-b559-622fec54eb19
Pochi minuti fa mi sono arrabbiata al telefono con una persona a me cara, perchè un po' mi si piglia per il culo con questa cosa che ho un coniglio. Insomma, non rientra nella mentalità generale delle persone di crescere un coniglio come se fosse un cane. Questa persona mi fa "Ma tu ci parli? Ci...
Post
03/03/2013 22:16:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    11