Piccolo angelo

27 luglio 2017 ore 11:52 segnala


E come si suol dire ha vinto la burocrazia,è finita,fascicolo archiviato! La lunga sofferenza di Charlie Gard sta per finire.
I genitori si sono arresi e lasceranno andare il loro piccolo tesoro.
Troppe parole,troppe attese ,l'insistenza dei genitori che le hanno tentate tutte inutilmente secondo me, con egoismo viste le condizioni del piccolo vivo solo per le macchine che lo aiutano,nessuno al mondo vorrebbe vivere così......
Una cura sperimentale che non era nemmeno proprio adatta per la malattia del bimbo che non si sa che effetto avrebbe prodotto, a me puzza di accanimento terapeutico.
Capisco il dolore dei genitori a perdere un figlio,ma vederlo soffrire per
me è peggio.
Piccolo Charlie vola tra gli angeli finalmente avrai pace.
:cuore :cuore :cuore
b94798e0-5c2e-4f87-86b8-807b69f6e1b5
« immagine » E come si suol dire ha vinto la burocrazia,è finita,fascicolo archiviato! La lunga sofferenza di Charlie Gard sta per finire. I genitori si sono arresi e lasceranno andare il loro piccolo tesoro. Troppe parole,troppe attese ,l'insistenza dei genitori che le hanno tentate tutte inutil...
Post
27/07/2017 11:52:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Il peso di vivere

08 giugno 2017 ore 15:24 segnala


Con il passare del tempo l'aumentare degli anni,più crescono le esperienze più si tende a rimuginare sui lati negativi della vita, ci si perde in
elucubrazioni e ci dimentichiamo del bimbo dentro di noi che si sveglia ogni mattina
solo con la gioia di esser vivo.
Perchè nel bilancio della vita qualcuno non riesce a liberarsi dal peso dei momenti neri
ricordando le gioie che sicuramente tutti noi abbiamo avuto? Forse è più facile avercela con il mondo intero,pensare di essere trattati ingiustamente che gioire dei bei momenti o dei risultati ottenuti.
Questo nuvolone nero che ci sovrasta potrebbe impedirci di vivere appieno della vita creare un condizionamento pericoloso farci dimenticare di vivere pienamente quel non agire,tanto va sempre tutto male il non mettersi più in gioco perdersi nei se e nei ma,tanto non cambia mai nulla.
La vita va vissuta fino in fondo,ritroviamo un po' di leggerezza ,godiamo delle piccole cose ci vuole così poco per vivere meglio.....
653c594c-5696-4960-a428-73d79eca53d8
« immagine » Con il passare del tempo l'aumentare degli anni,più crescono le esperienze più si tende a rimuginare sui lati negativi della vita, ci si perde in elucubrazioni e ci dimentichiamo del bimbo dentro di noi che si sveglia ogni mattina solo con la gioia di esser vivo. Perchè nel bilanci...
Post
08/06/2017 15:24:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La magia della musica

24 aprile 2017 ore 14:46 segnala


Certe canzoni ti entrano dentro e si nascondono nell'anima,
rimangono li come se non ci fossero per poi riemergere quando
meno te lo aspetti una frase un sorriso un profumo..... un'emozione
ed ecco che ti risuona nella testa quella canzone te la senti sulla pelle
nei pensieri,ricordi e sentimenti sopiti tornano a galla.
La musica è magica con solo 7 note può renderti la vita più bella.
9d330e30-385b-4578-b8cd-9ad9615424bd
« immagine » Certe canzoni ti entrano dentro e si nascondono nell'anima, rimangono li come se non ci fossero per poi riemergere quando meno te lo aspetti una frase un sorriso un profumo..... un'emozione ed ecco che ti risuona nella testa quella canzone te la senti sulla pelle nei pensieri,ricord...
Post
24/04/2017 14:46:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Il cuore non dimentica.

19 aprile 2017 ore 14:59 segnala


Io credo che chi si è amato non si dimentica, non si può scordare chi ci ha donato un sorriso, chi ci ha fatto battere forte il cuore,e ci ha fatto anche piangere...non si dimentica mai del tutto...nei ricordi si vedono in modo diverso,non occupano più lo stesso posto nel nostro cuore e nella nostra vita.
C'è chi entra nel nostro mondo delicatamente e ne esce allo stesso modo..chi come un uragano ci sconvolge la vita e i piani lasciando confusione e macerie...e chi nonostante tutto continua a fare parte di noi.
Non si dimentica chi ci ha dato una emozione,perché con chiunque nel bene e nel male ci scontriamo ci porta ad essere quello che siamo.
4c958989-7545-472d-98c7-922bedabbed1
« immagine » Io credo che chi si è amato non si dimentica, non si può scordare chi ci ha donato un sorriso, chi ci ha fatto battere forte il cuore,e ci ha fatto anche piangere...non si dimentica mai del tutto...nei ricordi si vedono in modo diverso,non occupano più lo stesso posto nel nostro cuor...
Post
19/04/2017 14:59:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Mai con un sms....

23 marzo 2017 ore 11:55 segnala


Lasciarsi non è mai facile, ma ci sono maniere che possono fare meno male
certe persone per paura della reazione del partner usano una telefonata o una mail
o ancora peggio una sms.
Ovviamente chi viene lasciato magari a ciel sereno senza aspettarselo soffre tantissimo e potrebbe avere reazioni forti , ma è sempre meglio parlarsi faccia a faccia senza nascondersi altrimenti potrebbero rimanere dubbi sul perchè la storia sta finendo,parlando si può anche cambiare idea.
Perchè una storia finisce? Perchè finisce l'amore o semplicemente perchè si cresce e si cambia, perchè il rapporto non si evolve e porta all'abitudine e alla noia.
Qualsiasi sia i motivo parlate apritevi,con un sms sarebbe troppo facile,in quei pochi
caratteri non si possono esprimere tutte le emozioni di un distacco e farà pensare a
chi viene lasciato, che di lei/lui non vi è mai importato nulla, si sentirà sminuito
offeso ; questo nel futuro potrebbe causare vendette o ritorsioni si diventa cattivi quando si viene feriti nei sentimenti.
d43fe97e-8de4-4a6d-a30b-a0f2fa0f0660
« immagine » Lasciarsi non è mai facile, ma ci sono maniere che possono fare meno male certe persone per paura della reazione del partner usano una telefonata o una mail o ancora peggio una sms. Ovviamente chi viene lasciato magari a ciel sereno senza aspettarselo soffre tantissimo e potrebbe ave...
Post
23/03/2017 11:55:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Tanto rumore per nulla

21 marzo 2017 ore 11:35 segnala


Non ho l'abitudine di seguire quel programma del sabato pomeriggio, ma sono rimasta colpita dal pandemonio creato dalla puntata che trattava della preferenza degli uomini italianiper le donne dell'est.
Fermo restando che è una cosa risaputa,e non da oggi da quando la donna italiana vuoi perchè ha una carriera ,o semplicemente per motivi economici lavora,il maschio latino si è rivolto verso donne straniere che rispecchiano di più caratterialmente
i loro gusti.
Parliamone di sabato ha semplicemente reso uno spaccato dell'italia di oggi,cosa normale per un servizio pubblico e non si capisce lo scandalo e la chiusure del programma visto che rivela solo la realtà dei fatti.
La presidente della camera , anzi pardon presidentessa parla di offesa alla donna."Questa vergognosa lista offensiva sicuramente nei confronti delle donne:
quelle italiane che non sarebbero sufficientemente brave con i propri compagni e quelle dell’est descritte come dei peluche.
Ma offende anche gli uomini, che risulterebbero esseri incapaci di relazionarsi alle donne in modo paritario”.


Ogni luogo una leggenda

13 settembre 2016 ore 13:15 segnala


Il ponte di rialto è uno dei ponti di Venezia più conosciuti ma quasi nessuno conosce la leggenda sulla sua costruzione....quando ero bimba accompagnavo spesso mio padre a fare passeggiate per la mi meravigliosa città e in ogni luogo aveva una piccola storia tra leggenda e realtà da raccontarmi.
Narra la leggenda che durante la costruzione del ponte tutto il lavoro fatto di giorno crollava miseramente durante la notte,e i lavori restassero al palo.
Il capo degli operai un certo Sebastiano Bortoloni al suo primo incarico importante, e in attesa del suo primo figlio era determinato a portare al termine il lavoro e disperato cercasse una soluzione al problema.
Visto che gli incidenti si verificavano sempre di notte ,il Bortoloni decise di nascondersi nel cantiere per scoprire che succedeva notte tempo.... allo scoccare della mezzanotte si verificò il solito crollo e gran parte dell'arcata del ponte finì nel canale mentre una spaventosa risata eccheggiò nell'aria..... Sebastiano si guardò intorno spaventato e si trovò alle spalle una figura avvolta in un mantello nero.
Era il diavolo che si rivolse a lui dicendogli:"Nessun uomo riuscirà mai a costruire questo ponte di pietra".però,se vuoi ti auterò.......Bortoloni spaventatissimo rispose:"che cosa vuoi la mia anima?" il diavolo ridendo rispose:" voglio l'anima del primo che passerà sul ponte finiti i lavori"
Accettò il patto confidando di poter ingannare il demonio. infatti alla fine dei lavori fece portare un gallo sul ponte e impedito il transito sullo stesso tramite guardie che non facessero passare nessuno sperando si prendesse l'anima del gallo.
Il demonio però si travesti da operaio e convinse la moglie del Bartoloni che il marito la aspettava sul luogo dei lavori così fu lei la prima a passare sul ponte e il diavolo prese la sua anima e quella del nascituro,la leggenda dice che l'animuccia del bimbo non battezzato vaghi di notte sul ponte e per il freddo e l'umidita si possa sentire sternutire.
Si narra ancora che un vecchio gondoliere passando di notte per il ponte udì uno sternuto e meccanicamente rispondesse "salute!" e una vocina infantile rispose "grazie"era il nostro fantasmino inquilino del ponte che in questo modo venne salvato e pote volare in cielo.
Ogni luogo una leggenda con un fondo di verità in una città che incanta e che nel cuore ti resterà
7dfab2a3-a648-437c-878e-fbbd62156068
« immagine » Il ponte di rialto è uno dei ponti di Venezia più conosciuti ma quasi nessuno conosce la leggenda sulla sua costruzione....quando ero bimba accompagnavo spesso mio padre a fare passeggiate per la mi meravigliosa città e in ogni luogo aveva una piccola storia tra leggenda e realtà da ...
Post
13/09/2016 13:15:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    16

bufale sul web

01 settembre 2016 ore 15:53 segnala


Da un po' di tempo sui vari social gira una bufala davvero di cattivo gusto, si vocifera che l'istituto nazionale di geofisica abbia falsato la reale potenza del recente terremoto,per permettere allo stato di non pagare la ricostruzione.
Bufala e ribufala visto che era già stata diffusa nel 2012 con il terremoto dell'Aquila, si riferisce in questo caso al decreto legge n.59 del 15 maggio 2012, con cui il governo Monti ha riorganizzato la Protezione Civile. L’articolo 2 del decreto, «al fine di consentire l’avvio di un regime assicurativo per la copertura dei rischi derivanti da calamità naturali» esclude «l’intervento statale, anche parziale, per i danni subiti da fabbricati». Ai tempi i giornali di tutto il Paese avevano riassunto così: lo Stato non pagherà più per i danni dei terremoti. Il punto è che il temuto articolo 2 è stato soppresso con la legge n.100 del 12 luglio 2012 (quella che convertiva in norma a tutti gli effetti il decreto legge). Spiegazione trovata in un sito web che in'oltre specifica.......
Secondo i complottisti il risarcimento dei danni dipende dalla magnitudo del terremoto. Peccato che i risarcimenti dei danni si calcolino sulla base dell’intensità dei terremoti e non della loro magnitudo: la prima viene calcolata sulla base della scala Mercalli (quella che misura appunto l’intensità sulla base dei danni), la seconda sulla base della scala Richter. Sono due dati diversi e che non sono in relazione l’uno con l’altro. L’esempio classico che fanno i sismologi per distinguere è semplice: un terremoto di magnitudo 7 in mezzo al deserto (e quindi senza manufatti attorno) sta al grado 0 della scala Mercalli, che misura i danni.

Quindi occhio alle bufale ,internet è un meraviglioso mezzo di informazione ,ma ci si trova anche tanta spazzatura.
ab0aa504-856a-45f4-a366-2324f48dbf5f
« immagine » Da un po' di tempo sui vari social gira una bufala davvero di cattivo gusto, si vocifera che l'istituto nazionale di geofisica abbia falsato la reale potenza del recente terremoto,per permettere allo stato di non pagare la ricostruzione. Bufala e ribufala visto che era già stata diff...
Post
01/09/2016 15:53:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Amicizia e amore

26 agosto 2016 ore 19:33 segnala


L'altra sera dopo essere uscita con un vecchio amico che inaspettatamente si è dichiarato ,
ho cominciato a farmi delle domande,non è la prima volta che mi capita e la cosa crea un grande imbarazzo.
Mi stavo chiedendo.....ma è matematicamente certo che un amico prima o poi si innamori di un'amica di vecchia data ????
Sono sempre stata una grande sostenitrice dell'amicizia tra uomo e donna ,e ho parecchi amici maschi, ma comincio
a nutrire dei dubbi visto che a volte chi considero amico finisce addirittura di chiedermi di sposarlo.....
Capisco che si possa cambiare opinione su una persona , potrebbe capitare anche a me di innamorarmi di un amico
anche se difficilmente cambio idea,di solito la prima impressione che ho rimane tale negli anni e se siamo amici non potremmo
diventare altro.
Mi auguro di non dover più respingere un amico, non mi piace far del male alle persone,e fa male anche a me non mi fa più credere
all'amicizia tra uomo e donna.
e28904af-cf58-48ad-a21a-b4ce957176ce
« immagine » L'altra sera dopo essere uscita con un vecchio amico che inaspettatamente si è dichiarato , ho cominciato a farmi delle domande,non è la prima volta che mi capita e la cosa crea un grande imbarazzo. Mi stavo chiedendo.....ma è matematicamente certo che un amico prima o poi si innamor...
Post
26/08/2016 19:33:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    7

E lo spettacolo deve continuare..

19 febbraio 2015 ore 12:35 segnala



Il carnevale veneziano quest'anno è stato sotto tono la calata dei barbari è stata minore dell'anno scorso, anche perchè il programma non prevedeva un gran che tra campi e campielli , ma quasi tutta la kermesse è stata spostata all'arsenale con giochi d fuochi sull'acqua e spettaccoli ,rigorosamate a pagamento.
Carnevale denso di polemiche dai piccioni ammaestrati colorati di rosa ,usati dai soliti noti per portar via soldi ai turisti .. all gruppo facebook viva san marco che ha inscenato una protesta in maschera al museo correr ,reo di ospitare una mostra su Napoleone e la principessa Sissi , sfrattando arte e cultura veneziana.
La cosa veramente bella è stato il volo del gonfalone di san marco,che si è librato dal campanile emozionando i molti veneziani presenti ricordando a tutti che Venezia non è un parco divertimenti,ma una antica città con una storia piena di gloria e cultura
Nella confusione del Carnevale, tra mille maschere e volti sconosciuti, tutti intenti a divertirsi e farsi qualche scatto fotografico, ho incrociato lo sguardo con una bellissima ragazzina, ci siamo guardate, ci siamo sorrise, è stata una frazione di secondo, ma mi ha colpito profondamente nell'anima. L'ho vista come un raggio di sole in quella piazza fragorosa, due occhi innocenti e puri, è come se mi avesse aperto il cuore. A volte con un'occhiata si può comunicare di più che con un discorso. Io ero ancora emozionata dal volo del gonfalone appena avvenuto, e incrociare quel dolce visino subito dopo, è stato come un segno di speranza sia per la nostra città, che per il futuro dei nostri giovani, mai mollare di sognare, i sogni, molto spesso, diventano realtà.
Ora ci prepareremo per l'invasione della stagione estiva....the show must go on.........

585c4611-f441-418e-8ba9-5ca73b116cd0
« immagine » Il carnevale veneziano quest'anno è stato sotto tono la calata dei barbari è stata minore dell'anno scorso, anche perchè il programma non prevedeva un gran che tra campi e campielli , ma quasi tutta la kermesse è stata spostata all'arsenale con giochi d fuochi sull'acqua e spettacco...
Post
19/02/2015 12:35:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    12